Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze icona met


IN PRIMO PIANO....

Città Metropolitana di Firenze Dimore Storiche Italiane. Evento nazionale a Pratolino
Domenica 26 maggio dalle ore 10 alle 20. Ingresso gratuito "Domenica 26 maggio anche il Parco Mediceo di Pratolino partecipa alla XIV° giornata nazionale dell'Associazione Dimore Storiche Italiane con l'apertura straordinaria della Cappella del Buontalenti e di alcuni interni della Villa Paggeria.

L'orario di apertura del Parco è dalle 10 alle 20, l'ingresso è gratuito e non è necessaria la prenotazione."
23/05/2024 11.35 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Notiziario della viabilità di venerdì 24 maggio 2024
Principali cantieri previsti sulle strade della Città Metropolitana di Firenze. Le ultime novità nella zona del Chianti Val di Pesa (Sp 12 Val di Pesa)
Novità

Sulla strada provinciale 12 Val di Pesa per posa infrastruttura cavi in fibra ottica, senso unico alternato, nel tratto dal km 1+600 al km 2+100, nel Comune di San Casciano Val di Pesa, fino al 07/06/2024.
Proroga ordinanza n° 1106 del 03/05/2024


Mugello

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di demolizione del ponte e successiva ricostruzione, Chiusura al transito e deviazione della circolazione sulla variante di cantiere, nel tratto dal km 27+850 al km 28+000 circa nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 12/01/2025.

Sulla strada provinciale 20 Modiglianese per eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, Confermata chiusura, nel tratto compreso tra l´intersezione con la SP29 e la località Abeto nel Comune di Marradi, fino al 31/12/2024.
(data indicativa e comunque fino a ripristino della viabilità)

Sulla strada provinciale 29 traversa di Lutirano per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, Chiusura confermata, nel tratto dal Km 3+500 fino al confine regionale, fino al 31/12/2024.
(data indicativa e comunque fino a ripristino della viabilità)

Sulla strada provinciale 610 Selice-Montanara Imolese per valutare consistenza di tutte le opere costituenti il ponte, senso unico alternato con orario 07:00/18:00 nel Comune di Firenzuola, nel tratto dal km 65+000, fino al 31/12/2024.
(data indicativa e comunque fino a termine lavori). Integrazione dall'ordinanza 1574 del 01/06/2023

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per Eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, senso unico alternato, nel tratto in prossimità del km 48+000 Comune Borgo San Lorenzo, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori

Sulla strada provinciale 477 dell'Alpe di Casaglia per eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, Transito consentito ai veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto dal km 2+800 al km 16+000 nei comuni di Borgo San Lorenzo e Palazzuolo sul Senio, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 306 Casolana-Riolese per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, transito consentito ai veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto fra il confine di regione e il km 35+500 e dal km 37+200 (centro abitato di Palazzuolo) al km 48+500 (intersezione con la SR302) nei Comuni di Palazzuolo sul Senio e Marradi, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 32 della Faggiola per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, Circolazione consentita a tutti i veicoli di massa complessiva non sup. a 35 q.li, con orario 05:30/21:00, mezzi soccorso e pubblica utilità e H24 a tutti i mezzi impegnati nel ripristino viabilità, nel tratto dal km 0+000 al km 18+150 nei comuni di Firenzuola e Palazzuolo sul Senio, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche e integrazioni alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 58 Piancaldolese per eventi metereologici del 16 e 17 Maggio 2023, transito consentito a tutti i veicoli di massa complessiva non sup a 20 ton, ai mezzi di soccorso, mezzi di pubblica utilità e mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto tra l´intersezione con la SP117 e il confine di Regione nel Comune di Firenzuola, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa e comunque fino al termine lavori)

Sulla strada provinciale 20 Modiglianese per eventi meteorologici del 16 e 17 maggio 2023, Transito consentito ai veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa superiore, nel tratto dal km 0+900 al confine con la SP29, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche e integrazioni alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 29 traversa di Lutirano per eventi meteorologici del 16 e 17 Maggio 2023, transito consentito a tutti i veicoli di massa complessiva non sup. a 20 ton, ai mezzi di soccorso, ai mezzi di pubblica utilità e ai mezzi impegnati nel ripristino della viabilità anche di massa supe, nel tratto tra il Km 0+000 e il Km 3+500 nel Comune di Marradi, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifiche e integrazione alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023, 1568 del 31/05/2023 e 1574 del 01/06/2023

Sulla strada provinciale 58 Piancaldolese per Eventi meteorologici del 16 e 17 maggio, chiusura al transito-parzializzazione della circolazione: consentita a tutti i veicoli di non superiore a 35 q.li, con orario 05:30/21:00 e a tutti i mezzi di pubblica utilità anche oltre 3,5 tonn., nel tratto dall´intersezione con la SP117 fino al confine di regione, fino al 31/12/2024.
(Data indicativa) e comunque fino a termine lavori. Modifica alle ordinanze 1453 del 19/05/2023, 1454 del 21/05/2023 e 1568 del 31/05/2023

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di demolizione e successiva ricostruzione del ponte, senso unico alternato, nel tratto dal km 27+850 al km 28+000 circa nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 29/11/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di demolizione e successiva ricostruzione del ponte, divieto di transito in entrambi i sensi di marcia, per i veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, nel tratto al km 27+930nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 29/11/2024.

Sulla strada provinciale 8 Militare per Barberino di Mugello per messa in sicurezza della strada causa cedimento della scarpata di valle, senso unico alternato, nel tratto dal Km 27+900 al Km 28+300 nel Comune di Barberino di Mugello, fino al 05/07/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per cedimento del muro di sostegno del corpo stradale, senso unico alternato, nel tratto dal km 24+500 al km 24+700 circa loc.Faltona nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 30/06/2024.

Sulla strada provinciale 551 traversa del Mugello per completare i lavori nell?area della rotatoria, senso unico alternato, nel tratto in corrispondenza dell´area soggetta ai lavori presso la rotatoria al km 14+400 circa (intersezione con Viale Beato Angelico), nel Comune di Vicchio, fino al 30/06/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di manutenzione straordinaria per il consolidamento del ponte, chiusura al transito con deviazione sulla strada comunale di Casaglia, nel tratto compreso fra le progressive chilometriche 50+900 e 51+420 Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 29/06/2024.
Proroga ordinanza n° 899 del 11/04/2024

Sulla strada provinciale 8 Militare per Barberino di Mugello per sfalcio della vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 36 di Montepiano per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 37 Galliano-S. Agata per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 39 di Panna per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 107 di Legri e del Carlone per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 129 Masso Rondinaio per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 131 di Bilancino per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 503 del Passo del Giogo per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 20 Modiglianese per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 29 traversa di Lutirano per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 74 Marradi-San Benedetto per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 306 Casolana-Riolese per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 477 dell'Alpe di Casaglia per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per sfalcio vegetazione, senso unico alternato orario 07:00/19:00, nel tratto lungo le banchine e le pertinenze delle strade della città metropolitana ricadenti nella Zona 1, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 503 del Passo del Giogo per indagini geognostiche, senso unico alternato orario 07:00/20:00, nel tratto dal km 15+600 al km 15+800, nel Comune di Firenzuola, fino al 07/06/2024.

Sulla strada provinciale 58 Piancaldolese per potatura di piante, senso unico alternato orario lavori 07.30/18.30, nel tratto dal km 9+500 al km 10+500 Comune di Firenzuola, fino al 01/06/2024.
Proroga ordinanza n° 974 del 18/04/2024

Sulla strada provinciale 610 Selice-Montanara Imolese per potatura di piante, senso unico alternato orario lavori 07:30/18:30, nel tratto dal km 64+500 al km 65+000 nel Comune di Firenzuola, fino al 01/06/2024.
Proroga ordinanza n° 976 del 18/04/2024

Sulla strada provinciale 8 Militare per Barberino di Mugello per ripristino del manto stradale, senso unico alternato con orario 8:00/18:00, nel tratto fra le progressive chilometriche 11+800 e 29+620 comune di Calenzano e Barberino di Mugello, fino al 31/05/2024.

Sulla strada provinciale 551 traversa del Mugello per taglio delle alberature e rimozione del materiale vegetale, senso unico alternato orario lavori 08:00/17:00, nel tratto dal km 2+200 al km 2+500 circa, nel Comune di Scarperia e San Piero, fino al 30/05/2024.

Sulla strada regionale 302 Brisighellese-Ravennate per lavori di messa in sicurezza e ripristino della copertura di fabbricato, senso unico alternato, nel tratto dal km 18+700 al km 18+800 circa, nel Comune di Borgo San Lorenzo, fino al 24/05/2024.


Valdarno

Sulla strada provinciale 95 del Castagno per transito di un mezzo per trasporto legname, deroga al divieto di transito per i veicoli con massa complessiva a pieno carico superiore a 35 quintali, nel tratto dal km 8+200 al km 10+500 circa, nel Comune di San Godenzo, fino al 31/12/2024.

Sulla strada provinciale Aretina per S. Donato per realizzazione paratia di micropali e piazzola per tiranti, senso unico alternato, nel tratto in prossimità del cantiere dal km 16+650 al km 16+750 circa, nel Comune di Figline e Incisa Valdarno, fino al 03/12/2024.

Sulla strada provinciale 9ter del Rabbi (Cavallino) per lavori di manutenzione reti, senso unico alternato orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 53+200 al km 60+536, nel Comune di San Godenzo, fino al 08/11/2024.

Sulla strada provinciale 9ter del Rabbi (Cavallino) per lavori di svuotamento reti, senso unico alternato orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 53+200 al km 60+536, nel Comune di San Godenzo, fino al 08/11/2024.

Sulla strada provinciale 95 del Castagno per lavori di fresatura e asfaltatura, senso unico alternato orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 6+000 circa al km 6+300, nel Comune di San Godenzo, fino al 14/08/2024.

Sulla strada provinciale 18 Braccio di S. Clemente per lavori al cavalcavia ferroviario, senso unico alternato, nel tratto dal km 0+400 al km 0+600, nel Comune di Rignano sull Arno, fino al 05/08/2024.

Sulla strada regionale 69 di Val dArno per lavori di realizzazione nuova rotatoria, senso unico alternato con orario 08:00/18:00, nel tratto al km 1+700 circa, nel Comune di Pelago, fino al 19/07/2024.

Sulla strada provinciale 89 bis per intervento di adeguamento del ponte, senso unico alternato, nel tratto in corrispondenza del ponte sul Fiume Arno in località Pian dell?Isola, nei Comuni di Figline ed Incisa Valdarno e di Reggello, fino al 30/06/2024.

Sulla strada provinciale 87 Ponte Matassino-Reggello per attestato di transitabilità, divieto di transito ai veicoli aventi una massa superiore a 26 tonnellate, nel tratto al km 0+700 circa Ponte Matassino - Reggello nel Comune di Figline e Incisa Valdarno, fino al 30/06/2024.
fino al venire meno delle condizioni che hanno reso necessaria tale limitazione

Sulla strada provinciale 87 Ponte Matassino-Reggello per lavori di finitura della nuova rotatoria, senso unico alternato con orario 08:00/18:00, nel tratto dal km 3+300 al km 3+400 circa nel Comune di Reggello, fino al 15/06/2024.

Sulla strada provinciale 87 Ponte Matassino-Reggello per messa in sicurezza del ponte, senso unico alternato orario 20:30/06:30, nel tratto in prossimità del ponte suli Arno al km. 0+700 circa, nel Comune di Figline e Incisa Valdarno, fino al 24/05/2024.


Chianti Val di Pesa

Sulla strada provinciale 70 Imprunetana per Pozzolatico per lavori di regimazione idraulica delle acque superficiali e ripristino muro franato, senso unico alternato, nel tratto dal km 3+400 al km 3+700 circa, nel Comune di Impruneta, fino al 31/12/2024.
Fino a termine lavori

Sulla strada regionale 429 di Val d'Elsa per creare condizioni di maggiore sicurezza, restringimento della carreggiata con segnaletica orizzontale strisce gialle, nel tratto dal km 44+550 al km 44+650 nel Comune di Barberino Tavarnelle, fino al 31/12/2024.
Fino al termine dei lavori

Sulla strada regionale 222 Chiantigiana per creare condizioni di maggiore sicurezza, restringimento della carreggiata con segnaletica orizzontale strisce gialle, nel tratto dal km 19+800 al km 19+900 in Comune di Greve in Chianti, fino al 31/12/2024.
Fino al termine dei lavori

Sulla strada provinciale 4 Volterrana per creare condizioni di maggiore sicurezza, senso unico alternato, nel tratto dal km 7+180 al km 7+380 nel Comune di San Casciano Val di Pesa, fino al 31/12/2024.
Fino a termine lavori

Sulla strada provinciale 119 del Palagione per evento franoso, senso unico alternato, nel tratto dal km 5+400 al Km 5+600 nel Comune di Greve in Chianti, fino al 31/12/2024.
Fino al termine dei lavori

Sulla strada regionale 222 Chiantigiana per realizzazione accesso carrabile di cantiere, senso unico alternato, nel tratto dal km 7+140 al km 7+290 circa, nel Comune di Impruneta, fino al 10/07/2024.

