Login

MET


Comune di Pistoia
Comune di Pistoia e Terzo settore insieme per servizi per l'infanzia, adolescenza e famiglie
Pubblicato un avviso. Gli interessati devono presentare la domanda entro il 28 giugno alle ore 12
Comune di Pistoia e Terzo Settore insieme per un progetto finalizzato a contrastare l'isolamento sociale e la povertà educativa di bambini e bambine, ragazze e ragazzi, a sostenere le famiglie, a creare, mantenere e implementare reti di fiducia, prossimità e relazioni tra i cittadini. E' questo l'obiettivo del Comune di Pistoia che ha pubblicato un avviso per individuare un soggetto del Terzo Settore disponibile alla coprogettazione e alla gestione in partenariato di interventi nell'ambito dei servizi per l’infanzia, adolescenza e famiglia.

«L'Amministrazione comunale intende attuare per il quadriennio 2021-2025 – ha detto il sindaco Alessandro Tomasi - un progetto con un ben definito inquadramento sociale ed educativo, finalizzato a contrastare l'isolamento sociale e la eventuale povertà educativa dell'età infantile e adolescenziale, a sostenere le famiglie creando, mantenendo e implementando reti di prossimità e relazione con e tra i cittadini, obiettivi questi che si rendono ancor più necessari considerato il progressivo accentuarsi delle fragilità determinate dall'emergenza sanitaria da Covid-19 in ambito sociale, educativo, culturale, economico. Un progetto con queste precise funzioni sociali ed educative vedrà anche il coinvolgimento della rete attiva presente sul territorio a partire dalle Istituzioni Scolastiche fino alle organizzazioni del Terzo Settore come associazionismo e mondo del volontariato».

Con l'avviso il Comune vuole individuare un soggetto del Terzo Settore (organizzazioni di volontariato, associazioni ed enti di promozione sociale, organismi della cooperazione, cooperative sociali, enti di patronato), che manifesti la disponibilità alla coprogettazione e alla gestione dei servizi per interventi socio-educativi-formativi e di inclusione a favore di bambini e adolescenti ed interventi di ascolto, informazione, orientamento e confronto per le famiglie, oltre alla compartecipazione economica al progetto.

Si tratta di una procedura attivata dall'Amministrazione nel rispetto del Codice del Terzo Settore e della normativa regionale.

Sono ammessi a partecipare tutti i soggetti del Terzo Settore - in forma singola o di raggruppamento temporaneo – che siano interessati a collaborare con il Comune di Pistoia.

Gli interventi proposti all'interno di questo progetto – ha spiegato il vicesindaco e assessore alle politiche di inclusione sociale Anna Maria Celesti – prevedono di raggiungere vari obiettivi strategici. Il primo è di implementare forme di sostegno all'infanzia, adolescenza e famiglia attraverso interventi diversificati sviluppati con il concorso di altre risorse socio-educative presenti nel territorio, in particolare negli Istituti Comprensivi, attivando anche azioni di accompagnamento, tutoraggio e orientamento dei ragazzi che frequentano l'ultimo anno delle scuole medie inferiori fino al primo biennio delle superiori, anche in spazi specifici ad essi dedicati. Il secondo obiettivo è di realizzare e sviluppare nel territorio comunale spazi di socializzazione e aggregazione per giovani, attraverso l'offerta di attività culturali-sociali-educative, allo scopo di favorire nel singolo e nei gruppi lo sviluppo delle potenzialità psico-sociali necessarie allo sviluppo armonico della personalità di ciascun ragazzo, al fine di promuovere un clima sociale positivo e di prevenire forme di disagio e di drop-out. Il terzo obiettivo, che individua la famiglia come vera risorsa, prevede di progettare e organizzare uno spazio di ascolto, di orientamento e di accompagnamento per le famiglie, nel quale affrontare tematiche inerenti il ruolo genitoriale e per le quali emerge il bisogno di confronto e supporto, anche promuovendo la cultura della solidarietà tra famiglie e incentivando forme di vicinanza solidale/famiglie d'appoggio, in collaborazione con i Servizi Sociali».

Ecco in dettaglio i progetti.

Interventi socio-educativi-formativi e di inclusione rivolti a bambini e ragazzi prevalentemente nella fascia 6-14 anni, secondo la tipologia dell’accoglienza semi-residenziale (ad esempio sostegno per fare i compiti e attività di socializzazione).

Per quanto riguarda gli adolescenti nella fascia di età compresa tra 15-17 anni, l'obiettivo è di creare ulteriori spazi di socializzazione e aggregazione attraverso l’offerta di attività culturali, sociali ed educative, anche sotto forma di laboratori aperti quali i workshop.

Altri interventi riguardano le famiglie, al fine di creare reti di fiducia e di prossimità, dedicando spazi di ascolto, informazione, orientamento e confronto sulle tematiche legate alla funzione genitoriale e sui bisogni espressi dai nuclei familiari.

La coprogettazione tra il Comune di Pistoia e il soggetto selezionato ha una durata di 4 anni, dal 1° settembre 2021 fino al 31 agosto 2025.

I soggetti interessati a partecipare alla procedura di coprogettazione dovranno far pervenire entro il 28 giugno alle ore 12 . L'avviso, il modulo di domanda e lo schema di patto di collaborazione sono scaricabili sul sito istituzionale (www.comune.pistoia.it).

12/06/2021 18.51
Comune di Pistoia


 
 


Met -Vai al contenuto