Login

MET

Città metropolitana di Firenze Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Comune di Greve in Chianti In memoria di Lucrezia Borghi, l’amore per lo studio all’estero continua con i sogni di Giulia Grassi e Giulia Scola
Consegnate due borse di studio alle studentesse chiantigiane risultate vincitrici. Centinaia di cittadini nella Sala Margherita Hack. Molte le letture e i ricordi dedicati a Lucrezia La serata non poteva iniziare in modo migliore. Scivolando dalle note, dalla dolcezza, dalla bellezza e dall’armonia della musica che il pubblico ha avuto la possibilità di ascoltare grazie ai preludi degli allievi e dei docenti della Scuola di Musica di Greve, al ricordo solenne e affettuoso, simbolico ed informale allo stesso tempo di Lucrezia Borghi.

Un ricordo speciale per Lucrezia, la studentessa grevigiana scomparsa in Spagna a causa di un incidente stradale lo scorso anno, che ieri sera nella sala Margherita Hack del Palazzo della Torre, colma di cittadini, si è tenuto nel segno della cultura, della formazione e dell’educazione. Sono questi alcuni dei temi cari, dei concetti chiave cari alla giovane Lucrezia che nel Progetto Erasmus e nelle opportunità di contatto con le culture europee coltivava e metteva in viaggio i suoi sogni, il suo desiderio di conoscenza, la sua intraprendente volontà di arricchire il proprio patrimonio di esperienze all’estero.

Non porta dunque solo il nome ma riflette lo spirito e il cuore di Lucrezia la doppia borsa che il Comune di Greve in Chianti, iniziativa condivisa con la famiglia di Lucrezia, grazie al supporto prezioso di Rotaract Club – San Casciano Chianti, in collaborazione con l’Università degli Studi di Firenze, ha realizzato e consegnato alle giovani studentesse risultate vincitrici, avendo superato la selezione per l'accesso al progetto di studio di mobilità internazionale Erasmus plus. Si tratta di Giulia Grassi e Giulia Scola residenti nel Chianti e iscritte, la prima, alla Scuola di Studi Umanistici e della Formazione - Corso di Laurea in Scienze della Formazione Primaria, la seconda alla Scuola di Scienze della Salute Umana - Corso di Laurea in Infermieristica. “Credo - commenta il sindaco Paolo Sottani - che la borsa di studio sia il mondo miglior per tenere viva la memoria di Lucrezia e dare continuità a quei sogni, a quelle speranze di un futuro di ricchezza di relazioni e conoscenze in cui credeva la nostra concittadina e che può essere investito in altri giovani e attraverso i loro talenti”.

Ad accompagnare lo svolgimento della cerimonia la presenza di tante personalità di spicco nel mondo istituzionale, culturale e universitario come il presidente della Corte Costituzionale il professor Paolo Grossi, il professor Luigi Dei, Magnifico Rettore Università degli Studi di Firenze, Raffaele Amorosi, presidente Rotaract Club San Casciano Chianti, l’avvocato Stefano Bartoli, Legale della famiglia Borghi, Vincenzo Zampi, presidente Scuola di Economia e Management Università degli Studi di Firenze, Silvia Scaramuzzi, responsabile Servizio Relazioni Internazionali della Scuola di Economia e Management Università degli Studi di Firenze e il vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni. Hanno poi approfondito il ricordo di Lucrezia le letture degli insegnanti Paolo Boncinelli, docente di Matematica e Fisica e docente vicario del Dirigente Scolastico I.S.I.S. Gobetti-Volta, e Lorella Rotondi, insegnante di Lucrezia, seguiti dagli interventi degli amici Margherita Sorbi, Elisa Berardi e Don Luca Albizzi. All'iniziativa erano presenti anche il vicesindaco Stefano Romiti e l'assessore alla Cultura Lorenzo Lotti di Greve, il presidente dell'Unione comunale del Chianti fiorentino Giacomo Trentanovi, il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini. Momento centrale della cerimonia la consegna a cura del sindaco Paolo Sottani, del fratello Gregorio e dell’avvocato Bartoli delle borse di studio del valore di 700 euro l’una alle due studentesse, corredate di pergamene e targhe in ricordo di Lucrezia Borghi. Un ringraziamento all'allieva Clara Sacchet e al maestro Elena Maria Gaia Castini della Scuola di Musica di Greve in Chianti per aver accompagnato la serata con i loro interventi musicali. La serata si è conclusa con un aperitivo offerto dalla famiglia Borghi.
22/01/2017 11.52 Comune di Greve in Chianti
Redazione di Met Scossa di magnitudo 2.3 nella zona di Castelfiorentino
Non si registrano danni a persone o cose Un terremoto di magnitudo ML 2.3 è avvenuto nella provincia di Firenze alle ore 20:39:50 con epicento nella zona di Castelfiorentino, con con coordinate geografiche (lat, lon) 43.61, 10.98 ad una profondità di 6 km.
La scossa è durata 14 secondi. Al momento non si registrano danni a persone o cose.
Nel pomeriggio, alle 17.51, era stato registrato un altro sisma di magnitudo 1.8 quasi con lo stesso epicentro.
22/01/2017 23.05 Redazione di Met
Comune di Firenze Tramvia, lunedì la chiusura di via Pisacane tra via Mazzoni e via Palazzo Bruciato
E martedì scatta il ribaltamento del cantiere sul Ponte all’Asse Procedono i lavori della tramvia. Sulla linea 2 martedì 24 gennaio è in programma il ribaltamento del cantiere sull'altro lato di Ponte all’Asse: nessuna modifica dal punto di vista della mobilità (senso unico verso viale Redi).
Per quanto riguarda la linea 3, lunedì 23 gennaio per effettuare una traversata in via Pisacane sarà chiusa la corsia riservata nel tratto fra via Mazzoni a via Palazzo Bruciato. Il provvedimento, che scatterà a partire dalle 10, andrà avanti fino a venerdì 27 gennaio. Rimanendo sulla linea 3 per completare le palificazioni del sottopasso Strozzi-Strossi sempre da lunedì sono previsti restringimenti di carreggiata temporanei nella corsia di sinistra del sottopasso Milton-Strozzi (nella fascia oraria 9-16) per alcuni giorni sulla base delle esigenze delle lavorazioni.(mf)
21/01/2017 17.01 Comune di Firenze
Comune di Empoli ‘Concerti 2017’ del Centro Busoni. Sulle note dell’ORT e di Anna Tifu
In programma da febbraio ad aprile cinque concerti per tre orchestre: l’ORT,
l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra Sinfonica di Grosseto
Già aperte le prevendite per l’evento con Uto Ughi e Bruno Canino
Primo appuntamento con i Concerti 2017 organizzati dal Centro Studi Musicali ‘Ferruccio Busoni’.

L’avvio della stagione è davvero eccezionale. Racconteranno questa nuova stagione tre Orchestre per cinque concerti: l’Orchestra della Toscana, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, l’Orchestra Sinfonica di Grosseto.

Venerdì 3 febbraio, alle 21, al cinema teatro Excelsior di Empoli, concerto per violino della ORT, diretto da Daniel Smith con la splendida violinista Anna Tifu, per un’impareggiabile equilibrio di piani sonori tra solista e orchestra.


ABBONAMENTO SPECIALE - I cinque concerti sono anche oggetto di un nuovo abbonamento dal titolo ‘La Stagione delle Orchestre’ che comprende i 5 concerti previsti in cartellone. Costo 50,00 euro, in vendita nelle abituali prevendite Rinascita e Bonistalli di Empoli.

CONCERTO EVENTO - Non solo è già in corso la prevendita per il concerto-evento fuori abbonamento del grande Uto Ughi e di Bruno Canino, in programma martedì 7 marzo, alle 21, sempre al Teatro Excelsior

IL CONCERTO DI VENERDI’ 3 FEBBRAIO -

Forse quello di Mendelssohn è il più perfetto tra i Concerto per violino. Di sicuro può ostentare un'avvenenza affabile, la magnifica tornitura delle forme, l'equilibrio impareggiabile di piani sonori tra solista e orchestra che all'ascolto lo rende morbido e agile. A suonarlo è Anna Tifu, violinista di origine romena cresciuta in Sardegna, che unisce talento e glamour: allieva di Salvatore Accardo, tempo fa è stata testimonial di una campagna pubblicitaria di Alitalia insieme ad altri nomi di spicco della musica e della danza italiani. Con lei il direttore australiano Daniel Smith, che in teatro si è fatto le ossa all'Opera di Roma e di recente ha creato una sua fondazione di beneficenza tramite cui dona centinaia di biglietti a chi normalmente non può partecipare ai concerti per difficoltà finanziarie, malattie, disabilità. Con l'ORT esegue l'ouverture dal Signor Bruschino, farsa che il ventunenne Rossini scrisse per Venezia nel 1813, e la Sinfonia Pastorale di Beethoven che oggi definiremmo d'ispirazione ambientalista per il culto religioso verso la natura di cui è espressione.


