Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Comune di Firenze Biblioteche, sopralluogo dell’assessore Fratini: “Al via il progetto per la comunicazione non ostile nel web: impariamo il galateo della rete”
Programmato un percorso nelle biblioteche per la sensibilizzazione contro la violenza delle parole, la disinformazione e l'analfabetismo digitale Un sopralluogo nelle biblioteche per promuoverne il prestigio, raccogliere le segnalazioni e per mettere a punto il progetto per la ‘comunicazione non ostile in rete’, ovvero il percorso per imparare a riconoscere le fake news e contrastare la violenza delle parole, la disinformazione e l'analfabetismo digitale. L’assessore alle biblioteche Massimo Fratini ha visitato ieri la biblioteca CaNova(Quartiere 4), la biblioteca Thouar (Quartiere 1) e la biblioteca di Villa Bandini (Quartiere 3) dove ha incontrato i dipendenti, gli utenti e le associazioni di volontariato che vi operano. “Il lavoro delle nostre biblioteche è preziosissimo – ha detto Fratini al termine della visita – non solo per i loro 11.500 metri quadrati di spazi agibili, i 487mila volumi e gli oltre 1500 posti lettura, ma anche per il valore dei libri in esse custoditi e per il livello culturale dei Servizi e degli eventi che vi vengono organizzati. Importantissima anche la presenza del volontariato attivo che ne migliora ulteriormente la qualità”. Il prossimo progetto a partire nelle biblioteche fiorentine già a settembre sarà il “manifesto della comunicazione non ostile”, promosso dall’associazione Parole O_Stili. Grazie a questo manifesto le biblioteche comunali organizzeranno servizi, progetti, percorsi formativi e collaborazioni e daranno il via ad un percorso sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole, la disinformazione e l'analfabetismo digitale. “Le biblioteche svilupperanno attività per fornire elementi di cittadinanza digitale – ha detto l’assessore Fratini - . L’obiettivo è far conoscere l'evoluzione del mondo della produzione e della distribuzione dell'informazione sviluppando e promuovendo competenze digitali e tecniche di educazione all'informazione. Vogliamo approfondire il tema delle fake news e della disinformazione online e organizzare momenti di informazione per arginare e combattere i linguaggi d'odio anche per affrontare fenomeni di bullismo e cyber bullismo: una sorta di ‘galateo della rete’ delle attività digital e social”. Durante il sopralluogo dell’assessore è stato possibile constatare quanto è stato importante tenere aperte le biblioteche ad agosto, perché c’è stato “un notevole afflusso di pubblico, anche grazie alle iniziative che vi sono organizzate – ha aggiunto ancora Fratini – fra cui gli incontri con i gruppi di sostegno estivo ‘Uno spazio per crescere’ alla Biblioteca Thouar per bambini della scuola primaria e secondaria inferiore. Nel corso della visita si è potuto constatare la notevole presenza di utenti in tutte e tre le sedi. Pur essendo la settimana di ferragosto erano presenti centinaia di persone. La campagna estiva che accomuna tutte le biblioteche è: " fiabe per souvenir" , un invito agli utenti che vanno in vacanza anche all'estero a scoprire le librerie del Paese e portare in regalo un libro (anche in lingua) alla biblioteca preferita. “Continuerò nel giro delle biblioteche cittadine facendo un approfondito check up mirato a migliorare i servizi e a promuovere al massimo questi eccezionali luoghi di cultura e di aggregazione”. Nel sopralluogo Fratini ha parlato anche con le associazioni di volontariato che aiutano la fruizione delle biblioteche tenendo aperti i punti lettura oltre i normali orari di apertura (anche la domenica) . Alla biblioteca CaNova ha incontrato i volontari dell’associazione Liberamente Pollicino, che da oltre 20 anni porta avanti progetti rilevanti come l’autogestione degli spazi di studio fuori dagli orari di apertura. “Presenze importanti - ha concluso l’assessore - come i volontari dell’associazione Calzini bucati di Villa Bandini e quelli dell’associazione ‘gli amici della Thouar’ della biblioteca di piazza Tasso, tutte da supportare con grande impegno”. L'assessore ha rinviato ad un prossimo giro, le visite alle altre biblioteche. Per gli orari di apertura e tutte le altre informazioni: www.biblioteche.comune.firenze.it (sp)
21/08/2018 12.01 Comune di Firenze
Ordine degli Ingegneri della provincia di Firenze “Crollo di Genova: ma tutte le altre costruzioni sono sicure? Servono norme che impongano controlli nel tempo”
Le riflessioni di Giancarlo Fianchisti, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Firenze. In Italia non esiste l’obbligo di verifica della stabilità di una costruzione La tragedia di Genova dovrebbe spingerci ad adottare provvedimenti normativi cogenti che impongano revisioni e controlli nel tempo anche su tutte le costruzioni ordinarie nelle quali abitiamo con le nostre famiglie.

Dopo i primi commenti a caldo, esternati da tanti, sul crollo del ponte Morandi di Genova, sorgono spontanee alcune riflessioni degli Ingegneri della Provincia di Firenze. “Riflessioni che nulla tolgono alla gravità di quanto accaduto ed alla necessità di far luce sulle responsabilità di un tragico evento che non doveva accadere e che riteniamo opportuno fare proprio perché queste tragedie non accadano nuovamente” ha sottolineato Giancarlo Fianchisti, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri fiorentini.

“Da più parti si indica la carenza di verifiche e controlli sulle strutture quale causa del crollo: ma siamo consapevoli che nella provincia di Firenze, come in gran parte d’Italia, a partire dagli anni ‘60 (proprio il periodo di costruzione del viadotto Morandi) tutti o quasi gli edifici ordinari sono stati costruiti in cemento armato?” riflette Fianchisti - In Italia siamo obbligati a revisionare auto e caldaie ogni 2 anni ma non sussiste invece alcun obbligo di “revisione”, ovvero di verifica, della stabilità di una costruzione anche dopo 50 anni che è stata costruita se non per i soli edifici strategici e rilevanti”.

Fianchisti e gli ingegneri fiorentini vogliono poi rimarcare un altro aspetto. “Siamo consapevoli che anche oggi stiamo usando materiali da costruzione “nuovi” (ancoraggi chimici, resine, fibre di carbonio) le cui alte prestazioni ci entusiasmano ma dei quali nulla possiamo sapere della durata nel tempo ed anche per questi non esiste alcun obbligo di verifica a nessuna scadenza?”.
21/08/2018 11.54 Ordine degli Ingegneri della provincia di Firenze
Ordine degli Architetti di Firenze “Monitorare e progettare soluzioni per risanare il nostro tessuto urbano e infrastrutturale: lo scenario auspicabile dopo il crollo di Genova”
Serena Biancalani, presidente dell'Ordine degli Architetti di Firenze: “Gran parte del patrimonio costruito, pubblico e privato, della Toscana e dell'intero Paese è realizzato in cemento armato, e deve essere controllato. Amministrazioni e cittadini dovrebbero prevedere revisioni periodiche delle strutture”.
“Dobbiamo tornare ad avere fiducia nelle grandi opere che possono far crescere urbanisticamente ed economicamente il nostro territorio”
“Ci preme soffermarci sul triste evento di Genova, il crollo di un tratto del ponte Morandi, per evidenziare un aspetto importante per l'edificato del nostro paese. Come architetti e urbanisti vorremmo prima di tutto sottolineare l'importanza che il ponte Morandi ha avuto per lo sviluppo economico della città di Genova. Cinquant'anni fa il 'ponte', come lo chiamano semplicemente i genovesi, era riuscito a far vedere la città in un modo nuovo, ed è stata questa la sua forza: riuscire a proporre un modello di crescita urbana mai visto prima per risolvere problemi di una città in via di sviluppo che aveva la necessità di inserirsi nel sistema delle infrastrutture autostradali italiane. È stata un'opera altamente ingegneristica, progettata sulle conoscenze tecniche e sui flussi veicolari dell'epoca, fattori che con il tempo sono cambiati velocemente”: a dirlo è Serena Biancalani, presidente dell'Ordine degli Architetti ppc di Firenze.


