Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze icona met


IN PRIMO PIANO....

Comune di Firenze Dalla Torre di San Niccolò al Bastione di San Giorgio: a partire dal 24 giugno riaprono torri, porte e fortezze fiorentine
Il giorno in cui si festeggia il patrono di Firenze riapre al pubblico la Torre di San Niccolò (tutti i giorni fino al 30 settembre), dal 25 giugno Forte Belvedere e dal 26 giugno Torre della Zecca, Porta Romana, il Bastione di San Giorgio (tutti i sabati in alternanza) Torri, porte e fortezze: dal 24 giugno, in occasione della festa di San Giovanni Battista, patrono di Firenze, riapre al pubblico la Torre di San Niccolò, regina delle torri fiorentine, e a partire dal 25 giugno tornano visitabili anche le altre fortificazioni cittadine, dalla Torre della Zecca a Porta Romana fino al Bastione di San Giorgio. Una proposta di valorizzazione riproposta ogni estate dai Musei civici fiorentini e da MUS.E per permettere, a fiorentini e non, di scoprire la storia della città, del suo sistema difensivo e per godere di un panorama mozzafiato su Firenze.

La Torre di San Niccolò sarà visitabile tutti i giorni fino al 31 agosto dalle h17 alle h20 (e dal 1 settembre al 30 settembre dalle h16 alle h19; ultimo accesso mezz’ora prima della chiusura): l’accesso include la visita guidata, che dai piedi della torre consente di raggiungere la cima seguendo un vero e proprio viaggio nel tempo e arrivando a godere di un incredibile vista sulla città. Un’ascesa che consente di ammirare da una prospettiva privilegiata tutto il centro storico, comprese le Rampe del Poggi. Realizzate tra il 1872 e il 1876 nell’ambito del piano di allargamento dei vecchi confini cittadini, laddove un tempo sorgevano le mura difensive: mura di cui la porta di San Niccolò è oggi segno e testimonianza.

La riapertura della Torre di San Niccolò è seguita, a partire dal giorno successivo, 25 giugno, da un ricco programma di visite alle altre torri, porte e fortezze cittadine, in un percorso di valorizzazione dell’antico sistema difensivo che vedrà aperte – tutti i sabati, in alternanza – la Torre della Zecca, Porta Romana e il Bastione di San Giorgio. Un posto d’onore è assegnato ad una delle fortezze cittadine: la Fortezza San Giorgio, più noto come Forte Belvedere, sarà aperto al pubblico dal 25 giugno al 10 ottobre con le mostre temporanee Italiae. Dagli Alinari ai maestri della fotografia contemporanea e Pienovuoto. Massimo Vitali, con visite al luogo e alle due esposizioni tutti i venerdì e i sabati da giugno a ottobre. Non più soltanto un piccolo circuito di monumenti e architetture, ma sempre più un vero e proprio “museo diffuso” della storia e dell’architettura della città, un racconto unitario della cerchia muraria di Firenze e del suo sviluppo nel corso dei secoli, che va a comporre un disegno articolato e ambizioso di fruizione sistemica del centro storico, Patrimonio Mondiale UNESCO. Si potrà approfondire la storia di questi monumenti, le loro caratteristiche e funzioni nonché conoscere il loro rapporto con la città medievale e contemporanea in un viaggio nel tempo unico e affascinante, corredato da meravigliosi scorci panoramici su Firenze.

Il costo della visita (eccetto Forte Belvedere) è di €6 a persona, il pagamento dovrà essere effettuato in contanti sul luogo della visita. La partecipazione alle visite è gratuita per i possessori della Card del fiorentino.

Il costo della visita a Forte Belvedere è invece di €3 a persona (non residenti nel Comune di Firenze) o di €1,50 (residenti nel Comune di Firenze). Il solo accesso al Forte Belvedere (senza la visita) è gratuito.

La prenotazione è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni:
Tel. 055/2768224
Mail info@musefirenze.it

Attenzione: l’ingresso è consentito ai visitatori dagli 8 anni in su. L’ingresso è gratuito per minori di 18 anni, guide turistiche e interpreti, membri ICOM, ICOMOS e ICCROM.
Le visite saranno svolte in sicurezza e in piccoli gruppi secondo un preciso protocollo di contenimento dell’emergenza epidemiologica. Verranno sospese in caso di pioggia e non saranno accessibili ai disabili motori.

Torre San Niccolò

dal 24 giugno al 31 agosto tutti i giorni h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
dal 1 al 30 settembre tutti i giorni h16, h16.30, h17, h17.30, h18, h18.30

Torre della Zecca

26 giugno h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
17 luglio h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
7 agosto h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
28 agosto h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
18 settembre h16, h16.30, h17, h17.30, h18, h18.30

Porta Romana

3 luglio h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
24 luglio h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
14 agosto h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
4 settembre h16, h16.30, h17, h17.30, h18, h18.30
25 settembre h16, h16.30, h17, h17.30, h18, h18.30

Bastione San Giorgio
10 luglio h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
31 luglio h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
21 agosto h17, h17.30, h18, h18.30, h19, h19.30
11 settembre h16, h16.30, h17, h17.30, h18, h18.30
2 ottobre h16, h16.30, h17, h17.30, h18, h18.30

Forte Belvedere

Accesso dal 25 giugno al 10 ottobre da lunedì a venerdì h16/21, sabato e domenica h11/21. Visite guidate per giovani e adulti - tutti i venerdì e i sabati: giugno, luglio e agosto h17 e h18.30, settembre e ottobre h16 e h17.30

Laboratori gratuiti per famiglie, in collaborazione con Fondazione CR Firenze - tutti i giovedì, venerdì, sabati e domeniche: luglio e agosto h18, settembre e ottobre h17
23/06/2021 9.21 Comune di Firenze
Redazione di Met Ritrovato vivo il bambino scomparso a Palazzuolo
Era a tre chilometri da casa E' stato ritrovato vivo Nicola il bambino scomparso la scorsa notte da un casolare sull'Appennino a Palazzuolo dove vive coi genitori e il fratellino di 4 anni. Era a una distanza di tre chilometri da casa. Sarebbe stato rintracciato da un giornalista allertato da alcuni rumori. Le ricerche erano andate avanti tutta la notte.
Il sindaco di Palazzuolo sul Senio Philip Gian Piero Moschetti terrà un punto stampa in videoconferenza oggi alle ore 11 (dalla sede Unione dei Comuni Mugello, Borgo S. Lorenzo).
23/06/2021 10.03 Redazione di Met
Comune di Palazzuolo sul Senio Palazzuolo sul Senio: ritrovato vivo bimbo scomparso, sindaco Moschetti: gioia immensa, grazie a tutti
Mobilitazione generale fino a stamani
E' stato ritrovato vivo Nicola, il bimbo di 21 mesi scomparso da un casolare sull'Appennino a Palazzuolo dove vive coi genitori e il fratellino di 4 anni. Le ricerche erano andate avanti tutta la notte.
Il sindaco di Palazzuolo sul Senio Philip Gian Piero Moschetti afferma: "È davvero una giornata di gioia, un brutto episodio che ha tenuto tutti in ansia si è concluso nel miglior modo possibile. Un sforzo intenso e capillare che è continuato senza sosta per ore e ore, giorno e notte. Da due giorni non dormiamo, ma l'esito felice ci ripaga di qualsiasi sforzo. Un ringraziamento a tutti coloro che hanno preso parte alle ricerche: Carabinieri, Vigili del fuoco e Soccorso alpino, Prefettura di Firenze, Aeronautica e Guardia di Finanza, volontari di Protezione civile di Regione, Città metropolitana e locale mugellana e palazzuolese, i tanti volontari e persone che si sono mobilitate".
23/06/2021 12.21 Ufficio stampa Comune di Palazzuolo sul Senio

Città Metropolitana di Firenze Annuncio di Dario Nardella al Consiglio Metropolitano: "Il piccolo Nicola è stato ritrovato ed è vivo"
L'annuncio del Sindaco durante la seduta di questa mattina in Palazzo Medici Riccardi In apertura del Consiglio Metropolitano, il Sindaco Dario Nardella ha dato notizia del ritrovamento del piccolo Nicola, la cui scomparsa ha tenuto tutti nell'angoscia da ieri.
"Mi è appena giunta la bellissima notizia che Nicola, il bambino di 2 anni scomparso nel Mugello, è stato ritrovato ed è vivo", ha scritto poi Dario Nardella su Twitter. Il Sindaco ha ringraziato i Carabinieri e tutti coloro che hanno lavorato senza sosta per le ricerche. Tra questi ieri 18 squadre di volontari coordinati dalla Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze che, ha spiegato il cons. delegato Massimo Fratini, sono salite a 50 nel corso della notte e delle prime ore del mattino.
Dal Sindaco Dario Nardella un ringraziamento particolare al giornalista de 'La Vita in diretta' che ha ritrovato il bambino.
23/06/2021 10.02 Città Metropolitana di Firenze
Regione Toscana Bimbo ritrovato, il 24 giugno Giani consegna il Pegaso al sindaco Moschetti
Il Pegaso della Regione al sindaco di Palazzuolo sul Senio Gian Piero Philip Moschetti per l’impegno profuso nel ritrovamento del piccolo Nicola “Voglio dire grazie – ha detto il presidente Eugenio Giani- a tutti i soccorritori che in queste ore, lottando contro il tempo, hanno consentito il ritrovamento del piccolo. Il sindaco Moschetti rappresenta la comunità che in un grande sforzo si è impegnata per contribuire a questo meraviglioso lieto fine”

La cerimonia di consegna si svolgerà domani 24 giugno alle 12 nella sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati
23/06/2021 12.31 Regione Toscana
Comune di Empoli Empoli. Dante 700, terzo appuntamento con: ‘La morte misteriosa: Pia (Tolomei?)’
Il nuovo video del professor Piscini e le sue pillole dantesche Prosegue il viaggio in video online alla scoperta o riscoperta dell’eternità di Dante, il Sommo Poeta, grazie alla narrazione del professor Odoardo Piscini, in occasione delle celebrazioni dantesche.
Venerdì 25 giugno sarà trasmesso sui canali Youtube e social media del Comune di Empoli e dalle tv Clivo (canale 680) e Antenna 50 (canale 615), il terzo video, titolato La morte misteriosa: Pia (Tolomei?).

I VIDEO TITOLI – 1.Introduzione/Presentazione; 2.La faziosità intelligente: Farinata degli Uberti; 3.La morte misteriosa: Pia (Tolomei?); 4.Padre nostro; 5.Botoli, volti e lupi: contro i toscani; 6.La vanagloria: Oderisi da Gubbio; 7.Vergine madre; 8.Lo loco mio che vaca: contro il papato; 9.Il peso del gran manto: Adriano V; 10. Gola e lussuria: la femmina balba; 11.La misericordia divina: Manfredi di Svezia; 12.Le poppe scoperte: contro le donne fiorentine; 13. Il folle viaggio: Ulisse; 14. Il tragicomico: Malebolge.
23/06/2021 13.14 Comune di Empoli
Comune di Cerreto Guidi Il Sindaco interviene alla cerimonia per il nuovo cippo che ricorda la morte di 4 sottoufficiali in un incidente aereo avvenuto nel 1978 nelle campagne di Cerreto Guidi
Dopo la tragedia venne eretto un cippo che il passare del tempo ha però danneggiato Come riportano le cronache dell’epoca, erano le 8,20 del 27 febbraio 1978 quando un elicottero, un Agusta Bell 206 del 26° Gruppo “Giove” dell’aviazione leggera dell’Esercito partito dieci minuti prima dall’aeroporto di Pisa e diretto allo scalo di Peretola, precipitò in un profondo vallone a ridosso dell’abitato di Cerreto Guidi dopo aver urtato un cavo dei fili dell’alta tensione.

Persero la vita 4 giovani sottoufficiali Rosario Cavallo, Antimo Landolfo, Angelo Ajello e Aldo Della Fazia. A nulla valse il coraggioso tentativo di alcuni contadini della zona di estrarli dalle lamiere contorte del velivolo.

Dopo la tragedia venne eretto un cippo che il passare del tempo ha però danneggiato.

Per questo, su iniziativa degli ex appartenenti al 26°Gruppo squadroni “Giove” dell’Esercito, il cippo è stato restaurato con una nuova croce collocata sullo stesso. Il monumento riporta, inoltre, i nomi dei 4 caduti.



Nei giorni scorsi, alla presenza del Sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti, si è svolta una cerimonia per tenere a battesimo il cippo. Dopo gli onori ai 4 sottoufficiali, padre Alessandro Locatelli ha benedetto la croce, mentre sulla zona sorvolavano alcuni aerei per rendere omaggio ai caduti.



“E’una tragedia che ricordo personalmente-ha detto ai presenti il Sindaco Simona Rossetti- ero una bambina quando si verificò l’incidente con il generoso tentativo di alcuni contadini di salvare la vita ai giovani sottoufficiali. Mi fa piacere che il monumento sia stato recuperato per tenere vivo anche con la presenza di un cippo, il ricordo di quel fatto drammatico scolpito ancora nella memoria di tanti cerretesi”.
23/06/2021 11.49 Comune di Cerreto Guidi
Ospedale Pediatrico Meyer Meyer. Aggiornamento condizioni bambino ritrovato a Palazzuolo sul Senio
Sottoposto a una prima visita che ha rilevato la presenza di escoriazioni superficiali, ma le sue condizioni generali non destano particolari preoccupazioni Il bambino è arrivato all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze a bordo di una ambulanza per essere affidato alle cure dei medici del Pronto soccorso.

