Login

MET


Comune di Firenze
Firenze. Entrando nei musei fiorentini sul patrimonio cittadino
Tutto il programma di maggio e giugno
In concomitanza con la riapertura al pubblico dei Musei Civici Fiorentini, che permette nuovamente di scoprire e apprezzare le meraviglie del patrimonio cittadino, il Comune di Firenze e MUS.E offrono in tutti i musei un ricco programma di visite per adulti e di attività per famiglie. In tutti i giorni di apertura, infatti, i mediatori MUS.E sono a disposizione del pubblico per condurre alla scoperta dell'arte e della storia dei musei e offrire spunti di comprensione e di riflessione. Ecco che in Palazzo Vecchio per i bambini sarà possibile attraversare le sale della Reggia medicea tornando indietro nel tempo (tutti i giorni alle 16), mentre gli adulti potranno fruire ogni giorno di visite qualificate e appassionanti (alle ore 10, 11, 12, 14, 15 e 16); presso il Museo Novecento i percorsi guidati permetteranno di apprezzare i tesori della collezione permanente ma anche le opere delle mostre temporanee - fra cui quelle dedicate al grande artista Henry Moore - (alle ore 11, 12, 13, 15, 16 e 17). Ancora, le visite alla Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine guideranno lo sguardo sui meravigliosi affreschi di Masaccio, Masolino e Filippino Lippi ampliando la riflessione all'intero convento carmelitano ed eventualmente combinandola con la visita alla preziosa collezione della Fondazione Salvatore Romano (alle ore 10.30, 11.30, 12.30, 14, 15 e 16); mentre quelle presso il Museo Stefano Bardini consentiranno di apprezzarne i grandi capolavori ma anche di cogliere la raffinata e suggestiva atmosfera d'insieme (alle ore 11, 12, 13, 14, 15 e 16). Da sabato 8 maggio si affiancano inoltre i percorsi guidati a Palazzo Medici Riccardi, fruibili tutti i fine settimana alle ore 11, 12, 13, 15, 16, e 17.

All'offerta in presenza si affianca un nuovo programma di appuntamenti digitali, che fa seguito al grande successo delle iniziative sin qui sviluppate offrendo al pubblico nuove e inedite occasioni di "frequentazione virtuale" dell'arte e della storia di Firenze. Le Mezz'ore d'arte di maggio e di giugno - prenotazione obbligatoria, partecipazione gratuita - permettono così di approfondire temi e argomenti di particolare interesse per la città abbattendo ogni distanza e ogni barriera geografica, fisica e sociale e valorizzando al meglio le peculiarità del mondo digitale, che consente un'esplorazione particolarmente accurata e dettagliata. I prossimi appuntamenti offrono la possibilità di visitare virtualmente le mostre temporanee appena inaugurate presso il Museo Novecento - Tallone di ferro di Giulia Cenci, Titina Maselli, Salvatore Ferragamo e il mito di Greta Garbo, Istruzioni di volo di Chiara Gambirasio, Gender Gap (mentre alle esposizioni su Henry Moore è già stata dedicato un appuntamento specifico, tuttora fruibile sul canale Youtube di MUS.E Firenze) - e presso Murate Art District, che con RIVA 2021 conclude il pluriennale lavoro intorno al fiume Arno. In giugno sarà invece la volta delle due grandi fortezze fiorentine: il primo appuntamento sarà dedicato, grazie alla collaborazione con Firenze Fiera, alla Fortezza da Basso, mentre il secondo a Forte Belvedere.

Ecco il calendario degli incontri, che saranno condotti da Giaele Monaci, Elisabetta Stumpo e Valentina Zucchi:

- martedì 11 maggio h18: Riva. Installazioni, immagini, suoni, racconti sul fiume Arno

- martedì 25 maggio h18: Le nuove mostre del Museo Novecento: capolavori e scoperte

- martedì 15 giugno h18: Fortezza di San Giovanni o Fortezza da Basso - grazie alla collaborazione con Firenze Fiera

- martedì 29 giugno h18: Forte San Giorgio o Forte Belvedere



A complemento della ricca proposta culturale per il grande pubblico, prosegue anche il ciclo di trasmissioni digitali intorno alle sfide, ai problemi e alle opportunità dei musei: i nuovi appuntamenti di Talking about museums, condotti da Valentina Zucchi e fruibili sul profilo Facebook di MUS.E a mercoledì alterni alle ore 14, permettono di approfondire tematiche particolarmente rilevanti per tutti i professionisti - ma anche per tutti gli appassionati - di musei.