“Il cemento armato è una tecnica costruttiva assai recente, largamente utilizzata per molti edifici del secondo '900 in quanto permette rapidità di costruzione, libertà progettuale e costi più contenuti, per questo negli anni del boom economico è stato il materiale più utilizzato per costruire ponti, viadotti ed edifici. Ma il cemento armato non è un materiale eterno: usura, massivo sfruttamento, incuria e, a volte, cattiva posa in opera, lo possono portare a un veloce deterioramento che richiede un monitoraggio costante”, continua Biancalani.


“Ed è a causa di questa mancanza di attenzione e per il sovraccarico, che alcune delle strutture realizzate negli anni, che materializzano nel cemento armato lo spirito imprenditoriale e di crescita del Paese, stanno entrando in crisi. Gran parte del patrimonio costruito, pubblico e privato, della Toscana e dell'intero Paese è realizzato in cemento armato, che deve essere controllato”, spiega la presidente dell'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori. Oggi la diagnostica e il restauro del moderno “offrono molti strumenti di analisi preventiva per poter programmare una corretta manutenzione di queste strutture e il loro eventuale consolidamento. Questo consente di evitare tragedie future. Dobbiamo tutti impegnarci, le istituzioni per prime, a progettare soluzioni per risanare il nostro tessuto urbano e infrastrutturale con approccio scientifico e rinnovata fiducia”.


“Le amministrazioni, ma anche i privati cittadini, dovrebbero prevedere revisioni periodiche delle strutture e, laddove vengano evidenziate criticità, provvedere subito a un'analisi più approfondita con l'utilizzo di una strumentazione adeguata. Da questa indagine, poi, prevedere se necessario un progetto di recupero”, conclude Biancalani, secondo cui “l'analisi del degrado delle strutture e il loro consolidamento può evitare tragedie come quella del ponte Morandi, ora dobbiamo solo parlare di progettare soluzioni per tornare ad avere fiducia nelle grandi opere che possono far crescere urbanisticamente ed economicamente il nostro territorio”.
21/08/2018 15.18 Ordine degli Architetti di Firenze
Guardia di Finanza - Comando regionale Firenze – Santa Maria Novella. Arrestata cittadina nigeriana con piu' di 11 kg di droga
L’attività delle Fiamme Gialle, che solo una settimana fa avevano fermato 750 kg di hashish a Empoli, prosegue per individuare la provenienza e la destinazione della droga e le ulteriori persone coinvolte I Finanzieri del Comando Provinciale di Firenze, nella mattinata di venerdì 17 u.s., hanno arrestato in flagranza di reato, presso la stazione ferroviaria di Santa Maria Novella, una cittadina nigeriana 24enne trovata in possesso, ai fini di spaccio, di circa 11 Kg di sostanza stupefacente di tipo marijuana, divisi in 10 panetti confezionati nel cellophane.

All’azione, ancora una volta, le unità cinofili del Gruppo di Firenze - assistite, come da consolidata consuetudine, dal personale della polizia ferroviaria -, che nella settimana di ferragosto hanno intensificato ulteriormente il controllo del territorio presso il capoluogo toscano per garantire la sicurezza della città e dei turisti nel periodo di esodo estivo, come disposto dal Comando Generale del Corpo in attuazione delle direttive del Ministero dell’interno e della locale Prefettura.

In particolare, durante l’attività di osservazione occulta tra i passeggeri dello scalo ferroviario, i militari hanno notato degli spostamenti sospetti da parte della giovane nigeriana che, con un borsone al seguito, si inseriva all’interno di gruppi organizzati di persone, probabilmente allo scopo di non essere individuata.
Veniva quindi avvicinata dall’unità cinofila, composta dal cane antidroga “Anna”, che subito segnalava al proprio conduttore qualcosa di anomalo. Una volta fermata, la giovane si innervosiva e si agitava alle domande poste dai finanzieri. Tale circostanza induceva i militari a svolgere approfonditi controlli sulla sua persona. In effetti, la perquisizione fatta sul posto permetteva di rinvenire, all’interno del borsone, la grande quantità di sostanza stupefacente del valore di oltre € 165.000, oltre a 3 cellulari ed € 350,00 in contanti.

