Login

MET


Firenze Fiera
Inaugurata l’85° Mostra Internazionale dell’Artigianato su Emporio MIDA
Lo show dell'artigianato del futuro è on line fino a domenica 2 maggio
Si è aperta stamani l’85° Mostra Internazionale dell’Artigianato, tutta on line sulla piattaforma Emporio MIDA fino a domenica 2 maggio. Una veste nuova e insolita per una mostra che come scrisse Simone Bargellini nel 1986 in occasione del cinquantenario – ogni anno a Firenze “fa primavera, un evento così connaturato alla città, alle sue tradizioni e alla sua quotidiana realtà, da sembrar quasi esistito da sempre come certe manifestazioni ‘spontanee’ fiorite in luoghi di antica storia e remota civiltà”.

Valori condivisi dal sindaco di Firenze Dario Nardella che in un videomessaggio di saluto ha sottolineato il connubio indissolubile fra Firenze e l’artigianato. “Come Comune di Firenze -ha dichiarato - puntiamo a sostenere Firenze Fiera e questa mostra affinché possa allargare sempre di più i propri confini, le proprie vedute, un appuntamento che deve essere un punto di riferimento internazionale perché l’artigianato riscopra, con il terzo millennio, un nuovo protagonismo”.

“Se non ci fosse stata la guerra e la pandemia – ha dichiarato in apertura della cerimonia inaugurale dalla Sala Verde del Palazzo dei Congressi il presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini – quest’anno avremmo celebrato i 90 anni della mostra, un evento nato nel lontano 1931 che mette al centro il saper fare dei maestri artigiani. Bisogna conservare con cura questo bene prezioso e prepararci alla prossima edizione in presenza nel 2022, unendo questo importante valore della memoria con quello, fondamentale e strategico, dell’innovazione”.

“La mostra dell’artigianato – ha commentato Eugenio Giani, presidente della Giunta Regionale Toscana – è la mostra simbolo del sistema fieristico fiorentino e regionale. Non poteva mancare, anche se vissuta in modo virtuale, nel suo novantennale, una mostra dell’artigianato a simbolo della ripresa”.

“Anche in questa edizione digitale, si è voluto proseguire sulla strada tracciata di mettere in mostra l’artigianato di qualità – ha proseguito il presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi. “Dobbiamo supportare i nostri imprenditori a valorizzare sé stessi, aiutarli a crescere e farsi conoscere anche attraverso la formazione digitale”. “La mostra - ha concluso Bassilichi - da ora in avanti non avrà più confini: Emporio Mida segna questo traguardo”.

“Nel 2022 la fiera alla Fortezza da Basso potrà contare anche sul valido supporto del digitale”, ha aggiunto Giacomo Cioni, presidente di CNA Firenze, mentre Paolo Gori, vicepresidente di Confartigianato Firenze, ha sottolineato come “anche in questa nuova versione della mostra, tutta on line, riuscirà a passare il messaggio dell’amore e dedizione che gli artigiani mettono quando producono i loro manufatti”.

A chiusura della cerimonia inaugurale Federico Gianassi, assessore al Bilancio del Comune di Firenze, ha evidenziato l’importanza di questa edizione on line della mostra “che ci permette di tenere i riflettori sempre accesi sull’artigianato, per essere pronti, al momento della ripartenza, al ritorno alla fiera fisica”.

Nella prima giornata di mostra si è svolto anche il convegno L’artigianato è futuro, con la partecipazione dei membri del Comitato tecnico scientifico di MIDA.

Tra i temi trattati: le relazioni tra artigianato e territorio e l’artigianato a supporto del turismo; gli aspetti economici e identità delle fiere tematiche dopo la pandemia; possibili strade, relazioni e ibridazioni tra artigianato e cultura del progetto; il rapporto dell’artigianato con le nuove tecnologie, il mondo del design e dell’alta formazione; idee, approcci e progetti a sostegno delle botteghe storiche, il ruolo delle scuole e della formazione degli artigiani per il futuro del settore; il rilancio dell’artigianato artistico toscano; il ruolo delle gallerie di artigianato artistico nel mondo, la preservazione e valorizzazione degli artigiani locali in geografie periferiche, il ruolo delle istituzioni nello scenario internazionale.

Fra gli eventi in programma nei prossimi giorni, in evidenza lunedì 26 aprile dalle ore 17,00 alle ore 18,00 il webinar dedicato alle cooperative di comunità Collaboration & Community per lo sviluppo delle Cooperative di comunità promosso nell’ambito del progetto Me.Co Mentoring e Comunità per lo sviluppo eco-sostenibile (cofinanziato dal programma Interreg – Marittimo Italia – Francia) e organizzato dal Polo Tecnologico di Navacchio in collaborazione con lo studio BSD.

Insieme ai formatori dello studio BSD che da 30 anni affiancano aziende, imprenditori e manager nei processi di disegno dei servizi con la metodologia di user centered design e attraverso percorsi modulari di design thinking, si parlerà dello sviluppo dei territori e delle comunità attraverso percorsi di condivisione e collaborazione tra gli stakeholders, modelli di Community management, di collaborazione e open innovation e strumenti-ambienti di supporto alla nascita e sviluppo delle cooperative di comunità.

24/04/2021 20.24
Firenze Fiera


 
 


Met -Vai al contenuto