Il piccolo è già stato sottoposto a una prima visita che ha rilevato la presenza di escoriazioni superficiali, ma le sue condizioni generali non destano particolari preoccupazioni. Il piccolo verrà comunque trattenuto in osservazione in attesa di completare gli ultimi accertamenti.
23/06/2021 12.23 Ospedale Pediatrico Meyer
Regione Toscana Coronavirus: 50 nuovi casi, età media 42 anni. I decessi sono 4
Il tasso dei nuovi positivi è 0,36% Sono 50 in più rispetto a ieri i nuovi casi positivi in Toscana (45 confermati con tampone molecolare e 5 da test rapido antigenico), che portano a 243.984 i casi registrati dall'inizio della pandemia. I nuovi casi sono lo 0,02% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 50 nuovi positivi odierni è di 42 anni circa (14% ha meno di 20 anni, 32% tra 20 e 39 anni, 34% tra 40 e 59 anni, 14% tra 60 e 79 anni, 6% ha 80 anni o più).

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 150 (14 in meno rispetto a ieri, meno 8,5%), 32 in terapia intensiva (6 in meno rispetto a ieri, meno 15,8%).

I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 234.478 (96,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 6.813 tamponi molecolari e 6.990 tamponi antigenici rapidi, di questi lo 0,4% è risultato positivo. Sono invece 4.618 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui l'1,1% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 2.653, -6,9% rispetto a ieri.

Oggi si registrano 4 nuovi decessi: un uomo e 3 donne con un'età media di 87,5 anni.
Relativamente alla provincia di residenza, le persone decedute sono: 2 a Firenze, 1 a Siena, 1 a Grosseto.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale - relativi all'andamento dell'epidemia in regione.

Di seguito i casi di positività sul territorio con la variazione rispetto a ieri (45 confermati con tampone molecolare e 5 da test rapido antigenico). Sono 67.364 i casi complessivi ad oggi a Firenze (21 in più rispetto a ieri), 22.568 a Prato (2 in più), 22.998 a Pistoia (3 in più), 13.310 a Massa (2 in più), 24.648 a Lucca (3 in più), 29.215 a Pisa, 17.488 a Livorno (3 in più), 22.853 ad Arezzo (3 in più), 13.850 a Siena (8 in più), 9.135 a Grosseto (5 in più). Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Sono 26 i casi riscontrati oggi nell'Asl Centro, 8 nella Nord Ovest, 16 nella Sud est.

La Toscana si trova al 12° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 6.651 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 7.179 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 8.814 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 7.908, Pisa con 7.016, la più bassa Grosseto con 4.180.

Complessivamente, 2.503 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi (184 in meno rispetto a ieri, meno 6,8%). Sono 10.697 (203 in più rispetto a ieri, più 1,9%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 5.980, Nord Ovest 3.972, Sud Est 745).

Le persone guarite sono 234.478 totali (244 in più rispetto a ieri, più 0,1%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 234.478 (244 in più rispetto a ieri, più 0,1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

Sono 6.853 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 2.212 a Firenze, 596 a Prato, 627 a Pistoia, 525 a Massa Carrara, 666 a Lucca, 701 a Pisa, 416 a Livorno, 503 ad Arezzo, 332 a Siena, 184 a Grosseto, 91 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 186,8 x100.000 residenti contro il 214,9 x100.000 della media italiana (12° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (276,5 x100.000), Prato (232,8 x100.000) e Firenze (224,3 x100.000), il più basso a Grosseto (84,2 x100.000).

Si ricorda che tutti i dati saranno visibili dalle ore 18.30 sul sito dell'Agenzia Regionale di Sanità a questo indirizzo: www.ars.toscana.it/covid19.
23/06/2021 12.41 Regione Toscana
Comune di Firenze Balletto di Toscana Eventi estivi
A giugno e luglio un ricco programma di stage, laboratori e spettacoli di danza nella preziosa cornice dell'Anfiteatro Limonaia Villa Strozzi Il 25, 26 e 27 giugno presso l'Anfiteatro Limonaia Villa Strozzi tre giorni di attività per i più piccoli, dagli 8 ai 13 anni. Ogni giorno lezioni di danza classica, repertorio, e due laboratori di contemporaneo. Docenti Farida Faggi, Angela Rosselli, Roberto Doveri. Il 28, 29 e 30 giugno e il 1 e 2 luglio, altri cinque giorni di attività questa volta per i più grandi, dai 15 anni in su, con docenti provenienti da tutta Italia; Stefania Di Cosmo, Ektor Budlla, Sabrina Vitangeli, Cristiano Colangelo, terranno lezioni di classico, repertorio e punte, per un totale di quattro incontri al giorno. Inoltre ogni giorno due laboratori coreografici di contemporaneo con Philippe Kratz, Arianna Benedetti e Armando Santin.

Il 7 luglio, nel Chiostro di Santa Maria Novella per il Florence Dance Festival lo spettacolo "Ciquantuno"
coreografie di Beatrice Ciattini e Niccolò Poggini; Prima assoluta.
Progetto selezionato nell’ambito di “Twilight in the round” call del Festival rivolta ad artisti emergenti.
51 è un numero.
51 è un numero dispari.
51 è il numero dispari che viene usato come abbreviazione nel codice morse col significato di “auguri”
51 è un numero relativamente piccolo in rapporto all’infinità di numeri che esistono.
51 è anche il numero di donne uccise dal proprio compagno in Italia nel 2020.
51 adesso è un numero enorme.
Ancora troppe donne sono vittime innocenti di maltrattamenti e abusi di ogni genere.
Ce lo ricordano sul palco quattro danzatori e un tacco rosso. Dall’inizio alla fine della rappresentazione quel tacco tinto di sangue sarà lì – immobile e abbandonato, quasi fastidioso, eppure finirà per essere ignorato. Questa è la rappresentazione di 51 storie diverse, finite tutte nello stesso modo.

Maggiori informazioni per le prenotazioni e contatti sul sito ufficiale di Estate Fiorentina.

Estate Fiorentina > Balletto di Toscana: https://estatefiorentina.it/eventi/eventi-danza-2021/



23/06/2021 9.23 Comune di Firenze
Città Metropolitana di Firenze A1, al via da mercoledì 23 giugno il piano di consolidamento delle gallerie nel tratto tra Firenze Sud e Firenze Scandicci
Prevista l'esenzione del pedaggio per tutta la durata dei lavori sulle tratte interessate dai cantieri Nell’ambito del piano di interventi per il potenziamento e l’ammodernamento della rete che Autostrade per l’Italia ha avviato su tutte le tratte in gestione, a partire dalle 00:00 di mercoledì 23 giugno, prenderanno il via le attività all’interno delle gallerie Pozzolatico, Brancolano, Lastrone, Melarancio situate in carreggiata esterna tra il km 297+900 e il km 292+200, in direzione di Bologna, nel tratto compreso tra le stazioni di Firenze sud e Firenze Scandicci della A1 Milano - Napoli.
La percorribilità del tratto in direzione Bologna verrà garantita dalle due corsie presenti nel tratto di A1 complanare.
 
Le attività sono state condotte secondo gli standard di controllo delle gallerie introdotti in cooperazione con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (MIMS). Gli interventi sono stati progettati sulla base del piano di assessment nazionale condiviso con il Dicastero e sono stati progettati su 4 fornici con una previsione di intervento su circa 16000 metri quadrati. Gli interventi verranno eseguiti in modalità continuativa impiegando più squadre di maestranze impegnate su diversi turni – nel rispetto degli standard di sicurezza sul lavoro negli spazi ridotti dei fornici – per garantirne il completamento nel minor tempo possibile, entro il 31 agosto 2021.
 
Al fine di limitare l’impatto sulla viabilità e agevolare i flussi nel periodo delle lavorazioni, la Direzione di Tronco di Firenze di Autostrade per l’Italia ha pianificato, in condivisione con il MIMS e le Istituzioni Territoriali, un cronoprogramma che prevede la rimodulazione del cantiere nelle giornate in cui sono stimati volumi di traffico maggiori. Verrà inoltre predisposto un osservatorio giornaliero per valutare tutti gli impatti sul traffico e le eventuali ottimizzazioni.

PERCORSI ALTERNATIVI 
Durante il periodo dei cantieri, e fino al 31 agosto, la stazione di Firenze Impruneta rimarrà chiusa in entrata verso Bologna e in uscita per chi proviene da Roma.
In alternativa i veicoli leggeri provenienti da Roma con destinazione Impruneta potranno uscire a “Villa Costanza”, per poi rientrare in direzione Sud e raggiungere la stazione di Firenze Impruneta.
I mezzi pesanti provenienti da Roma con destinazione Impruneta potranno uscire alla stazione di Firenze Scandicci da cui rientrare in direzione di Roma, per raggiungere Firenze Impruneta.
Chi, invece, entra alla stazione di Firenze Impruneta ed è diretto verso Bologna, verrà obbligatoriamente deviato in direzione di Roma e potrà uscire alla stazione di Firenze Sud, da cui rientrare in direzione Bologna.
 
Si precisa che, per favorire la circolazione nei giorni di maggior traffico, nei weekend di agosto (dalle 12 del venerdì alle 22 della domenica) sarà resa disponibile una corsia supplementare al transito; durante tali giornate la stazione di Impruneta sarà regolarmente aperta.
 
AGEVOLAZIONI DI PEDAGGIO
In relazione ai maggiori tempi di percorrenza attesi, in accordo con il MIMS e nella piena collaborazione con gli Enti Territoriali, Autostrade per l’Italia ha previsto l’azzeramento del pedaggio, indipendentemente dalla modalità di pagamento utilizzata, dalle 00.00 del 23 giugno e fino alla conclusione degli interventi, per i seguenti percorsi:

INGRESSO a Firenze Scandicci e USCITA a Firenze Impruneta;

INGRESSO a Villa Costanza e USCITA a Firenze Impruneta;

INGRESSO a Firenze Impruneta e USCITA a Firenze Sud.

 
Sarà inoltre garantita l’esenzione del pedaggio per i seguenti tratti:
 
• Firenze Impruneta – Firenze Scandicci: per i percorsi con ingresso dalle stazioni di Chiusi, Valdichiana, Monte S. Savino, Arezzo, Valdarno, Incisa e Firenze Sud e uscita a Firenze Scandicci;
• Firenze Impruneta – Villa Costanza: per i percorsi con ingresso dalle stazioni di Chiusi, Valdichiana, Monte S. Savino, Arezzo, Valdarno, Incisa e Firenze Sud e uscita a Villa Costanza.
 
Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilita' e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti "My Way" in onda su Sky Meteo24 (canale 502 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre) e sui seguenti canali: sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple, sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.
22/06/2021 16.27 Società Autostrade - Città Metropolitana di Firenze

Comune di Montespertoli Montespertoli. Non numeri ma persone: parole e immagini di chi ha perso la vita sul lavoro
Alla Mostra del Chianti si sensibilizza sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro

"Non numeri ma persone" il titolo della mostra fotografica che si inaugurerà alla Mostra del Chianti domenica 27 giugno, in Sala del Consiglio alle ore 17.30. Nell'occasione sarà presentato anche il libro "Figlia di una vestaglia blu" che denuncia la dimensione del lavoro femminile, tra produzione e riproduzione sociale, tra sfruttamento e rivendicazioni di classe e di genere.

Presenti le Autorità cittadine, l'autrice del libro Simona Baldanzi e il tecnico della prevenzione dell'Asl Toscana Centro Matteo Micheli.

"Quando io e la mia collega, Assessora Alessandra De Toffoli, siamo stati contattati da Claudio dell'Associazione Toffolutti abbiamo accolto questa iniziativa proponendo di inserirla anche all'interno del programma dell'evento di maggior importanza che abbiamo, la Mostra del Chianti. Infatti la tematica che richiama è estremamente importante da sempre ma, alla luce dei recenti episodi che vedono coinvolti lavoratori, anche delle nostre zone, e pure chi difende i loro diritti, deve essere sicuramente evidenziata il più possibile. Vi invito a visitare questa mostra fotografica che dà volto e anima ai numeri che ascoltiamo nei notiziari. Mi preme ringraziare la sig.ra Lucia Crudeli che si è resa disponibile a concedere il proprio locale per l'allestimento di questa mostra in Piazza del Popolo, dimostrandosi sensibile all'argomento." spiega l'Assessore alle politiche del lavoro, Paolo Vignozzi.

Organizzata dall'Associazione Nazionale Ruggero Toffolutti per la sicurezza dei luoghi di lavoro che è attiva ininterrottamente dal 1998, anno della morte del giovane operaio che le dà il nome, ucciso da un infortunio alla Magona di Piombino, oggi Liberty Steel. Lo scopo statutario é quello della sensibilizzazione e viene perseguito con numerosi strumenti. Ha ottenuto importanti riconoscimenti, l’ultimo dei quali, in ordine cronologico, il conferimento, nel dicembre scorso, dell’onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica, attribuito motu proprio dal Presidente Sergio Mattarella a Valeria Parrini Toffolutti, attuale presidente onorario.

La mostra fotografica “Non numeri ma persone- parole e immagini di chi ha perso la vita sul lavoro” é patrocinata da Regione Toscana, Provincia di Livorno e Unicoop Tirreno. Ha lo scopo di dare un volto alle statistiche tratteggiando gli affetti e il futuro negato degli scomparsi.
Si tratta di un’iniziativa itinerante che dal 2009, anno dell’inaugurazione a Piombino, ha fatto registrare 82 allestimenti in Toscana, Emilia, Piemonte, Umbria, Lazio, Campania, Basilicata e Sardegna.

A Montespertoli si inserisce nel Progetto Fabio, realizzato in collaborazione con i familiari di Fabio Cerretani, il lavoratore morto alla Revet di Pontedera nel 2017.