Si comincia mercoledì 5 maggio affrontando il tema dell'intreccio delle arti, ospiti Giovanni Caccamo - protagonista di un cortometraggio girato proprio a Palazzo Vecchio per la sua nuova canzone Aurora - e Carlo Ducci curatore, giornalista, former features director Vogue Italia e fondatore Accademia de la Felicina in Toscana; si prosegue mercoledì 19 maggio con Aldo Grassini e Annalisa Trasatti del Museo Tattile Statale Omero di Ancona per un approfondimento sulla fruizione dei musei da parte di ipovedenti e non vedenti. Mercoledì 9 giugno è invece la volta di Cristina Francucci, direttrice Accademia Belle Arti di Bologna, e di Silvia Mascheroni, docente del Master sull'educazione al patrimonio presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e coordinatrice per ICOM Italia per le nuove professionalità museali, intorno al tema della formazione di giovani professionisti per la valorizzazione dei musei. Infine, si conclude mercoledì 23 giugno con Anna Maria Marras, coordinatrice ICOM Italia della Commissione Tecnologie per i beni culturali, ed Eva Degl'Innocenti, direttore Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Questo il calendario:

- mercoledì 5 maggio h14: Cantare i musei. In conversazione con Giovanni Caccamo e Carlo Ducci

- mercoledì 19 maggio h14: Visitare un museo senza vedere. In conversazione con Aldo Grassini e Annalisa Trasatti

- mercoledì 9 giugno h14: Giovani professionisti per i musei. In conversazione con Cristina Francucci e Silvia Mascheroni

- mercoledì 23 giugno h14: Sfide digitali nei musei. In conversazione con Anna Maria Marras ed Eva Degl'Innocenti



Tutte le iniziative sono possibili grazie al sostegno di American Express, di GIOTTO - love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella, Unicoop Firenze e Tenderly, brand di Lucart Spa.

Tutti gli appuntamenti - in presenza e a distanza - necessitano della prenotazione anticipata. Le puntate di Talking about museums sono invece a fruizione libera, in diretta sul profilo Facebook MUS.E Firenze.

Tutte le proposte in presenza hanno una durata di 50 minuti, sono fruibili in lingua italiana, inglese, francese e in piccoli gruppi - in ottemperanza ai protocolli di contenimento del contagio - e necessitano della prenotazione: info@musefirenze.it e 055-2768224.

I costi sono di €2,50 (residenti Città Metropolitana di Firenze) e di €5,00 (non residenti Città Metropolitana di Firenze) oltre al biglietto di ingresso; la partecipazione è gratuita per i minori di 18 anni, per i possessori della Card del Fiorentino (nel limite di tre visite annue), per i membri ICOM, ICOMOS, ICCROM, per i disabili e loro accompagnatori. Le visite di Palazzo Medici Riccardi hanno invece un costo di €2,00 (residenti Città Metropolitana di Firenze) e di €4,00 (non residenti Città Metropolitana di Firenze) oltre al biglietto di ingresso.

La prenotazione può essere effettuata dal lunedì precedente alla data desiderata scrivendo a info@musefirenze.it indicando nome, cognome, giorno scelto. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.3 0 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00. Domenica dalle 9.30 alle 12.30. Si prega di attendere conferma via mail dell’avvenuta prenotazione. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è obbligatoria

Per informazioni e prenotazioni:
Mail info@musefirenze.it
Tel. 055-2768224
Il servizio è attivo dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00. Domenica dalle 9.30 alle 12.30

04/05/2021 11.14
Comune di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto