Login

MET


Comune di Scandicci
Lavoro, formazione, città e tessuto economico: il Prefetto Alessandra Guidi in visita a Scandicci
Incontro nella mattina di martedì 23 febbraio 2021 con il Sindaco Sandro Fallani e la Presidente del Consiglio Comunale Loretta Lazzeri, poi visita all’Its Mita e ad aziende cittadine del settore della pelletteria
Le opportunità economiche e di lavoro offerte da una tra le zone produttive più importanti d’Europa, ma anche le attenzioni che un tessuto imprenditoriale ricco e articolato, sede di aziende del settore della moda di rilevanza internazionale con esportazioni in tutti i continenti, richiede in termini di tutele e sicurezza, specialmente in un periodo particolare come quello dell’emergenza sanitaria covid. Sono questi gli argomenti all’ordine del giorno dell’incontro che si è tenuto nella mattina di mercoledì 23 febbraio 2021 tra il Prefetto di Firenze Alessandra Guidi, il Sindaco di Scandicci Sandro Fallani e la Presidente del Consiglio Comunale Loretta Lazzeri, alla presenza del Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Scandicci Tenente Colonnello Gianfranco Cannarile e del Comandante della Polizia Municipale Giuseppe Mastursi, presso la sede provvisoria del Comune di Scandicci al Castello dell’Acciaiolo.

Durante la mattinata è stato affrontato anche il tema della formazione professionale, fondamentale all’interno di un tessuto produttivo avanzato come è quello cittadino, con un incontro all’Istituto tecnico superiore Its Mita, Made in Italy Tuscany Academy, alla presenza del Presidente Massimiliano Guerrini.

Per quanto riguarda i comparti del lavoro e delle imprese il Prefetto Guidi si è recata presso alcune sedi d’azienda del territorio di Scandicci assieme al Sindaco Sandro Fallani, che al termine della mattinata ha ringraziato per la visita e per l’attenzione alla realtà cittadina.

Il Prefetto ha espresso grande apprezzamento per la sinergia tra mondo delle istituzioni e realtà imprenditoriali di questo territorio. “Una sinergia”, ha detto il Prefetto Guidi, “che rappresenta motivo di orgoglio e specie in questo momento un segno di grande e concreta speranza per la ripartenza non solo di questa comunità ma di tutto il Paese”.

23/02/2021 14.29
Comune di Scandicci


 
 


Vai al contenuto