La mostra sarà ospitata in Piazza del Popolo e rimarrà aperta da domenica 27 giugno fino domenica 4 luglio, dalle ore 9 alle ore 12.30 e dalle ore 15 alle 23.
23/06/2021 12.37 Comune di Montespertoli
Comune di Firenze Firenze. Ztl estiva, via libera della giunta comunale alla riattivazione da giovedì 24 giugno
L'assessore Giorgetti: "L'obiettivo è rendere il centro più vivibile per tutti anche grazie alle iniziative dell'Estate Fiorentina". Torna il parcheggio straordinario in San Lorenzo La ztl estiva scatterà da giovedì 24 giugno come uno dei numerosi interventi contenuti nel piano per la movida sostenibile presentato dal sindaco Dario Nardella e condiviso con il ministro dell'Interno Luciana Lamorgese e il prefetto di Firenze Alessandra Guidi. É quanto ha deciso questa mattina la giunta comunale approvando la delibera proposta dall'assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti. "Come abbiamo già spiegato ai rappresentanti delle categorie economiche Confesercenti, Confcommercio, Cna, Confartigianato e dei Ristoratori Toscani/TNI l'obiettivo della ztl non è quello di chiudere il centro, ma renderlo più vivibile per tutti, anche grazie alle iniziative dell'Estate Fiorentina. Un centro dove è piacevole andare, muoversi e partecipare agli eventi. La ztl rientra nel piano complessivo per la movida sostenibile che prevede più azioni che spaziano in diversi ambiti, dalla prevenzione delle situazioni critiche ai controlli, dalle iniziative culturali agli interventi riguardanti la mobilità". Nel programma dell'Estate Fiorentina sono infatti previsti numerosi appuntamenti nelle piazze e in altri luoghi del centro. Tra questi gli spettacoli di Musart in piazza Santissima Annunziata e nei cortili dell'Istituto degli Innocenti e della Facoltà di Lettere e Filosofia di piazza Brunelleschi; il Firenze Jazz Festival in diversi spazi e piazze in Oltrarno; le performance del Florence Dance Festival nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella; il cinema nel piazzale degli Uffizi grazie all'Associazione culturale Quelli dell'Alfieri; le manifestazioni del Genius Loci nel complesso munumentale di Santa Croce; la musica del Festival Intenational Italian Brass Week con concerti nella Basilica di Santa Maria Novella, Museo del Bargello, Museo Casa di Dante oltre che all'Abbazia di San Miniato a Monte e il fiume Arno; gli eventi di Secret Florence che si sono svolti in vari luoghi del centro come il Cinema La Compagnia, il Chiostro del Carmine e piazza Santa Croce; anche il Festival au Desert si svolgerà in parte in centro, per la precisione nel Chiostro di Santa Maria Novella; e infine piazza del Carmine ospiterà da stasera (e fino all'8 agosto) l'evento speciale Oltrarno Libro Aperto. Dal punto di vista del provvedimento, la ztl scatterà giorni di giovedì, venerdì e sabato in orario 23-3 e riguarderà la consueta area, ovvero: i settori della ztl diurna, ovvero A, B e O cui con l'aggiunta dei settori G e F validi solo per il provvedimento estivo. Si tratta rispettivamente delle aree di piazza Cavalleggeri-lungarno della Zecca Vecchia-piazza Piave e di quella dell’area di San Niccolò. In dettaglio si tratta delle strade del settore F comprese all’interno del seguente perimetro: via dei Bastioni (tratto via Ser Ventura Monachi-viale Poggi escluso), viale Poggi (escluso), viale Galilei (tratto viale Poggi-via San Leonardo, escluso), via San Leonardo (tratto viale Galilei-Schiaparelli inclusa), via Schiaparelli (inclusa), via San Leonardo (tratto via Schiaparelli-Costa San Giorgio inclusa), via di Belvedere (inclusa). Per tutelare il rispetto dei divieti saranno riattivate le porte telematiche poste ai confini della ztl comprese quelle a tutela del settore F di via dei Bastioni (possibile grazie all''inversione di senso di viale Poggi) e lungarno Cellini. Saranno predisposti anche controlli specifici della Polizia Municipale. Il provvedimento andrà avanti fino al primo finesettimana di ottobre compreso (quindi fino al 3 ottobre) come previsto dal dispositivo relativo alla ztl estiva. Per quanto riguarda la sosta, oltre alla conferma dei posti per i residenti in piazza del Carmine (provvedimento prorogato contestualmente all'iniziativa "sedie e tavolini" come la gratuità dell'inserimento in lista bianca dei mezzi diretti alle autorimesse commerciali tutt'ora in vigore) è prevista la riproposizione del parcheggio straordinario in San Lorenzo. In concreto si tratta della sospensione dalle 20.30 alle 24 di tutti i giorni feriali dell’area pedonale nella zona del Mercato di San Lorenzo, ovvero in via dell’Ariento, via Panicale (da piazza del Mercato centrale a via dell’Ariento) e via Sant’Antonino (da via dell’Ariento a piazza del Mercato Centrale) con la possibilità di sostare in via straordinaria via via che sarà ultimata la pulizia delle strade al termine del mercato (uscita dei mezzi da via Canto dei Nelli e piazza Madonna degli Aldobrandini). Sul tema della sosta l'assessore Giorgetti conferma che convocherà i rappresentanti di categorie e le autorimesse per valutare la possibilità di tariffe scontate per chi si reca in centro la sera. E conferma che ogni garage commerciale nella ZTL sarà raggiungibile a qualsiasi orario che in modo gratuito scaricherà la targa dell’auto transitata dal varco telematico. "Inoltre stiamo lavorando per potenziare il trasporto per potenziare il trasporto pubblico con una rimodulazione delle corse notturne e l'estensione delle linee nelle zone non servite dalla tramvia" conclude l'assessore Giorgetti. (mf)
22/06/2021 17.12 Comune di Firenze
Comune di Firenze Florence Dance Festival - Future Perfect
Dal 26 giugno nel Chiostro Grande di Santa Maria Novella la 32^ edizione del festival che unisce danza, opera, musica, film, eventi collaterali Future Perfect2 – La Potenza in Atto, (all’ennesima potenza) è proprio volto a sottolineare che mai come in questo momento gli effetti del futuro sono già in atto, che l’arte della danza conta sulle nuove generazioni e che tramite gli investimenti di oggi abbiamo la possibilità di condurre il percorso della danza italiana verso momenti migliori.

Il pubblico sarà accolto in un originale progetto architettonico intorno ad un palcoscenico circolare in-the-round che rispetta il distanziamento previsto dalle normative vigenti per assistere ad una programmazione con più di 20 spettacoli dei Performing Arts, tra danza, musica, opera e teatro.

Quest’anno il Florence Dance Festival porta con sé una nota di freschezza e originalità nel quadro della cultura della danza lanciando un inedito Call for Artists per coreografi e compagnie emergenti europee, dal titolo Twilight in the Round, un bando che ha la finalità principale di favorire la mobilità e lo scambio di artisti del panorama internazionale della danza.

Da più di 130 adesioni, 50 artisti e compagnie emergenti sono stati selezionati per esibirsi sul palcoscenico del FDF in 5 spettacoli dal 7 al 14 Luglio.

Maggiori informazioni e contatti sul sito dell'Estate Fiorentina.

Estate Fiorentina > Florence Dance Festival


23/06/2021 10.37 Comune di Firenze
Comune di Vinci Vinci. “Mangiaggiro”: degustare piatti tipici immersi nel paesaggio vinciano
Il 27 giugno prima edizione della camminata con street food e spettacoli itineranti Degustare piatti tipici, vini e birre artigianali di qualità, attraversando le magnifiche vigne e il mare di olivi che caratterizzano il territorio del Montalbano. È “Mangiaggiro”, l'iniziativa organizzata dall'associazione Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano - Colline di Leonardo, in collaborazione con giovani vinciani, associazioni, aziende agricole, produttori e artisti locali.

La prima edizione della manifestazione eno-gastronomica, in programma domenica 27 giugno, prevede una camminata a tappe con partenza dal campo sportivo di Ripalta a Vinci capoluogo. Il ritrovo è previsto alle ore 10 e si partirà suddivisi in gruppi di 20 persone, per via delle norme anti Covid-19.

L'evento è patrocinato dall'Amministrazione comunale di Vinci: “La Toscana diventata zona bianca dà finalmente la possibilità di organizzare eventi sul nostro territorio - affermano l'assessore comunale alle Attività produttive, Paolo Frese, e l'assessora alle Politiche giovanili, Mila Chini - Da parte dell'Amministrazione non possiamo che sostenere l'iniziativa e fare un plauso ai ragazzi vinciani da cui è partita l'idea, alle associazioni e a tutti coloro che si sono impegnati per realizzarla. È necessario ripartire per dare il giusto slancio all'economia locale duramente colpita dalla pandemia, ed è un ottimo segnale il fatto che lo si faccia tutti insieme, collaborando e mettendo insieme le forze e le capacità di tutti. Questo è un valore aggiunto da non sottovalutare, perché lavorando in rete si realizzano progetti e iniziative altrimenti difficili da organizzare”.

Il percorso di “Mangiaggiro” prevede soste all'agriturismo Casetta 1°, poi presso l'Apicoltura Cristofori, la Chiesa di San Pantaleo, l'agriturismo Monna Caterina, per tornare infine al punto di partenza. Oltre al buon cibo e alle bevande, ad ogni sosta si potrà godere di spettacoli e intrattenimento, messi in scena da Compagnia dell’Unicorno, La Valigia Blu, La Locanda dello Stabbiolo e Ass.Vinci nel Cuore. Gran finale con il concerto degli Arcambold.

L'evento sarà anche l’occasione per celebrare l’annuale Festa sociale della Strada dell’Olio e del Vino del Montalbano.

La manifestazione di domenica fa parte di un ciclo di eventi enogastronomici organizzati durante i fine settimana di giugno e andati già in scena il 12 e 18 del mese, con le apericene presso l'Apicoltura Cristofori e il Golf Bellosguardo.
23/06/2021 9.48 Comune di Vinci
Comune di Figline e Incisa Valdarno Collocata la nuova targa in memoria del Generale Dalla Chiesa. La sindaca Mugnai: “La legalità è un impegno quotidiano”
Un mese fa venne distrutta con un atto vandalico. Oggi la cerimonia di apposizione della nuova lapide che l’artigiano marmista Mauro Lazzerini ha donato alla comunità La notte del 23 maggio, una serie di atti vandalici nel centro di Figline colpirono anche la lapide dedicata alla memoria del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, nel giardino pubblico a lui intitolato in via Roma, danneggiandola irreparabilmente. Un mese esatto più tardi, una nuova targa ha ripreso il suo posto, tornando a rendere il giusto omaggio a un eroe civile simbolo della lotta alla mafia. Si è tenuta questa mattina la cerimonia di apposizione della nuova targa, alla presenza della sindaca del Comune di Figline e Incisa Valdarno Giulia Mugnai, dei rappresentanti di Libera Valdarno e di Mauro Lazzerini, l’artigiano marmista che ha generosamente donato la nuova targa alla collettività, facendosi carico di tutte le spese e della sua realizzazione.

Alla cerimonia era presente anche il signor Franco di Firenze, il benefattore che, senza rivelare ulteriori sue generalità, già all’indomani dell’atto vandalico si era offerto di coprire i costi della realizzazione di una nuova lapide, ponendo un’unica condizione: quella di fare in fretta. La sua generosità in questo caso non è servita, visto che il marmista ha voluto donare il proprio lavoro alla città, ma anche il signor Franco non ha comunque voluto far mancare la sua presenza.

“Oggi lanciamo un segnale di civiltà e compattezza in risposta a un gesto sconsiderato che non trova giustificazioni. L’indignazione di tutta la comunità e le tante offerte di aiuto che in queste settimane abbiamo ricevuto significano che la legalità è più che un simbolo: la legalità è un impegno quotidiano. In questi anni l’Amministrazione comunale ha promosso corsi di formazione sulla cultura della legalità per il personale del Comune e ha attivato numerosi progetti di sensibilizzazione nelle scuole, incontrando proprio da parte dei più giovani una forte partecipazione su questi argomenti. A questo proposito, partirà presto un progetto nato dalla collaborazione tra nove Comuni del Valdarno fiorentino e aretino e Libera Valdarno, il primo in Italia di questa portata, grazie al quale nel prossimo mese di agosto alcuni ragazzi delle scuole valdarnesi avranno l’opportunità di partecipare ai campi di formazione che l’associazione organizza all’interno dei beni confiscati alla mafia, promuovendo il riutilizzo sociale di terreni e immobili sequestrati alla malavita organizzata”, ha detto la sindaca Giulia Mugnai.
23/06/2021 13.12 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Non-profit in provincia di Firenze Premio Letterario Il Calamaio del Vicario - ProLoco Scarperia e Biblioteca Comunale di Scarperia
Prorogata la scadenza per l’invio del materiale inerente la prima edizione del Premio Letterario Il Calamaio del Vicario al 15 luglio 2021 ore 23:59 La Proloco di Scarperia, in collaborazione con la Biblioteca comunale, promuove la Prima Edizione del Premio Letterario Il Calamaio del Vicario.
Il tema di questa prima edizione è ispirato ad una frase di Rita Levi Montalcini: “Pensate al futuro che vi aspetta, pensate a quello che potete fare e non temete niente”; i contenuti dovranno essere inerenti al tema e quindi trattare di futuro, cambiamento, opportunità, nuovi inizi rispetto all’oggi segnato dalla pandemia.
Sono previste due sezioni, ognuna per categorie diverse:
Sez. 1 – Narrativa: componimento in prosa di massimo 25.000 (venticinquemila) battute spazi inclusi. Sez. 2 – Poesia: componimento poetico di massimo 40 (quaranta) versi.
Ogni sezione sarà a sua volta divisa in due categorie:
Categoria Giovani: partecipanti fino a diciassette anni
Categoria Principale: partecipanti dal diciottesimo anno di età compiuto al momento dell’iscrizione.
La scadenza per l’invio del materiale, da consegnare esclusivamente tramite email all’indirizzo ilcalamaiodelvicario@gmail.com, è fissata al 30 giugno 2021.
La premiazione dei vincitori per la categoria Principale e per la categoria Giovani di entrambe le sezioni sarà il giorno 8 settembre, in occasione della Festa del Diotto (rievocazione storica), a Scarperia (Scarperia e San Piero, Firenze) salvo cambiamenti dovuti alla situazione pandemica e comunque in base alle disposizioni del Decreto vigente al momento.
Le comunicazioni saranno sempre effettuate via mail all’indirizzo fornito nella scheda di iscrizione.
Il regolamento (All. A) e la scheda di partecipazione (All. B) sono scaricabili dai siti www.prolocoscarperia.it e www.comune.scarperiaesanpiero.fi.it.