Sulla strada provinciale 92 Grevigiana per Mercatale per senso unico alternato, messa in sicurezza porzione di muro, nel tratto dal km 5+700 al km 6+100, nel Comune di San Casciano Val di Pesa, fino al 30/06/2024.
comunque fino al termine dei lavori

Sulla strada provinciale 12 Val di Pesa per posa infrastruttura cavi in fibra ottica, senso unico alternato, nel tratto dal km 1+600 al km 2+100, nel Comune di San Casciano Val di Pesa, fino al 24/05/2024.


Area fiorentina

Sulla strada provinciale 54 dei Bosconi per messa in sicurezza del muro di contenimento, senso unico alternato, nel tratto dal km 1+200 al km 1+400 circa, nel Comune di Fiesole, fino al 07/04/2025.

Sulla strada provinciale 107 di Legri e del Carlone per crollo di un muro a sostegno della sede stradale, senso unico alternato, nel tratto dal km 4+000 al km 4+150 nel Comune di Calenzano, fino al 31/12/2024.
Comunque fino al termine dei lavori

Sulla strada provinciale Aretina per S. Donato per aggravamento di una lesione trasversale, divieto di transito ai trasporti eccezionali con massa complessiva a pieno carico superiore alle 44 tonnellate, nel tratto ponte sul Borro di Querceto, posto al Km 7+850, nel Comune di Bagno a Ripoli, fino al 31/12/2024.

Sulla strada provinciale Aretina per S. Donato per manutenzione straordinaria facciata su strada, senso unico alternato, nel tratto dal km 8+410 al km 8+424 circa, nel Comune di Bagno a Ripoli, fino al 06/07/2024.

Sulla strada provinciale 34 di Rosano per ripristino della pavimentazione stradale, senso unico alternato orario 20:00/06:00, nel tratto a tratti saltuari, dal km 0+800 al km9+200, nel Comune di Bagno a Ripoli, fino al 21/06/2024.

Sulla strada provinciale 98 di Scandicci per smaltimento risulta di potatura bordo strada, senso unico alternato orario 08:00/17:00, nel tratto dal km3+500 al km4+500 nel Comune di Scandicci, fino al 24/05/2024.


Fi-Pi-Li

Sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno per lavori sulle barriere acustiche, restringimento della carreggiata mediante realizzazione due corsie in direzione Mare, nel tratto dal km 0+000 al km 2+200 nel Comune di Firenze, fino al 31/10/2024.
Proroga ordinanza n° 2133 del 19/07/2023 - Rettifica ordinanza n° 3148 del 07/11/2023 - Proroga ordinanza n° 3160 del 08/11/2023

Sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno per lavori di alleggerimento e regolazione idraulica del muro al km 51+800, restringimento di carreggiata in direzione Mare, nel tratto tra il km 51+100 e il km 51+900, fino al 31/10/2024.
Proroga ordinanza n° 3164 del 09/11/2023

Sulla strada di grande comunicazione Firenze-Pisa-Livorno per Lavori di messa in sicurezza del viadotto Ponzano al km 24+300, restringimento della carreggiata e divieto di transito agli automezzi con massa superiore alle 44 tonn., nel tratto dal km 24+750 al km 24+100 in direzione Firenze in corrispondenza del viadotto il restringimento; tra Empoli Centro e Empoli Est il divieto ai mezzi pesanti, fino al 14/07/2024.
Proroga ordinanza n° 3286 del 27/11/2023


Empolese-Valdelsa

Sulla strada provinciale 79 Lucardese per ripristino del piano viabile, senso unico alternato orario 07:00/17:00, nel tratto dal km 0+572 al km 1+437 circa Comune di Montespertoli, fino al 30/06/2024.

Nota: Le notizie contenute in questa pagina sono fornite in base alla programmazione dei lavori stradali. A seguito delle condizioni meteo o di esigenze dei cantieri possono verificarsi situazioni diverse da quelle indicate.
24/05/2024 10.01 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze La scomparsa di Massimiliano Pescini
Il cordoglio del Sindaco e della Comunità metropolitana: "Non ci sono parole per esprimere il dolore di un amico caro, un collega leale che ti lascia. È successo troppo presto caro Massimiliano. Porterò per sempre con me l’energia del tuo sorriso, la forza della tua calma, la profondità della tua intelligenza. A nome mio, della comunità fiorentina e della città metropolitana il mio più sincero cordoglio ai familiari, agli amici, al consiglio regionale e a tutta la comunità di San Casciano in Val di Pesa" In seguito a una grave malattia è morto questa mattina Massimiliano Pescini, che è stato anche consigliere della Città Metropolitana di Firenze. "Non ci sono parole per esprimere il dolore di un amico caro, un collega leale che ti lascia - dichiara il Sindaco del Comune e della Città Metropolitana di Firenze- È successo troppo presto caro Massimiliano. Porterò per sempre con me l’energia del tuo sorriso, la forza della tua calma, la profondità della tua intelligenza. A nome mio, della comunità fiorentina e della città metropolitana il mio più sincero cordoglio ai familiari, agli amici, al consiglio regionale e a tutta la comunità di San Casciano in Val di Pesa".
In segno di lutto bandiere a mezz'asta in Palazzo Medici Riccardi.
25/05/2024 12.07 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Aspettando la Grand Départ: calendario degli eventi correlati in tutti i comuni della Metrocittà Firenze
Più di 30 iniziative per grandi e piccini tra maggio e giugno. Gli orari delle iniziative Continuano gli appuntamenti del cartellone eventi Città Metropolitana, organizzati in occasione della partenza del Tour de France 2024 da Firenze, e presentati stamani dagli organizzatori e promotori con il consigliere della Città Metropolitana di Firenze delegato allo sport.

In allegato il calendario completo degli eventi correlati con l’aggiornamento per i mesi di maggio e giugno e la descrizione delle attività.

Nel terzo file, in pdf, gli orari e le location delle iniziative collegate al Tour de France 2024 .

Si precisa che le date e le location potranno subire variazioni e quindi si renderà necessario, mediante aggiornamenti, modificare quelle già pubblicate.


16/05/2024 12.57 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Roberto Innocenti: prorogata la mostra "Illustrare il tempo" in Palazzo Medici Riccardi"
Fino al 25 agosto 2024 nelle sale Fabiani Prorogata fino al 25 agosto 2024 la mostra “Roberto Innocenti. Illustrare il tempo” - promossa da Città Metropolitana di Firenze curata da Paola Vassalli e Valentina Zucchi e organizzata da MUS.E - dedicata al grande illustratore fiorentino e allestita nelle sale Fabiani di Palazzo Medici Riccardi.

Visto il grande successo di pubblico riscosso, Città Metropolitana di Firenze e MUS.E hanno scelto di prolungare la durata della mostra (che sarebbe dovuta terminare domenica 26 maggio) di altri tre mesi organizzando una serie di attività collaterali per avvicinarsi all’opera dell’illustratore. Il primo appuntamento è fissato per venerdì 14 giugno quando è in programma “Una giornata con Roberto Innocenti”. Si comincia dalle 11 alle 12 con un momento firmacopie, per proseguire alle 15 con una conversazione tra l’autore e il pubblico, seguito (dalle 16 alle 17) da un'altra occasione in cui sarà possibile fare autografare i libri e il catalogo della mostra, acquistabili presso il bookshop del museo. In occasione di questa giornata l’accesso alla sola mostra di Roberto Innocenti sarà gratuito.

Inoltre, chi è curioso di conoscere più a fondo i lavori di Innocenti - unico illustratore italiano ad aver vinto l’Hans Christian Andersen Award, equivalente del premio Nobel della letteratura per l’infanzia - avrà a disposizione tre visite guidate durante le quali i mediatori MUS.E accompagneranno alla scoperta delle opere in mostra. Le visite guidate sono in programma il 30 giugno, il 28 luglio e il 25 agosto alle 10:30.

“Roberto Innocenti. Illustrare il tempo” offre agli esperti e agli appassionati l’occasione di approfondire il lavoro dell’illustratore a cavallo fra XX e XXI secolo. Le 80 tavole di Innocenti – che col suo tratto inconfondibile ha interpretato capolavori immortali della letteratura come Le avventure di Pinocchio, Canto di Natale, lo Schiaccianoci, solo per citarne alcuni - tanto dense e accurate nei dettagli quanto innovative e ampie nell’impianto e nel taglio visivo, restituiscono al lettore un universo immaginifico ricco di suggestioni e di stimoli. L’attenzione ai personaggi, alle architetture, al paesaggio - esito di un’osservazione minuziosa ed espressa grazie a un tratto nitido - porta Roberto Innocenti a impaginare scenari di grande fascino, entro cui la storia si apre a ulteriori narrazioni e l’osservazione a infinite indagini.

Profondamente segnato dalla Seconda guerra mondiale nella sua infanzia, l’inclinazione al disegno di Innocenti trova le prime espressioni nei settori della grafica e dell’animazione, per poi conoscere un crescente successo nell’illustrazione, portandolo a diventare una delle figure di spicco del panorama internazionale.

Dopo alcuni libri d’esordio le prime celebri creazioni di Roberto Innocenti si hanno all’inizio degli anni Ottanta (Cenerentola è del 1983 e Rosa Bianca del 1985) e negli anni successivi l’autore sviluppa con la sua eccellente cifra stilistica una serie di libri che lo porteranno alla notorietà in tutto il mondo: mentre Rosa Bianca viene tradotto in oltre venti lingue, tra la fine del XX e l’inizio del XXI secolo prendono vita con The Creative Company i capolavori di Le avventure di Pinocchio, Canto di Natale, Schiaccianoci, L’ultima spiaggia, La storia di Erika, la Casa nel tempo.

Roberto Innocenti

Roberto Innocenti (Bagno a Ripoli, 1940) è il solo illustratore italiano insignito dell’Hans Christian Andersen Award (2008), il Nobel della letteratura per ragazzi, secondo nella storia dopo Gianni Rodari (1970). Fra i massimi riconoscimenti internazionali, riceve la Golden Apple della Biennale Illustratori di Bratislava per Rose Blanche (1985) e per A Christmas Carol (1991). Del 1985 è anche il premio Gustav Heinemann per la Pace. Fra i massimi illustratori contemporanei, ha ricevuto il Certificate of Excellence del New York Times. Autodidatta, viene pubblicato nei primi anni Ottanta su Graphis Annual. Il successo di Innocenti arriva prima di tutto grazie alla sua infinita pazienza e perseveranza. Oggi il suo talento è riconosciuto in tutto il mondo, ma la strada è stata complessa; il rifiuto e il silenzio sono stati suoi frequenti compagni. Nel frattempo, tuttavia, gli amici, i collaboratori e i colleghi lo hanno aiutato a costruire la sua strada verso il successo nel mondo dell'editoria per l'infanzia. John Alcorn, Rita Marshall e in ultimo The Creative Company sono solo alcuni dei nomi che hanno contribuito ad aprirgli le porte della fama internazionale. Riconoscimento che l'uomo e il suo talento hanno ampiamente meritato. A pubblicarlo per primo in Italia è ancora una volta un piccolo editore, Alfredo Stoppa, per la casa editrice C’era una volta di Pordenone. Oggi in Italia i suoi libri sono nel catalogo de La Margherita edizioni.
23/05/2024 13.45 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Consiglio Metrocittà Firenze approva variazioni a Bilancio e al Dup
Nell'ultima Assemblea di Palazzo Medici Riccardi Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze ha approvato variazioni per il biennio 2024-2026 al Bilancio e al Dup (Documento unico di programmazione).

Con la manovra di variazione al Bilancio 2024-2026, approvata dalla maggioranza e con i voti contrari delle opposizioni l’avanzo applicato al bilancio passa da 37,8 milioni di euro a 58,1.

Il Consiglio ha anche preso in esame una variazione al Dup – Documento unico di programmazione 2024-2026 per la parte relativa al programma triennale degli acquisti di beni e servizi 2024-2026 recependo nuove procedure. Viene inserita la fornitura di due macchine operatrici Terne per il servizio di manutenzione stradale Zona 1 e la campagna di rilievo del traffico sulla rete stradale di competenza.
Recepite anche modifiche al Programma triennale delle opere pubbliche 2024-2026 con una serie di interventi quali il ripristino della sede stradale della SR 302 e messa in sicurezza del tratto dal km 39+510 al km 39+720 interessato da una frana al km. 39+600 nel Comune di Borgo San Lorenzo; fra le località di Ronta e di Razzuolo per complessivi € 2.100.000,00 (di cui euro 500.000,00 nel 2024 ed € 1.600.000,00 nel 2025) finanziato con risorse Regionali e l’intervento di manutenzione straordinaria, per sostituzione giunti, sulla strada di grande comunicazione FiPiLi per complessivi 2.000.000,00 di euro, finanziato con risorse regionali.
22/05/2024 13.26 Città Metropolitana di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Centenario don Milani. Domenica 26 maggio a Barbiana
Bindi: "Consegneremo la Costituzione ai giovani" Si conclude a Barbiana domenica 26 maggio il Centenario della nascita di don Lorenzo Milani.
“È stato un anno impegnativo, con tanti incontri tutti molto partecipati, di grande spessore culturale e civile che hanno permesso di riscoprire l’attualità di don Lorenzo”, sottolinea Rosy Bindi, presidente del Comitato nazionale che promuove l’evento.
“lI giovani, che il Priore voleva cittadini sovrani, consapevoli dei loro diritti e doveri, saranno i protagonisti della giornata conclusiva.
Ascolteremo le loro riflessioni e le loro aspettative e al termine di questo confronto consegneremo, in un ideale passaggio di testimone tra don Lorenzo e le nuove generazioni, il testo della Costituzione a tutti i ragazzi presenti”.

La cerimonia sarà aperta alle ore 11.00 con i saluti istituzionali. Seguiranno gli interventi dei rappresentanti dei giovani e del cardinale Giuseppe Betori. Gustavo Zagrebelsky, presidente emerito della Corte Costituzionale, terrà una lectio magistralis su Milani e la Costituzione, mentre le conclusioni sono affidate a Rosy Bindi, presidente del Comitato nazionale.
Alle ore 15 è prevista la S. Messa
La giornata avrà inizio intorno alle 9.30 con la partenza dal Lago Viola della XXIIl edizione della marcia di Barbiana, organizzata dal Comune di Vicchio.


Tutte le informazioni anche logistiche sul sito www.donmilanicentenario.it
Per i rapporti con stampa contattare
Michele Brancale +39 3356797976
Chiara Rinaldini +39 3356652651
21/05/2024 10.39 Città Metropolitana di Firenze
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiusura per una notte la stazione di Firenze Impruneta
Dalle 22:00 di lunedì 27 alle 6:00 di martedì 28 maggio Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire lavori di manutenzione degli impianti della galleria "Pozzolatico", dalle 22:00 di lunedì 27 alle 6:00 di martedì 28 maggio, sarà chiusa la stazione di Firenze Impruneta, in entrata verso Roma e in uscita, per chi proviene da Bologna.
In alternativa si consiglia di utilizzare la stazione di Firenze sud.


Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati sui seguenti canali: tramite i collegamenti in onda su RTL102.5, RTL102.5 News e su Rai Isoradio, su Canale5 e La7, sulla app Muovy scaricabile gratuitamente dagli store Android e Apple, sul sito autostrade.it, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center viabilità Muovy al numero 803.111 attivo 24 ore su 24.
24/05/2024 12.15 Autostrade per l'Italia
Città Metropolitana di Firenze Presentata la nuova edizione di Bicincittà a Firenze
Sabato 25 maggio 2024, in notturna Sabato 25 maggio in notturna Firenze si colora di giallo e anticipa il conto alla rovescia verso il Tour de France. Torna a Firenze, e sarà eccezionalmente in notturna, Bicincittà, tradizionale evento, giunto alla 36esima edizione, che Uisp dedica alla bicicletta, intesa come mobilità sostenibile oltre che all’insegna della socialità, dello stare insieme, dello sport per tutti e anche con uno scopo benefico.
Queste e tante altre passioni e sensibilità sono colte nel messaggio di Bicincittà che da anni gode di grande successo e partecipazione. Sabato 25 maggio saranno di nuovo lanciati a Firenze svariati messaggi. Quelli che riguardano mobilità alternativa, cultura urbana ed educazione ambientale, i principi cardine di Bicincittà. Lo scopo è quello di proporre ai cittadini una giornata diversa, all’insegna dello sport, del vivere sano e della mobilità sostenibile, e anche della beneficenza. Quest’anno poi ci sarà un tema in più: quello di essere momento di avvicinamento ufficiale alla tappa di partenza del Tour de France che il prossimo 29 giugno porterà i ciclisti della più importante corsa a tappe del mondo da Firenze a Rimini, transitando per numerosi Comuni della Città metropolitana di Firenze. Bicincittà sarà quindi organizzata dal Comitato Uisp di Firenze presieduto da Marco Ceccantini in collaborazione con Comune di Firenze, col patrocinio anche di Città Metropolitana di Firenze, Regione Toscana, Università degli Studi di Firenze e Museo di Gino Bartali presieduto e diretto da Maurizio Bresci. Banca Alta Toscana è main sponsor dell’evento.
L’evento è stato presentato presso la Piscina Le Pavoniere alle Cascine a Firenze, non lontano dal punto di ritrovo e partenza di sabato. Presenti tra gli altri oltre a Marco Ceccantini, Alberto Panizza, presidente di Giglio Amico, Giovanni Buti, responsabile sezione ciclismo Uisp Firenze, i rappresentanti istituzionali di Comune di Firenze e Città Metropolitana.

Agli iscritti verranno regalate le maglie ufficiali dell’evento, naturalmente le maglie saranno gialle, il colore del simbolo del primato del Tour de France. Il Museo Gino Bartali inoltre metterà a disposizione 100 t-shirt del Museo. Ecco perché è consigliato fare la preiscrizione via mail, in modo da essere sicuri di avere in dote anche questo suggestivo gadget. E’ attesa una partecipazione di non meno di 250 persone, ma potrebbero essere di più visto il grande appeal che il conto alla rovescia del Tour sta creando in città e anche l’opportunità di trascorrere una serata diversa, all’insegna dell’ecologia, della mobilità sostenibile, dello stare insieme, tutti messaggi di cui c’è grande voglia tra le persone.

La partenza sarà alle 21 presso il Piazzale del Re alla Cascine, in prossimità della sede del Tiro a Volo Firenze. Si andrà in direzione centro storico di Firenze toccando quasi subito Piazzale Vittorio Veneto con l’effetto scenico e colorato della grande ruota panoramica e inondati dalla nuova illuminazione “a giorno” con luci a led varata alcuni mesi fa dal Comune di Firenze. Poi via verso i Lungarni, Porta Romana, il centro storico con i principali monumenti tra cui Duomo e piazza della Signoria, per far ritorno in Piazzale del Re dopo poco più di 6 km complessivi. Un festoso "sciame giallo" quindi ricorderà ai passanti che di lì a un mese partirà la più importante corsa a tappe ciclistica del mondo. Si transita in buona parte del percorso che proprio i corridori professionisti seguiranno per recarsi al punto di partenza ufficiale, il Piazzale Michelangelo.

E’ obbligatorio indossare il casco per i minorenni ed è fortemente consigliato anche per gli adulti. Tutte le biciclette devono essere dotate di luci bianche frontali e rosse posteriori, o intermittenti o fisse.

Si può aderire iscrivendosi preventivamente tramite mail a firenze@uisp.it (consigliato); ci si può poi iscrivere anche sul posto dove ci saranno I “banchetti” di Giglio Amico associazione a cui andrà in beneficenza l’incasso della manifestazione. Il costo è di 7 euro per i singoli con agevolazioni progressive per I gruppi. Se ci si iscrive in due dello stesso nucleo familiare ad esempio il costo complessivo è di 10 euro.
A supporto dell’organizzazione anche le società ciclistiche affiliate alla Uisp, oltre che l’esperienza dello staff della sezione ciclismo di Uisp Firenze.

“La bici – ha spiegato Marco Ceccantini, presidente Uisp Firenze - è uno strumento bellissimo che utilizziamo fin da piccoli; è uno dei primi strumenti che mette in relazione i figli con i genitori, è quin di un momento di felicità e libertà. Ecco perché Bicintittà rappresenta tutto questo, unito al messaggio dell’ambiente, della mobilità sostenibile, dell’utilizzo delle piste cicliabili. Vi aspettiamo sabato, in sicurezza, col caschetto e le luci di posizione per verificare di persona come Bicintittà e la Uisp coniugano la promozione del movimento e la valenza ambientale”.
“Siamo orgogliosi di partecipare a un evento come questo che ha il classico sapore della fiorentinità e dello sport – ha detto Alberto Panizza, presidente di Giglio Amico -. Ringraziamo Uisp Firenze per essere stati coinvolti. Siamo in attività da oltre 28 anni, periodo durante il quale abbiamo distribuito quasi un milione e 100mila euro, con eventi di varia natura, pubblicazione di libri e altro. Le nostre elargizioni ci vengono suggerite dalle assistenti sociali del Comune di Firenze, cosa che ci dà garanzie assolute sulla loro destinazione”.

https://www.facebook.com/uispcomitatodifirenze/posts/pfbid02H4V5g8oDDaR3duYyPEHrwQkaTpEDmL7By81BYg4jy7SeCJfRrWEgzu6LZ1kmmdByl
21/05/2024 18.47 Città Metropolitana di Firenze
Università di Firenze UniFi. Un passo avanti nella conoscenza dei “supersolidi”
Misurata per la prima volta la frazione superfluida, grandezza che caratterizza questa nuova fase della materia a metà strada fra i cristalli e i superfluidi. Lo studio, a cura di Università di Firenze e Istituto nazionale di ottica del Cnr, è pubblicato su Nature Procede a passi spediti la ricerca sul supersolido, la nuova fase della materia a metà strada fra lo stato cristallino e quello superfluido, osservata per la prima volta nel 2019 a Pisa in un gas ultrafreddo di atomi magnetici da un gruppo di ricerca dell’Università di Firenze e dell’Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ino).

Una nuova pubblicazione su Nature, sempre a cura dello stesso team di ricerca, indaga quanto i supersolidi - che seguono le leggi della meccanica quantistica- differiscano dai cristalli e, per altro verso, dai superfluidi [“Measurement of the superfluid fraction of a supersolid by Josephson effect” https://doi.org/10.1038/s41586-024-07361-9]

Il gruppo toscano ha affrontato e risolto il problema misurando per la prima volta una quantità, la “frazione superfluida” che caratterizza esattamente le proprietà del supersolido, cioè quanto si comporta come un solido e quanto come un superfluido.

“La tecnica di misura della frazione superfluida - spiegano i coordinatori Giovanni Modugno, docente di Fisica della materia presso il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Firenze, e Augusto Smerzi, dirigente di ricerca presso Cnr-Ino, ambedue afferenti anche al Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non lineare (LENS) - si basa sul fenomeno delle oscillazioni Josephson, dal nome del fisico Brian Josephson, premio Nobel per la fisica nel 1973. Quando due superfluidi vengono separati da una barriera, ad esempio un potenziale dato da un fascio laser, essi possono ancora scambiarsi particelle l’uno con l’altro, al contrario di quanto avviene per due fluidi normali. Si tratta di un fenomeno di meccanica quantistica e si chiama, appunto, effetto tunnel quantistico. Il numero di particelle nei due superfluidi tende così a oscillare nel tempo”.

Nel supersolido, questo passaggio di particelle avviene in assenza di barriere imposte dall’esterno, proprio perché per la sua natura vengono a formarsi strutture parzialmente cristalline, che costituiscono una sorta di barriere spontanee. Il gruppo di ricerca ha eccitato in modo opportuno il sistema con un laser per avviare il trasferimento di particelle, osservando l’esistenza di oscillazioni Josephson stabili nel tempo. Il gruppo ha poi scoperto che la frequenza delle oscillazioni Josephson è determinata proprio dalla frazione superfluida, cioè la capacità del sistema di scambiarsi le particelle, e ne permette quindi una misura diretta.

“Il risultato ottenuto – proseguono i ricercatori - è importante perché lega il concetto forse un po' astratto di frazione superfluida proprio alla possibilità per le particelle di spostarsi da un picco di densità all’altro. Questa possibilità non è presente né per i superfluidi ordinari, che non hanno picchi di densità, né per i cristalli, in cui le particelle sono bloccate nei picchi di densità. Le oscillazioni Josephson spontanee sono perciò una caratteristica unica dei supersolidi”.

