Login

MET


Questura di Firenze
Agenti mimetizzati tra i passeggeri dell’autobus sorprendono all’opera un borseggiatore
Aveva sfilato il cellulare dalla tasca di un anziano
Mercoledì pomeriggio, 13 ottobre, la Polizia di Stato ha arrestato un borseggiatore georgiano di 41 anni sorpreso all’opera su un autobus di linea.

Gli agenti in borghese della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Rifredi si sono mimetizzati tra i passeggeri proprio per prevenire e contrastare furti e borseggi sui mezzi pubblici.

Così, intorno alle 14.00, hanno notato in via XXVII Aprile una loro vecchia conoscenza - un uomo già conosciuto proprio per i suoi specifici precedenti di polizia - salire sulla linea 11, direzione Stazione.

La corsa dell’autobus è continuata verso piazza della Calza dove il borseggiatore è entrato in azione dopo aver puntato un 80enne intenzionato a scendere dal mezzo.

Il sospetto, prima ha ostruito il passaggio all’anziano, poi, con estrema destrezza, ha infilato una mano nella tasca del giubbino della vittima asportando il suo telefono cellulare.

Il gesto è stato rapidissimo ma il cittadino straniero non ha fatto in tempo a dileguarsi: in pochi attimi è stato circondato dalla Polizia ed è finito in manette.

Il cellulare rubato è stato recuperato e restituito al legittimo proprietario.

15/10/2021 14.11
Questura di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto