Login

MET


Redazione di Met
“La città dei lettori” si fa in nove: la rassegna dedicata al libro e alla lettura tocca per la prima volta tutta la Toscana, mantenendo il suo cuore pulsante a Firenze
Oltre 100 ospiti e più di 60 eventi dal vivo dedicati al libro e alla letteratura. Protagonisti Roberto Saviano, Michela Murgia, Toni Servillo, Nicola Lagioia, Carlo Verdone, Ilaria Gaspari, Umberto Galimberti, Beppe Severgnini, Vera Gheno, Caterina Soffici, Massimo Carlotto, Franco Arminio e tanti altri

Logo festival 'La citta' dei lettori'
Il festival si fa in nove. Un’edizione diffusa che tocca: Pontassieve dei lettori (18/19 giugno); Grosseto dei lettori (25/26 giugno); Montelupo Fiorentino dei lettori (1/2 luglio); Villamagna (PI) dei lettori (10/11 luglio); Sesto Fiorentino incontri (14/15 luglio); Arezzo dei lettori (23/24 luglio); Firenze Festival La città dei lettori (26/27/28/29 agosto); Calenzano dei lettori (2/3/4 settembre); Bagno a Ripoli dei lettori (10/11 settembre)

Più di 60 eventi e oltre 100 ospiti d’eccezione in nove tappe per la prima edizione diffusa del progetto “La città dei lettori”, la manifestazione dedicata al libro e alla letteratura, ideata e curata dall’Associazione Culturale Wimbledon, con la direzione di Gabriele Ametrano, la collaborazione e il contributo di Fondazione CR Firenze e Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e il supporto di Unicoop Firenze e IED - Istituto Europeo del Design.

Per la quarta edizione, quindi, la rassegna si fa in nove, moltiplicando i luoghi delle iniziative, ma mantenendo il suo cuore a Firenze, a Villa Bardini. La sfida è quella di coinvolgere il pubblico nell’approfondimento culturale attraverso i libri e i loro protagonisti, ma anche quella di far avvicinare alla lettura coloro che hanno perso questa passione.

Roberto Saviano, Michela Murgia, Toni Servillo, Nicola Lagioia, Carlo Verdone, Umberto Galimberti, Ilaria Gaspari, Beppe Severgnini, Nicola Gratteri, Vera Gheno, Caterina Soffici, Massimo Carlotto, Franco Arminio sono solo alcuni dei protagonisti della rassegna letteraria. Per l’edizione 2021 si annuncia un programma ricco di sorprese che vede nel motto “Leggere cambia tutto” l‘essenza della manifestazione, perché la lettura pone sempre nuovi orizzonti.

Un percorso tra anteprime, appuntamenti e incontri che parte a giugno da Pontassieve (18/19) e Grosseto (25/26), per poi toccare nel mese di luglio Montelupo Fiorentino (1/2), Villamagna (10/11), Sesto Fiorentino (14/15) e Arezzo (23/24). Ad agosto il clou della rassegna con la quattro giorni di Firenze (26/27/28/29), per andare a chiudere a settembre con Calenzano (2/3/4) e Bagno a Ripoli (10/11).

Un’edizione diffusa che partecipa attivamente e condivide i valori del Patto della Lettura della Regione Toscana e dei Comuni del territorio per la promozione letteraria.

“La città dei lettori” si inserisce nel progetto Piazza Dante. #Festivalinreteche unisce quarantaquattro Festival di approfondimento culturale italiani. Sostenuto dal Comitato Nazionale per le celebrazioni dantesche istituito dal Mibact, Piazza Dante. #Festivalinrete è una delle più importanti iniziative che nel 2021 renderanno omaggio a Dante Alighieri in occasione dei settecento anni dalla morte.

La manifestazione è stata pensata e organizzata per consentirne la fruizione in tutta sicurezza tra tour letterari, laboratori e approfondimenti su letteratura, cinema e musica. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito (fino a esaurimento posti – non occorre prenotazione) e sarà garantito il rispetto delle misure anti Covid.

“La città dei lettori”, in occasione della ricorrenza dei 180 anni di attività di Giunti Editore, ha deciso di festeggiare l’esperienza e la storia della casa editrice fiorentina con appuntamenti che spaziano in tutto il programma culturale e un'intera giornata del festival fiorentino - giovedì 26 agosto - dedicata ai suoi autori e ai suoi libri. Si rinnova, poi, la collaborazione con il Premio Strega che porterà a Firenze - venerdì 27 agosto - i vincitori delle sezioni del premio.

“Oggi più che mai vogliamo riaffermare l’importanza di portare la cultura fra le persone - afferma il direttore artistico Gabriele Ametrano –. Proprio per questo abbiamo deciso di rendere ancor più capillare la rassegna coinvolgendo nove comuni della Toscana. Un importante progetto, che in un momento di fragilità sociale, vuole imprimere nuovo vigore sostenendo che la cultura è anche incontro, unione e dibattito. Anche per questo ci siamo impegnati affinché l’intera manifestazione possa essere vissuta in presenza, in modo responsabile e sicuro. Ci auguriamo che la rassegna vada a rappresentare un momento di rinascita per tutto il comparto culturale ed editoriale. Siamo, quindi, felici di dedicare un ampio spazio del progetto ai festeggiamenti per i 180 anni di attività di Giunti Editore: un’importante tappa che segna il successo di un grande percorso editoriale. Anche questa edizione sarà ricca di ospiti e di appuntamenti, perché, come abbiamo sempre sostenuto ‘i lettori non si fermano’ e nemmeno noi”.

‘’Siamo molto lieti – dichiarano i Presidenti di Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori e di Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron Jacopo Speranza – di poter salutare questa quarta edizione ‘in presenza’ e ringraziamo l’Associazione Wimbledon, e la sua anima Gabriele Ametrano, per averla fatta crescere così tanto e così bene. Come è noto, crediamo nei giovani e nell’importanza della loro formazione di cui la lettura è una componente fondamentale. Il festival una tappa importante della nostra strategia e salutiamo con grande soddisfazione il suo allargamento anche al territorio regionale’’.

Nel corso degli appuntamenti spazio anche ai più giovani con “Io Leggo!”, curato da Teresa Porcella in collaborazione con l’Associazione Scioglilibro, per approfondire e far crescere la passione per la lettura fin da piccoli. Con gli appuntamenti “Paesaggi letterari” si ampliano su tutto il territorio toscano le passeggiate letterarie, a cura di Serena Jaff e Francesca Ciappi, alla scoperta dei luoghi del festival insieme agli autori che ne hanno scritto o parlato.

Sarà la quarta edizione anche per il “Florence Book Party”, curato da Sara Menichetti del blog “Il bello di esser letti” l’appuntamento firma copie che porta a Firenze, a Villa Bardini, più di 25 autrici e autori amati dai lettori del romance, del genere storico, del click-lit, della narrativa contemporanea e dei romanzi per giovani adulti.

In occasione del festival nascono i progetti “Scuola di lettura”, che vedranno protagonisti le voci letterarie del Novecento che hanno dato ossatura a tutta la letteratura contemporanea, e la “Vetrina degli editori fiorentini”, un luogo di grande visibilità che riunisce gli editori fiorentini con alcuni dei loro titoli più suggestivi.

Oltre a essere uno dei primi eventi letterari italiani plastic free, “La città dei lettori” si tinge di verde con il progetto “La foresta dei Lettori” creato in collaborazione con Treedom, che ha l’obiettivo di abbattere la produzione di CO2.

Il progetto “La città dei lettori” riceve, inoltre, la collaborazione e il contributo del Comune di Firenze nell’ambito dell’Estate Fiorentina, del Comune di Bagno a Ripoli, del Comune di Calenzano e di Civica Biblioteca di Calenzano, del Comune di Montelupo Fiorentino e del Comune di Pontassieve, e la collaborazione della Regione Toscana, del Comune di Grosseto e della Fondazione Grosseto Cultura, del Comune di Sesto Fiorentino e della Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino, di Casa Museo dell’Antiquariato Ivan Bruschi di Arezzo e del Circolo Arci Villamagna di Villamagna (Volterra - PI).

Per ulteriori informazioni www.lacittadeilettori.it

Su FB: La Città dei Lettori

Su IG: @lacittadeilettori #lacittadeilettori

10/06/2021 11.43
Redazione di Met


 
 


Met -Vai al contenuto