23/06/2021 13.02 Non-profit in provincia di Firenze
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiusura per una notte il tratto Firenze Sud-Incisa Reggello in entrambe le direzioni
Nella notte tra il 26 e il 27 giugno Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire programmati lavori di potenziamento del tratto Firenze sud-Incisa, propedeutici alla realizzazione della terza corsia, previsti in orario notturno, dalle 21:00 di sabato 26 alle 7:00 di domenica 27 giugno, sarà necessario chiudere il tratto compreso tra Firenze sud e Incisa Reggello, in entrambe le direzioni, verso Roma e in direzione di Firenze/Bologna. Nella stessa notte, ma con orario 20:00-7:00, saranno chiuse anche le aree di servizio "Chianti ovest" e "Chianti est", situate all'interno del tratto.

In alternativa, si consigliano i seguenti itinerari:
verso Roma:
per le brevi percorrenze, dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Firenze sud, percorrere la viabilità ordinaria dove, per l'occasione, sarà predisposta segnaletica temporanea di colore giallo indicante "Roma" e rientrare sulla A1 alla stazione di Incisa Reggello, per proseguire in direzione di Roma;
per le lunghe percorrenze, si consiglia di uscire alla stazione di Firenze Impruneta, seguire le indicazioni per Siena, immettersi sul Raccordo Siena Bettolle SS326 e rientrare sulla A1 alla stazione autostradale di Valdichiana, per proseguire in direzione di Roma;
verso Firenze/Bologna:
per le brevi percorrenze, dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Incisa Reggello, percorrere la viabilità ordinaria dove, per l'occasione, sarà predisposta apposita segnaletica gialla indicante "Bologna" e rientrare sulla A1 alla stazione di Firenze sud;
per le lunghe percorrenze, si consiglia di uscire alla stazione di Valdichiana, prendere il raccordo Siena-Bettolle SS326 in direzione di Siena e rientrare sulla A1 alla stazione di Firenze Impruneta.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti "My Way" in onda su Sky Meteo24 (canale 502 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre) e sui seguenti canali: sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple, sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.

23/06/2021 11.15 Autostrade per l'Italia
Unione Comuni Valdarno Valdisieve Il teatro torna protagonista a Reggello
Cinque spettacoli per la rassegna estiva Insolito Excelsior Il teatro è di nuovo protagonista a Reggello con la rassegna estiva Insolito Excelsior.
Dopo lo stop della stagione invernale dovuto alla pandemia, da giugno ad agosto l’Excelsior propone un programma di appuntamenti che prevede anche il recupero di alcuni spettacoli non andati in scena nei mesi scorsi.
Come ormai è consuetudine, anche il cartellone estivo nasce dalla collaborazione fra l’Amministrazione comunale, la Cooperativa Teatro Excelsior e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus, che hanno lavorato fianco a fianco per riaprire il teatro al pubblico con un’offerta culturale di qualità.

Sono 5 gli spettacoli in programma. Il primo appuntamento domani, giovedì 24 giugno alle 21,15 con Atlante linguistico della Pangea di Sotterraneo, che si presenta all’Excelsior in anteprima regionale.
Nel mondo esistono “parole intraducibili”, concetti complessi raccolti in vocaboli unici che non esistono in altri idiomi. Queste brevi “lezioni di intraducibilità” sono divenute la traccia per uno spettacolo che mette in scena le parole stesse, trasformando un piccolo dizionario in una sorta di drammaturgia atipica. L’intero spettacolo è attraversato dall’impossibilità di dar corpo ad alcuni concetti a causa delle limitazioni Covid, che da pure restrizioni si trasformano in una risorsa scenica in grado di mettere in campo un pensiero sulle relazioni umane e l’incomunicabilità, ora che la nostra specie è posta di fronte alla necessità di cooperare davvero su scala globale.

Il secondo appuntamento, giovedì 8 luglio alle 21,15, è con Care selve di Aline Nari, prodotto da Aldes.
Uno spettacolo di teatro-danza e concerto lirico, che vuole essere un invito alla riscoperta della spiritualità della natura. Una prospettiva ecologista, il cui fulcro è la gratitudine e il rispetto del creato; uno stato in cui ritrovare il senso di appartenenza, in cui sentirci amati, ma anche percepire la responsabilità delle nostre scelte. Il repertorio musicale di Care selve attinge alla tradizione barocca e classica, proponendo brani per voce solista ove la natura è anticipatrice di questo amore.



Mercoledì 21 luglio alle 21,15 va in scena Farsi fuori (recupero della stagione invernale). Lo spettacolo si apre con una figura femminile che, davanti all’apparizione di un Arcangelo Gabriele che le annuncia la gravidanza, risponde con un rifiuto categorico. Giocoso e ironico, finalista al progetto In-Box 2019, lo spettacolo di Luisa Merloni ruota intorno alla scelta di essere madri in una società che vede una generazione di donne ritardare sempre più questo passo.

Giovedì 5 agosto alle 21,15 ancora un recupero dalla stagione invernale: Giro della piazza, di e con Andrea Brunetto, Max Pederzoli e Alessio Pollutri. Una commedia circense divertente, spettacolare e coinvolgente.
Un percorso ciclistico insidioso, che oggi vedrà in pista tre promesse del ciclismo italiano. Chi sarà il vincitore? Andrea Brunello, il ciclista veloce e snello, ma soprattutto bello o Tommaso, il ciclista dal grande naso? Per scoprirlo non resta che scendere in piazza e fare il tifo per il vostro preferito.

Il cartellone estivo si chiude domenica 8 agosto con L’ape teatrale, appuntamento itinerante all’aperto a cura di If Prana con inizio dalle 17 al Parco de Le Lastre, dalle 18,15 in piazza San Pietro a Cascia e dalle 19,30 da piazza Potente
La situazione contemporanea spinge a trovare nuove modalità di incontro culturale realizzabili secondo i parametri di sicurezza legati all’emergenza Covid-19.
L’ape teatrale vuole invitare gli spettatori a superare la paura che l’isolamento protratto nel tempo ha determinato, ricreando il senso di comunità grazie a nuove strategie di comunicazione teatrale, valorizzando gli spazi cittadini più adatti alla messa in scena di piccoli eventi teatrali all’aperto.

“Sono molto felice di presentare questa bellissima stagione estiva che recupera quella che non è potuta andare in scena questo inverno – afferma Adele Bartolini assessora alla Cultura del Comune di Reggello -. Finalmente si torna a respirare l'aria degli spettacoli dal vivo! Sarà un grande giorno per i reggellesi! Il teatro è magia e dopo questi mesi così duri ne abbiamo davvero bisogno".

“Siamo davvero felici – spiega il direttore della Fondazione Toscana Spettacolo, Patrizia Coletta – di tornare a presentare un programma di spettacoli in presenza all’Excelsior, un teatro seguito da tanti affezionati spettatori che nelle prossime settimane potranno finalmente vivere di nuovo, e insieme, la magia dello spettacolo dal vivo sia in platea che negli spazi all’aperto di Reggello. Da Sotterraneo ad Aline Nari, passando per la commedia circense Giro della piazza, questa estate l’Excelsior sarà, ancora una volta, luogo di incontro e scoperta, in grado di incantare, stimolare la riflessione e divertire con intelligenza”.

23/06/2021 12.40 Unione Comuni Valdarno Valdisieve

Unione Montana dei Comuni del Mugello Unione Montana dei Comuni del Mugello. Visita dell'Assessore al turismo della Regione Toscana Leonardo Marras all'Ambito turistico Mugello
Si è svolta nella mattinata di giovedì 17 giugno la visita dell'Assessore al Turismo Marras all'Ambito Mugello. Presenti i Sindaci e gli Assessori al turismo dei Comuni mugellani nonché le associazioni di categoria, le Pro Loco e le agenzie di incoming Prospettive future e ripartenza del turismo al centro del dibattito, al fine di migliorare l'offerta turistica territoriale, nell'ottica della nuova governance regionale che mette al centro la sinergia tra pubblico e privato.
Dalla storia dell'Ambito alla piattaforma digitale visittuscany, dalla ristrutturazione del sistema statistico ai centri commerciali naturali: tanti gli argomenti affrontati, in un'atmosfera di dialogo e ascolto reciproco, in un dibattito arricchito dalla partecipazione anche del Direttore di Toscana Promozione Turistica, Francesco Tapinassi, quello di Fondazione Sistema Toscana, Francesco Palumbo, e quello di ANCI Toscana Simone Gheri.
"Un'occasione importante per il nostro territorio e per le tante realtà private che hanno potuto far sentire direttamente la loro voce" - afferma il Sindaco di Scarperia e San Piero e Assessore al turismo dell'Unione Montana dei Comuni del Mugello Federico Ignesti - "L'Assessore Marras ha riconosciuto il lavoro svolto dal territorio nella costruzione dell'Ambito e nella collaborazione attiva con Toscana Promozione e Fondazione Sistema. Vi è piena consapevolezza da parte nostra e di Regione Toscana dei problemi da affrontare e delle questioni che rimangono da risolvere, consci del fatto che da parte pubblica vi debba essere lo sforzo di creare le migliori condizioni per iuno sviluppo turistico del Mugello".

Borgo San Lorenzo, 23/06/2021
23/06/2021 13.14 Unione Montana dei Comuni del Mugello
Questura di Firenze Senza patente girava in scooter con la cocaina nascosta nel casco e 1200 euro in tasca
Arrestato dalla Polizia di Stato Ieri sera, martedì 22 giugno, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, la Polizia di Stato ha arrestato un cittadino marocchino di 23 anni sorpreso con 12 dosi di cocaina.

Intorno alle 23.00 l’uomo è stato fermato da una pattuglia del Reparto Prevenzione Crimine Toscana mentre viaggiava a bordo di uno scooter su viale Fratelli Rosselli.

Durante il controllo il giovane, già noto alle Forze di Polizia, ha tenuto per tutto il tempo il casco ben stretto in mano, tanto da insospettire gli agenti che hanno scoperto in poco tempo un altro nascondiglio utilizzato per trasportare la droga.

La Polizia ha infatti trovato sotto l’imbottitura del casco un calzino con all’interno la cocaina già divisa in dosi.

Il 23enne, senza fissa dimora, girava inoltre con in tasca la somma di 1200 euro in contanti, denaro che per i poliziotti potrebbe essere frutto di attività illecita.

Per questo motivo il cittadino straniero, al quale è stata anche contestata la guida del ciclomotore senza patente, è finito subito in manette.
23/06/2021 12.11 Questura di Firenze
Non-profit in provincia di Firenze Proloco Scarperia e San Piero. Per i Venerdì in Villa Adami previsti due appuntamenti
Da giugno a settembre in Villa Adami si susseguiranno appuntamenti di musica, teatro, letteratura. Successo per gli spettacoli della prima settimana Seconda settimana di appuntamenti con “Venerdì a Villa Adami”, l’iniziativa proposta dalla locale Pro Loco e dal “CCN de’ Medici”, che valorizzerà una delle aree più belle di San Piero a Sieve, manifestazione che ha avuto il patrocinio del Comune di Scarperia e San Piero
Anche questa settimana saranno due gli appuntamenti previsti con quello consueto del venerdì e quello del sabato. Venerdì 25 Giugno musica protagonista con “Jazz standard band”, con un trio di eccezione composto da Franco Baggiani alla tromba, Alessandro Bruno alla chitarra e Alessandro Geri al contrabbasso. Il giorno seguente sarà la volta del concerto dei “Polimeri Variabili”, con musica prevalentemente funky (sempre alle 21 ma con ingresso gratuito).
La settimana seguente (il 2 luglio) vedrà protagonisti “I Geneticamente mortificati” in “Restauration. Siamo tornati di moda” monologo imperfetto sull'attualità, scritto da Marco Giavatto e diretto da Fulvio Ferrati.
L’accesso, regolamentato, agli spettacoli, avrà un costo di 8 euro a serata (4 euro il ridotto) tranne alcuni appuntamenti ove sia indicato specificatamente l’ingresso gratuito. Le serate hanno inizio alle 21, prevedono una prenotazione obbligatoria per mail a prolocosanpieroasieve@gmail.com o attraverso whatsapp al 3382562225 o al 3311090673.
23/06/2021 10.52 Non-profit in provincia di Firenze
Comune di Cerreto Guidi Cerreto Guidi. La poesia di Dante e la magia del teatro
L’Amministrazione comunale di Cerreto Guidi celebra i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta E’stata accolta dalla Regione Toscana la proposta progettuale presentata dal Comune di Cerreto Guidi, nella ricorrenza del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri, per la realizzazione di due spettacoli teatrali. In questo modo l’Amministrazione Comunale intende tributare un doveroso omaggio al Sommo Poeta attraverso due eventi di diverso carattere ed impostazione.

Il primo dei due appuntamenti teatrali curato dell’Associazione culturale “Arte in Scena”, si è tenuto nei giorni scorsi accolto con favore dal pubblico. E’ stato messo in scena uno spettacolo dedicato al Canto IV dell’Inferno – Il Limbo e il castello degli spiriti magni, iniziato con la retro-proiezione (su schermo in ferro battuto) di un primo filmato con voce narrante relativo alla Firenze trecentesca, alle opere dell’arte e dell’ingegno medioevali, alla situazione storico-culturale, agli artisti dell’epoca. L’attrice Marina Mariotti ha poi raccontato Dante come uomo, prima di dedicarsi ad una breve analisi del Canto scelto.