DANIEL SMITH direttore

ANNA TIFU violino

ROSSINI Il Signor Bruschino, ouverture

MENDELSSOHN Concerto per violino e orchestra op.64

  • ** (intervallo)

BEETHOVEN Sinfonia n.6 op.68 'Pastorale'


COSTO DEI BIGLIETTI

Biglietto intero € 15,00; ridotto € 12,00 under 26, over 65 e soci unicoop Firenze


DOVE SI ACQUISTANO - Libreria Rinascita, Bonistalli Musica, Circuito Boxoffice Toscana e boxol.it



GLI ALTRI CONCERTI DELLA STAGIONE

Lunedì 20 febbraio 2017, ore 21 – Teatro Shalom

ORCHESTRA SINFONICA DI SANREMO

GIANCARLO DE LORENZO, direttore

Monia Russo, voce

Le più belle canzoni del festival di Sanremo


Venerdì 17 marzo 2017, ore 21 – Teatro Shalom

ORCHESTRA SINFONICA DI GROSSETO

MASSIMO MERONE, direttore

Aidan Mikdad, pianoforte (1° Premio Concorso “A. Scriabin” 2016)

Musiche di CHOPIN, DVORÁK, JANÁCEK



Venerdì 14 aprile 2017, ore 21 – Teatro Excelsior

ORCHESTRA DELLA TOSCANA

Concerto di Pasqua

ALEXANDER LONQUICH, direttore e pianoforte

W.A. MOZART, Concerto per pianoforte e orchestra n.22 in mi bemolle maggiore K.482

BRUCKNER, Sinfonia n. 1 in do minore

Venerdì 21 aprile 2017, ore 21 – Teatro Excelsior

ORCHESTRA DELLA TOSCANA

in collaborazione con il Conservatorio Cherubini di Firenze

THOMAS DAUSGAARD, direttore

Cristina Zavalloni, voce

SIBELIUS, Sinfonia n. 7

BERIO, Folksongs

BRAHMS, Sinfonia n. 3 op. 90
21/01/2017 13.09 Comune di Empoli
Comune di Firenze Interventi sugli alberi in viale Redi, provvedimenti notturni in piazza della Libertà e viale Petrarca
Ecco i lavori che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade fiorentine Interventi sugli alberi in viale Redi, il sollevamento notturno di materiali in piazza della Libertà e lavori edili sempre di notte in viale Petrarca. Ma indagini georadar in lungarno Diaz e il rifacimento delle caditoie in via dell’Erta Canina e via Datini. Sono solo alcuni degli interventi che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine con l’istituzione di provvedimenti di circolazione. Ecco la lista.
Via Ricasoli: per effettuare lo scarico/carico di materiali presso il Teatro Niccolini domenica 22 e lunedì 23 gennaio, dalle 20 a mezzanotte, la strada sarà chiusa da via dei Biffi a piazza Duomo.
Via dell’Erta Canina: inizieranno lunedì 23 gennaio i lavori di rifacimento di una caditoia. Il tratto da via dei Bastioni a via del Monte alle Croci sarà chiuso (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passai carrabili) fino al 25 gennaio.
Via Santa Maria a Cintoia-via del Saletto: lunedì 23 gennaio inizierà la posa di una infrastruttura telefonica. Previsti divieti di transito in via Santa Maria a Cintoia (tra via del Saletto e via di San Bartolo a Cintonia) e via del Saletto (tra via dei Bassi e via Signorelli). Termine previsto 26 gennaio.
Via Fracesco Datini: inizieranno lunedì 23 gennaio i lavori di rifacimento di una caditoia. All’angolo con via del Bandino scatterà un restringimento di carreggiata con disassamento della corsia preferenziale.
Via del Parioncino: per la posa di una infrastruttura telefonica da lunedì 23 gennaio il tratto via del Parioncino-via del Purgatorio sarà chiuso (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). L’intervento si concluderà il 28 gennaio.
Via del Caparra-via del Cronaca: inizieranno lunedì 23 gennaio alcuni lavori alla rete idrica. Fino al 31 gennaio prevista la chiusura di via del Caparra, da via del Cronaca a via Sant’Angelo, e di via del Cronaca all’altezza dei numeri civici 12R-22.
Via Console: inizieranno lunedì 23 gennaio i lavori di sostituzione delle tubazioni della rete di distribuzione del gas. Fino al 3 marzo previsti restringimenti di carreggiata.
Lungarno Diaz: per alcune indagini con georadar dalle 9 di lunedì 23 gennaio il tratto Ponte alle Grazie-piazza Mentana diventerà a senso unico in direzione di piazza Mentana. Previsti anche divieti di sosta. Il provvedimento rimarrà in vigore fino alle 18 di mercoledì 25 gennaio. Nel tratto successivo, dal numero civico 16 a piazza dei Giudici, per lavori alla rete idrica sono previsti divieti di sosta (fino al 10 febbraio).
Via Cerratani: per lo smontaggio di luminarie natalizie all’altezza del numero civico 10 lunedì 23 gennaio, dalle 7 alle 18, sarà in vigore un restringimento di carreggiata.
Via dell’Acqua: per lavori edili la strada sarà chiusa dalle 9 di lunedì 23 alle 18 di martedì 24 gennaio.
Via Chiara: ancora lavori edili con la chiusura notturna (dalle 21 di lunedì 23 alle 5 di martedì 24 gennaio) del tratto via Panicale-via Nazionale.
Via Porta Rossa: per lavori edili con piattaforma aerea da lunedì 23 gennaio sarà chiuso il tratto da via Calzaiuoli a via Arte della Lana. Termine previsto 25 gennaio.
Via delle Belle Donne: per lavori edili da lunedì 23 gennaio il tratto da via del Trebbio a via del Sole. Il provvedimento sarà vigore fino al 25 gennaio.
Via Sguazza: per consentire il carico/scarico di materiali all’altezza del numero civico 1 da lunedì 23 gennaio al 7 aprile la strada sarà chiusa nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì (orario 8-10 e 14-16).
Viale Redi: inizieranno martedì 24 gennaio gli interventi sulle alberature lato Mugnone. Dalle 10 alle 12.30 e dalle 14 alle 16 scatterà un restringimento della semicarreggiata in uscita città. Prevista anche l’interruzione pista ciclabile. Termine previsto 27 gennaio.
Via Minima: per lavori alla rete idrica da martedì 24 gennaio la strada sarà chiusa (con deroga per mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili). L’intervento si concluderà il 17 febbraio.
Viale Petrarca: saranno effettuati in orario notturno alcuni lavori edili con piattaforma aerea all’altezza dei numeri civici 114-118. Dalle 22 di martedì 24 alle 6 di mercoledì 25 gennaio sarà chiusa la semicarreggiata in direzione di Porta Romana. Prevista l’istituzione del doppio senso di marcia nella carreggiata sul lato opposto.
Via Piatrapiana: mercoledì 25 gennaio è in programma un trasloco con scala aerea all’altezza dei numeri civici 47R-59R. La strada sarà chiusa da piazza Ciompi a via dei Pepi (orario 9-19).
Borgo Santa Croce: ancora un trasloco in programma mercoledì 25 gennaio. Dalle 9 alle 17 la strada sarà chiusa (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili).
Via del Porcellana: per lavori edili il tratto Borgo Ognissanti-via Palazzuolo sarà chiuso mercoledì 25 gennaio dalle 9 alle 19 (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili).
Piazza della Libertà: per effettuare il sollevamento di materiali dalle 21 di mercoledì 25 alle 6 di giovedì 26 gennaio il tratto via Madonna della Tosse-viale Don Minzoni sarà chiuso. Prevista la revoca della corsia preferenziale in viale Don Minzoni con obbligo direzione da via Spaventa verso piazza Libertà.
Via del Giardino Serristori: giovedì 26 gennaio sono in programma alcuni lavori con piattaforma aerea. Dalle 7 alle 19 il tratto via dell’Olmo-via San Niccolò sarà chiuso.
Via Gioberti: per lavori edili dalle 21 di giovedì 26 alle 6 di venerdì 27 gennaio nel tratto via Cimabue-via Orcagna sarà istituito un divieto di transito.
Via della Chiesa: inizieranno giovedì 26 gennaio alcuni lavori edili all’angolo con via delle Caldaie. Per due mesi sarà chiuso il marciapiede (pedoni sull’altro lato) e divieti di sosta.
Borgo San Jacopo: per effettuare il sollevamento di materiali venerdì 27 gennaio, dalle 21 alle 24, sarà chiuso il tratto da Ponte Vecchio a via Belfredelli.
Via della Chiesa: per un trasloco venerdì 27 gennaio dalle 1 alle 6 la strada sarà chiusa da via dei Serragli a piazza Tasso.
Via Santa Maria: venerdì 27 e sabato 28 gennaio sono in programma alcuni lavori edili con piattaforma aerea. La strada sarà chiusa da via delle Caldaie a via dei Serragli in orario 8-17.30 (eccetto mezzi di soccorso e veicoli diretti ai passi carrabili).
Via Caduti di Cefalonia: per lavori edili con piattaforma aerea da venerdì 27 a lunedì 30 gennaio (eccetto domenica) sarà chiusa la semicarreggiata tra via di Novoli e via Bastianelli con direttrice di marcia verso via Bastianelli (orario 8-18).
Viale Gramsci-viale Matteotti-viale Lavagnini-piazzale Donatello: da sabato 28 gennaio sarà effettuato lo smontaggio delle luminarie. Previsti restringimenti di carreggiata fino al 1° febbraio. (mf)
21/01/2017 10.00 Comune di Firenze
Comune di Signa Inaugurato il pianoforte della Salablù del Centro Culturale Boncompagno da Signa
Lo strumento donato al comune di Signa dai Rotary Club Con un concerto lirico è stato inaugurato il pianoforte che da ieri sera arricchisce la Salablù del Centro Culturale Boncompagno da Signa. Lo strumento, un mezzacoda, è stato donato al comune di Signa dai Rotary Club Bisenzio Le Signe e Firenze Bisenzio che con questo prezioso service hanno dotato il piccolo auditorium inserito nella Biblioteca Comunale di uno strumento che sicuramente contribuirà a far crescere la cultura musicale del territorio delle Signe.

Presenti alla serata, coordinata dall'assessore alla Cultura Giampiero Fossi, i presidenti dei due club, Attilio Carini e Daniele Grieco, che hanno sottolineato nei loro interventi la loro attenzione verso delle comunità da sempre vicine ai valori del Rotary.

Una sala gremita ha potuto apprezzare questo spettacolo inaugurale, organizzato da Mario Del Fante, presidente della Pro Lastra, che ha portato sul palco della Salablù gli artisti che si sono succeduti nelle varie esecuzioni.

Al pianoforte Eugenio Milazzo ha fatto apprezzare il suono del nuovo strumento ed ha accompagnato i brani d'opera interpretati dal tenore Gabriele Munao e dalle soprano Chiara Nesti e Ilaria Casai.

Un intermezzo poetico ha visto gli interventi di Marco Mazzoni e di Alvaro Parenti che hanno fornito uno spaccato della poliedricità artistica della Sala.