La frazione superfluida era stata proposta teoricamente più di 50 anni fa da Antony Leggett, premio Nobel per la fisica nel 2003, ma mai misurata in un supersolido fino ad adesso. La frazione superfluida può variare da 1 (superfluido ordinario) fino a 0 (solido classico), assumendo i valori intermedi per un supersolido. Nell’esperimento di Pisa, i ricercatori hanno dimostrato di poter controllare la frazione superfluida in tutto il range da 0 a 1, aumentando o diminuendo la profondità del reticolo cristallino che forma il supersolido.

“La misura della frazione superfluida di un supersolido – concludono i ricercatori - apre le porte all’investigazione di numerose proprietà particolari che differenziano i supersolidi dai superfluidi. L’innovativa tecnica di misura basata sull’effetto Josephson, inoltre, può essere applicata agli altri sistemi fisici candidati ad ospitare fasi supersolide, anche in materiali complessi e macroscopici come superconduttori ed elio liquido, permettendo di ampliare la conoscenza e le possibili applicazioni di questa nuova fase della materia”.
24/05/2024 12.05 Università di Firenze
Musei Statali Giardino di Boboli sempre piu’ accessibile, in arrivo quattro nuove aperture straordinarie di lunedì
27 maggio, 3 giugno, 1 luglio, 29 luglio Boboli sempre più accessibile: in arrivo quattro nuove aperture straordinarie del parco di lunedi, ordinariamente giornata di chiusura settimanale. Oltre a quella già programmata del 24 giugno 2024 (orario 8,15-19,10) ora infatti c’è anche la possibilità di concedersi una passeggiata nel giardino dei Granduchi anche il 27 di maggio (orario 8,15-18,30), e poi, con l’orario estivo ampliato dalle 8,15 alle 19,10, il 3 giugno, il 1 luglio e il 29 luglio.
Il biglietto è a prezzo ordinario, l’ultimo ingresso consentito è sempre un’ora prima della chiusura.

23/05/2024 10.21 Musei Statali
Musei Statali Strage Georgofili, alla Galleria degli Uffizi mostra-monito con i due capolavori “riportati in vita” dalla distruzione della bomba
Tra le più importanti ‘vittime d’arte’ dell’attentato mafioso del ‘93 che devastò parte della Galleria, si tratta delle tele Il Concerto e I giocatori di Carte del pittore caravaggesco Bartolomeo Manfredi, primo e ultimo dipinto a essere ‘curati’, rispettivamente nel 1993 e nel 2018, dai danni della bomba Il direttore del museo Simone Verde: “Ricordare e far ricordare è dovere del museo e di tutti; da questa mostra arriva un messaggio di forte determinazione civile per il futuro”

Bartolomeo Manfredi
Concerto
1617-18
olio su tela
126 x 185 cm

Bartolomeo Manfredi
Giocatori di carte
1617-18
olio su tela
138 x 195 cm


Due capolavori “riportati in vita” dalla distruzione, causata dalla bomba mafiosa della strage dei Georgofili, diventano adesso i protagonisti di una mostra-monito simbolicamente organizzata dagli Uffizi nella 31esima ricorrenza dell’attentato che strappò la vita a cinque persone, danneggiando gravemente decine di opere e parte della stessa Galleria.
I dipinti al centro dell’esposizione, offerti alla visione del pubblico insieme alle loro copie d’epoca (il cui studio e osservazione sono state fondamentali per consentirne il restauro) portano la firma del pittore caravaggesco del Seicento Bartolomeo Manfredi: si tratta delle grandi tele del Concerto e dei Giocatori di carte. Il Concerto è stata a prima opera ad essere stata sottoposta ad intervento e parzialmente recuperata già pochi mesi dopo la strage, nel 1993. I Giocatori è stata invece l’ultima, con una speciale operazione realizzata proprio in occasione della ricorrenza della strage nel 2018. Entrambi i quadri si trovavano collocati (insieme all’altro grande capolavoro danneggiato dalla bomba, fortunatamente anch’esso restaurato nel corso degli anni Novanta, L’Adorazione del Bambino di Gherardo delle Notti), lungo lo scalone di accesso al Corridoio Vasariano: l’impatto dell’esplosione dei 277 chili di tritolo fu tale da distruggere ampie porzioni del muro esterno e disintegrare quasi del tutto gli stessi dipinti. Ma nelle ore successive all’attentato, con pazienza certosina, migliaia di frammenti delle tele furono raccolti, catalogati e messi da parte con cura: vennero in seguito utilizzati per andare a ristorare e ricomporre, come in un miracoloso puzzle, la parziale integrità dei capolavori distrutti dalla mafia.
La mostra sarà visibile dal 26 maggio al 28 luglio, al piano terreno della Galleria, in un’ampia sala collocata all’inizio del percorso di visita. Ad affiancarla, la proiezione di un videodocumentario con le testimonianze d’epoca dei vigili del fuoco che prestarono i primi soccorsi, e dei lavoratori del museo che intervennero la notte stessa della bomba per cercare di limitare i danni arrecati dall’esplosione.

Il direttore degli Uffizi Simone Verde: “Ricordare il gravissimo attentato mafioso del 1993 è un dovere civico di tutti, a partire dal museo che di quell’attentato fu vittima, insieme a cinque persone innocenti. Per questo appena entrati in Galleria, tutti i visitatori, anche coloro che mai hanno saputo cosa accadde nel 1993, grazie a questa mostra avranno modo di apprenderlo. Non solo. Esporre i due capolavori strappati alla devastazione di quello che fu senza dubbio uno dei capitoli più bui della storia repubblicana, infonde in chi guarda un messaggio di forte determinazione civile per il futuro”.

CENNI SU BARTOLOMEO MANFREDI

Bartolomeo Manfredi (Ostiano, agosto 1582 – Roma, 12 dicembre 1622), pittore lombardo, fu seguace di Caravaggio, suo conterraneo, divenendone il più famoso divulgatore dello stile tra gli artisti del nord Europa. Lo storiografo e collezionista Giulio Mancini, inserì lo inserì pieno titolo nella “schola” del Caravaggio; i Medici, collezionisti lungimiranti, apprezzarono subito il Manfredi, il quale, durante un suo soggiorno a Firenze, fu molto elogiato dall’Accademia delle Arti del Disegno. Le due scene di genere custodite nella collezione degli Uffizi, Concerto e Giocatori di carte, entrambe databili tra il 1617 e il 1618, sono considerate tra i migliori frutti del lavoro dell’artista, nonché ritenute di fondamentale importanza storico artistica anche alla luce del ridotto numero di sue opere giunte fino ad oggi.

24/05/2024 11.49 Musei Statali
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli Panoramica: chiusure notturne direzione Firenze dei tratti Rioveggio-Località Aglio e Pian del Voglio- Località-Aglio
Sulla A1 Milano-Napoli Panoramica, per consentire attività di ispezione e manutenzione delle gallerie, saranno adottati i seguenti provvedimenti di chiusura:

DALLE 21:00 DI LUNEDI' 27 ALLE 6:00 DI MARTEDI' 28 MAGGIO
-sarà chiuso il tratto compreso tra Rioveggio (km 227+700) e l'allacciamento con la A1 Direttissima Località Aglio (km 255+450), verso Firenze. Di conseguenza, la stazione di Rioveggio sarà chiusa in entrata verso Firenze mentre le stazioni di Pian del Voglio e di Roncobilaccio saranno chiuse in entrata verso Firenze e in uscita per chi proviene da Bologna.
Contestualmente, sarà chiusa l'area di servizio "Roncobilaccio ovest", situata all'interno del tratto.
Il collegamento tra Bologna e Firenze resta in ogni caso garantito attraverso la A1 Direttissima.
In alternativa alla chiusura delle stazioni di Rioveggio, Pian del Voglio e Roncobilaccio, si potrà utilizzare la stazione di Badia, sulla A1 Direttissima.

NELLE QUATTRO NOTTI DI MARTEDI' 28, MERCOLEDI' 29, GIOVEDI' 30 E VENERDI' 31 MAGGIO, CON ORARIO 21:00-6:00
-sarà chiuso il tratto compreso tra tra Pian del Voglio (km 237+200) e l'allacciamento con la A1 Direttissima Località Aglio (km 255+450), verso Firenze. Di conseguenza, la stazione di Pian del Voglio sarà chiusa in entrata verso Firenze mentre la stazione di Roncobilaccio sarà chiusa in entrata verso Firenze e in uscita per chi proviene da Bologna.
Contestualmente, sarà chiusa l'area di servizio "Roncobilaccio ovest", situata all'interno del tratto.
Il collegamento tra Bologna e Firenze resta comunque garantito attraverso la A1 Direttissima.
In alternativa alle chiusure delle stazioni di Pian del Voglio e di Roncobilaccio, si potrà utilizzare la stazione di Badia sulla A1 Direttissima.

24/05/2024 12.12 Autostrade per l'Italia
Comune di Montelupo Fiorentino Montelupo. Un giardino per gli impollinatori
Gli alunni della classe IIG dell’Istituto Comprensivo Baccio da Montelupo e la “missione di salvataggio” per le api nel giardino della scuola Tutti gli scienziati hanno tristemente osservato una costante diminuzione del tasso mondiale di insetti e, proprio per fare in modo che questo valore cresca nuovamente, due insegnanti della scuola media Baccio da Montelupo (a Montelupo Fiorentino, in provincia di Firenze) hanno proposto un progetto istruttivo interdisciplinare. Il percorso, che ha ricevuto il sostegno di tutti gli insegnanti della classe IIG, è arrivato addirittura a coinvolgere con entusiasmo i docenti di altre sezioni all’interno della stessa scuola.

Il progetto ideato dalle insegnanti Martina Cambi, docente di tecnologia e Isabella Soulard, docente di matematica e scienze, ha avuto come obiettivo principale quello di contrastare l’effetto parabrezza. Espressione quest’ultima utilizzata dagli studiosi per indicare la progressiva diminuzione degli insetti nel mondo: basta pensare ad un viaggio affrontato circa 20 anni fa in macchina, quando i parabrezza si riempivano di insetti; oggi, affrontando lo stesso tragitto si potrà notare come il fenomeno non si verifichi con la stessa intensità.

Il progetto ha seguito tre campi principali: scientifico, tecnologico e artistico.

La parte scientifica si è occupata della lettura di articoli e della diffusione di informazioni riguardanti l’ecologia e l’effetto parabrezza; della raccolta e della successiva catalogazione di semi, che una volta piantanti, hanno prodotto fiori che attirano gli insetti impollinatori maggiormente rispetto alla media. Una volta cresciuti i fiori, verranno raccolti i semi per fare in modo che ogni anno il progetto passi ad una nuova IIG.

Nella parte artistica gli alunni si sono occupati della realizzazione di cartellini di riconoscimento delle piante e di un cartellone didattico informativo, con lo scopo di spiegare in modo chiaro e semplice il lavoro ai bambini delle elementari (anch’essi presenti all’interno del plesso “Baccio da Montelupo”).

Con l’insegnante di tecnologia, infine, i ragazzi si sono occupati dell’assemblaggio di una serra per favorire la crescita iniziale delle piante, della progettazione, della costruzione e del successivo posizionamento delle aiuole. Sono stati anche impegnati nella realizzazione di una cornice in legno per il cartellone didattico.

Anche se avendo a disposizione spazi limitati, i ragazzi, con perseveranza e dedizione e con il coinvolgimento di tutti gli studenti, ognuno secondo le proprie attitudini, sono riusciti a rendere il giardino della scuola una casa sicura e accogliente per gli insetti impollinatori.

Un progetto questo che si è posto un obiettivo non facile da realizzare e da portare avanti ma la classe ha dimostrato impegno e voglia di fare durante tutto il percorso. Un impegno che inizia oggi e vuole continuare nel tempo come un’eredità da lasciare alle nuove classi che verranno.
23/05/2024 14.44 Comune di Montelupo Fiorentino
Museo dell’Opera del Duomo Sergio Rubini legge “Pietà. La notte di Michelangelo”
Una serata in onore del cardinale Giuseppe Betori, in segno di gratitudine per i suoi sedici anni alla guida della Chiesa fiorentina. Cattedrale di Firenze. 14 giugno 2024 Ingresso libero su prenotazione Sarà Sergio Rubini, attore, regista, sceneggiatore, a dare voce a “Pietà. La notte di Michelangelo”. Una lettura, accompagnata da immagini, che l’Opera di Santa Maria del Fiore, Toscana Oggi e Radio Toscana offrono in omaggio al cardinale Giuseppe Betori, in segno di gratitudine per i suoi sedici anni alla guida della Chiesa fiorentina. L’appuntamento è per venerdì 14 giugno alle 21, nella cattedrale di Santa Maria del Fiore.

L’ingresso è libero, su prenotazione: sarà possibile prenotare dal 7 giugno 2024 sul sito duomo.firenze.it alla sezione eventi (qui il link: https://duomo.firenze.it/it/eventi/11124/sergio-rubini-legge-pieta-la-notte-di-michelangelo )

Il testo, scritto da Riccardo Bigi, racconta la notte in cui Michelangelo, anziano e malato, lavora nella sua casa romana alla Pietà che oggi si conserva al Museo dell'Opera del Duomo. Il testo cerca di raccontare anche l'anima di Michelangelo, la profonda religiosità che pervade i suoi lavori, e offre una riflessione sui temi della pietà divina e della pietà umana, della salvezza, del perdono.

La Pietà Bandini è una delle opere che meglio rappresentano l'umanesimo cristiano. Per questo fu scelta tra i simboli del Convegno nazionale della Chiesa italiana che nel 2015 portò a Firenze Papa Francesco, e che aveva per titolo «In Gesù Cristo il nuovo umanesimo». Da qui è nata l’idea di offrire questa lettura come omaggio al cardinale Betori che tante volte nel suo magistero ha parlato di come nel volto di Cristo possiamo vedere il vero volto dell'uomo.

Sergio Rubini, nato a Grumo Appula (Bari), ha frequentato a Roma l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio D'Amico e ha cominciato a lavorare in teatro dagli anni ’80. Nel 1987 viene scelto da Fellini in «Intervista», nel 1989 debutta al cinema come regista con «La stazione» con cui vince il David di Donatello come regista esordiente. Da allora ha sceneggiato e diretto 14 film, l’ultimo «I fratelli De Filippo». Come attore ha recitato con autori come Giuseppe Piccioni, Carlo Verdone, Giuseppe Tornatore, Francesca Archibugi, Gabriele Salvatores, Giovanni Veronesi. Ha recitato anche in produzioni internazionali come «Il talento di Mr. Ripley» di Anthony Minghella e «La Passione di Cristo» di Mel Gibson.

Riccardo Bigi, redattore di Toscana Oggi, è autore di una biografia di Giorgio La Pira, «Il Sindaco Santo» (Edizioni Toscana Oggi) e di due romanzi, «L’altra metà della medaglia» e «La ragazza della cupola» pubblicati dalla Libreria Editrice Fiorentina.
24/05/2024 11.59 Museo dell’Opera del Duomo
Comune di Fucecchio A La Limonaia di Fucecchio è Sabato Beat - 13 esima edizione
Dalle ore 16 di sabato 25 maggio Food • Drink • Live • DJ Set No - Stop • Mercatini Ormai dal lontano 2009 l’ultimo sabato di maggio a La Limonaia di Fucecchio è targato Sabato Beat. Un raduno dedicato al vintage, dalle Mini d’epoca agli scooter, dai vestiti ai vinili, dai dj set con vinili originali ai concerti. The Last Killers dalla Romagna saranno i protagonisti del concerto serale. Dal pomeriggio e nel dopo concerto fino a notte si alterneranno in consolle 5 importanti djs della scena sottoculturale italiana.
Fulci, Jack Garage, Henry da Milano e ospiti speciali come Federico Roman da Pordenone e Daniele Gerl da Roma si alterneranno in consolle facendo girare il loro 45 giri.
Ad arricchire ulteriormente questa giornata bellissima a pochi metri da La Limonaia potrete godervi la prima giornata della MOSTRA “????????????????????” Pop Art Music Gallery c/o Palazzo Delle Arti • Piazza Vittorio Veneto 26/A • Fucecchio (FI).
La musica popolare rock incontra le copertine dei dischi realizzate da grandi artisti contemporanei.Ci sono tutti i presupposti per una giornata imperdibile. Tutta questa splendida giornata sarà ad ingresso gratuito.

24/05/2024 10.20 Comune di Fucecchio
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiusura per una notte l'entrata di Calenzano
dalle 22:00 di lunedì 27 alle 6:00 di martedì 28 maggio Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire attività relative al potenziamento e l'ammodernamento della segnaletica verticale, dalle 22:00 di lunedì 27 alle 6:00 di martedì 28 maggio, sarà chiusa la stazione di Calenzano, in entrata verso Firenze.
In alternativa si consiglia di entrare alla stazione di Prato est, sulla A11 Firenze-Pisa nord.
24/05/2024 11.55 Autostrade per l'Italia
Museo dell’Opera del Duomo L’Opera di Santa Maria del Fiore ha acquisito una scultura inedita in terracotta del primo Rinascimento che ritrae il grande architetto Filippo Brunelleschi
Si tratta di una eccezionale scoperta: dopo quasi sei secoli è stato ritrovato il modello del ritratto di Brunelleschi per il monumento commemorativo nel Duomo di Firenze. L’opera fu realizzata nel 1447 da Andrea di Lazzaro Cavalcanti detto il Buggiano, figlio adottivo e unico erede di Brunelleschi L’Opera di Santa Maria del Fiore ha acquistato un’inedita scultura del primo Rinascimento che ritrae Filippo Brunelleschi, il grande architetto celebrato già dai contemporanei per la grandiosa impresa della Cupola del Duomo di Firenze e quale fautore della Rinascita delle arti nel primo Quattrocento. Si tratta di una testa in terracotta (cm 25,6 x 22,1 x 20,2) modellata senza l’ausilio di un calco, plasmando un compatto blocco di argilla quasi pieno, come testimonia anche il peso considerevole (kg. 7,1), da Andrea di Lazzaro Cavalcanti detto il Buggiano (1412 - 1462), figlio adottivo e unico erede di Brunelleschi, all’indomani della morte del padre.

L’eccezionale scoperta si deve agli storici dell’arte Giancarlo Gentilini e Alfredo Bellandi che hanno identificato in questa scultura il modello realizzato dal Buggiano, presumibilmente tra febbraio e marzo del 1447, per il busto marmoreo del Brunelleschi destinato al monumento commemorativo nel Duomo di Firenze a lui affidato dagli Operai dell’Opera di Santa Maria del Fiore.

La scultura, rinvenuta tra gli arredi di una dimora storica dell’area fiorentina - incredibilmente sopravvissuta a quasi 700 anni di vita, considerato la delicatezza del materiale di cui è fatta - è stata acquistata dall’Opera di Santa Maria del Fiore per 300 mila euro e, dopo il restauro, sarà esposta in mostra per poi entrare a far parte della collezione del Museo dell’Opera del Duomo.

Si può senza dubbio dire che si tratta di una scoperta eccezionale perché, oltre all’indubbio valore dell’arte di Andrea Cavalcanti, sono rarissimi i ritratti del Brunelleschi coevi o di poco successivi alla sua morte. A parte quello nel monumento marmoreo nella Cattedrale di Firenze e la maschera mortuaria nel Museo dell’Opera del Duomo, se ne conoscono solo altri due in pittura: il profilo giovanile inserito da Masaccio negli affreschi della Cappella Brancacci al Carmine, nella scena raffigurante San Pietro in cattedra (1427-28), e quello assai più modesto nella nota tavola conservata nel Museo del Louvre, attribuita dal Vasari a Paolo Uccello e oggi discussa con una datazione verso il 1470. Va aggiunto che si tratta di una delle più antiche effigi in terracotta esistenti, non lontana dal celebre busto di Niccolò da Uzzano riferito a Donatello o Desiderio da Settignano (Firenze, Museo Nazionale del Bargello) che quindi costituisce anche una significativa testimonianza della rinascita di un genere quale fu il ritratto scultoreo tra i più rappresentativi del nuovo spirito dell’Umanesimo.

“La testa in terracotta con le fattezze del volto di Filippo Brunelleschi fu plasmata da Andrea Cavalcanti (il Buggiano), che di Filippo fu figlio adottivo ed erede - afferma Antonio Natali, consigliere dell’Opera di Santa Maria del Fiore - È noto che entrambi ebbero dall’Opera di Santa Maria del Fiore incarichi ragguardevoli: di Brunelleschi non importa dire, mentre del Buggiano andranno ricordati i mirabili lavabi umanistici nelle sagrestie del duomo e, in questo frangente, soprattutto il monumento celebrativo di Brunelleschi in cattedrale, che ha il suo modello proprio nell’odierna testa di terracotta. Della quale, con queste premesse, ognuno capirà come fosse perfino ineluttabile l’acquisizione da parte dell’Opera di Santa Maria del Fiore”.

“Riteniamo che sia davvero un’opportunità eccezionale, un privilegio impensabile, poter presentare l’inedito, vivido ritratto di Filippo Brunelleschi, modellato dal figlio adottivo, Andrea Cavalcanti, all’indomani della sua morte, affermano Giancarlo Gentilini e Alfredo Bellandi. Come ben si desume da molteplici aspetti formali e tecnici, l’opera che qui presentiamo è dunque da ritenere il modello approntato dal Buggiano per l’esecuzione del ritratto marmoreo. Si tratta di un ritratto ‘al vero’, considerando che Brunelleschi era notoriamente “piccolo di persona e di fattezze” (Vasari 1568), e le misure del volto (forse leggermente ridotte dal consueto ‘ritiro’ dell’argilla) sono sostanzialmente equiparabili a quelle che si ravvisano nella maschera mortuaria in gesso e nell’effigie marmorea, ma rispetto al calco facciale l’immagine, ora priva della contrazione del rigor mortis, assume proporzioni più armoniche, il volto è quasi iscrivibile in una sfera”.

L’opera necessita di un restauro, in quanto seppur integra (a parte un’unica lacuna nel mento, che una vecchia, maldestra integrazione in gesso fa sembrare più estesa), presenta diffuse scalfitture e residui di una velatura gessosa e tracce di varie stesure pittoriche (una con apparenti tonalità naturalistiche e almeno due di colore bruno, forse per simulare il bronzo, posteriori al restauro del mento).

Le fasi della vicenda

Il 15 aprile 1446 Brunelleschi muore nella sua casa a Firenze e verosimilmente il Buggiano realizza nello stesso giorno e luogo, dove anch’egli viveva, la maschera funeraria secondo un uso del mondo antico romano ben noto e praticato a Firenze. Il 30 dicembre dello stesso anno, I Consoli dell’Arte della Lana stabiliscono che il corpo di Brunelleschi, provvisoriamente deposto nel Campanile di Giotto, venga sepolto in Cattedrale. Il 18 febbraio dell’anno successivo, il 1447, gli Operai dell’Opera di Santa Maria del Fiore deliberarono la realizzazione di un monumento parietale in suo onore, costituito dalla sua “figura al naturale” e da una ‘memoria’ celebrativa epigrafica affidata al Marsuppini. Poco dopo, il 27 febbraio, Andrea Cavalcanti, da tempo attivo nel cantiere di Santa Maria del Fiore, riceve dall’Opera il marmo necessario per realizzare il monumento. Tra febbraio e marzo 1447, il Cavalcanti realizza il modello per il busto clipeato del monumento commemorativo nel Duomo di Firenze. Il monumento sarà terminato nel 1447, sappiamo che era ancora in lavorazione verso la fine di maggio quando fu approvato il testo composto dal Marsuppini. Il modello, presumibilmente, dopo la realizzazione del monumento, fu relegato nella bottega dello scultore tra i materiali di studio e sussidiari. Lo stato di conservazione dell’opera testimonia un successivo reimpiego come scultura autonoma, probabilmente conservata a lungo con la consapevolezza dell’illustre identità dell’effigiato poi in seguito caduta nell’oblio.

Andrea di Lazzaro Cavalcanti detto il Buggiano dal borgo della Valdinievole dove nacque nel 1412, figlio del mezzadro del fratello di Brunelleschi, venne adottato all’età di sette anni da Filippo, già affermato e influente come scultore e architetto, che lo inserì nei principali cantieri delle chiese fiorentine dove scolpì opere ragguardevoli in gran parte progettate dallo stesso Brunelleschi, come i due splendidi lavabi delle Sagrestie del Duomo e il Sepolcro mediceo al centro della Sagrestia Vecchia in San Lorenzo. Scultore prolifico e versatile in marmo, legno, terracotta e stucco, viene ricordato da Antonio Manetti nella Notizia di Filippo di ser Brunellesco (Vita di Filippo Brunelleschi) (1487 ca.) come “suo discepolo” e “sua reda”, e di questa illustre tradizione cittadina si nutre Vasari nell’edizione Torrentina delle Vite dove traccia un breve profilo dello scultore che morì a Firenze il 21 febbraio 1462.