Il secondo evento si terrà invece venerdì 23 luglio alle ore 21,00 in Piazza Dante Desideri, partecipando al progetto “Atlante poetico della Toscana”, elaborato dall’Associazione Culturale Arca Azzurra nell’ambito del più ampio e articolato progetto “Attraversamenti Danteschi. Nuove geografie per un nuovo Umanesimo”. “L’Atlante poetico della Toscana”, che nasce dall’idea di portare la “Divina Commedia” nei territori, utilizzerà gli strumenti leggeri ed accattivanti del teatro ricorrendo ad una “coppia creativa” centrale costituita da un attore e da un musicista.

Per questi spettacoli sono stati complessivamente investiti € 4.500 coperti, in parte, con un finanziamento di € 1.500 della Regione Toscana.

“Cerreto Guidi vuole celebrare degnamente i 700 anni dalla morte di Dante- osserva il Sindaco Simona Rossetti- riteniamo sia importante creare delle occasioni utili per esaltare la grandezza di uno dei grandi simboli della cultura italiana nel mondo. Le due iniziative hanno il taglio e il livello per essere all’altezza del compito”.
23/06/2021 12.29 Comune di Cerreto Guidi
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiuso per una notte il tratto Barberino di Mugello-Calenzano
Nella notte tra il 26 e il 27 giugno Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire programmati lavori di pavimentazione, in orario notturno, dalle 22:00 di sabato 26 alle 7:00 di domenica 27 giugno, sarà chiuso il tratto compreso tra Barberino di Mugello e Calenzano, verso Firenze.
In alternativa, dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Barberino di Mugello, percorrere la SP8 dove, per l'occasione, sarà predisposta apposita segnaletica gialla indicante "Firenze", per rientrare sulla A1 alla stazione di Calenzano.

Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite i collegamenti "My Way" in onda su Sky Meteo24 (canale 502 Sky), su Sky TG24 (canali 100 e 500 Sky e canale 50 del digitale terrestre), su La7 e La7d (canale 7 e 29 del digitale terrestre) e sui seguenti canali: sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple, sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24.
23/06/2021 11.42 Autostrade per l'Italia
Comune di Firenze Deruba il cliente di un ristorante, arrestato dalla Polizia Municipale
L'uomo è stato trovato in possesso anche uno scooter e un cellulare rubati Deruba il cliente di un ristorante e viene trovato anche in possesso di uno scooter e di un cellulare rubati e per questo è stato arrestato dalla Polizia Municipale. É successo lunedì intorno alle 12.30 in zona Santo Spirito. Gli agenti della Polizia di Comunità in servizio nella zona hanno notato un uomo che stava cercando di sfuggire a due persone. Sono quindi intervenuti per capire la situazione e i presenti hanno raccontato loro che l'uomo aveva appena derubato il cliente di un ristorante. E durante la perquisizione gli agenti hanno ritrovato il borsello sottrratto e da ulteriori controlli è emerso che anche lo scooter e il cellulare dell'uomo erano rubati. Gli agenti hanno contattato i proprietari restituendo loro il maltolto. L'uomo, 48 anni straniero, è stato arrestato e ieri l'udienza per direttissima ha convalidato la misura cautelare e disposto l'accompagnamento in carcere in attesa del processo. (mf)
23/06/2021 13.10 Comune di Firenze
Redazione di Met Cinema, 70 appuntamenti in Manifattura Tabacchi. Film, concerti e incontri organizzati e promossi dalla Fondazione Stensen
Tra gli ospiti di luglio Bruno Bozzetto, Marco Tullio Giordana, Alex Neri, Susanna Nicchiarelli, Massimo Cantini Parrini, Giancarlo Cauteruccio Dal 25 giugno al 31 agosto la Piazza dell’Orologio di Manifattura Tabacchi diventa un cinema a cielo aperto con 200 posti a sedere per la rassegna “(non solo) Cinema in Manifattura”. Non solo cinema appunto, ma un vero e proprio spazio culturale curato dalla Fondazione Stensen, realizzato con la collaborazione di Manifattura Tabacchi insieme a numerosi partner locali e nazionali.

Tra i principali eventi una sezione dedicata ai cartoon d’autore insieme allo studio di animazione DogHead Animation, con un omaggio all’animatore di fama internazionale Bruno Bozzetto (presente in arena il 16 luglio), la consueta rassegna di cinema e psicoanalisi con il Centro Psicoanalitico fiorentino, i film italiani dell’ultima stagione (ospiti il costumista vincitore del David di Donatello, il toscano Massimo Cantini Parrini, la regista Susanna Nicchiarelli - il 17 luglio - e il regista esordiente Alessandro Tonda - il 24 luglio -, già aiuto regia di Stefano Sollima per Suburra), gli incontri a cura dell’Accademia della Crusca sulla lingua del cinema con film a seguire, un omaggio alle opere più recenti di alcuni registi fiorentini, una serata per Lorenzo Orsetti (12 luglio) e una per Erriquez della Bandabardò (27 luglio), una proiezione sui 40 anni della club culture e delle discoteche in Italia (Disco Ruin con ospiti Alex Neri, Francesco Farfa, Bruno Casini, il 5 luglio), oltre a presentazioni di libri di cinema (ospite Marco Tullio Giordana insieme ad Andrea Bigalli) e alcuni incontri sul contemporaneo, in collaborazione con Associazione Andrea Mi e Ied Firenze.

Il programma di (non solo) cinema in Manifattura ospita anche alcuni festival, a partire dalla serata finale dell'African Diaspora Cinema Festival (26 giugno), all'opening del Festival au Desert (30 giugno), prodotto da Fabbrica Europa, al BANFF Centre Mountain Film Festival (open air il 6 luglio).

Il programma è suddiviso in tre fasce orarie: alle 19:00 gli incontri (gratuiti), alle 21:30 le proiezioni cinematografiche (ingresso 6 euro) e in alcune serate alle 23.00 i live-set (info e programma su www.stensen.org).

Manifattura Tabacchi si propone come centro di sperimentazione del contemporaneo a Firenze, volto a promuovere le contaminazioni, la produzione delle arti visive e performative e delle discipline scientifiche che si manifesta attraverso l’incontro e la collaborazione, all’interno dei suoi luoghi, tra artisti, curatori, scienziati, architetti, attori indipendenti e istituzionali e si configura come un prototipo della sua destinazione finale negli spazi della Factory, il cuore pulsante di Manifattura che aprirà nel 2022.

Inaugurazione dell’arena venerdì 25 giugno alle ore 21:00 con la banda musicale della Panatella, protagonista del corto Omelia Contadina di JR e Alice Rohrwacher e con il nuovo film di Quentin Dupieux, Mandibules, protagonista una mosca gigante.

Il cortometraggio Omelia contadina è un'azione cinematografica che attira l'attenzione sulla sparizione della cultura contadina e la distruzione del paesaggio agrario, violato dal proliferare di monoculture intensive che stanno plasmando interi territori, compreso quello toscano. La serata si aprirà con la compagnia La Panatella (Libera Orchestra di Musica Popolare) che suonerà dal vivo l’omelia del mondo contadino, trasfigurazione allegorica del funerale dell’agricoltura contadina, la cui tradizione millenaria è oggi salvaguardata da poche braccia, minacciate dall’incombere dello sfruttamento incondizionato di territori e colture.
Seguirà Mandibules, film diretto da Quentin Dupieux che racconta la storia di Jean-Gab e Manu, due amici sempliciotti e senza un soldo in tasca. Per guadagnare un po' di denaro i due accettano di consegnare una valigia per conto di un cliente sconosciuto, così da ottenere una ricompensa pari a 500 euro. Per compiere la missione i due rubano un'auto, ignari di quello che troveranno all'interno del bagagliaio.


Le sezioni della rassegna nel dettaglio:

Animade in Italy - Dietro le quinte del mondo dell’animazione

a cura di DogHead Animation

Una sezione per rendere omaggio a DogHead Animation, il più grande studio di animazione 2D italiano, con sede proprio dentro la Manifattura Tabacchi. DogHead fa parte del gruppo ForFun Media, un network di aziende specializzate nella produzione e realizzazione di serie animate. Il primo ed ambizioso obiettivo di DogHead è stato quello di riportare l’animazione 2D in Italia, realizzando progetti dal forte valore creativo che spaziano da serie animate, lungometraggi, a videoclip.

Nell’ambito della rassegna è in programma una serata, in collaborazione con Studio Bozzetto, partner insieme a DogHead del gruppo For Fun Media, durante la quale sarà proiettato Allegro ma non troppo, film del 1976 a tecnica mista, prodotto e diretto da Bruno Bozzetto, che sarà presente alla proiezione (16 luglio). Dichiaratamente ispirato al classico disneyano Fantasia, il film è composto da sei episodi animati (più un finale composto da diversi cortometraggi di pochi secondi), ciascuno accompagnato da un celebre brano di musica classica, inseriti in un film-cornice girato dal vero, in bianco e nero.


Buio in sala

Il Cinema e la Psicoanalisi hanno spesso trovato spazi d’incontro durante il Novecento: nasce da qui l’idea di portare in sala uno psicoanalista che guarda, ascolta e commenta un film insieme al pubblico, per favorire la percezione e l’ascolto delle risonanze interiori suscitate dalla pellicola. Quattro i film in programma: Un figlio, Lacci, Che fine ha fatto Bernadette e Parasite che sarà proiettato nella special edition bianco e nero (mai vista prima al cinema).


La lingua del cinema

L'Accademia della Crusca torna a partecipare attivamente alle iniziative culturali organizzate dalla Fondazione Stensen. Per l'estate 2021, il programma è quello di un ciclo di incontri all'aperto che abbini riflessioni linguistiche a proiezioni cinematografiche. I film proiettati saranno Caos calmo, Incantesimo napoletano, Caruso Pascoski, Le conseguenze dell’amore.


Made in Florence

Sezione dedicata ai film di registi fiorentini. Saranno proiettati Looking for Negroni di Federico Micali, Patti in Florence di Edoardo Zucchetti, L’occhio di vetro di Duccio Chiarini, Io sono di Martina Biagi.


Manifattura italiana

Ciclo di film italiani dell’ultima stagione. In programma a Luglio Miss Marx e The Shift. In occasione di Miss Marx, saranno presenti la regista Susanna Nicchiarelli e il costumista Massimo Cantini Parrini, recente trionfatore al David di Donatello proprio con Miss Marx. Per il film The Shift sarà presente il regista Alessandro Tonda.


La fine del mondo / Il Paese delle meraviglie

Dopo un anno passato a osservare la fine del mondo come lo conosciamo, il collettivo In fuga dalla bocciofila propone una rassegna per entrare in una dimensione nuova, dove tutto è possibile. Sei film per sei serate le cui parole chiave sono: meraviglia, cambiamento, trasformazione, futuro. Da Good Times, il rivoluzionario lungometraggio dei Safdie Brothers con Robert Pattinson che porta il genere thriller a una nuova velocità, a Una donna promettente, esordio alla regia di Emerald Fennell e protagonista agli Oscar 2021 per il modo nuovo e senza filtri di affrontare il tema della violenza di genere; da Forza Maggiore di Ruben Östlund e la sua visione disincantata della famiglia tradizionale a Holy Motors, surreale capolavoro dell'enfant terrible del cinema francese Leos Carax; fino a Un lungo viaggio nella notte di Bi Gan, incursione in una Cina onirica tra sogno e memorie applaudita a Cannes, e Border - creature di confine, favola contemporanea sulla diversità firmata da Ali Abbasi e ambientata tra le creature selvagge che popolano i boschi svedesi.


Malati di cinema

Il meglio uscito al cinema nelle ultime due stagioni, particolarmente sofferte a causa della chiusura dei cinema per la pandemia. In programma C’era una volta a Hollywood, La vita che verrà, Un altro giro, The father, Nuevo Orden, I profumi di Madame Walberg e le anteprime di The man who sold his skin e Jodorowsky’s Dune.


Omaggio a Wong Kar Wai

Regista sperimentale e profondo innovatore del linguaggio cinematografico, saranno 6 i film del cineasta cinese che verranno proiettati in arena: As tears go by, In the mood for love, Anegli perduti, Days of begin wild, Hong Kong Express, Happy toghether.


Eventi speciali

Tra gli eventi speciali, in programma Disco Ruin. 40 anni di club culture italiana, il documentario dedicato alla storia delle discoteche in Italia. Scritto e diretto da Lisa Bosi e Francesca Zerbetto, il film traccia la parabola discendente di queste “cattedrali del divertimento”. Saranno ospiti i deejay Alex Neri e Francesco Farfa insieme a Bruno Casini.

Nel mese di luglio anche la serata “Ogni tempesta inizia con una singola goccia”, dedicata a Lorenzo Orsetti (Orso), il giovane fiorentino che ha combattuto a fianco della milizia curda in Siria, dove è rimato ucciso. E poi una serata per ricordare Erriquez, pseudonimo di Enrico Greppi, cantautore e chitarrista italiano, leader del gruppo folk fiorentino Bandabardò.

E ancora un appuntamento sul cinema e la censura realizzato insieme al Gabinetto Vieusseux con la proiezione di Salò o le 120 giornate di Sodoma di Pier Paolo Pasolini. Infine, un appuntamento sul cinema e teatro in VR, in collaborazione con il Teatro della Pergola, nell’ambito del quale sarà proiettato Così è (o mi pare) di Elio Germano, che ha adattato l’opera teatrale di Pirandello Così è (se vi pare) al linguaggio della Realtà Virtuale.


Storie di Firenze

Il blog Storie di Firenze (www.storiedifirenze.it) sbarca a teatro, dal vivo, ad agosto. I personaggi intervistati dal blog si racconteranno sul palco della manifattura Tabacchi in collaborazione con l’associazione Lo Stanzone delle Apparizioni e con la partecipazione dell’attrice Daniela Morozzi e del direttore di Storie di Firenze Jacopo Storni.