Da parte dell'Amministrazione Comunale la gratitudine per l'importante donazione e l'apprezzamento per quanto è stato fatto dal Rotary per Signa nei vari anni: ai due club è stata consegnata una pergamena firmata dal sindaco Alberto Cristianini in ricordo della serata.
22/01/2017 12.06 Comune di Signa
Città Metropolitana di Firenze Viabilità, riaperta la Sp 105 a Toiano dopo i lavori di riqualificazione
L’importante arteria stradale tra Vinci e Cerreto Guidi torna a essere percorribile. Cerimonia con Pescini, Rossetti e Vanni Sono stati completati da parte dell'Ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze, i lavori di sistemazione della Strada provinciale 105, dal km 2+100 al km 2+400, nel tratto in prossimità del centro abitato di Toiano tra Cerreto Guidi e Vinci.
"Il tratto stradale è stato interamente ricostruito per oltre 250 metri - spiega Massimiliano Pescini, consigliere delegato alla Viabilità - Dopo aver scavato per circa un metro di profondità e prima di procedere al riempimento della carreggiata, è stata posizionata una rete geosintetica, per rendere più stabile la strada e consentire una maggiore resistenza agli eventuali movimenti del terreno, tipici della zona".
Rimane da ripristinare il muretto posto a margine della carreggiata: per realizzarlo il cantiere resterà aperto per altre due settimane circa, durante le quali verrà istituito, nei giorni lavorativi e fino alle ore 18, il senso unico alternato, garantendo la viabilità e allo stesso tempo la sicurezza degli operai durante l'intervento.
Presenti alla riapertura dell'importante arteria extraurbana della zona Massimiliano Pescini per la Città Metropolitana, insieme al sindaco di Cerreto Guidi, Simona Rossetti e all'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Vinci, Daniele Vanni. “Era un intervento importante e atteso da tempo - afferma Vanni - Parliamo di una strada di estrema rilevanza per la viabilità dell'area. Si è cercato di ridurre al minimo i disagi e da oggi finalmente l'arteria stradale è ritornata percorribile e sicura”.
“Sono soddisfatta dell'intervento - aggiunge il sindaco Rossetti - perché i lavori vanno nella direzione auspicata dalle tante persone che ogni giorno si spostano tra Cerreto Guidi e Vinci e che hanno necessità di una strada di collegamento affidabile e sicura. Per questi lavori così importanti la Città Metropolitana in accordo con i comuni sta portando avanti un impegno concreto che si traduce anche in altre opere che il territorio attende da molto tempo”.
21/01/2017 12.37 Città Metropolitana di Firenze - Comune di Cerreto Guidi
Comune di Vinci Un’area Wi-Fi free alla Casa natale di Leonardo ad Anchiano
Attivato il quarto hot spot sul territorio di Vinci. Presto in piazza della Libertà È stata attivata a Vinci una nuova area con connessione WiFi gratuita. Il servizio, già attivo in piazza dei Conti Guidi, in piazza Guido Masi (piazza del Castello) e in piazza della Pace a Sovigliana, ora può essere sfruttato anche nell'area della Casa natale di Leonardo ad Anchiano. Si tratta del quarto hotspot installato dal Comune che consentirà la connessione internet senza fili gratuita in uno dei più importanti e frequentati luoghi del territorio vinciano. Inoltre, nelle prossime settimane verrà installato un quinto hotspot presso il totem interattivo situato in piazza della Libertà a Vinci capoluogo. Per connettersi basta andare nella zona coperta dal servizio, rilevare la rete Firenzewifi e registrarsi nella pagina di accoglienza, seguendo le indicazioni. La procedura di registrazione va effettuata una sola volta, successivamente le credenziali di autenticazione (username e password) saranno sempre valide e riconosciute. Ogni utente registrato ha a disposizione una connessione gratuita giornaliera pari a 2 ore di connessione effettiva fino a un massimo di 300 Mb di traffico. Intanto, proseguono i lavori di posizionamento della fibra ottica a Sovigliana e Spicchio che permetterà di navigare con banda ultralarga e renderà disponibili servizi innovativi a cittadini e imprese con velocità di connessione fino a 100 Megabit al secondo. Secondo il cronoprogramma, entro il mese di marzo saranno raggiunte circa 4mila unità immobiliari, quindi una parte importante della popolazione, grazie alla posa di oltre 9 chilometri di cavi in fibra ottica. Sarà coperta dalla fibra l'area industriale di Mercatale. La connessione superveloce consentirà ai cittadini e alle imprese di usufruire di servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e alla sempre maggiore efficienza dei servizi urbani. Un territorio sempre più smart, insomma, che sta al passo con il futuro: “Il servizio Wi-Fi free era fra gli obiettivi programmatici di questa Amministrazione che continua a investire in innovazione - ribadiscono il sindaco Giuseppe Torchia e l'assessore all'Innovazione e Informatica, Sara Iallorenzi - Al giorno d'oggi è oltremodo importante fornire servizi di collegamento internet superveloce, sia ai cittadini che alle imprese. Un'opera di modernizzazione del territorio voluta dall'Amministrazione perché divenuta ormai indispensabile e che vuole, inoltre, incentivare l'uso delle nuove tecnologie da parte di cittadini e imprese”.
21/01/2017 12.42 Comune di Vinci
Redazione di Met La Fondazione Michelucci lancia 'Innesto Creativo'
Uno spazio di condivisione, arte e cultura per la città di Fiesole Da sabato 21 gennaio la Fondazione Giovanni Michelucci, con il patrocinio del Comune di Fiesole, lancia la campagna di crowdfunding Innesto Creativo per aprire il giardino storico alla comunità, organizzare attività culturali e creare nuove relazioni sul territorio.

La campagna si inserisce nell’iniziativa Social Crowdfunders promossa da Siamosolidali, progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, in collaborazione con Guanxi (azienda partner di Google che aiuta le aziende nella trasformazione dei business), Impact Hub Firenze (realtà ponte tra giovani, associazioni e imprese, nel campo dell’innovazione sociale) ed Eppela, la prima piattaforma italiana di crowdfunding basata sul sistema delle ricompense.

Dal giardino fiesolano di Villa Il Roseto si gode uno dei più bei panorami su Firenze, ma ciò che lo rende davvero unico è la storia che custodisce: la villa, casa-studio dell’architetto Giovanni Michelucci, è oggi sede della sua Fondazione. Con “Innesto Creativo” si vuole trasformare questo spazio privato in bene comune per la collettività, in linea con la “visione michelucciana di un'architettura aperta per una città aperta”.

A Fiesole, da maggio a ottobre, i 1.500 metri quadrati della Fondazione Michelucci si animeranno con concerti di musica classica, workshop di pittura e fotografia, performance teatrali inedite e visite guidate alla scoperta delle collezioni d’arte, i mobili originali, i disegni e i modelli delle architetture del maestro. Tutto questo sarà possibile grazie alla collaborazione con le seguenti realtà che operano nel campo culturale e artistico:Cartavetra (Galleria d’arte), Bottega Instabile (Associazione culturale di promozione teatrale), No Dump (Associazione che sviluppa progetti e installazioni con materiali di scarto), Pomaio (Collettivo di progettazione partecipata), Ark Kostruendo (Collettivo universitario di Architettura), Quartetto Delfico (Associazione musicale d’archi). Inoltre collaboreranno al progetto Annamaria Vassalle in qualità di curatrice artistica e Manuel Salvietti che seguirà la direzione del workshop di fotografia.

Per realizzare Innesto Creativo la Fondazione Michelucci, lancia a partire dal 21 gennaio, una campagna di crowdfunding che chiama cittadini, famiglie e imprenditori a contribuire a questo progetto sociale e culturale per il territorio.

Come funziona il crowdfunding:

Se attraverso le donazioni dei singoli cittadini, la Fondazione Michelucci riuscirà a raccogliere 10.000 € entro il 2 marzo, la Fondazione CR Firenze sosterrà la campagna raddoppiando la cifra, aggiungendo a sua volta una donazione di altri 10.000 €. I fondi raccolti saranno interamente utilizzati per la riqualificazione del giardino e la promozione di attività culturali.

Giancarlo Paba, Presidente Fondazione Giovanni Michelucci

“L'idea di Michelucci è quella di spalancare la città: aprire le strade e gli edifici; aprire le carceri, le scuole, i manicomi; rompere i muri e abolire i recinti.L'idea di aprire il giardino e la villa è coerente con la visione michelucciana di un'architettura aperta per una città aperta.”

Anna Ravoni, Sindaco Comune di Fiesole

“Consideriamo il giardino di Villa "Il Roseto" come patrimonio della città di Fiesole. Quindi apprezziamo molto l'iniziativa del suo recupero a beneficio dell'immagine della Fondazione Michelucci e di tutto il territorio fiesolano.”

Roberto Maggini, Presidente Fiesole Futura

"La Fondazione Michelucci è un riferimento assoluto della vita culturale di Fiesole e non solo: per Fiesole Futura è un onore starle a fianco in questa significativa iniziativa".

La campagna di crowdfunding Innesto Creativo sarà attiva sulla piattaforma Eppela dal 21 gennaio al 1 marzo al link: www.eppela.com/innestocreativo
21/01/2017 13.14 Redazione di Met
Università di Firenze Scomparso Giacomo Becattini
Uno dei più noti economisti italiani. Risonanza mondiale per i suoi studi sui concetti di distretto industriale e di sviluppo locale. Lunedì dalle 10:30 alle 16 nel salone consiliare del Comune di Prato la camera ardente Giacomo Becattini (Firenze, 1927), professore emerito dell'Università di Firenze, è venuto a mancare sabato 21 gennaio 2017.
Il Prof. Becattini era uno dei più noti economisti italiani a livello internazionale. Subito dopo la laurea in economia presso l'Università di Firenze ha iniziato la carriera accademica come assistente del Prof. Alberto Bertolino. Docente all'Università di Siena dal 1963, nel 1968 è tornato a Firenze come professore ordinario dove ha mantenuto la cattedra di economia politica sino al 1999.
È stato fra i fondatori dell’IRPET (Istituto regionale per la programmazione economica della Toscana) e della "libera scuola" di Artimino sullo sviluppo locale. È stato Accademico dei Lincei e della Colombaria, membro di numerose altre accademie e società scientifiche italiane ed estere. Costante è stato il suo impegno nel dibattito politico-culturale, testimoniato dal periodo come consigliere del Comune di Firenze, dalle collaborazioni con varie testate giornalistiche, e in particolare dalla co-direzione per tanti anni de Il Ponte. Rivista di politica, economia e cultura fondata da Piero Calamandrei.
È stato insignito di numerosi premi e onorificenze, fra cui il premio internazionale della Swedish Foundation for Small Business Research di Stoccolma, la Cittadinanza onoraria del Comune di Prato, il Pegaso d’oro straordinario della Regione Toscana. Nel triennio 1993-1995 è stato presidente della Società Italiana degli Economisti. È stato uno dei massimi esperti mondiali del pensiero degli economisti inglesi vittoriani e in particolare di Alfred Marshall.
Ha incrociato questi studi con quelli sullo sviluppo economico della Toscana e dell’Italia, dando vita, a partire dagli anni Settanta del secolo scorso, a uno dei filoni di ricerca e di politica economica più fertili degli ultimi decenni, cioè quello che ruota intorno ai concetti di distretto industriale e di sviluppo locale. Tale filone di studi ha acquistato presto risonanza mondiale, combinandosi con il crescente interesse di ricercatori di molti paesi e di molte discipline delle scienze sociali, oltre che di amministratori ed operatori, per un approccio allo sviluppo economico fondato sulla realtà dei rapporti sociali, culturali ed economici nella vita delle società locali, e mirato alla crescita della solidarietà e al rispetto dei beni comuni.
Il Prof. Becattini è stato autore e promotore di numerosissime pubblicazioni scientifiche e divulgative su questi temi a livello nazionale e internazionale. La sua ultima raccolta di scritti riassume anche nel titolo il cuore di questo approccio: “La coscienza dei luoghi. Il territorio come soggetto corale”.

(ANSA) - PRATO, 21 GEN - Sarà allestita lunedì dalle 10:30 alle 16 nel salone consiliare del Comune di Prato la camera ardente per l'economista Giacomo Becattini. Lo comunica l'amministrazione comunale pratese. Proprio alla realtà del distretto pratese lo studioso dedico' una parte consistente del suo lavoro di ricerca. Becattini era cittadino onorario di Prato ed il sindaco Matteo Biffoni ne ricorda il ruolo fondamentale per il territorio: "Proprio in un momento così delicato per la città perdere uno dei maggiori analisti dei fenomeni del nostro territorio è un dolore grande. La città di Prato sarà sempre riconoscente a Becattini che con il suo lavoro ha dato una nuova visione alla nostra industria, alle dinamiche del distretto e al ruolo dei nostri imprenditori e artigiani". "Il rapporto con Prato - aggiunge Biffoni esprimendo il cordoglio suo e della giunta comunale - è stato un elemento fondamentale nella sua vita di economista ed è stato punto di riferimento per l'analisi e la definizione del concetto di distretto industriale". (ANSA).
21/01/2017 16.04 Università di Firenze
Regione Toscana Parlamento degli Studenti: al Treno 2017 come “Militanti della Memoria”
Lunedì 23 Gennaio il Treno diretto a Auschwitz Lunedì 23 Gennaio partirà nuovamente il Treno della Memoria diretto a Auschwitz giunto alla decima edizione al quale prenderà parte anche una delegazione del Parlamento Regionale degli Studenti in rappresentanza di tutti gli studenti della Toscana “non come semplici passeggeri di un viaggio, ma testimoni attivi dell’impegno con i nostri compagni di scuola” afferma Bernard Dika, Presidente del Parlamento degli Studenti, alla presentazione dell’iniziativa.

Il Parlamento degli Studenti nelle scorse settimane ha infatti messo a disposizione un proprio posto e indetto un bando di selezione per offrire la possibilità a uno studente degli Istituti Superiori della Toscana di partecipare al Treno della Memoria all’interno della delegazione istituzionale, presentando le proprie motivazioni e le attività da realizzare per diffondere l’esperienza e, tra tanti studenti candidati, è risultata vincitrice la studentessa Erica Frezza del Liceo Rosmini di Grosseto.

“Proprio così – sottolinea Emma Catani, studentessa parlamentare dell’istituto Agrario delle Cascine di Firenze nella delegazione - noi che parteciperemo al Treno quando rientreremo a Scuola e riprenderemo la nostra vita abbiamo il compito enorme di divenire Militanti della Memoria e trasmettere ai nostri coetanei ciò che abbiamo visto, imparato e le emozioni provate.”

Il Parlamento degli Studenti ha attivato anche un spazio web aperto all’indirizzo http://memoria.studenti.toscana.it dove i 500 studenti partecipanti al Treno della Memoria potranno raccontare tutte le proprie impressioni del viaggio e inviare idee e proposte per diffondere l’esperienza al rientro “perché la Memoria deve essere condivisa.”
21/01/2017 9.56 Regione Toscana
Regione Toscana Scomparsa di Giacomo Becattini, il cordoglio della Regione Toscana e dell'Irpet
"Uno degli studiosi più lungimiranti che la nostra regione abbia avuto" "Con la morte del professor Giacomo Becattini viene meno la figura di un grande intellettuale e di un grande toscano, un economista di fama internazionale che ha dato un contributo fondamentale agli studi sullo sviluppo e sulle dinamiche economiche, approfondendo in particolare le tematiche dei distretti". A dirlo è stato il presidente della Toscana, Enrico Rossi, dopo aver appreso la notizia della scomparsa del professore emerito dell'Università di Firenze Giacomo Becattini.
"Di Becattini - prosegue il presidente - non ho apprezzato solo il valore come studioso, ma anche il suo essere uomo di sinistra con il coraggio delle proprie idee e grande spirito critico. Ricordo in particolare la sua convinzione instancabile della centralità del nesso tra capitale e lavoro, alla base della modernizzazione della nostra società, del processo democratico e del nostro paesaggio produttivo e civile. Le mie sentite condoglianze alla famiglia".

Profonda tristezza per la scomparsa del professor Becattini è stata espressa anche dall'assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo, che ha detto: "Se ne va uno degli studiosi più lungimiranti che la nostra regione abbia avuto, colui che per primo analizzò il fenomeno dei distretti industriali indagandone la natura e le dinamiche, capendone l'importanza come nuovo modello di sviluppo del tessuto produttivo che andava formandosi". "Becattini - prosegue l'assessore - diede forma teorica al nuovo modo di interpretare il cambiamento economico, ed è stato maestro di molti economisti. Per il distretto pratese in particolare è stato un punto di riferimento fondamentale, con le sue idee e le sue analisi. Sentiremo la mancanza della sua lucidità e della sua visione acuta e attenta dei cambiamenti sociali".

Condoglianze anche da parte del direttore dell'Irpet Stefano Casini Benvenuti: "E' con profonda commozione - ha detto - che porgo l'ultimo saluto a Becattini. Ricordo i suoi studi sull'evoluzione del distretto pratese, pietre miliari per la comunità economica internazionale, tradotti in molte lingue e pluripremiati. Fu il fondatore dell'Irpet, istituto che ha dato un impulso fondamentale alla ricerca sull'economia toscana, a sostegno delle politiche di programmazione. Perdo un grande e caro amico personale".
21/01/2017 17.35 Regione Toscana
Fondazione Marino Marini - Pistoia Fondazione Marino Marini - Pistoia – Capitale della Cultura 2017: Marino rilegge la Shoa, l’orrore dell’Olocausto negli scatti di Alessandra Repossi
Diciotto scatti a colori mettono a fuoco l’orrore dei lager nazisti. La mostra apre un ciclo di eventi, in bilico tra letture e musiche, realizzati in collaborazione con la Comunità ebraica di Firenze, CoopCulture Legambiente Circolo di Pistoia Luce, quasi abbagliante, rigore e sintesi sul senso di morte, di sofferenza, di dolore che emerge dai luoghi della Shoa. La tragedia dell’Olocausto raccontata in digitale attraverso l’obiettivo di Alessandra Repossi. Con un binario speciale, all’ingresso del Palazzo del Tau che invita il pubblico a mettersi in viaggio sulle tracce di quell’indissolubile legame tra storia e memoria, ha aperto i battenti ieri nello spazio dedicato all’arte contemporanea del Museo Marino Marini “Un solo grande silenzio. La Shoah, emblema di ogni affronto alla vita”. E’ la mostra fotografica con la quale la Fondazione Museo Marino Marini, in collaborazione con il Comune di Pistoia e grazie al sostegno della Fondazione Banca di Vignole e Montagna Pistoiese, apre il cartellone di eventi espositivi allestiti nel museo nell’anno di Pistoia capitale della Cultura.

Giornalista, traduttrice letteraria, autrice di libri di viaggio, la fotografa milanese ha scelto diciotto foto a colori, scattate nell’estate 2014, per proporre un punto di vista diverso ai visitatori che fa leva sul contrasto tra la vita, la bellezza paesaggistica che caratterizza i luoghi dove si trovano i campi di concentramento e la crudeltà incommensurabile del genocidio che si consumò in quelle fortezze del sacrificio. I lager nazisti messi a fuoco da Alessandra Repossi sono la Risiera di San Sabba a Trieste, unico campo di sterminio in Italia, e Mathausen, in Austria. “La mostra parla solo con il silenzio delle immagini – spiega l’autrice – non ci sono didascalie che descrivono gli oggetti e il contesto. Gli elementi, vestiti di essenzialità, luce e pudore, mirano non a scioccare ma a proporre una nuova chiave di riflessione. Di fronte all’orrore l’occhio tende a schizzare via, le mie immagini, seppure crude, vogliono al contrario stimolare la formazione di un pensiero, di un’idea, di una sensibilità che nasce dall’osservazione e dalla concentrazione”.