Artista d’estrazione donatelliana dallo stile austero di vellutata marmorea delicatezza nei suoi fanciulli carichi di un vigoroso espressionismo fisiognomico che popolano sarcofagi all’antica, lavabi e rilievi mariani, il Buggiano si distingue nel revival classicista del primo Quattrocento per una rivisitazione dell’arte antica guidata da conoscenze filologiche e dall’adesione al naturalismo quattrocentesco ispirata da Donatello, Michelozzo, Luca della Robbia e Bernardo Rossellino - che intorno al 1450 lo coinvolse per il coronamento del Monumento Bruni in Santa Croce -, tramite i quali declinò il suo stile composito con un timbro volutamente arcaistico che lo distingue nel pentagramma della scultura rinascimentale.
23/05/2024 13.17 Museo dell’Opera del Duomo
Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline Incisa. Publiacqua: da lunedì 27 maggio, chiuso per lavori alla rete fognaria un tratto di via Poggiolino in orario 7.30-17.30
L’intervento, che interesserà una diramazione nella parte alta della via, dovrebbe durare circa una settimana e comporterà l’istituzione del divieto di transito e sosta dal civico 103 al civico 107 Si comunica che dalle ore 7.30 di lunedì 27 maggio, causa lavori di Publiacqua per il cedimento della fognatura pubblica, una diramazione senza sfondo nella parte alta di via Poggiolino rimarrà chiusa per circa una settimana (salvo slittamenti causa maltempo). L’intervento di ripristino e sostituzione della fognatura comporterà l’istituzione del divieto di transito e sosta in orario 7.30-17.30 dal civico 103 al civico 107. Verrà comunque garantito il passaggio pedonale ai residenti e il transito per i mezzi di soccorso.


24/05/2024 9.41 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Fucecchio Musica e arte in armonia con l’ambiente a Fucecchio
Oltre cinquecento opere che narrano l'evoluzione della cultura pop attraverso la musica e l'arte Al Palazzo delle Arti di Fucecchio si inaugura la mostra "ArteVinile", un'esplorazione vibrante dell'intersezione tra la musica popolare e l'arte visiva contemporanea che offrirà un'esperienza unica per gli appassionati di arte e musica del XX e XXI secolo. L'esposizione sarà visitabile da sabato 25 maggio (inaugurazione alle ore 17) a domenica 9 giugno. Con il patrocinio della Regione Toscana e del Comune di Fucecchio, questa mostra celebra l'unione tra le icone musicali e le visualizzazioni artistiche contemporanee.
ArteVinile è stata ideata per unire il mondo della musica popolare alle iconiche copertine di dischi, realizzate da illustri artisti come Andy Warhol, Banksy, Botero, Keith Haring, Damien Hirst, Jeff Koons, Joan Mirò, Salvador Dalì e René Magritte. Queste collaborazioni hanno elevato la copertina del disco a un significativo strumento di diffusione culturale e di massa. Curata da Alessandro Piccini, la mostra presenta oltre cinquecento opere che narrano l'evoluzione della cultura pop attraverso la musica e l'arte, sottolineando il loro impatto sociale e culturale. Oltre all'esposizione delle opere, ArteVinile offre una serie di stimoli che amplificano l'esperienza sensoriale, collegando visivamente e uditivamente il pubblico con l'essenza della musica popolare e dell’arte contemporanea.
In anteprima a Fucecchio, "ArteVinile" presenta il rivoluzionario disco ecologico di Greenyl, un'innovazione che risponde all'esigenza di sostenibilità nell'industria musicale. Questa collaborazione strategica tra ArteVinile, una galleria d'arte rinomata per il suo impegno nel dialogo tra musica popolare e arte visiva, e Greenyl, pioniere nella produzione di “vinili” sostenibili, segna un punto di svolta.
I supporti sonori di Greenyl sono un modello di eco-sostenibilità: realizzati con materiali completamente riciclabili e prodotti utilizzando energia rinnovabile, minimizzano l'impatto ambientale riducendo significativamente le emissioni di CO2. Ogni disco rappresenta un impegno concreto verso un futuro più sostenibile.
La mostra "ArteVinile ospita Greenyl" dimostra come la musica possa essere non solo un mezzo di espressione artistica ma anche un catalizzatore per il cambiamento sostenibile, promuovendo pratiche che rispettano l'ambiente nel cuore della cultura pop contemporanea.

Informazioni sulla mostra:
- Titolo: Artevinile - L'estetica della musica popolare e la sostenibilità.
- Date: dal 25 maggio al 9 giugno 2024
- Luogo: Palazzo delle Arti di Fucecchio - Piazza Vittorio Veneto, 26A, (Fucecchio - FI)

Per ulteriori informazioni e richieste di immagini, si prega di contattare:
Giusy Desideri, relazioni esterne mostra
email: giusydesideri@gmail.com
Telefono: +39 349 774 2265

Sito web della mostra: https://www.artevinile.it/
Hashtag social: #Artevinile #PopMusicArt #MusicaPopolare #ArteContemporanea #Greennyl

IL PALAZZO DELLE ARTI DI FUCECCHIO
Il Palazzo delle Arti è situato all’interno della suggestiva cornice del Parco Corsini di Fucecchio (FI) che include le torri della Rocca Fiorentina ed altri edifici adibiti a servizi culturali come il Museo Civico, la Biblioteca Comunale, l’Archivio Storico ed altri spazi polifunzionali.

IL DIRETTORE DELLA MOSTRA: ALESSANDRO PICCINI
È un appassionato di musica e cultura popolare. Nato e cresciuto in Toscana, Alessandro Piccini ha sempre nutrito una profonda passione per le espressioni artistiche e musicali ed ha animato le serate degli anni Ottanta come deejay. Ha acquisito una vasta collezione di dischi in cui musica popolare e arte contemporanea si incontrano. Ha fondato un’associazione culturale che si occupa di promozione della musica e della cultura contemporanea. Rendendosi conto del valore culturale e dell’importanza di preservare la memoria musicale e artistica, Alessandro ha deciso di condividere la sua collezione con il pubblico. Il suo obiettivo è quello di stimolare l’interesse per la musica, promuovere la cultura artistica e il senso critico rispetto alla sostenibilità attraverso l’esposizione dei suoi dischi.

“Le copertine dei vinili sono ancora oggi una forma d’arte capace di penetrare i filtri dell’attenzione e di farsi portavoce dei sogni e degli obiettivi delle persone, giocando un ruolo fondamentale nel modellare e cambiare progressivamente le idee dominanti - afferma Alessandro Piccini -. Con questa mostra vogliamo far conoscere anche ai più giovani il valore dell’espressione artistica nell’influenzare la società, la cultura e l’economia. Oggi ci troviamo di fronte a grandi sfide, una tra tutte quella della sostenibilità, e il binomio arte/musica può fornire un contributo decisivo al cambiamento. In questa edizione della mostra, siamo entusiasti di presentare una partnership innovativa con Greenyl, che riflette il nostro impegno per un futuro più sostenibile. I “vinili” ecologici di Greenyl, prodotti con tecniche rispettose dell’ambiente, saranno esposti per dimostrare come l’industria musicale possa evolvere in armonia con il nostro pianeta. Continueremo a portare le nostre copertine e le opere dei grandi artisti insieme alle band storiche dove possono essere viste, ammirate e addirittura toccate. Perché non siamo né un museo né una esposizione per collezionisti e le opere della nostra collezione vivono il quotidiano insieme alle persone”.
24/05/2024 9.45 Comune di Fucecchio
Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline e Incisa. Tessere elettorali esaurite o smarrite: ecco come fare
Già possibile recarsi in municipio per richiedere la nuova, anche per i neo maggiorenni e per chi ha cambiato residenza Anche a Figline e Incisa Valdarno, sabato 8 e domenica 9 giugno, si terranno le elezioni amministrative ed europee. Chi ha smarrito la tessera elettorale, ha esaurito gli spazi di timbratura o ha da poco compiuto di 18 anni può recarsi presso i municipi di Figline e di Incisa e richiederla il lunedì, il mercoledì e il venerdì in orario 8.30-13.30, il martedì e il giovedì in orario 15.30-18.30. Inoltre, l’ufficio elettorale rimarrà aperto, in orario straordinario in entrambi i municipi, anche il pomeriggio del 7 (orario continuato: 8.30-18), l’8 (in orario 9-23) e il 9 giugno (in orario 7-23).
Per rimanere aggiornati su tutte le informazioni a tema elezioni si rimanda al seguente link: /novita/elezioni-e-referendum/
23/05/2024 18.22 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Ufficio Stampa Unione Montana Comuni del Mugello In Mugello - cosa fare nel weekend
Sei in cerca di una fuga dalla vita frenetica? Il Mugello ti invita a trascorrere un indimenticabile weekend tra bellezze naturali, cultura e tradizione. Ecco a te alcuni degli eventi imperdibili che ti aspettano:

- in occasione del progetto "Terre degli Uffizi", eccezionalmente, è stata organizzata una visita guidata tra la mostra "I Medici: gente del Mugello" e il Castello del Trebbio che fu per molti anni la residenza di Cosimo de’Medici.
- per tutto il weekend nei chiostri e negli spazi interni del complesso monastico di Santa Caterina, artisti artigiani e produttori locali si racconteranno attraverso il proprio “fare” in occasione di Apotheca Market!
- lo sport ti appassiona? Allora non puoi perderti il Bilancino Sport Festival con Iron Lake Mugello!
- per chi ama fiori e colori irrinunciabile è l'Infiorata: un'occasione unica per visitare il centro storico di Scarperia immerso da una moltitudine di petali. Nella stessa giornata i più piccoli avranno la possibilità di vivere le attività proposte da Amico Museo presso il Palazzo dei Vicari.
- tra le tante attività previste scegli la Marcia a Barbiana in onore di Don Lorenzo Milani: un momento di raccoglimento e ispirazione per tutti i partecipanti!
- e non dimenticarti che questa domenica è anche la XIV Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, scopri tutte quelle aperte in Mugello e visitale gratuitamente!

Insomma, immergiti nel cuore del Mugello questo weekend e vivi un'esperienza unica accompagnata da buon cibo genuino!

Infine, i capolavori delle Gallerie degli Uffizi vi aspettano con la mostra "I Medici: gente del Mugello - Ritratti di famiglia dalle Gallerie degli Uffizi" - fino al 2 giugno 2024 in uno dei palazzi più iconici del territorio: Palazzo dei Vicari diventa nuovamente dimora della famiglia dei Medici ospitando i ritratti di Cosimo de' Medici, Eleonora da Toledo, Francesco de' Medici e Bianca Cappello.

Vai su www.mugellotoscana.it per scoprire tutti i dettagli!
23/05/2024 17.55 Ufficio Turismo Unione Montana Comuni del Mugello
Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa Società della Salute e sindacati insieme per rafforzare il welfare pubblico
La SdS Empolese Valdarno Valdelsa ha firmato un accordo di co-programmazione con CGIL, CISL e UIL Mettere al centro la tutela e la promozione occupazionale, al fine di dare risposte concrete ai cittadini e rafforzare il welfare pubblico. Con questo obiettivo la Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa e le tre principali sigle sindacali, CGIL, CISL e UIL, hanno firmato un protocollo d’intesa volto a garantire la qualità dei servizi e la tutela dei lavoratori a seguito delle novità introdotte dalla riforma del terzo settore e dalle linee guida ministeriali in merito ai percorsi di co-progettazione e co-programmazione. Considerato l’attuale contesto di crisi, e la conseguente necessità di prevenire ulteriori forme di esclusione sociale, l’accordo sottoscritto tra le parti prevede il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali durante il ciclo di programmazione multilivello della Società della Salute, attraverso un confronto preventivo relativo all’analisi dei bisogni del territorio e gli indirizzi di programmazione dei servizi territoriali. Un processo volto a garantire l’adeguatezza e l’universalità della prestazione degli interventi, in coerenza con i piani sociali attivi sul territorio. Il protocollo prevede inoltre che siano ammessi ai procedimenti di co-progettazione soltanto gli enti del terzo settore che rispettino i contratti collettivi nazionali di lavoro e che assicurino la presenza di tutte le figure professionali necessarie per svolgere la propria attività, oltre alla formazione del personale e al rispetto delle normative relative a salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. La Società della Salute si impegna altresì a sostenere le misure di riassorbimento del personale nel caso di attivazione di servizi in continuità con analoghi servizi appena conclusi o di nuovi partner che giungano in sostituzione di soggetti precedentemente aderenti al partenariato.
24/05/2024 11.46 Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa
Comune di Reggello - Ufficio Stampa Reggello. Elezioni 2024, apertura straordinaria per il rilascio e il ritiro delle tessere elettorali
L'Ufficio elettorale resterà aperto venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno. In vista delle prossime elezioni europee, previste per sabato 8 e domenica 9 giugno 2024, l’Ufficio elettorale del Comune di Reggello, con sede in piazza IV Novembre (ex Refettorio) al piano terra, resterà aperto:
venerdì 7 giugno 2024 , dalle ore 9:00 alle ore 18:00;
sabato 8 giugno 2024 dalle ore 9:00 alle ore 23:00;
domenica 9 giugno 2024 dalle ore 7.00 alle ore 23:00.

