Met - Via Cavour, 1 - 50129 Firenze
Reg. Tribunale di Firenze n. 4856 del 28/1/99
Direttore Responsabile: Gianfrancesco Apollonio Apollonio
Ufficio Stampa:
Michele Brancale (Coordinatore) , Tel. 055 2760343

 

Bilancio Metrocittà Firenze. I commenti delle forze politiche
Il dibattito nel Consiglio dedicato all'approvazione del documento di previsione 2017-2019

Il bilancio di previsione 2017-2019 della Città Metropolitana di Firenze è stato approvato con i voti della maggioranza del Pd. Contrari 'L'Altra Città' e 'Liste Civiche'. Fi non ha votato.
Per il Pd, il capogruppo Francesca Paolieri sottolinea "il grande lavoro fatto in un clima di collaborazione esemplare. Col nuovo bilancio abbiamo la possibilità di procedere con più certezza negli investimenti. La riforma degli enti locali è certamente da completare, ma la Città Metropolitana di Firenze non solo non rinuncia a sostenere le sue posizioni nel confronto con il Governo, ma si assume con decisione le sue responsabilità".
Per Riccardo Lazzerini (L'Altra Città) "ci sono 18 Consiglieri Metropolitani in cerca d'autore e, l'autore in cerca dello spartito. Parafrasando commedie di 'pirandelliana memoria', lo spartito che va cercando il Sindaco Metropolitano, avrebbe una certa utilità per trovare quell'identità mai espressa dalla Città Metropolitana". In questo contesto di "smarrimento cronico, tuttavia, esiste tanta buona volontà; apprezziamo la rapidità con la quale, quest'anno, si porta in discussione ed approvazione il bilancio 2017, investimenti 'teorici' ingenti (forse non a passo con la potenza organizzativa dell'ente, dopo la razzìa della Regione), apprezziamo i paracadute messi in bilancio per Polizia Metropolitana, Centri per l'Impiego, Protezione Civile".
L'Altra Città "non apprezza la pressione fiscale in un contesto sociale sempre più drammatico.
Purtroppo, in generale, scontiamo un peccato originale che ha , politicamente parlando, padri, figli e figliocci, corresponsabili di questo risultato".
Per Marco Semplici (Forza Italia) "è un traguardo eccezionale avere approvato il bilancio a gennaio. Buoni risultati sono conseguiti per i dipendenti e la messa in sicurezza delle scuole.
Problemi, invece, nei rapporti con la Regione e lo Stato che ci deve dire quale ruolo devono avere le Città Metropolitane. Per questo non partecipo al voto".
Anna Ravoni (Liste Civiche e Sindaco di Fiesole) ha detto di apprezzare "il lavoro degli uffici e della parte politica, anche con l'impegno sostenuto per i dipendenti della Protezione civile e del setotre lavoro. L'impressione è tuttavia che gli obiettivi di investimento siano difficilmente realizzabili. Ciò ci porta a esprimere un voto contrario, anche se continuiamo a sperare in un cambio di rotta".
Per Sandro Fallani (Pd e Sindaco di Scandicci) "questo primo bilancio del nuovo ente è di prospettiva, pur in un clima di incertezza. Il sistema tariffario inalterato. Si cogliere anche un alleggerimento della visione dell'ente che sul bando per le periferie ha coordinato l'azione pensando allo sviluppo del territorio".
Massimiliano Pescini, intervenuto nella Conferenza dei Sindaci in qualità consigliere delegato alla Viabilità della Metrocittà e di primo cittadino di San Casciano, ha sottolineato la ripresa degli interventi strutturali e manutentivi. Rimane il problema del personale che stiamo tentando di risolvere con incarichi ai professionisti esterni in caso di uffici che, rispetto al lavoro da condurre, si ritrovano con poche unità.

11/01/2017 16.46
Città Metropolitana di Firenze