Dal benzinaio al calzolaio, dalla paninara al maestro di tennis, dall’albergatore vittima del Covid-19 all’infermiere in prima linea nelle terapie intensive, dalla donna uscita vincitrice dalla battaglia col tumore al ragazzo cresciuto coi genitori eroinomani. Undici fiorentini raccontano la loro vita e le loro intimità, il loro lavoro e le loro passioni. Si mettono a nudo per farsi conoscere e far conoscere un pezzo di città. Persone comuni, persone qualunque ma che non sono affatto persone qualunque, che raccontano la loro vita quotidiana e le battaglie che hanno affrontato e che hanno reso più bella la loro esistenza. Le storie saranno narrate in prima persona sul palcoscenico direttamente dai protagonisti.


Info:

Tutte gli incontri e le proiezioni si tengono nella Piazza dell'Orologio di Manifattura Tabacchi - Ingresso da Via delle Cascine 35 - Firenze


Accesso, prenotazioni e prezzi:

Tutti gli eventi serali (film, concerti, festival) sono a pagamento salvo dove diversamente indicato.

Prezzi € 6,00 intero / € 4,00 ridotto (Circuito Firenze al Cinema, Polimoda, Accademia Belle Arti, Card Residente di Manifattura tabacchi e convenzioni)

Prevendite online su liveticket.it/stensen (€ 0,60 diritti di prevendita)

Prevendite in Manifattura ogni giorno dalle 19:30 (è sempre possibile acquistare i biglietti dei giorni successivi anche alla cassa dell'arena).

In caso di pioggia verrà comunicato l’eventuale annullamento tramite i canali social di Manifattura Tabacchi e Stensen entro le ore 20:00 del giorno stesso. I talk si terranno in ogni caso, al coperto. I biglietti in prevendita vengono rimborsati entro 5 giorni dall'evento annullato.


Il programma potrebbe subire variazioni.

Tutti gli aggiornamenti saranno pubblicati in tempo utile sui nostri siti e sulla pagina Facebook.

L'arena è organizzata secondo i protocolli Covid-19 più aggiornati. Si consiglia di acquistare il biglietto in prevendita per evitare code e assembramenti alla cassa. È richiesta all’accredito la compilazione di un modulo con i propri dati.
23/06/2021 10.28 Redazione di Met
Redazione di Met Gioielli nascosti: la conservazione delle piante acquatiche del Padule di Fucecchio
Visite all'idrofitario ed esposizione dell'erbario (domenica 27 giugno) “Gioielli nascosti” è una iniziativa volta a far conoscere le piante acquatiche del Padule di Fucecchio e l’attività di conservazione che il Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus sta portando avanti da oltre 20 anni per scongiurare l’estinzione a livello locale di molte di esse.
Gioielli nascosti perché, ad eccezione delle ninfee, da tutti conosciute, le piante acquatiche sono spesso di piccole dimensioni e poco note al pubblico: molte di esse si sviluppano sotto la superficie dell’acqua, mentre altre sono legate ad habitat rari, come le torbiere.
Non di meno la presenza di queste piante ha una influenza elevatissima su molte altre componenti biotiche dell’ecosistema palustre: dagli invertebrati acquatici a pesci come la tinca ed il luccio, che prediligono gli habitat costituiti da praterie sommerse di miriofilli e potamogeti.
A causa di un ampio ventaglio di fattori di origine antropica le piante acquatiche sono complessivamente in drammatico declino e numerose specie sono oramai estinte a livello locale.
Grazie alla collaborazione di esperti botanici ed appassionati il Centro di Ricerca ha monitorato la presenza di idrofite nel Padule di Fucecchio, nel Lago di Sibolla e nei “vallini” delle Colline delle Cerbaie, attivando progetti di conservazione con vari altri soggetti di ricerca (Università di Pisa, Scuola Normale S. Anna di Pisa, Orto Botanico di Pisa, Istituto Agrario di Pescia).
Oggi l’associazione è impegnata nel delicato compito di mantenere in coltivazione (in acquari e mastelli) varie specie in grave pericolo o addirittura già estinte localmente in natura.
Domenica 27 giugno (ore 9-12 e 15,30-18,30) queste piante saranno esposte al pubblico e tutti gli interessati potranno visitare l’Idrofitario del Padule di Fucecchio realizzato nel Parco del Centro Visite della Riserva Naturale; sarà esposto anche il prezioso erbario del Padule di Fucecchio custodito dal Centro.
L’evento, ad ingresso libero, è organizzato dal Centro di Rcerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio Onlus in collaborazione con l’associazione Amici del Padule di Fucecchio; info tel. 0573/84540, email fucecchio@zoneumidetoscane.it, pagine web www.paduledifucecchio.eu.
23/06/2021 12.11 Redazione di Met
Questura di Firenze Firenze. Danneggia un’auto e un ciclomotore in strada: i residenti danno l’allarme e la Polizia interviene subito
E' avvenuto ieri sera, martedì 22 giugno, intorno alle 22:30 Ieri sera la Polizia di Stato è intervenuta in via San Jacopino dove intorno alle 22.30 era stato segnalato un uomo che aveva danneggiato un’auto ed un ciclomotore parcheggiati in zona.

A dare l’allarme alle Forze di Polizia sono stati i residenti affacciati alle finestre dopo aver sentito un grande frastuono in strada.

Le volanti hanno subito verificato che uno scooter era stato gettato a terra, mentre da un’utilitaria era stato divelto e portato via uno specchietto retrovisore.

Secondo quanto ricostruito l’autore dell’inspiegabile gesto, dopo aver agito, era entrato in un appartamento della zona dove gli agenti sono andati subito a bussare.

Un uomo ha aperto la porta e sul pavimento, all’ingresso dell’abitazione, c’era proprio lo specchietto retrovisore appena strappato dalla macchina in strada.

Ultimati gli accertamenti, un cittadino peruviano di 30 anni è finito in Questura dove è stato sottoposto a fermo per identificazione e al momento denunciato per danneggiamento aggravato
23/06/2021 12.18 Questura di Firenze
Unione Montana dei Comuni del Mugello Unione Montana dei Comuni del Mugello. Cicloturismo, Granfondo Mugello ora è percorso permanente
120 km e quattro tappe sui pedali in un paesaggio che affascina Pedalare e ammirare paesaggi e scorci di grande bellezza e fascino. E' ciò che potranno vivere tutti gli amanti del cicloturismo in Mugello. Prende vita infatti un'altra iniziativa che unisce sport e turismo: la“Granfondo cicloturistica del Mugello”. In attesa del restyling e rilancio di “Mugello in bike-Distretto ciclotuiristico”, già conosicuto dai ciclisti, il territorio mugellano propone il percorso permanente della Granfondo, manifestazione cicloturistica che si tiene verso fine giugno, che si snoda per 120 Km in 4 tappe, con partenza e arrivo da Scarperia e San Piero: 1^ tappa Monte di Fò; 2 ^ tappa Firenzuola; 3^ tappa Palazzuolo sul Senio; 4^ tappa Borgo S. Lorenzo.

Granfondo cicloturistica: percorso, tappe e punti controllo

Il percorso permanente si sviluppa per 120 km, e un dislivello di circa 2300 mt, con quattro tappe. A Scarperia e San Piero (partenza e arrivo) e negli altri quattro punti “di controllo” è prevista la timbratura della 'carta di viaggio' consegnata alla partenza (dopo verifica della corretta iscrizione). All’arrivo, con l’ultimo timbro, il ciclista riceverà un gadget omaggio.

La partenza è dal centro storico del comune di Scarperia e San Piero (presso la sede della Pro loco di Scarperia o il Bar Sport), con apposizione del 1° timbro, poi si costeggia il lago di Bilancino e si sale verso il passo della Futa. Qui, in località Monte di Fò, si trova la 2^ tappa. Si riscende verso Firenzuola, 3^ tappa, per poi proseguire direzione Palazzuolo sul Senio, meta della 4^ tappa. Da qui, attraverso il passo del Paretaio e quello della Sambuca, si raggiunge una posizione panoramica dalla quale lo sguardo si distende nella piana romagnola, addirittura in giornate particolari fino a scorgere il mare, si scende verso valle e superato Borgo San Lorenzo si torna al punto di partenza, nel centro storico di Scarperia e San Piero (esclusivamente presso la sede della Pro loco di Scarperia).

Il ciclista potrà decidere di intraprendere questa esperienza in qualsiasi giorno dell’anno, tenendo conto che raggiungendo vette di oltre 1000 mt, nel periodo autunnale e invernale, si potranno incontrare situazioni meteorologiche e di viabilità sfavorevoli. Lungo tutto il tracciato sono presenti strutture di ristorazione e ricettive per ospitare chi intenda coprire il tracciato in più giorni.

La Granfondo cicloturistica è un'escursione libera su strade aperte al traffico, pertanto è obbligo rispettare le norme del Codice della Strada.

“La 'Granfondo cicloturistica del Mugello-percorso permanente' si colloca in un progetto più ampio, quello del 'Mugello in Bike' attualmente in fase di rinnovamento che - afferma il Sindaco di Scarperia e San Piero e Assessore al Turismo dell'Unione Montana dei Comuni del Mugello Federico Ignesti - prevede, oltre all’estensione del tracciato, anche la registrazione della propria performance tramite smartphone. L'idea di proporre e strutturare il tracciato della GFM nasce da un'iniziativa degli organizzatori, la ASD Mugello Toscana Bike, in collaborazione con l'Unione Montana dei Comuni del Mugello – continua l'assessore Ignesti -, con l'intento di creare un percorso permanente percorribile in totale autonomia, in qualsiasi momento dell'anno, in uno o più giorni, permettendo di soffermarsi ad apprezzare i paesaggi, i sapori e tutto ciò che il territorio offre ai visitatori”.

“Dalla manifestazione ormai consolidata, la Granfondo del Mugello, nasce questo percorso permanente che – afferma invece Marco Vonci, presidente dell'ASD Mugello Toscana Bike Distretto - non solo ha lo scopo di valorizzare il cicloturismo ma anche quello di far risaltare un territorio vocato da sempre al ciclismo e al turismo slow. La nostra associazione, Mugello Toscana Bike, lega da sempre il proprio lavoro sullo sport a quello della sicurezza stradale, dell'inclusione, della solidarietà e della valorizzazione del territorio di cui porta il nome”.


Tutte le info a breve su: www.mugellotoscanabike.it
23/06/2021 13.29 Unione Montana dei Comuni del Mugello
Fondazione Orchestra della Toscana Ultimi concerti con l'ORT nelle Ville. Quattro appuntamenti con l'Orchestra più il debutto del nuovo programma firmato Ort Attack, dedicato a Piazzolla
Il cartellone di Ville e Giardini incantati si chiude con l'ultima produzione all'insegna di giovani talenti e la musica di Mozart. Appuntamento alla Petraia già sold-out; ultimi biglietti disponibili per Borgo San Lorenzo, Artimino e Cerreto Guidi. Nel Palazzo mediceo di Seravezza il nuovo concerto di ORT Attack Salutiamo il mese di giugno con il finale di cartellone nelle Ville medicee. La quinta edizione della rassegna estiva – che ha collezionato un esaurito dopo l'altro – giunge al termine con l'ultima produzione in programma. Protagonisti due giovani talenti del panorama musicale, secondo la tradizione dell'ORT, solita dedicare il cartellone estivo al debutto di nuovi nomi.
Sul podio lo svizzero Marc Leroy-Calatayud, fresco di nomina all'Orchestra di Cannes come artista in residence per la Stagione 21-22. Assistente alla direzione all'Opera National de Bordeaux dal 2016 al 2019, è molto attivo nel repertorio operistico e grande sostenitore della condivisione musicale. Nel 2009 ha fondato Quipasseparlà, un'orchestra sinfonica giovanile, con l'obiettivo di rendere la musica classica accessibile a tutti con mezzi diversi, tra concerti in ospedali, case di riposo e alla mensa dei poveri.
Con l'ORT dirige la solista Miriam Prandi. Mantovana, classe 1990, vincitrice del Primo Premio assoluto al Rahn Musikpreis di Zurigo, si divide tra violoncello e pianoforte. In questa occasione impugna l'archetto nelle Variazioni su un tema rococò di Cajkovskij. Nell'aria riecheggia la musica di Mozart, a cui si ispira lo stesso Cajkovskij. In apertura la raccolta di danze pensate per l'Idomeneo e a chiusura la scintillante ed euforica Sinfonia Haffner, nata dall'arrangiamento di una serenata, commissionata da Sigmund Haffner, figlio del defunto borgomastro di Salisburgo che sei anni prima aveva già commissionato a Mozart la celebre Serenata K.250.
Apre la serie di concerti l'appuntamento con Passaggi Festival nel Parco della Villa Pecori Giraldi di Borgo San Lorenzo lunedì 28 giugno ore 19.00 (ingresso gratuito su prenotazione). Poi seguono le ultime serate dedicate alle Ville medicee: martedì 29 giugno alla Villa “La Ferdinanda” di Artimino; mercoledì 30 alla Villa di Cerreto Guidi e giovedì 1 luglio alla Petraia di Firenze (già esaurita). Inizio concerti 21.15; biglietto da €8,00 a €10,00 euro (+ eventuali commissioni).
Chiude il cartellone di “Ville e Giardini incantati 2021”, l'ensemble d'archi ORT Attack nel nuovo programma TANGO 2021 #PIAZZOLLA! che debutta in questa stagione. Nel centenario della nascita di Astor Piazzolla il gruppo da camera, capitanato dal primo violoncello Luca Provenzani, presenta un programma esclusivo sul grande compositore argentino. Con il concerto sabato 3 luglio al Palazzo mediceo di Seravezza (che ha registrato il tutto esaurito nel giro di pochi giorni), parte il mini tour del gruppo, con ben 7 repliche in giro per la Toscana, programmate fino a settembre.


Link foto: bit.ly/ultime-ville-ort






Il programma nel dettaglio:


Orchestra della Toscana
MARC LEROY-CALATAYUD direttore
MIRIAM PRANDI violoncello
Wolfgang Amadeus Mozart / Idomeneo, ballabili K.367
Pëtr Il'ic Cajkovskij / Variazioni su un tema rococò op.33
Wolfgang Amadeus Mozart / Sinfonia n.35 K.385 “Haffner”
durata 70 minuti circa / non è previsto intervallo



Passaggi Festival
LUNEDÌ 28 GIUGNO Borgo San Lorenzo, Villa Pecori Giraldi ore 19:00
Ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili È necessaria la prenotazione online su www.eventbrite.it oppure telefonica al numero tel. 055 0681726, attivo da lunedì a venerdì 10-13. Info teatro@orchestradellatoscana.it

Ville e Giardini incantati
MARTEDÌ 29 GIUGNO Artimino, Villa medicea La Ferdinanda ore 21:15
MERCOLEDÌ 30 GIUGNO Cerreto Guidi, Villa medicea ore 21:15
GIOVEDÌ 1 LUGLIO Firenze, Villa medicea La Petraia ore 21:15 (biglietti esauriti)
Biglietti da €8,00 a €10,00 (+ eventuali commissioni) acquistabili alla Biglietteria del Teatro Verdi, online su www.ticketone.it, nei punti vendita del Circuito Box Office, e sul luogo prima del concerto se non esauriti in prevendita.

  • **

TANGO 2021 #PIAZZOLLA!
ORT Attack ensemble d'archi
musiche di Astor Piazzolla e Carlo Gardel.
durata 60 minuti circa / non è previsto intervallo

Ville e Giardini incantati
SABATO 3 LUGLIO Seravezza, Palazzo mediceo ore 21:15 (biglietti esauriti)
Repliche 8 luglio Villa Collemandina (Lu), 10 luglio Poggibonsi, 1 agosto Gambassi Terme, 2 agosto Scarlino, 5 agosto Figline Valdarno, 27 agosto Monteriggioni, 2 settembre Firenze.
23/06/2021 10.56 Fondazione Orchestra della Toscana
Asl Toscana Centro - Pistoia L’Infermiere di Famiglia diventa realtà anche nella Montagna Pistoiese
Attivo in nove zone a casa dei pazienti e in ambulatorio E’ diventato realtà anche nella Montagna Pistoiese l’Infermiere di Famiglia e di Comunità: il modello organizzativo regionale che punta a rafforzare la continuità assistenziale sul territorio nell’ambito delle cure primarie garantendo ai cittadini la salvaguardia della loro salute in tutto l’arco della loro vita. Date le peculiarità del territorio montano, con una prevalenza di popolazione anziana, tale modello organizzativo, nell’ultimo anno, è stato implementato: l’area della Montagna è stata suddivisa in nove zone e ciascuna di queste è gestita da un Infermiere di Famiglia.

Di seguito le zone e gli Infermieri che vi operano:



Abetone, Nesti Elena

Cutigliano, Catinari Paola

Lizzano, Ducci Doriana

S. Marcello, Castelli Miriana

Campotizzorro, Tesi Daniela

Maresca, Saulea Lucia

Prunetta, Motroni Gloria

Sambuca , Bartoletti Lucia

Pracchia, Rioli Sonia



coordinati da Patrizia Fontani e coadiuvati dalle infermiere Federica Fattorini e Camilla Gaggioli, con il supporto delle OSS Simona Castelli, Paola Arcangeli e Frida Petrolini.



Ad ogni infermiere è stato affidato un gruppo di popolazione identificato geograficamente, sulla cui presenza può contare ciascun assistito. In stretta collaborazione con la Medicina Generale l’Infermiere monitora l'aderenza terapeutica e l’empowerement degli utenti e, allorchè necessarie, attiva le consulenze infermieristiche. Si occupa, inoltre , della formazione dei caregiver e delle persone di riferimento, partecipa alla prevenzione secondaria attraverso la sanità d’ iniziativa e collabora alle strategie assistenziali di continuità ospedale-territorio.



I pazienti possono essere già in carico al servizio infermieristico per le cure domiciliari e per le cure palliative integrate o per le patologie croniche, ma sono seguiti anche i pazienti non conosciuti che hanno in atto una patologia acuta.

L’ Infermiere di Famiglia e Comunità risponde ai bisogni di salute della popolazione di uno specifico ambito territoriale prevalentemente a domicilio ma anche in ambulatorio.



Spiega Erica Gualtieri coordinatrice infermieristica del presidio integrato ospedale-territorio L. Pacini: “il vero valore aggiunto è rappresentato dal fatto che l’Infermiere di Famiglia stabilisce con le persone e le comunità rapporti affettivi, emotivi e legami solidaristici che diventano parte stessa della presa in carico e questo genera anche una personalizzazione della cura”.



Promosso dal Dipartimento Infermieristico e Ostetrico, diretto dal dottor Paolo Zoppi, il modello è ormai diffuso in tutti territori ricompresi nell’Azienda Usl Toscana centro; si è dimostrato efficace anche per meglio orientare le persone e le famiglie nella complessa rete dei servizi territoriali facilitandone l’accesso e la continuità assistenziale.



Con la presenza dell’Infermiere di Famiglia e di Comunità possono anche essere evitati molti accessi inappropriati in Pronto Soccorso con i relativi disagi per i pazienti.

La presenza dell’Infermiere di Famiglia nella Montagna Pistoiese si è dimostrata fondamentale anche durante l’emergenza sanitaria da Covid-1, sia come figura sanitaria di riferimento sia per far arrivare a “casa” degli assistiti, soprattutto i più fragili, le cure e le attenzioni necessarie.



“Questo nuovo modello organizzativo – sottolinea Paolo Cellini, direttore dell’assistenza infermieristica ed ostetrica dell’area pistoiese- pone al centro la persona con i suoi reali bisogni e mette in rete tutte le forze, i mezzi e le strategie necessarie per offrire una risposta il più possibile vicina alle reali necessità e ai bisogni del paziente stesso”.
23/06/2021 11.43 Asl Toscana Centro - Pistoia
Comune di Vinci Festival Fuciniano: ancora posti disponibili per venerdì 25 giugno
Manca poco al primo evento dal vivo in cui saranno presentati inediti del poeta L’Amministrazione comunale di Vinci informa che ci sono ancora posti disponibili per il primo evento dal vivo del Festival Fuciniano 2021. L’appuntamento è fissato per venerdì 25 giugno alle ore 21.30 nella splendida piazza Guido Masi, ai piedi del castello dei conti Guidi a Vinci.

Sul palco salirà il professor Silvano Salvadori che presenterà alcuni testi teatrali (e non solo) di Renato Fucini assolutamente inediti rinvenuti durante lunghe ricerche. Ad accompagnare lo studioso empolese, ci sarà l’attore Andrea Giuntini, con letture e drammatizzazioni dei testi che vengono svelati al pubblico per la prima volta.

L’iniziativa è a ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti a sedere e si svolgerà nel rispetto delle norme anti Covid-19. Per questo è necessaria la prenotazione che potrà essere effettuata al numero di telefono 0571 933285 oppure via email scrivendo a ufficioturistico@comune.vinci.fi.it.

È obbligatorio l’uso della mascherina.
Per ulteriori informazioni:

www.festivalfuciniano.it
23/06/2021 11.46 Comune di Vinci
Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci Mostra "Simone Forti. Senza fretta": ogni giovedì performance in occasione della mostra al Centro Pecci
Da giovedì 24 giugno In occasione della mostra "Simone Forti. Senza fretta" a partire dal 24 giugno e per ogni giovedì (fino al 5 agosto compreso) si terranno negli spazi del Centro Pecci alcune performance storiche dell'artista come Scramble, Sleepwalkers/Zoo Mantras, Song of the Vowels, Cloths e Rollers. Un'occasione per conoscere più da vicino il lavoro di Simone Forti, figura chiave nello sviluppo della performance dalla fine degli anni Cinquanta a oggi.
Le performance si terranno alle ore 18.00 e alle ore 21.00. Il Centro Pecci ogni giovedì avrà il seguente orario di apertura: dalle ore 12.00 alle ore 23.00
Simone Forti emigrò a Los Angeles, con la sua famiglia originaria di Prato, nel 1938. A lei e alla sua opera seminale, dal 19 giugno al 29 agosto 2021 il Centro Pecci dedica la prima grande mostra in un museo italiano: Senza fretta a cura di Luca Lo Pinto ed Elena Magini. Senza fretta è stata concepita come un grande paesaggio, con uno speciale display progettato in stretta collaborazione con l'artista che mostra l'evoluzione naturale del suo lavoro con uno sguardo politico e personale al tempo stesso.
A partire dagli anni Sessanta Simone Forti ha portato avanti un lavoro pionieristico e sperimentale, che si fonda sull'esperienza del corpo come mezzo di conoscenza. La sua opera si è declinata attraverso una vasta gamma di media diversi, dalla pittura al disegno, dal video al suono, tuttavia l’espressione fisica praticata attraverso la danza, e in particolare la capacità di improvvisazione del corpo, costituisce la chiave fondamentale del suo lavoro.

Ulteriori informazioni su www.centropecci.it
23/06/2021 11.01 Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci
Comune di Empoli Empoli. Dopo le verifiche sulla presenza di nidi al via la rimozione degli alberi malati
Prosegue l'iter per la messa in sicurezza del patrimonio arboreo: a ogni esemplare rimosso corrisponderà un reimpianto. Interessati 33 alberi Prosegue, dopo le ulteriori verifiche sulle piante da parte dell’esperto, l’iter per la messa in sicurezza degli alberi e per la contemporanea ricostituzione del patrimonio arboreo rimosso, nelle aree dove l’amministrazione comunale di Empoli ha compiuto controlli trovando situazioni di pericolo e rischio per l’incolumità pubblica.
L’intervento di abbattimento sulle piante segnalate dall’agronomo al termine di un ennesimo esame, sarà preceduto da controlli in merito alla presenza sugli alberi da abbattere di nidificazioni a seguito dei quali si conosceranno le date dei prossimi interventi.

L’incarico viene dato a un esperto del Ce.T.R.A.S, Centro Toscano Recupero Avifauna Selvatica, che nei prossimi giorni, partendo da piazza Don Minzoni, controllerà la presenza dei nidi e, se saranno trovati, indicherà a quale specie di uccelli si riferiscono. Dalla tipologia del volatile sarà determinato il periodo in cui si potranno abbattere gli esemplari segnalati. Senza dimenticare che dal 1 settembre è consentito sempre l’abbattimento in quanto non ci sono prescrizioni normative.
Una volta saputo quando sarà possibile procedere la ditta incaricata dal Comune potrà effettuare gli abbattimenti che si concentreranno su Viale IV Novembre, Piazza Matteotti, Piazza Don Minzoni e un albero a Pagnana.

Secondo i nuovi esami dell’agronomo Giovanni Morelli su Viale IV Novembre devono essere effettuati 19 abbattimenti anziché 22, rispetto alla precedente verifica. Saranno ripiantati su lato ferrovia sia dove verranno abbattuti sia dove saranno tolte le ceppe. Sul lato del Viale dove si trovano le abitazioni saranno realizzate intorno ai tronchi aiuole quadrate di un metro e mezzo di lato, togliendo l’asfalto e mettendo terra e ghiaino per far respirare le radici.

In Piazza Matteotti stabiliti 8 abbattimenti anziché 17; in piazza Don Minzoni 5 abbattimenti anziché 3. Inoltre anche a Pagnana è previsto un albero da abbattere, lungo la strada che costeggia la scuola.

In totale saranno 33 le piante abbattute. Altrettanti alberi saranno piantati dove sono stati abbattuti, questo non sarà possibile sul lato case del Viale IV Novembre. Per molte altre piante sono previste ulteriori verifiche da qui a uno e due anni.

L’assessore all’ambiente Massimo Marconcini: “Dopo un lungo iter di verifiche e controlli, dopo un'ampia condivisione di questo percorso, insomma dopo tutti i passaggi doverosi ci troviamo adesso costretti a rimuovere alcuni esemplari di piante che non garantiscono la sicurezza dei cittadini. Dopo vari monitoraggi esperti ci chiedono di rimuovere situazioni di pericolo, al posto di quegli alberi pianteremo esemplari più giovani che cresceranno e garantiranno continuità paesaggistica. Come detto in passato reimpianteremo alberi anche in luogo delle piante soppresse in passato e quindi al posto delle ceppe rimaste. Mentre sulla parte del viale dal lato delle abitazioni ogni esemplare sarà messo in una propria aiuola protetta che impedisca per il futuro l'urto dei veicoli in sosta. Ci teniamo molto al patrimonio arboreo e assicuriamo una manutenzione costante e attenta».
23/06/2021 10.50 Comune di Empoli
Comune di Pistoia Pistoia. Sabato apertura della Casa-studio Fernando Melani con visita gratuita su prenotazione
Le prenotazioni devono essere effettuare entro le 13 di venerdì 25 giugno al numero verde di Pistoiainforma Sabato 26 giugno, alle 11.00, sarà possibile vedere la Casa-studio dell'artista pistoiese Fernando Melani con visita accompagnata, per massimo sei persone. Le prenotazioni devono essere effettuate entro le 13 di venerdì 25 giugno al numero verde di Pistoiainforma 800 012146.

Al fine di garantire il rispetto delle misure per il contenimento del Covid-19, il punto di ritrovo del gruppo è fissato alla biglietteria del Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, in via Sant’Andrea 18, alle 10.50, dove i partecipanti alla visita troveranno ad accoglierli il personale del museo e la guida che li accompagnerà a Casa Melani.

Per garantire la massima qualità e sicurezza della visita, i visitatori saranno invitati ad attenendosi alle misure di sicurezza previste. L’ingresso e la visita, a cura di Artemisia Associazione Culturale, sono gratuiti.
23/06/2021 10.20 Comune di Pistoia
Comune di Firenze Firenze. Pacchetto Scuola a.s. 2021/22
Approvata la graduatoria provvisoria anno scolastico 2021/2022 Con Determinazione Dirigenziale nr. 3883/2021 è stata approvata la graduatoria provvisoria degli/delle idonei/e al bando, in quanto in possesso dei requisiti previsti dallo stesso. La graduatoria è consultabile al link sotto riportato.

I/Le dichiaranti che hanno presentato domanda di partecipazione al bando possono inoltrare ricorso avverso entro e non oltre i 15 giorni successivi dalla sua pubblicazione, ovvero entro il 06 luglio 2021.

Maggiori info contributo Pacchetto scuola: https://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servizio/incentivi-economici-individuali-per-il-sostegno-al-diritto-allo-studio


23/06/2021 9.26 Comune di Firenze
Comune di Prato Prato. “Le città del futuro”
Arte, Tecnologia, Responsabilità Sociale, Circolarità, Forestazione, Ruralizzazione, Rigenerazione Urbana L’arte contemporanea come strumento di dialogo e lettura di una società in continua evoluzione e oscillazione: tra eccessi di abbandono alla novità consumistica da un lato e rifiuto del progresso in nome di una illusoria purezza delle origini dall’altro.

Sabato 26 giugno, ore 11.00, si tiene il webinar “Le città del futuro | Arte, tradizione e innovazione”, in diretta sui canali Facebook e You Tube di @cittadiprato, un incontro che cercherà di focalizzare sulle sfide della società contemporanea di fronte all’evoluzione tecnologica: stretta tra eccessi di abbandono alla novità consumistica da un lato e rifiuto del progresso in nome di una illusoria purezza delle origini dall’altro.. “Le città del futuro” è promosso dal Comune di Prato, in coordinamento con la Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana e con l’Associazione “Arte Continua”.
Interverranno sul tema: Hans Op de Beeck, un artista che si esprime attraverso video, installazioni, acquarelli, ma anche testi e scenografie per il teatro, esplorando tutte le forme d’arte possibili; con la sua opera crea ambienti sensoriali in cui lo spettatore si può immergere, mondi paralleli, usando la finzione come strumento per parlare della realtà. Eike Dieter Schmidt, Direttore Galleria degli Uffizi; Alessio Beltrame, Direttore Organizzazione, Pianificazione e Sviluppo progetti della Fondazione Ugo Bordoni; Paolo Barberis, co-fondatore Nana Bianca; Flavia Marzano, Vice-presidente Start-up Roma; Beatrice Magnolfi, presidentessa Teatro Politeama, già Sottosegretaria all’innovazione; Franco Losi, Cinello; Giuliano Gori, imprenditore e collezionista. Modereranno l’incontro: Benedetta Squittieri, Assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Prato; Mario Cristiani, Presidente Associazione Arte Continua APS.
Questo il concept intorno al quale ruoterà il dialogo de “Le città del futuro | Arte, tradizione e innovazione”: Le popolazioni del mondo sembrano affrontare il futuro sempre con una forte attrazione verso la novità, soprattutto se fruibile in senso consumistico, ma col rischio di uno sradicamento ed una perdita di coscienza di sé. Oppure, all’opposto, con una resistenza al cambiamento, spesso motivata dalla paura per la contaminazione, che si fonda su stereotipi di purezza e antichità delle proprie radici. Come si può vivere la storia come chiave di lettura e sostegno per l’attualità e non come freno? E si può al tempo stesso produrre innovazione ed arte contemporanea, con la coscienza di non vivere solo il presente ma di avere un passato e di dover lasciare un futuro a chi verrà dopo di noi?
Il webinar, trasmesso in diretta Facebook e YouTube sui canali di @cittadiprato, fa parte del ciclo di incontri “Le città del futuro”, promosso dal Comune di Prato in coordinamento con la Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana e con l’Associazione “Arte Continua”.
L’evento si svolge in collaborazione con Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Prato che, tramite la piattaforma Im@teria, lo rende disponibile ai propri iscritti e consente, se fruito tramite la suddetta piattaforma, di ottenere due crediti formativi per l’aggiornamento professionale degli architetti.
Questo ciclo di incontri si tiene in parallelo alla presenza a Prato dell’opera SHY, dell’artista inglese Antony Gormley, collocata nella centrale e storica Piazza del Duomo dal 19 dicembre 2020 e fino al luglio 2021, su iniziativa di Comune di Prato, Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, Associazione Culturale Arte Continua. Alta quasi 4 metri e realizzata con 3600 kg di ghisa, SHY porta in una piazza del XVIII secolo i materiali e i metodi della rivoluzione industriale: silente e immobile, SHY ci invita a prendere coscienza della nostra posizione, costantemente in movimento nello spazio e nel tempo, in un mondo in continua evoluzione stretto sempre più da problematiche urgenti di natura ecologica, ma che può contare anche su conoscenze e possibilità tecnologiche una volta impensabili. “Le città del futuro” sono quindi dialoghi fra artisti della comunità internazionale con amministratori pubblici, imprenditori, economisti, urbanisti, direttori di istituzioni culturali e altri autorevoli protagonisti del nostro tempo. Una serie di incontri, per capire quale ruolo può avere l’arte contemporanea nel porsi come occasione di stimolo e, al tempo stesso, come strumento, per dare sostanza ad un idea di città del futuro.
Al ciclo di incontri, inaugurato a gennaio con l’artista Loris Cecchini, hanno dato la loro adesione gli artisti Maria Thereza Alves, Tomas Saraceno, David Tremlett, Daniel Buren, Tobias Rehberger, Hans Op de Beeck, Antony Gormley.

23/06/2021 12.48 Comune di Prato
Ordine Professioni Infermieristiche Firenze-PT Corsi di inglese a prezzo agevolato per gli infermieri di Firenze e Pistoia
Attivata la convenzione con l’Ordine che dà diritto a varie scontistiche Gli iscritti all’Ordine interprovinciale delle Professioni Infermieristiche di Firenze-Pistoia potranno beneficiare di un listino scontato con la Wall Street English. È stata siglata nei giorni scorsi una convenzione con questa realtà formativa, uno dei leader mondiali nel campo, che permette agli iscritti a Opi Firenze-Pistoia di beneficiare di alcuni sconti sui corsi di inglese. Nello specifico, si tratta degli sconti del 30% dal prezzo di listino su tutti i percorsi Personal English, del 30% dal prezzo di listino su tutti i percorsi WSE online, del 20% dal prezzo di listino su tutti i percorsi English Fit Executive Premium e del 20% dal prezzo di listino sul percorso business Market Leader Executive by Wall Street English.

Wall Street English offre obbiettivi personalizzati e flessibilità di frequenza. Ogni studente ha la possibilità di programmare le attività secondo le proprie esigenze e seguire un ritmo individuale di studio. Inoltre, lezioni multimediali online e incontri in piccoli gruppi con insegnante, dai contenuti mirati, volti ad acquisire e migliorare le competenze linguistiche in ambiti personali e professionali specifici.

A garantire la qualità dei percorsi formativi concorrono insegnanti con certificazione Celta e/o Tefl, con pluriennale esperienza di formazione nei vari settori aziendali.

Le scontistiche della convenzione (attiva fino al 24 maggio 2022) non sono cumulabili con altre iniziative e promozioni in corso.

Per ulteriori informazioni contattare Alessandra von Arx: avonarx@wallstreet.it
23/06/2021 10.25 Ordine Professioni Infermieristiche Firenze-PT
Comune di Pistoia Pistoia. Approvato all’unanimità il bilancio di esercizio 2020 della Società della Salute Pistoiese
Nella seduta di lunedì 21 giugno Nella seduta di lunedì 21 giugno il consiglio comunale ha approvato all’unanimità il bilancio di esercizio 2020 della Società della Salute Pistoiese. Alla votazione erano presenti 26 consiglieri, appartenenti ai gruppi di Pistoia Concreta, Fratelli d’Italia, Forza Italia – Centristi per l’Europa, Lega Salvini Premier, Gruppo Misto, Amo Pistoia, Pd, Pistoia Comune.

Il documento è stato presentato e illustrato da Anna Maria Celesti, vicesindaco e assessore alle Politiche di tutela e promozione alla salute, nonché presidente della Società della Salute Pistoiese.

La presidente Celesti ha aperto il proprio intervento ringraziando, oltre al direttore Daniele Mannelli, anche lo staff tecnico e amministrativo della Società della Salute, i nove sindaci che ne fanno parte con gli assessori delegati, il presidente della commissione consiliare competente e tutti i consiglieri che la compongono.

Per quanto riguarda il conto economico al 31 dicembre 2020, Anna Maria Celesti ha evidenziato che il valore della produzione è stato di 21.929.713 euro, con un incremento di più di 2.200.000 euro rispetto all’anno precedente. Se allargato il confronto al 2017, si tratta di un importo superiore di circa 6.500.000 euro rispetto al valore della produzione al 31 dicembre 2017 e di circa 4 milioni di euro rispetto al valore della produzione previsto in fase di predisposizione del bilancio previsionale dell’annualità 2020. L’incremento di produzione rispetto al 2017 è cagionato dal progressivo conferimento di attività di ambito socio-assistenziale da parte dei Comuni soci (in modo particolare assistenza educativa familiare, assistenza scolastica e assistenza domiciliare) e dall’incremento di progetti finanziati dal Fondo sociale europeo.

«L’attività del 2020 – ha proseguito Anna Maria Celesti – è stata condizionata in maniera determinante dalla pandemia Covid-19, la quale ha influito sull’erogazione dei servizi ordinari, determinandone un decremento, ma allo stesso tempo ha comportato l’attivazione di servizi supplementari, avviati in base a disposizioni regionali e finanziati in vario modo».

Tra le molti voci illustrate, la presidente della Società della Salute Pistoiese ha ricordato le risorse (140.479 euro) assegnate dalla Regione alla Società della Salute per l’attivazione di misure necessarie a garantire un supporto agli anziani; alcuni interventi specifici svolti a beneficio dei centri diurni per persone con disabilità (per 138.455 euro); le risorse aggiuntive (179.205 euro) erogate per sostenere gli enti gestori delle strutture semi-residenziali per persone con disabilità che, a causa dell’emergenza, hanno affrontato gli oneri derivati dall’adozione di sistemi di protezione del personale e degli utenti; le risorse erogate dalla SdS (24.500 euro) per sostenere le azioni di dieci RSA impegnate a garantire al meglio la comunicazione tra gli ospiti presenti nelle strutture e i propri familiari; l’erogazione di risorse (92.767 euro) per interventi necessari a potenziare l’assistenza domiciliare socio assistenziale e sociosanitaria a favore di anziani fragili o non autosufficienti e con disabilità che, a causa della pandemia, si sono trovati in condizioni di ulteriore difficoltà.

In sede di discussione, parole di apprezzamento sul lavoro svolto dalla Società della Salute Pistoiese, e in particolare dalla presidente Anna Maria Celesti, sono arrivate dai consiglieri Francesco Mazzeo del gruppo Lega Salvini Premier, Carla Breschi e Gabriele Gori di Pistoia Comune, Giampaolo Pagliai di Forza Italia Centristi per l'Europa, Mario Tuci de
23/06/2021 12.18 Comune di Pistoia
Comune di Carmignano Carmignano. Ancora tante iniziative didattiche per i più piccoli al Museo archeologico di Artimino fra giochi, aperture in notturna e visite guidate al Tumulo di Montefortini
Il calendario prosegue per tutta l’estate A grande richiesta tornano al Museo archeologico di Artimino le “Indagini notturne”, una divertente ricerca del colpevole a lume di torcia fra le teche e la storia in programma venerdì 25 giugno alle 21.15, costo 5 euro. Prosegue il cartellone di appuntamenti dedicati ai più piccoli che il Museo ha in programma per tutta l’estate. Il giorno successivo, sabato 26 giugno (ore 21.15), a partire dai 6 anni, con “Una notte al Tumulo di Montefortini”, è invece organizzata la visita guidata in notturna in compagnia di torce elettriche all’area archeologica di MOntefortini. Massimo 15 partecipanti, l’attività è aperta anche agli adulti, costo 3 euro.

E anche a luglio i bambini sono protagonisti; sabato 3, alle 18, c’è “Il Guerriero etrusco” (dai 4 ai 12 anni), un viaggio-laboratorio tra lance, schinieri, cavalli ed eroi che popolano il Museo per realizzare poi tutti insieme le armature etrusche con carta, forbici e pastelli; sabato 10 luglio alle 18 spazio a “Avventura tra le pagine” (dai 4 ai 12 anni), un percorso di narrazione animata alla scoperta degli avori di Montefortini attraverso la lettura delle “Fatiche di Ercole”.

Per partecipare alle iniziative proposte è necessaria la prenotazione entro le 13 del giorno precedente l’attività a parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it. Il museo è aperto tutti i giorni (mercoledì escluso) dalle 9.30 alle 13.30 e il pomeriggio di sabato e domenica dalle 15 alle 18; l’area archeologica di Montefortini è aperta il giovedì dalle 10 alle 13 e il venerdì dalle 9.30 alle 13, apertura straordinaria anche sabato 26 giugno dalle 15 alle 18. Montefortini è sempre a ingresso gratuito con possibilità di visita guidata a pagamento e su prenotazione allo 055 8718124 o parcoarcheologico@comune.carmignano.po.it.
23/06/2021 11.43 Comune di Carmignano
Comune di Montecatini Terme Visita guidata "all'ultimo minuto" al Mo.C.A. di Montecatini
Domenica 27 giugno alle 17:30 il consueto appuntamento della quarta domenica del mese Il Mo.C.A. riparte con le consuete visite guidate. Alla scoperta della nuova temporanea "Disegno in segno" con cui propone all'attenzione del pubblico una consistente parte della collezione della grafica del disegno della Galleria Civica.

Domenica 27 giugno alle 17,30

L'evento sarà gratuito e non occorrerà prenotazione.


23/06/2021 11.38 Comune di Montecatini Terme
 
 




Vai al contenuto