È consigliato a cittadine e cittadini di provvedere con anticipo alla verifica della propria tessera elettorale. Le tessere elettorali, oltre che agli interessati, possono essere rilasciate a terzi muniti di delega e fotocopia di documento del delegante. Per quanto riguarda i nuovi residenti nel Comune di Reggello, arriverà loro a casa l'avviso per il ritiro della tessera elettorale, mentre a chi ha variato l’indirizzo all’interno del territorio comunale arriverà a casa un apposito tagliando da apporre sulla tessera elettorale già in uso.

Tutte le informazioni utili in vista del voto dell'8 e del 9 giugno 2024 sono disponibili nella sezione 'Elezioni 2024' presente sul sito web istituzionale del Comune di Reggello al link https://www.comune.reggello.fi.it/eventi-notizie/elezioni-europee-2024

Contatti dell'Ufficio elettorale: 0558669230 e anagrafe@comune.reggello.fi.it

24/05/2024 11.21 Comune di Reggello - Ufficio Stampa
Asl Toscana Centro - Empoli Dai bambini della primaria SS.ma Annunziata di Empoli un quadro per i bambini della Pediatria del San Giuseppe
Nel surrealismo di Dalì e Magritte, la prospettiva immaginifica per far sognare i piccoli ricoverati Dai bambini per i bambini. Nasce così, per il sesto anno consecutivo, la donazione di un quadro realizzato dai bambini della classe quinta della scuola primaria SS.ma Annunziata di Empoli, ai piccoli pazienti del reparto di pediatria dell'ospedale locale. Questo progetto artistico e solidale è stato guidato dall'artista Chiara Lunardi e ha coinvolto attivamente gli studenti, con la partecipazione dell'insegnante della classe Paola Cencioni. Dalla direttrice dell’ospedale Silvia Guarducci e dal Prof. Roberto Bernardini, direttore della Pediatria, questa mattina, oltre ai bambini, sono stati accolti per la cerimonia di consegna anche la preside della scuola, Caterina Tofanelli, e alcuni genitori dei giovani artisti.

Quest'anno, il tema del quadro si è ispirato al surrealismo, un movimento artistico che i bambini hanno esplorato attraverso lo studio delle opere di maestri come Salvador Dalì e René Magritte. La scelta di rappresentare le quattro stagioni con una visione surreale è nata dalla volontà di offrire una prospettiva unica e immaginifica, capace di stimolare la fantasia e portare un sorriso ai piccoli degenti dell'ospedale.

I ringraziamenti sono arrivati dall’ospedale da parte della Direttrice sanitaria, Silvia Guarducci che ha sottolineato “l’importanza di sostenere e alleggerire con opere creative la permanenza dei bambini in ospedale, a maggior ragione quando tali opere sono frutto dell’impegno e della creazione di altri bambini, vicini ai loro coetanei per età e spesso anche per appartenenza territoriale”.

"Grazie ai bambini per il bellissimo quadro da loro realizzato – ha commentato anche il direttore della Pediatria, Prof. Bernardini - e grazie anche a tutti coloro che li hanno guidati in questo percorso".

Il surrealismo, con le sue immagini oniriche e spesso stravaganti, ha affascinato i giovani studenti, che hanno trovato in esso un mezzo per esprimere la loro creatività senza limiti. Dopo aver osservato attentamente le opere di Dalì e Magritte, i bambini hanno deciso di interpretare le quattro stagioni attraverso il loro sguardo, creando un'opera che mescola elementi della natura con elementi fantastici, in un continuo gioco tra realtà e immaginazione.

La motivazione che ha spinto i bambini a donare il quadro alla pediatria di Empoli è stata quella di voler condividere un pezzo della loro fantasia e del loro lavoro con i coetanei che stanno affrontando un periodo difficile in ospedale. Hanno voluto offrire un dono che potesse portare un po' di colore e allegria, sperando che la loro opera potesse fare compagnia e regalare momenti di svago e serenità.

Con questo quadro, i bambini della SS.ma Annunziata hanno dimostrato ancora una volta come l'arte possa essere un potente strumento di comunicazione e di solidarietà, capace di unire le persone e di portare gioia anche nei momenti più difficili.
23/05/2024 14.23 Asl Toscana Centro - Empoli
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiusura per una notte l'allacciamento A11 da Bologna direzione Firenze Ovest
Dalle 22:00 di venerdì 24 alle 6:00 di sabato 25 maggio, per chi proviene da Bologna, sarà chiuso il ramo di allacciamento sulla A11 Firenze-Pisa nord, verso Firenze ovest Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire attività di ispezione e manutenzione delle barriere di sicurezza, dalle 22:00 di venerdì 24 alle 6:00 di sabato 25 maggio, per chi proviene da Bologna, sarà chiuso il ramo di allacciamento sulla A11 Firenze-Pisa nord, verso Firenze ovest.
In alternativa si consiglia di uscire alla stazione di Firenze nord, al km 279+900 della A1 e seguire le indicazioni per Firenze Centro/Aeroporto.



Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati sui seguenti canali: tramite i collegamenti in onda su RTL102.5, RTL102.5 News e su Rai Isoradio, su Canale5 e La7, sulla app Muovy scaricabile gratuitamente dagli store Android e Apple, sul sito autostrade.it, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center viabilità Muovy al numero 803.111 attivo 24 ore su 24.
23/05/2024 11.33 Autostrade per l'Italia
Comune di Empoli Empoli. Biblioteca e Palazzo Leggenda, ultimi appuntamenti del mese tra letture e 'acchiappasogni'
Si ricorda che il 27 e 28 maggio 2024 la ‘Fucini’ resterà chiusa al pubblico per eseguire lavori all’ingresso EMPOLI - Una nuova settimana di eventi nel segno della lettura e dello stare insieme negli spazi della biblioteca empolese e di Palazzo Leggenda. Gli stessi spazi che, nel fine settimana scorso, ha ospitato l'edizione 2024 di Leggenda Festival. Un'edizione che ha visto come di consueto una grandissima partecipazione da parte di bambine e bambini, ragazze e ragazzi, famiglie, autori e autrici, di tante realtà del territorio a partire dalle librerie cittadine, dalle scuole, dai servizi per l'infanzia pubblici e privati, dalle associazioni e da Giallo Mare Minimal Teatro. Un lavoro avviato durante l'anno negli istituti scolastici, coinvolti con 140 classi dalle scuole dell'infanzia alle secondarie di primo grado, fra istituti comprensivi Empoli Est e Ovest, Centro Zerosei, scuola dell'infanzia San Giovanni Evangelista e paritarie Calasanzio e Santissima Annunziata. Senza contare le attività di formazione, per alunni, studenti e docenti, alle quali hanno aderito 84 classi e senza contare gli oltre cento eventi totali nei giorni del festival con migliaia di persone di ogni età presenti agli incontri con autori e autrici, ai laboratori, agli spettacoli teatrali, alle mostre e alle performance interattive.


COSA BOLLE IN PENTOLA A PALAZZO LEGGENDA – Si comincia mercoledì 29 maggio, alle 17, con Una torre di storie nella Torre di Palazzo Leggenda che è diventata rifugio, con scaffali che si perdono tra le nuvole e finestre che guardano oltre il tempo. Qui, le storie si intrecciano con i sogni di bambine e bambini. Un pomeriggio avventuroso di letture animate in cui esplorare libri magici e incontrare personaggi fantastici che faranno compagnia per tutta la settimana. Età 4-8 anni. Giovedì 30 maggio, alle 15.30, appuntamento con il Circolo di lettura +14 per Leggere oltre: un’avventura letteraria per ragazzi e ragazze. Leggere Oltre si rivolge a ragazze e ragazzi tra i 14 e i 17 anni che amano immergersi in storie emozionanti e avventurose, che hanno il desiderio di condividere i loro libri preferiti con altri ragazzi e altre ragazze appassionati di lettura. A chiudere il mese ci penserà A maggio siete Lib(e)ri di creare!, venerdì 31 maggio, alle 17, con Dal libro al fare. Sogni da acchiappare. Esistono diverse tipologie di sogni: quelli magici, mentre dormi, ma anche quelli a occhi aperti che rappresentano i desideri presenti. Non è facile acchiappare i sogni, perché scappano via come farfalle appena li sfiori! Il poetico albo scritto da Maddalena Schiavo e illustrato da Silvia Pertile sarà di ispirazione per la realizzazione di un colorato acchiappasogni. Età 6 -10 anni. È consigliata la prenotazione. Per informazioni e prenotazioni, è possibile telefonare al numero 0571 757873 o scrivere a sezione.ragazzi@comune.empoli.fi.it.


CHIUSURA - Si ricorda che nelle intere giornate di lunedì 27 e martedì 28 maggio 2024, per permettere il montaggio delle strutture di una controporta in vetro e alluminio, la biblioteca comunale sarà chiusa al pubblico.
24/05/2024 9.38 Comune di Empoli
Anci Toscana Anci Toscana. A Capraia un evento nazionale sui Comuni nei parchi
L'impegno di Anci Toscana per le isole e le aree interne Un evento nazionale all’isola di Capraia dedicato ai Comuni che si trovano all’interno dei parchi, come prossimo appuntamento frutto dell’impegno di Anci Toscana per lo sviluppo sostenibile e condiviso delle isole. E’ quanto ha annunciato oggi il direttore Simone Gheri, intervenuto all’incontro “Capraia smart island – Distretti biologici nelle aree interne e nelle isole” organizzato da Chimica verde Bionet, giunto alla sua ottava edizione.

“Anci Toscana investe da anni sulle isole toscane, per fare in modo che le loro enormi potenzialità possano esprimersi attraverso un lavoro condiviso da tutti i Comuni dell’arcipelago – ha detto Gheri – Un lavoro non sempre facile, ma in cui crediamo molto: e la situazione in effetti sta cambiando. Il nostro obiettivo è inoltre portare anche sulle isole le strategie per le aree interne, che sono una grande opportunità per i territori, e su questo stiamo lavorando con Anci nazionale”.

L’evento di Capraia è anche l’occasione per Anci Toscana di fare il punto sul lavoro portato avanti dall’associazione sui distretti biologici, con l’intervento della responsabile Agricoltura Marina Lauri nella sessione dedicata all’ipotesi di creare un eventuale distretto biologico dell’arcipelago toscano. Un progetto che l’associazione sostiene e per il quale offrirà il suo supporto.


23/05/2024 14.21 Anci Toscana
Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline e Incisa. Erogazione dell’acqua sospesa in via Del Puglia dalle 8.30 di lunedì 27 maggio per lavori di Publiacqua
La situazione tornerà a normalizzarsi tra la tarda mattinata e il primissimo pomeriggio. Ripristinata intanto la viabilità ordinaria in piazza Serristori Publiacqua informa i cittadini del Comune di Figline e Incisa Valdarno che, causa intervento di sostituzione della rete idrica, dalle ore 8.30 di lunedì 27 maggio sarà sospesa l’erogazione dell’acqua in via Giovan Battista del Puglia. In caso di condizioni meteo avverse l’intervento potrà essere effettuato il primo giorno utile successivo. La situazione tornerà a normalizzarsi tra la tarda mattinata e il primissimo pomeriggio. Publiacqua si scusa con i cittadini per il disagio che questo lavoro creerà loro.

