Login

MET


Città Metropolitana di Firenze
Le Protezioni civili del Comune e della Metrocittá di Firenze a disposizione di chi vuol donare generi di prima necessità
Ecco telefoni e mail per contattare gli operatori, dalle 8 alle 19
"Vorrei ringraziare tutti i cittadini che si sono mobilitati fin dalle prime ore di stamani per aiutare le persone colpite dal terremoto. Anche questa volta i fiorentini hanno dimostrato un grande spirito di solidarietà". Lo afferma il sindaco Dario Nardella che coglie l'occasione per lanciare un appello a tutti coloro che possono dare un aiuto alle popolazioni colpite dal sisma: "Rivolgetevi alle nostre Protezioni civili e seguite le loro istruzioni per fare delle donazioni. Anche un solo oggetto Donato, penso a un pacco di pannolino per bambini o agli omogeneizzati, può essere di grande aiuto alle persone che sono in difficoltà".
Possono essere raccolti olio, acqua, pasta e riso, scatolette varie contenenti pesce, carne, legumi e riso, biscotti secchi, pelati e sughi, alimenti per l'infanzia, sapone per adulti e bambini, shampoo, pannolini per bambini e anziani, assorbenti per donna, dentifricio e spazzolini e carta igienica.
Le Protezioni civili del Comune e della Città metropolitana si sono mobilitate anche per raccogliere i beni di prima necessità (cibo e prodotti per l'igiene personale) che servono ai terremotati. Saranno loro poi ad occuparsi di farli arrivare a destinazione. Chi è interessato a fare una donazione dovrà contattare la Protezione civile comunale e della Metrocittá per telefono o via mail.
Per contattare la protezione civile del Comune i cittadini possono chiamare lo 0557890 o scrivere una mail all'indirizzo protezionecivile@comune.fi.it, mentre per quella della Città metropolitana é necessario chiamare lo 0552761370 o scrivere alla mail protezionecivile@cittametropolitana.fi.it.
Le telefonate dovranno essere effettuate dalle 8 alle 19. Dalla Protezione civile, però, fanno sapere che è preferibile che i cittadini inviino una mail con l'indicazione del proprio numero di telefono, dove potranno poi essere ricontatati.

24/08/2016 23.20
Città Metropolitana di Firenze


 
 

Google


Vai al contenuto