La mostra, inaugurata ieri alla presenza dell’assessore alle Politiche culturali Elena Becheri, dell’artista e membro della Commissione mostre della Fondazione Marino Marini Luigi Russo Papotto, della critica d’arte Carmela Infarinato, dello storico Claudio Rosati, si arricchisce di quattro eventi che corrono lungo il filo della memoria, in programma il 27 e il 28 gennaio, l’11 e il 18 febbraio, organizzati in collaborazione con la Comunità ebraica di Firenze, CoopCulture Legambiente Circolo di Pistoia. “Abbiamo organizzato – commentano Ambra Tuci e Francesco Burchielli della Fondazione Museo Marino Marini – un ciclo di eventi che si apre il 27, nel Giorno della Memoria, con la visita guidata della mostra a cura della fotografa e proseguirà negli appuntamenti successivi con altri tre eventi che accostano letture e musiche, incentrati sui temi della discriminazione, della paura, della violenza e della prigionia”. La mostra è stata realizzata con il contributo di Athena Consulting e resterà aperta fino al 12 marzo.
21/01/2017 13.03 Fondazione Marino Marini - Pistoia

Regione Toscana Protezione Civile, si divide in due tra province di Fermo e Ascoli la Colonna mobile toscana
Le squadre toscane opereranno in parte a Montefortino, Amandola e Smerillo Si divide in due la colonna mobile della Protezione civile toscana, arrivata nelle Marche per fornire il servizio di spalatura neve nelle zone colpite dal terremoto. Grazie al lavoro del personale e dei mezzi partiti dalla Toscana le strade principali sono di nuovo libere e percorribili nei Comuni di Muccia, Pievetorina, Pieve Bovigliana e Fiordimonte, in provincia di Macerata.
Seguendo le indicazioni della Soup Marche, che coordina i soccorsi, da stasera le squadre toscane opereranno in parte a Montefortino, Amandola e Smerillo, in provincia di Fermo, in parte ad Acqua Santa Terme, nell'ascolano.

Oggi per le 12 squadre operative toscane è avvenuto il cambio di personale specializzato e volontari, dato che le condizioni avverse rendono impossibili per i soccorritori turni di più di 60 ore.

Si ricorda che le squadre sono composte ciascuna da 3 persone dotate di pale e similari e che tutte le squadre sono dotate di brande e sacchi a pelo.

I soccorritori toscani dispongono inoltre di 4 frese manuali, 7 bobcat di cui 3 dotati di fresa, 1 autocarro con cassone 4x4 ribaltabile su tre lati con portata da 90 quintali, due trattori con fresa (forniti dagli enti locali), un camion con vomere (fornito sempre dagli enti locali). La colonna è accompagnata da un modulo vivande calde e da una segreteria.

21/01/2017 18.18 Regione Toscana
Comune di Bagno a Ripoli Bagno a Ripoli - 42 Comuni in mostra. Dalla Provincia di Firenze alla Città Metropolitana: dal 25 gennaio in biblioteca
Il Comune di Bagno a Ripoli e la Città Metropolitana organizzano l'esposizione “42 Comuni in mostra. Dalla Provincia di Firenze alla Città Metropolitana. Tesori nascosti-Luoghi interessanti”.
La mostra fotografica, a cura del Gruppo Video-Fotografico Quintozoom, sarà visitabile presso la Biblioteca Comunale da mercoledì 25 gennaio a sabato 4 febbraio 2017, con inaugurazione il 25 gennaio alle 17
Orari di apertura: lunedì, martedì e giovedì ore 9.30-19.30; mercoledì e venerdì ore 14.30-19.30, sabato ore 9-13.
Informazioni: Biblioteca Comunale, Via di Belmonte, 38, Antella – Bagno a Ripoli (FI), tel. 055/645879 – 645881, fax 055/644338, mail biblioteca@comune.bagno-a-ripoli.fi.it; sito internet http://biblioteca.comune.bagno-a-ripoli.fi.it; pagina facebook http://www.facebook.com/bibliotecabagnoaripoli; Call Center Linea Comune, tel. 055.055, lunedì-sabato, ore 8-20.
"Anche il nostro comune ospita la rassegna "42 comuni in mostra" – hanno dichiarato il sindaco Francesco Casini e l'assessora alla cultura Annalisa Massari -, che offre a tutti i comuni fiorentini le vedute dei loro luoghi più belli. Saranno esposte immagini dell'intera area, ma ci sarà una sezione apposita sul territorio ripolese, ritratto in modo suggestivo e non convenzionale. Ospitiamo volentieri l'attivissima associazione Quintozoom, che ringraziamo per averci dato l'occasione di offrire ai nostri cittadini, tramite questo evento itinerante, un'ulteriore possibilità di arricchimento culturale e paesaggistico attraverso la fotografia che, maneggiata da mani sapienti, è un'autentica forma d'arte".
21/01/2017 8.27 Ufficio Stampa Comune di Bagno a Ripoli

Città Metropolitana di Firenze La Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze nelle zone colpite dal terremoto e dalla neve
Un video sulle attività condotte a sostegno dei terremotati Una squadra della Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze, formata da quattro operatori, nell'ambito della colonna mobile della Toscana verso Macerata ha raggiunto i luoghi del Centro Italia colpiti dal sismi e dalle insidie della neve. Ieri interventi nel comune di Pieve Torina.

"I nostri operatori - spiega Angelo Bassi, consigliere delegato alla Protezione Civile della Metrocittà - portano aiuti alle comunità colpite dal sisma e dal maltempo, con attrezzature e una turbina utili per i soccorsi".

Sul lavoro condotto dalla Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze in soccorso ai terremotati, l'Ufficio Stampa della Città Metropolitana ha predisposto un video, realizzato da Domenico Costanzo, che può essere scaricato dal link https://www.youtube.com/watch?v=ZWLQOhg_KXQ e utilizzato su portali web e social.
21/01/2017 14.29 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Greve in Chianti A San Polo in Chianti la prima scuola pubblica montessoriana della Toscana
Aprirà a settembre una sezione sperimentale nelle scuole dell'infanzia e della primaria della frazione grevigiana. Il Comune sostiene il percorso in collaborazione con il Comitato per la scuola pubblica Montessori e la dirigenza scolastica E' stato accolto dai docenti e dai genitori il progetto sperimentale che prevede l'attivazione di una sezione ispirata alla metodologia montessoriana nelle scuole pubbliche di San Polo in Chianti. La proposta che ha ottenuto l'approvazione del Consiglio di Istituto e del Collegio dei docenti di Greve in Chianti costituisce un ulteriore passo in avanti in direzione dell'apertura della sezione nella scuola primaria e nella scuola dell'Infanzia della frazione grevigiana, in programma a settembre 2017.

“E' un percorso che abbiamo sostenuto sin dalla nascita - commenta l'assessore alla Pubblica Istruzione Maria Grazia Esposito – crediamo in questo modello educativo che rappresenta un'alternativa e una soluzione sperimentale in grado di dare un valore aggiunto alla comunità sotto il profilo educativo e formativo. Avendo ottenuto il consenso dell'istituzione scolastica, la sperimentazione potrà partire già dalla prossima stagione scolastica, a settembre 2017. In questi mesi tante sono state le attività svolte dalla dirigenza scolastica e dal Comitato per la scuola pubblica Montessori, impegnati nell'organizzazione di incontri formativi e informativi sulla didattica Montessori".

Lo studente che cresce in un ambiente preparato scientificamente e consente lo sviluppo delle sue abilità cognitive e sociali è alla base del pensiero Montessori, la scienziata e pedagogista che ha dedicato la propria vita ad elaborare una metodologia finalizzata ad educare bambini felici e concentrati, in grado di autodisciplinarsi e aprirsi alla vita attraverso il contatto con la realtà e la natura. E' a questo principio che si ispira il modello educativo e scolastico in cui credono gli abitanti di San Polo dove un'intera comunità si è mobilitata per attivare, in fase sperimentale, quella che potrà diventare una delle prime scuole pubbliche montessoriane della Toscana.

“La nostra scuola è un ambiente ideale dove praticare il pensiero montessoriano – dichiara il presidente del comitato Daniela Biazzo – la scuola dell'infanzia e la scuola primaria sono due edifici attigui, i bambini potranno lavorare insieme, in classi eterogenee, miste e comunicanti”. Il comitato è costituito da famiglie e cittadini, affiancato dal Comune e sostenuto da commercianti, circoli e associazioni della frazione che in più occasioni hanno raccolto fondi per l'acquisto di materiale didattico montessoriano. Il percorso, avviato dalla comunità e dal Comune, è stato sostenuto dalla dirigenza scolastica che si è attivata per organizzare un corso formativo rivolto ad una trentina di insegnanti finalizzato all'apprendimento dell'utilizzo del materiale montessoriano nelle scuole pubbliche.
21/01/2017 12.52 Comune di Greve in Chianti
Comune di Montespertoli Inaugurato il nuovo campo sussidiario a Molino del Ponte
Completamente ristrutturato il terreno di gioco, con un manto di erba sintetica Quest'oggi, in località Molino del Ponte, l'Amministrazione comunale di Montespertoli ha inaugurato il nuovo campo di calcio sussidiario all'interno di quella che sarà, ultimati i lavori, una vera e propria cittadella dello sport. I primi a usufruire del nuovo campo sono stati i giovanissimi calciatori della scuola calcio, classe 2008, delle squadre di Montespertoli e Avane. Con il taglio del nastro del sindaco Giulio Mangani, dunque, è stato completato il primo lotto degli interventi, costato 500mila euro, che ha riguardato il rifacimento del terreno di gioco e la posa del manto erboso sintetico per il secondo campo presente nella frazione montespertolese. Naturalmente il cantiere resta aperto: nei prossimi mesi partiranno i lavori degli altri lotti che riguarderanno la realizzazione di una pista di atletica a 6 corsie e un nuovo campo di calcio a 7, oltre a un nuovo sistema di illuminazione e nuove recinzioni. Il costo complessivo dell'opera si aggira intorno ai 2 milioni di euro e sarà realizzata dall'ATI (associazione temporanea di imprese) tra Tipiesse e Italgreen Eurosquash. Si tratta dell'investimento più importante realizzato negli ultimi 10 anni in tutta la zona dell'empolese.
21/01/2017 16.01 Comune di Montespertoli
Redazione di Met Concerto Lirico-Sinfonico al Teatro Giotto
Da Beethoven fino all'omaggio al baritono borghigiano Enzo Mascherini Giovedì 2 febbraio 2017, alle ore 21.00, sul palcoscenico del Teatro Giotto di Borgo San Lorenzo, saliranno l'Orchestra “Camerata de' Bardi”, la Corale “Santa Cecilia 1909” e le voci soliste di Laura Brioli (mezzo soprano), David Sotgiu (tenore), Alessandro Petrucelli (baritono), sotto la direzione del M° Andrea Sardi, per il terzo appuntamento della IVª Stagione Lirico-Sinfonica.
Il programma prevede, per la prima parte, l'esecuzione della Sinfonia n. 3 in Mi b maggiore op. 55 di Ludwig van Beethoven, l'Eroica, dedicata in un primo momento a Napoleone Bonaparte, e, per la seconda parte, arie e cori d'opera tratti da Carmen di George Bizet, Le nozze di Figaro, Don Giovanni di Wolfgang Amadeus Mozart, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti, Macbeth, Il trovatore, La traviata, Luisa Miller di Giuseppe Verdi, Pagliacci di Ruggero Leoncavallo.
La seconda parte del programma, strettamente lirica, è dedicata alla memoria di Enzo Mascherini, baritono borghigiano nato nel 1907, che si è esibito per l'ultima volta al Teatro Giotto nel 1947.
La voce di Alessandro Petrucelli tributerà a Mascherini l'omaggio. Ricordiamo che, dal 1947 in poi, Enzo Mascherini si è esibito nei più grandi teatri del mondo, dalla Scala al Metropolitan di New York, a fianco dei maggiori interpreti dell'epoca, da Maria Callas, a Giuseppe Di Stefano, a Renata Tebaldi, a Mario Del Monaco, a Fedora Barbieri, solo per ricordarne alcuni.
Una serata speciale per il pubblico borghigiano, mugellano e non solo, sostenuta dall'assessorato alla cultura e dal Comune tutto, nata per volontà di Aldo Giovannini e Tebaldo Lorini, due penne storiche delle cronache della vallata del Mugello.
La prevendita dei biglietti inizia Lunedì 23 gennaio 2017, presso la Biblioteca Comunale di Borgo San Lorenzo.
Le donazioni per i programmi di sala saranno destinate alla Fondazione Onlus “Il Cuore si scioglie”.
Biglietti: interi I settore 25€, soci Coop 20€; interi II settore 20€, soci Coop 15€.
Per info: associazione.cameratadebardi@gmail.com, 347.5894311 Sabrina, 348.7389532 Roberta.
22/01/2017 12.00 Redazione di Met
Regione Toscana Territori: Giani, importante vicinanza Consiglio regionale
Il presidente dell’Assemblea toscana in visita a Quarrata, Pescia e Gambassi Terme “E’ fondamentale che le città ed i paesi toscani sentano vicino il Consiglio regionale quando sviluppano azioni e programmi che mettono al centro l’interesse di tutti. Per questo oggi mi sono recato prima a Quarrata, poi a Pescia, infine a Gambassi Terme, sempre per significare la vicinanza dell’Assemblea regionale ai territori della Toscana”.

Così si è espresso il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, commentando il “tour” che oggi, sabato 21 gennaio, lo ha portato prima a Quarrata per la firma del Patto del Montalbano tra dieci Comuni del triangolo tra Pistoia, Prato e Firenze (Cerreto Guidi, Capraia e Limite, Carmignano, Lamporecchio, Larciano, Monsummano Terme, Poggio a Caiano, Quarrata, Serravalle Pistoiese e Vinci, ndr) che getta le basi del Biodistretto del Montalbano, poi a Pescia in provincia di Pistoia per la creazione dell’Associazione delle città medievali e quindi a Gambassi Terme nel territorio metropolitano di Firenze per una iniziativa della Festa della Toscana. (mc)
21/01/2017 15.58 Regione Toscana

Redazione Met Sport E’ nata la sezione empolese dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport
Il neo presidente Mazzantini: “Coinvolgeremo subito i giovani in un concorso per realizzare il logo della sezione” Con l’atto ufficiale della firma da parte dei 45 soci fondatori e della nomina delle cariche sociali è nata a Empoli la sezione dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport. A coordinare la cerimonia, che si è svolta nell’auditorium del Palazzo Pretorio in piazza Farinata degli Uberti, è stato il presidente della sezione di Firenze, Paolo Allegretti, nonché promotore della nascita della sezione ‘sorella’. Con lui, al tavolo dei relatori, il segretario nazionale Ettore Biagini, il delegato regionale Salvatore Cultrera e l’assessore allo sport del comune di Empoli Fabrizio Biuzzi. Presenti al 'battesimo' anche gli amici della sezione di Collesalvetti, il presidente Gino Massei e il segretario Gianfranco Baldini. A salutare la nascita della nuova sezione sono arrivati, a distanza, anche i saluti e gli auguri del presidente regionale del CONI, Salvatore Sanzo e del presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani.

“Con la nascita della sezione di Empoli, che è la seconda della provincia di Firenze, la Regione Toscana ha ben 21 sezioni attive e operative – ha sottolineato Ettore Biagini – Con i suoi circa 3000 soci la Toscana rappresenta un terzo di tutto il nazionale”.

Come da tradizione, la segreteria nazionale ha consegnato alla neonata sezione empolese la targa dell’Unvs, mentre l’assessore Biuzzi è stato omaggiato della cravatta dei ‘veterani’. I componenti della sezione pisana hanno invece lasciato agli amici empolesi il loro gagliardetto. Durante la serata non sono mancati interventi arricchiti da aneddoti di alcune delle figure più rappresentative dello sport di Empoli, come Silvano Bini, per 49 anni al servizio dell’Empoli Calcio e dell’ex assessore allo sport Sauro Cappelli. Il pensiero, doveroso, dei ‘veterani’ è andato anche alle ripetute tragedie che stanno colpendo il Centro Italia: i vari terremoti che si sono susseguiti dall'estate scorsa ad ora e le vittime dell’Hotel Rigopiano per le quali è stato osservato un minuto di raccoglimento.
22/01/2017 12.09 Redazione Met Sport
Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa La Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa ha celebrato San Sebastiano
Cerimonia in Piazza Vittorio Veneto a Fucecchio In Piazza Vittorio Veneto a Fucecchio, la Polizia Muncipale dell’Unione dei Comuni dell’Empolese Valdelsa ha celebrato ieri la ricorrenza di San Sebastiano, patrono della Polizia Municipale d'Italia.

Di fronte alla chiesa della Collegiata di San Giovanni Battista, si sono riuniti i sindaci con i rispettivi gonfaloni, le autorità civili e militari, i presidenti e i volontari delle associazioni. La celebrazione, voluta dalla comandante Annalisa Maritan, ogni anno si svolge in comune diverso del circondario. Quest’anno a Fucecchio la cerimonia è stata aperta dalla benedizione dei nuovi mezzi ad opera di Mons. Andrea Migliavacca, vescovo di San Miniato, e dal taglio del nastro con il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli e il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani.

Dopo la messa, allietata dalla corale della Polizia Municipale diretta dal maestro Lorenzo Ancillotti, è stato consegnato al vescovo un pregiato piatto di lavorazione artigianale, raffigurante lo stemma vescovile, dipinto da Veronica Fabozzo e donato dall'amministrazione comunale di Montelupo Fiorentino.

Terminata la cerimonia è stato formato un corteo, aperto dalla Filarmonica Mariotti di Fucecchio e dagli undici gonfaloni comunali, che ha percorso le vie del centro storico fino al Teatro Pacini dove la comandante Maritan ha presentato la relazione annuale sui molteplici servizi espletati dalla polizia municipale.

“Nell'anno 2016 – ha evidenziato - sono state elevate 45.988 violazioni al codice della strada contro le 42.059 del 2015. Sono stati rilevati 695 incidenti stradali (di cui 5 mortali, 387 con lesioni) contro i 678 dell'anno precedente e sono state contestate 1.082 sanzioni per violazione dei regolamenti comunali. Non solo sanzioni, ma anche 10.320 atti amministrativi (di cui 1375 ordinanze, 1828 autorizzazioni e 6057 permessi temporanei), 405 controlli edilizi, e 504 controlli commerciali. Inoltre sono stati redatti 553 atti di polizia giudiziaria”.

E' stato poi consegnato un attestato di benemerenza al personale che si è distinto a servizio delle popolazioni terremotate del Comune di Tolentino.

Il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani ha consegnato gli attestati della scuola interregionale di Polizia Locale ai 28 vigili che hanno frequentato il corso sulla gestione delle emergenze della protezione civile. A seguire è stato proiettato un filmato sulla esercitazione di protezione civile realizzato dall'agente Mariano Labita.

La Comandante Generale ha poi consegnato attestato di gratitudine a Tristano Assunti, per ben 34 anni di Servizio al Comando Territoriale di Castelfiorentino e a Marcello Terreni, dopo 36 anni anni di servizio presso il Comando di Empoli congedati lo scorso anno.

E' stato concesso encomio agli agenti Massimo Latini e Ornella Polese, appartenenti al nuovo nucleo di polizia stradale (NOPS) per un’operazione di arresto, avvenuta con atto encomiabile nel gennaio di quest'anno in Certaldo.

Altro encomio è stato assegnato agli operatori Daniele Faleburle, Maurizio Di Carlo, Marco Barbieri, Luca Garbetti, per un arresto svoltosi a dicembre ad Empoli.

Un elogio è stato anche consegnato dalla comandante agli agenti Paola Ciani (perchè libera dal servizio individuava un soggetto che guidava un veicolo in stato di ebrezza con tasso alcolemico di 2,7 g/l) e Simone Masi (perchè libero dal servizio rinveniva un ingente quantitativo di merce provente di furto).

Hanno inoltre ricevuto un attestato di benemerenza anche i vigili che si sono distinti in ambito dello sport in rappresentanza della Polizia Municipale a livello nazionale: Enrico Maestrelli e Luca Garbetti.

La comandante Maritan e il sindaco di Cerreto Guidi Simona Rossetti (delegato alla scuola per l’Unione dei Comuni), hanno poi premiato le alunne Chiara Giannetti, Matilde Maggiorelli e Mirea Scarselli, studenti, della classe IV E del Liceo Scientifico Pontormo di Empoli che si sono distinte per l'impegno dimostrato nella realizzazione di un videoclip, sulla “Sicurezza Stradale”, concorso indetto dalla Polizia Municipale, in seno al “Progetto David”. Premiata anche la Classe IV AFM dell'Istituto Fermi-Da Vinci di Empoli, entrambi i filmati sono stati poi proiettati nel teatro. I premi sono stati offerti da Lions Club.

Alla cerimonia ha preso parte anche un gruppo di alunni di Fucecchio, i quali guidati da Don Mario Costanzi, hanno allietato l'evento con la “Canzone di Sebastiano” collegata al corso di Protezione Civile che viene svolto nelle scuole del Circondario Empolese Valdelsa; gli alunni hanno ricevuto dei gadgets sulla sicurezza stradale offerti dalla Polizia Municipale.

La cerimonia si è poi conclusa, con l'esecuzione del “Canto degli Italiani” eseguito dalla Filarmonica, cantato dalla corale della polizia municipale e da tutti i partecipanti.
21/01/2017 12.48 Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa
Unione Montana dei Comuni del Mugello Mugello, la Polizia municipale in cifre: il bilancio dell’attività 2016
Il punto stamani a Borgo alla cerimonia di celebrazione di San Sebastiano La Polizia municipale Unione Mugello traccia il bilancio dell'attività nel 2016 in occasione della celebrazione del Patrono, San Sebastiano, e del 4° anniversario della struttura unica costituita dai Comuni di Barberino, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Palazzuolo, Scarperia e San Piero e Vicchio. La cerimonia si è svolta stamani a Borgo San Lorenzo, a Villa Pecori Giraldi, dopo la messa officiata alla Pieve di San Lorenzo da don Maurizio Tagliaferri. Oltre ai comandanti della Polizia municipale Stefano Baldini, Marco Bambi, Paolo Baldini, Luca Poggiali e agli agenti, erano presenti, tra gli altri, i sindaci Giampiero Mongatti, Paolo Omoboni, Federico Ignesti, Stefano Passiatore, Tommaso Triberti e Roberto Izzo insieme al viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini, il comandante della Compagnia dei Carabinieri Paolo Bigi e il comandante della Tenenza di Finanza Marco Bai.
Il sindaco di Borgo San Lorenzo Paolo Omoboni ha affermato: “I dati sull’attività della Polizia municipale indicano chiaramente la valenza dell'investimento che abbiamo fatto come Comuni e Unione dei Comuni, un investimento rivolto a tutte le persone che vivono nel nostro territorio: crescono e si consolidano i servizi, si controllano meglio le strade e le zone più sensibili nei vari comuni, si mettono in comune professionalità, capacità e competenze come anche risorse, mezzi e strumentazioni, si rafforzano sinergie tra i singoli distretti e con le altre forze dell'ordine”. Per il presidente dell’Unione dei Comuni uscente Federico Ignesti: “La Polizia municipale è un esempio concreto, positivo ed efficace di mettersi insieme e lavorare insieme - ha sottolineato -, di razionalizzazione e ottimizzazione, per rafforzare i servizi e un miglior presidio del territorio. L’aumento di organico - ha continuato - potrà favorire una diversa articolazione dei servizi con un prolungamento, specie per quelli riguardanti la convivenza civile, in orario serale ma anche una discussione su alcuni ancora di competenza dei Comuni. La Polizia municipale e i Carabinieri - ha ricordato Ignesti - collaborano in stretto contatto per la sicurezza dei cittadini, e il progetto di videosorveglianza integrata che attiveremo sarà a questo proposito un ulteriore strumento a disposizione”. Da parte sua il viceministro Riccardo Nencini ha ricordato la prossima apertura del casello autostradale “Firenzuola-Mugello” ed ha poi dichiarato che il ministero sta lavorando ad un aggiornamento del Codice della Strada che affronti e disciplini i viaggi in auto condivisi.
A tirare sinteticamente il bilancio 2016 è stato il comandante uscente Marco Bambi che ha concluso con il passaggio di testimone - la targa con lo stemma della Polizia municipale - al comandante Stefano Baldini che, dopo un breve intervento, ha consegnato ai tre agenti recentemente assunti i tesserini.
Complessivamente, lo scorso anno, sono state elevate 14.187 sanzioni, delle quali 712 per eccesso di velocità (con autovelox), 57 per mancanza di copertura assicurativa, 264 per omessa revisione, 8 per stato di ebbrezza e 140 relative a cinture di sicurezza. Di veicoli ne sono stati controllati in totale 20.441, con 46 sequestri e 12 fermi, 27 patenti ritirate e 3.725 punti della patente decurtati, mentre nei 67 servizi di sicurezza stradale svolti sul territorio i conducenti controllati sono stati 2.475, tra i quali gli 8 risultati positivi all'etilometro a cui è stata comminata la sanzione. Dei 213 incidenti stradali rilevati dalla Polizia municipale 103 si sono verificati all’interno dei centri abitati e 110 su strade extraurbane, 91 con soli danni, 120 con feriti e 2 mortali.
Riguardo ancora al bilancio 2016, se in attività di polizia urbana e amministrativa sono state accertate 161 violazioni, di cui 54 relative a rifiuti, nei cantieri edili sono stati condotti 55 controlli con 33 sanzioni amministrative e 16 di natura penale, mentre in materia di commercio ed esercizi pubblici ne sono stati effettuati 115 con 14 violazioni, 4 sequestri e 9 segnalazioni per lavoro nero. Come attività di polizia giudiziaria, sono scattate 67 notizie di reato e si sono eseguiti 2 sequestri penali, un arresto per guida in stato di ebbrezza e omissione di soccorso in collaborazione con i Carabinieri nonché 66 procedimenti delegati dall'Autorità giudiziaria. Le richieste di intervento gestite dalla centrale operativa sono state oltre 6.800, ed ancora si sono gestite 633 denunce di cessioni fabbricati e 226 per infortuni sul lavoro, 2.150 informative anagrafiche, 267 pratiche per occupazione di suolo pubblico e 101 per oggetti smarriti.

Altri dati:

Competenza territoriale: 855 Kmq e circa 60.000 abitanti, in 7 distretti (Comuni di Barberino, Borgo San Lorenzo, Dicomano, Marradi, Palazzuolo e Scarperia e San Piero, Vicchio). I compiti riguardano: polizia stradale, sicurezza urbana, decoro urbano, polizia giudiziaria, polizia urbana e rurale, vigilanza in materia di scarichi idrici e controlli contro il lavoro nero, vigilanza edilizia e ambientale (compresi inquinamento acustico, rifiuti e scarichi abusivi), vigilanza commerciale e tutela del consumatore, gestione e controllo dei mercati settimanali, collaborazioni con uffici comunali per accertamenti antievasori e sopralluoghi.
Organico: 41 addetti attualmente, uno di prossima assunzione; 16 ausiliari del traffico (personale dei cantieri che ha frequentato il corso e due persone a Borgo che controllano le soste a pagamento).
Dotazione: 16 autovetture, di cui 2 uffici mobili, 3 motoveicoli, 2 velocipedi; 7 autovelox e 1 telelaser; 2 etilometri e 11 pretest; 1 scanner per il controllo documentale (documenti falsi); 2 telecamere per i controlli in materia di revisioni dei veicoli e obbligo dell'assicurazione auto; 11 telecamere per i controlli in materia di abbandono rifiuti; 6 tablet.
21/01/2017 15.13 Ufficio stampa Unione Comuni Mugello
Comune di Firenze Tre delibere tra bilancio e urbanistica nel consiglio comunale di Firenze di lunedì
La seduta convocata alle 14,15 nella Sala dei Duecento a Palazzo Vecchio Tre le delibere che andranno al voto nel consiglio comunale di lunedì prossimo, 23 gennaio. Due sono presentate dall’assessore Perra, “Regolamento di accertamento con adesione – modifiche” (bilancio) e “Approvazione schema di convenzione per la compensazione degli impatti generati dall’incremento/modifica del carico urbanistico connesso alla trasformazione del complesso immobiliare di cui alla scheda norma AT 03.05 Ex Enel Campofiore del Regolamento Urbanistico soggetta ad intervento edilizio diretto convenzionato” (urbanistica).
La terza delibera è presentata dall’assessore al patrimonio non abitativo Gianassi, e riguarda “l’acquisizione a titolo non oneroso a seguito di Federalismo culturale al Comune di Firenze dell'immobile demaniale denominato ex chiesa di San Pancrazio, ora museo Marino Marini”.
Seguono nell’ordine dei lavori gli atti presentati dai consiglieri, due interrogazioni e numerose mozioni e risoluzioni.
La seduta, preceduta come di consueto dall’ora dedicata al question time (a partire dalle 14,15) si terrà nella Sala dei Duecento di Palazzo Vecchio. (fdr)

Il dettaglio dei lavori è consultabile al link: http://www.comune.fi.it/export/sites/retecivica/comune_firenze/comune/consiglio/lavori_del_consiglio.htm
Il Consiglio comunale può essere seguito in diretta streaming all’indirizzo: http://www.comune.fi.it/export/sites/retecivica/comune_firenze/comune/consiglio/dir_audio-video.html
In alternativa è possibile seguire la diretta sul canale del Consiglio comunale di YouTube, all’indirizzo: https://www.youtube.com/channel/UCXdLhwYzwI9159Ei7TDTn4w
21/01/2017 12.39 Comune di Firenze

Regione Toscana Contro la violenza sulle donne, la campagna della Regione tradotta in otto lingue
I dati dell'VIII Rapporto sulla violenza di Genere La campagna di comunicazione della Regione Toscana contro la violenza sulle donne parlerà anche inglese, francese, spagnolo, portoghese, rumeno, russo, arabo, cinese. La traduzione in otto lingue dello slogan e delle informazioni pensate per far conoscere il numero gratuito di pubblica utilità antiviolenza e stalking 1522 permetterà di raggiungere anche le molte donne immigrate che vivono in Toscana ma non parlano o non sanno leggere l'italiano.

I dati dell'VIII Rapporto sulla violenza di Genere, presentato nello scorso mese di novembre, indicano che tra le donne che si rivolgono ai Centri antiviolenza almeno 3 su 10 sono straniere. Le straniere sono, in proporzione, più spesso oggetto di violenza fisica (74,2% vs. 58,9%), violenza economica (32,1% vs. 25,9%, dato in significativo aumento rispetto al passato) e violenza sessuale (11,2% vs. 7,3%). Il partner si conferma il principale artefice delle violenze (74% straniere vs. 54,8% italiane).

La campagna di comunicazione "La violenza sulle donne forse non si vede, ma si sente" è stata lanciata dalla vicepresidente della Regione Toscana Monica Barni lo scorso 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. La sua traduzione in più lingue è avvenuta grazie al contributo dell'Università per stranieri di Siena e della Commissione regionale pari opportunità, rientrano nella più vasta azione impostata dalla Regione per il contrasto alla violenza di genere.

"Voglio ringraziare l'Università per Stranieri di Siena e la Commissione regionale pari opportunità - dice la vicepresidente Barni - per il prezioso aiuto fornito per la traduzione e diffusione della campagna in altre otto lingue. Voglio estendere i ringraziamenti a tutti i soggetti che hanno accolto il nostro invito a diffondere la campagna. La società civile ha risposto molto bene, è una lista lunga e speriamo che si possa arricchire ulteriormente con nuove adesioni, dato che la campagna proseguirà anche nel 2017".

I materiali della campagna, scaricabili dal sito della Regione, sono anche disponibili in formato cartaceo presso il settore Tutela dei consumatori in piazza dell'Unità d'Italia 1 a Firenze.

Il numero gratuito di pubblica utilità antiviolenza e stalking 1522 è stato attivato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è collegato alla rete dei centri antiviolenza e alle altre strutture per il contrasto alla violenza di genere presenti sul territorio.
Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell'anno ed è accessibile dall'intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un'accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo.
Attraverso le operatrici e gli operatori del 1522, nonché accedendo al link riportato in tutti i materiali della campagna , gli utenti verranno indirizzati verso il servizio di ascolto e di aiuto più vicino a loro.

Tanti i soggetti che finora hanno aderito alla campagna, fra i quali:
Trenitalia - Direzione Regionale Toscana;
U.R.TO.FAR. - Unione Regionale Toscana Farmacisti Titolari;
Farmacie pubbliche di Confservizi Cispel Toscana;
Azienda regionale per il Diritto allo Studio Universitario della Toscana (ARDSU);
Caritas;
Avis;
Rete degli Sportelli Informativi della Toscana;
Sistema bibliotecario toscano e rete documentaria delle biblioteche della Regione Toscana;
Società della salute della Toscana;
Rete degli sportelli automatizzati PuntoSi;
Donne Impresa - Federazione Coldiretti Toscana;
Associazione Nelson Mandela Forum;
associazioni dei consumatori;
centri antiviolenza;
Tavolo regionale di coordinamento Politiche di Genere.

22/01/2017 12.19 Regione Toscana
Comune di Pistoia Variante urbanistica per il completamento dell'area ex Pallavicini: prevista una drastica riduzione del consumo di suolo
In programma anche nuovi servizi e standard pubblici, il collegamento ciclopedonale per le Fornaci e una migliore organizzazione e manutenzione delle aree a verde della zona Ridurre sensibilmente il consumo di suolo e incrementare gli spazi pubblici a disposizione della città. Sono queste le linee guida della variante urbanistica per il completamento dell'area ex Pallavicini predisposta dall'Amministrazione comunale per ultimare il disegno di un’area che da tempo richiede di vedere perfezionato il proprio assetto urbanistico. Aree a verde e opere pubbliche, come percorsi pedonali e ciclabili, andranno ad arricchire la zona e a raccordarla meglio con il resto della città. Prevista anche la definizione di uno spazio dedicato agli spettacoli viaggianti.

Il Piano generale di sistemazione dell’area ex Pallavicini risalente al 2000 ha cessato la sua efficacia a fine 2014. L'attuazione è stata parziale e ha visto la realizzazione di tutte le opere di urbanizzazione e di alcuni comparti più consistenti e appetibili da parte del mercato immobiliare, come il Pallavicini Center e Panorama. Gli standard pubblici già realizzati derivanti dalla precedente convenzione, oggi scaduta, consegnano poi alla città una dotazione di stalli di sosta di gran lunga superiore al fabbisogno dell'area, oltre a un'area destinata all’edilizia economica e popolare e un distributore carburanti.

Tenendo conto della precedente pianificazione e della completa realizzazione delle opere di urbanizzazione avvenuta nel corso degli anni, la nuova variante intende ripianificare quella parte che risulta non attuata dal Piano precedente. L’Amministrazione comunale ha lavorato, dunque, per consentire il completamento dell’area e un netto miglioramento del suo assetto urbanistico. Da qui la scelta di convertire gli spazi un tempo destinati all'edificato al potenziamento in particolare del verde pubblico. Vengono riconfigurati gli assetti insediativi, valorizzate le residenze, le attività commerciali già presenti e quelle da insediare, ma soprattutto ci si avvia verso il completamento dell'area revisionando il Piano di sistemazione generale.

L’intervento. Uno degli obiettivi principali della variante viene attuato grazie a una notevole riduzione del consumo di suolo, che vede passare gli indici edificatori da 22.000 a 1.900 mq. Gli spazi un tempo destinati ai fabbricati saranno destinati al potenziamento del verde e anche al riordino dei percorsi pubblici, prevedendo nuovi tratti destinati alla mobilità dolce in modo tale da migliorare il collegamento ciclo-pedonale verso il quartiere delle Fornaci e il centro storico.

Con la variante, l'area ex Pallavicini sarà difatti composta da oltre 23mila metri quadrati destinati a parcheggi pubblici – già realizzati – e circa 62mila metri quadri a parchi e giardini pubblici. Previsto, inoltre, il consolidamento di funzioni già presenti nelle aree oggetto di variante, ossia quella direzionale e quella commerciale. Inoltre, l'area posta lungo la tangenziale est di 4mila mq sarà destinata agli spettacoli viaggianti e alla realizzazione di un'adeguata impiantistica che possa garantire i servizi accolti nell'area stessa. In programma anche la realizzazione, su un'area pubblica, di 10 alloggi di edilizia sociale.

Licenziata dalla giunta comunale nei giorni scorsi, la proposta di adozione della variante è stata sottoposta all’attenzione della commissione consiliare competente in materia di urbanistica per giungere all’adozione in consiglio comunale. Nei trenta giorni successivi all’adozione sarà possibile presentare eventuali osservazioni, e tornerà poi all’esame del consiglio comunale per la definitiva approvazione.
21/01/2017 13.39 Comune di Pistoia
Comune di Calenzano Fibra ottica, coperto il 30% delle attività economiche di Calenzano
Entro gennaio saranno commercializzati i nuovi servizi di Estracom, dopo la posa della fibra ottica a Settimello e Fibbiana. Prevista la copertura di altre zone Sarà attiva entro gennaio la rete in fibra ottica (FTTH) per la connessione a banda ultralarga, realizzata da Estracom con la collaborazione del Comune di Calenzano. I lavori per la posa della fibra ottica di Settimello e Fibbiana si sono conclusi ed entro questo mese saranno poi commercializzati i nuovi servizi.

Gli allacciamenti sono già stati effettuati sia nelle zone industriali di Settimello e Fibbiana che nell’area residenziale di Settimello, arrivando a coprire un totale di 650 aziende, 170 attività commerciali e 1300 abitazioni. Gli utenti quindi non dovranno allacciarsi, ma semplicemente attivare i contratti commerciali con Estracom o con eventuali altre compagnie che in futuro utilizzeranno la fibra posata.

“Inauguriamo così le prime zone a banda ultralarga – ha commentato l’Assessore alle Infrastrutture Riccardo Prestini – utile sia ad aziende e negozi che così diventano più competitivi, sia alle stesse famiglie che possono godere di collegamenti veloci ed efficienti. Il nostro obiettivo rimane quello di coprire tutto il territorio, tanto che stiamo già autorizzando il progetto presentato da Estracom per nuove estensioni del servizio ad altre aree”.

Si tratta di una connessione di ultima generazione, basata su infrastrutture FTTH, capace di garantire collegamenti fino ad almeno 100 Mbps per ogni utente. L’investimento è stato garantito da Estracom, che ha potuto utilizzare le infrastrutture proprietarie e comunali per il passaggio dei cavi. Un intervento fatto in tempi stretti e senza intralciare la viabilità.

Il Comune e Estracom stanno quindi lavorando ad un’estensione della copertura nelle aree industriali di via Volta/via Meucci, via Petrarca/via Ungaretti, via del Pratignone, oltre al nuovo centro nell’area del Design Campus e della biblioteca.
21/01/2017 9.55 Comune di Calenzano
Comune di Rignano sull'Arno Rignano, divieto di sosta e transito in Viale Vittorio Veneto
Da lunedì 23 gennaio per intervento di sostituzione di condotta idrica Si informa che, a causa di lavori Publiacqua per la sostituzione di condotta idrica, da lunedì 23 gennaio e fino a fine lavori è disposto il divieto di sosta e transito in viale Vittorio Veneto nel tratto tra Piazza XXV Aprile e Via Mazzini.
21/01/2017 8.28 Comune di Rignano sull'Arno
 
 




Vai al contenuto