Si tratta dell’ultima fase di lavori per il rinnovo della rete idrica, che adesso sta interessando l’intersezione tra via Giovanni Battista del Puglia e viale Galileo Galilei. Lavori che precedentemente hanno interessato anche piazza Serristori, dove l’intervento si è già concluso con il ripristino della viabilità ordinaria della piazza.
24/05/2024 12.52 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Barberino Tavarnelle Barberino e Tavarnelle. Un calcio per tutti! Piccoli atleti diversamente abili e normodotati si sfideranno nella nuova Palestra di Bustecca
L’iniziativa “Un Calcio per Tutti”, porta per la prima volta a Barberino Tavarnelle un progetto di calcio adattato e integrato. Gli atleti speciali giocheranno insieme agli atleti della Scuola Calcio del San Donato - Tavarnelle e agli Juniores della Libertas Barberino Tavarnelle Tutti per il calcio, un Calcio per Tutti! Lo sport che unisce, stimola passioni ad ogni età e crea occasioni di condivisione e interazione entra in ‘gioco’ a Barberino Tavarnelle. Nasce una nuova opportunità per la comunità sportiva e non solo di Barberino Tavarnelle, chiamata a fare ‘rete’ e investire concretamente nella creazione di ponti di amicizia, luoghi e passioni comuni tra normodotati e diversamente abili. La nuova palestra di Barberino Tavarnelle, situata in località Bustecca, accoglie per la prima volta il progetto di calcio adattato e integrato, promosso dall'associazione onlus “Un Calcio per Tutti”, grazie all’iniziativa organizzata dalla A.S.D. Barberino Tavarnelle, in collaborazione con “Un Calcio per Tutti” onlus e A.S.D. San Donato Tavarnelle, che si terrà sabato 25 maggio dalle ore 10 alle ore 12.

A scendere in campo saranno gli atleti speciali che si sfideranno e giocheranno insieme agli atleti della Scuola Calcio del San Donato - Tavarnelle e agli Juniores della Libertas Barberino Tavarnelle. Una mattinata di sorrisi e cuori in movimento in cui ognuno, uguale e diverso dall’altro, diventa testimone e promotore dei valori dell’inclusione e dell’amicizia che la cultura dello sport ha insiti nel proprio DNA.

Nata nel 2017, l’associazione propone un progetto di calcio adattato ed integrato rivolto ai bambini e bambine con disabilità intellettive e motorie medio-gravi in cui tutte e tutti hanno l’opportunità di giocare, sostenuti anche fisicamente dagli allenatori. A questo progetto possono iscriversi bambini/e dai 3 agli oltre 30 anni. L’obiettivo della onlus che promuove il calcio come strumento di integrazione è quello di offrire ‘felicità’, occasioni di benessere e divertimento agli atleti e alle atlete e alle loro famiglie, oltre a stimolare l’autonomia dei partecipanti e favorire la coscienza e lo sviluppo delle potenzialità relazionali e fisiche legate al movimento.

Per il sindaco di Barberino Tavarnelle offrire spazi e occasioni, non sporadici ma organizzati e strutturati, a progetti motori che mettano al centro il tema della disabilità e costruiscano valori culturali attraverso lo sport inclusivo significa coinvolgere tutta la comunità ad assumere un ruolo attivo e ad orientare il proprio percorso di crescita verso la responsabilità civica e l’abbattimento delle barriere culturali.

L’iniziativa si concluderà con un buffet offerto dal Centro commerciale naturale Di Bottega in Bottega, l’Associazione Pro Loco Tavarnelle e UniCoop Firenze, sezione soci Tavarnelle Val di Pesa. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.
23/05/2024 16.06 Comune di Barberino Tavarnelle
Ufficio Stampa Comune di Vinci Vinci. Scuola, dall’anno scolastico 2024/2025 le cedole per i libri diventano digitali
Ad alunni e alunne residenti nel Comune di Vinci basterà portare in libreria il solo codice fiscale.
Dall'anno scolastico 2024/2025 verrà introdotta una nuova modalità di gestione delle cedole librarie per la scuola primaria, tramite l'utilizzo della piattaforma Comune Facile.

La soluzione prevede l’abolizione della cedola cartacea, che quindi non sarà più necessario distribuire a ciascun alunno.
Per poter richiedere i libri le famiglie dovranno solamente andare in libreria con il codice fiscale dell’alunno.
Il libraio, una volta iscritto alla piattaforma, accedendo al sito clo.comunefacile.eu, potrà consegnare i libri richiesti.

I libri adottati presenti nella cedola digitale saranno recuperati dalla nuova piattaforma direttamente dal database del MIUR, a cui le segreterie scolastiche dovranno comunicare classi, sezioni e relative adozioni librarie entro il 7 giugno 2024.

Per maggiori informazioni per le famiglie e i librai, è possibile consultare i servizi on line sul sito del Comune.
24/05/2024 12.37 Ufficio Stampa Comune di Vinci
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli: chiusura notturna uscita stazione di Valdarno
Nelle quattro notti di lunedì 27, martedì 28, mercoledì 29 e giovedì 30 maggio, con orario 22:00-6:00 Sulla A1 Milano-Napoli, per consentire lavori di pavimentazione, nelle quattro notti di lunedì 27, martedì 28, mercoledì 29 e giovedì 30 maggio, con orario 22:00-6:00, sarà chiusa la stazione di Valdarno, in uscita per chi proviene da Firenze.
In alternativa si consiglia di uscire alla stazione di Incisa Reggello, al km 319+900 della stessa A1.



Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati sui seguenti canali: tramite i collegamenti in onda su RTL102.5, RTL102.5 News e su Rai Isoradio, su Canale5 e La7, sulla app Muovy scaricabile gratuitamente dagli store Android e Apple, sul sito autostrade.it, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center viabilità Muovy al numero 803.111 attivo 24 ore su 24.
24/05/2024 12.37 Autostrade per l'Italia
Comune di Certaldo Certaldo. Installata la targa commemorativa alla quercia in memoria di Fabio Campani
Fabio Campani era molto conosciuto e rispettato nella comunità certaldese per il suo impegno civile e per i valori che ha sempre sostenuto Una targa commemorativa è stata installata presso la quercia di Via Francesco Ferrucci in memoria di Fabio Campani, cittadino certaldese scomparso il 30 dicembre 1987 all'età di 34 anni in seguito a un tragico incidente durante un'escursione sulle Alpi Apuane. La decisione è stata formalizzata con la Delibera del Consiglio comunale n. 21 del 20 marzo 2024.

Fabio Campani era molto conosciuto e rispettato nella comunità certaldese per il suo impegno civile e per i valori che ha sempre sostenuto, tra cui il rispetto per l'ambiente, la promozione della raccolta differenziata e la sua posizione di obiettore di coscienza contro l'obbligatorietà del servizio militare. La quercia, piantata pochi mesi dopo la sua morte grazie al contributo dei cittadini, è l'unico albero di questa specie nei giardinetti di Via Francesco Ferrucci.

Fino ad oggi, l'importanza simbolica dell'albero è stata tramandata solo a voce da coloro che hanno partecipato alla sua piantumazione o che hanno conosciuto personalmente Fabio Campani. Con l'installazione della targa, si intende rendere permanente il ricordo di una persona che ha lasciato un segno profondo nella comunità.

La targa riporta il messaggio "Lo ricordano con affetto gli amici e chi lo ha conosciuto per il suo impegno civico libero e indipendente".
24/05/2024 13.02 Comune di Certaldo
Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline e Incisa. Lunedì 27 asfaltature a Matassino, nell’ambito dei lavori di realizzazione della rotonda
Gli interventi, che dureranno dalle 9.30 alle 12.30 circa, comporteranno delle deviazioni alla viabilità. Ecco quali Proseguono, a Matassino, i lavori di realizzazione della rotonda. Ed è proprio nell’ambito di queste lavorazioni che lunedì 27 maggio, in orario 9.30-12.30, sarà necessario realizzare delle asfaltature che comporteranno delle modifiche alla viabilità.
In particolare, i tratti di viabilità interessati dalle asfaltature sono quelli all’angolo compreso tra via Nenni e via Toti e tra via Toti e via Amendola.

Ecco quindi come cambierà la viabilità:

- via Amendola rimarrà chiusa all’altezza della rotatoria, per consentire le asfaltature;

- sarà necessario imporre una deviazione per chi arriva da Incisa, che per andare in via Amendola dovrà quindi passare da via Nenni e svoltare in via Toti, per poi immettersi in via Lavagnini e poi in via Fratelli Rosselli;

- chi arriva dal ponte sull’Arno, invece, troverà (sulla destra) la nuova bretella viaria aperta, che potrà utilizzare per immettersi sulla viabilità ordinaria (via Amendola);

- chi arriva da Castelfranco Piandiscò, invece, dovrà utilizzare via Urbinese per le direzioni Reggelo/Incisa e Figline.
Le modifiche alla viabilità saranno opportunamente segnalate con apposizione della segnaletica stradale.
24/05/2024 12.57 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Ufficio Stampa Unione Montana Comuni del Mugello Il 29 Maggio a Palazzo dei Vicari “Visti da Vicino”, iniziativa dell’IIS Chino Chini all’interno della mostra “I Medici: gente del Mugello”
A pochi giorni dalla chiusura della mostra inserita nel progetto "Terre degli Uffizi" l’IIS Chino Chini presenta il video con protagonisti i personaggi dell’esposizione a completamento del progetto “Divulgare l’Arte”
Ci sarà tempo fino al 2 giugno per ammirare i quattro capolavori in mostra nel Palazzo dei Vicari di Scarperia in occasione di “I Medici: gente del Mugello. Ritratti di famiglia dalle Gallerie degli Uffizi”, la mostra promossa dall'Unione Montana dei Comuni del Mugello e dal Comune di Scarperia e San Piero ed inserita nel programma espositivo di Fondazione CR Firenze e Gallerie degli Uffizi, all’interno dei rispettivi progetti Piccoli Grandi Musei e Uffizi Diffusi. Si tratta di quattro opere prestigiose raffiguranti i ritratti di famiglia dei Medici e realizzati da importanti artisti del Cinquecento: il giovane Cosimo, la duchessa Eleonora di Toledo, Francesco I e Bianca Cappello; quest'ultima opera è un graditissimo ritorno in Mugello provenendo dalla chiesa di Olmi a Borgo San Lorenzo.
E mercoledì 29 Maggio alle ore 16,00 i ragazzi delle classi 4°A,4aB e 5aA dell’Istituto Tecnico Turistico Chino Chini faranno ‘parlare’ i protagonisti dei quadri oggetto della mostra, presentando il video “Visti da vicino” e i giochi interattivi realizzati in occasione del progetto “Divulgare l’arte”. Presente e passato legati dal filo narrativo dei giovani studenti che, ricordiamo, negli scorsi mesi hanno fatto da ‘ciceroni’ agli alunni delle scuole secondarie di primo grado in occasione della loro visita alla mostra.
Interverrà la professoressa Giovanna Vinci, ideatrice del progetto in collaborazione con le professoresse Antonella Lo Bue, Beatrice Masi e Carmelina Mupo. Sarà presente all’evento anche la prof.ssa Carla Romby, direttrice del Museo dei Ferri Taglienti e ispiratrice della mostra e delle attività ad essa collegate.
L’ingresso è gratuito.


24/05/2024 13.12 Ufficio Stampa Unione Montana Comuni del Mugello
Comune di Calenzano Calenzano. Parco Madonna del Facchino, convenzione per i giovani ciclisti della Fosco Bessi
L’associazione sportiva utilizzerà l’anello all’interno dell’area verde e ne curerà la manutenzione Sarà siglata una convenzione tra il Comune e l’associazione ciclistica Fosco Bessi asd per l’utilizzo dell’anello ciclistico all’interno della nuova area verde “Madonna del Facchino” e contemporaneamente l’associazione curerà la manutenzione dello spazio. Lo ha stabilito la Giunta comunale, decidendo per questa forma di gestione del parco realizzato in seguito ai lavori alla Galleria del Colle di Autostrade, per un anno, in attesa di una procedura a evidenza pubblica di concessione.

L’area verde, di oltre 3 ettari, con entrata e uscita sulla SP8, è attraversata da una pista ad anello ed è raggiungibile tramite la pista ciclabile che collega il capoluogo a Carraia, in corso di realizzazione. La convenzione, finalizzata alla valorizzazione del parco, prevede la manutenzione dell’area a cura dell’associazione, che manterrà lo spazio fruibile, a piedi e in bicicletta e a disposizione della cittadinanza tranne in alcuni orari in cui avrà l’utilizzo esclusivo per gli allenamenti dei propri atleti. L’area di parcheggio rimarrà invece interdetta alle auto, salvo durante l’orario di allenamento dei ragazzi per accogliere i mezzi dell’associazione e delle famiglie.

L’accordo con l’associazione sportiva consente, spiega la Giunta comunale, di rendere fruibile alla cittadinanza questo nuovo spazio verde, recentemente consegnato al Comune da Autostrade spa, per il quale la prossima Amministrazione comunale potrà definire le modalità di gestione di tutto il parco, comprese le strutture e il parcheggio sulla SP8.
24/05/2024 12.58 Comune di Calenzano
 
 




Vai al contenuto