Login

MET


Enel SpA
Figline Valdarno: Enel rinnova cabina elettrica "Verrazzano", giovedì 18 marzo i lavori
I tecnici dell’azienda elettrica procederanno alla sostituzione di tutta la componentistica elettromeccanica, che sarà rinnovata attraverso l’installazione di apparecchiature di ultima generazione e di interruttori motorizzati
E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete ettrica di media e bassa tensione, informa che, nell’ambito del piano di potenziamento del sistema elettrico territoriale, domani (giovedì 18 marzo) effettuerà un importante intervento di restyling della rete nel territorio comunale di Figline e Incisa Valdarno, con particolare riferimento alla cabina elettrica denominata “Verrazzano” che fornisce alimentazione alla zona di Figline compresa tra l’omonima via Giovanni da Verrazzano, via della Resistenza, via Colombo, via Vespucci, via Rosai fino a piazza XXV Aprile.

I tecnici dell’azienda elettrica procederanno alla sostituzione di tutta la componentistica elettromeccanica, che sarà rinnovata attraverso l’installazione di apparecchiature di ultima generazione e di interruttori motorizzati. In tal modo, sarà possibile rendere più resistente e automatizzata un’ampia porzione di sistema elettrico del centro per garantire qualità e continuità del servizio elettrico. L’intervento non è rinviabile, perché una parte della componentistica risulta danneggiata: considerato il periodo particolare, la società elettrica ha concentrato in mezza giornata i lavori che sono di natura complessa.



Le operazioni devono svolgersi in orario giornaliero per ragioni di sicurezza e richiedono un’interruzione temporanea del servizio elettrico, che E-Distribuzione ha programmato per domani, giovedì 18 marzo, a partire dalle ore 6:00 con conclusione entro metà mattinata. Grazie a bypass da linee di riserva e rialimentazioni temporanee da circuiti di bassa tensione, l’area del “fuori servizio” sarà circoscritta a un gruppo di utenze nelle vie suddette. L’Ospedale Serristori non sarà coinvolto dall’interruzione. I clienti sono informati attraverso affissioni, con il dettaglio dei civici coinvolti, nella zona interessata. L’Azienda raccomanda di non utilizzare gli ascensori per la durata dei lavori e di non commettere imprudenze contando sull'assenza di elettricità: la corrente potrebbe essere riallacciata momentaneamente per prove tecniche. In caso di maltempo, i lavori potrebbero essere rinviati.



La società elettrica informa, inoltre, di aver già provveduto per questo periodo particolare a circoscrivere i lavori, che richiedano un’interruzione temporanea del servizio elettrico, alle sole situazioni urgenti e non procrastinabili. A questo proposito E-Distribuzione precisa che, per i lavori di stretta necessità, vengono sempre effettuati tutti i bypass possibili per assicurare l’alimentazione elettrica alla maggior parte delle utenze durante le operazioni. Tuttavia, per ragioni di sicurezza determinati interventi devono essere eseguiti in orario giornaliero e in assenza di tensione; questo tipo di attività è comunque ridotto alle sole circostanze illustrate sopra.



E-Distribuzione ricorda anche che per segnalazioni è utile contattare 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) dell’utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile registrarsi a e-Notify (https://www.e-distribuzione.it/servizi/Pratiche-e-comunicazioni/e-notify.html), il servizio che consente di ricevere da E-Distribuzione ?comunicazioni e avvisi tramite sms, email o telegram su interruzioni di corrente per lavori programmati di manutenzione previsti nell'area geografica in cui si trova la propria fornitura, sullo stato di avanzamento delle pratiche o su interventi di tecnici in loco. È possibile, infine, ricevere informazioni anche sui canali social facebook e twitter E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la "mappa delle disalimentazioni" che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.

17/03/2021 14.53
Enel SpA


 
 


Met -Vai al contenuto