La cittadina nigeriana è stata tratta in arresto e, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Firenze, Dott. Giulio Monferini, associata al carcere di Sollicciano.

L’attività delle Fiamme Gialle, che solo una settimana fa avevano fermato 750 kg di hashish a Empoli, prosegue per individuare la provenienza e la destinazione della droga e le ulteriori persone coinvolte.
21/08/2018 11.40 Guardia di Finanza - Comando regionale
Redazione di Met Bilancio positivo per Estate Fiesolana 2018
Due mesi di spettacoli, oltre 20.000 spettatori, grandi folle per Marcorè, Vecchioni, Bollani, Rondelli,
Germano e per la rassegna dedicata all’Iliade. In 3.000 al cinema d’agosto. Il Sindaco Ravoni: “Grandi spettacoli e valorizzazione del luogo, già al lavoro per il 2019”
Dall’affollatissima Festa della Musica con Ezio Bosso e Orchestra Giovanile Italiana alla proiezione del “Samsara”, che domenica scorsa ha chiuso l’edizione 2018 dell’Estate Fiesolana.

Due mesi di musica, teatro, cinema che si concludono con un bilancio positivo: oltre 20.000 spettatori hanno varcato l’ingresso del Teatro Romano, concretizzando il progetto di rilancio voluto dall’Amministrazione Comunale di Fiesole e affidato a Prg srl e Associazione Music Pool, aggiudicatarie del bando per l’organizzazione di questa 71esima edizione.

Oltre alla serata inaugurale con Bosso e Orchestra Giovanile Italiana, tra i 25 appuntamenti live in cartellone spiccano per presenze i concerti di Roberto Vecchioni, Neri Marcorè, Stefano Bollani e Bobo Rondelli, lo spettacolo “Viaggio al termine della notte” di Elio Germano e Teho Teardo e la rassegna “Iliade un racconto Meditterraneo”, che in 6 serate ha ospitato 5.000 spettatori, portando sul palco attori e scrittori del calibro di Maddalena Crippa, Moni Ovadia, Alessandro Riccio, Tullio Solenghi, Valerio Massimo Manfredi, Giuseppe Cederna.

“Stensen d’estate” è la rassegna che, dopo alcuni anni, ha riportato il cinema al Teatro Romano: 3.000 i biglietti staccati dal 6 al 19 agosto, per una media di 200 spettatori a serata.

E ancora, dal cartellone 2018 dell’Estate Fiesolana, impossibile non ricordare il Premio Maestri del Cinema, quest’anno assegnato al regista francese Robert Guédiguian, i concerti di Calibro 35, Avion Travel, Gianni Maroccolo, Marialy Pacheco, Simphiwe Dana (in occasione del centenario della nascita di Nelson Mandela), Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti e la classica dell’Orchestra da Camera Fiorentina.

Apprezzati dal pubblico anche la formula “museo aperto” che prima degli spettacoli ha permesso di visitare gratuitamente l’adiacente Museo Civico Archeologico di Fiesole e i concerti al tramonto a ingresso libero sulla terrazza del teatro, a cura della Scuola di Musica di Fiesole.

“Sono felice di questo risultato – spiega il Sindaco di Fiesole Anna Ravoni – mi ripaga di certe critiche ricevute per il bando quinquennale e mi conferma quando faccia la differenza una gestione affidata a professionisti. Programma variegato e di qualità, fidelizzazione del pubblico, coinvolgimento delle realtà del nostro territorio, a cominciare dai bambini delle nostre scuole primarie, protagonisti con il Coro Insieme nella pre-apertura del festival.
E ancora, il Premio Abbado Award Musica e il Premio Abbiati per la Scuola che hanno fatto da splendido corollario all’edizione europea 2018 della Festa della Musica, grazie alla Scuola di Musica di Fiesole.
Un’Estate Fiesolana che ha saputo coniugare momenti di spettacolo con la valorizzazione di un luogo incantevole dove arte e storia vanno a braccetto. E ora, al lavoro per la 72esima edizione!”.

Estate Fiesolana 2018 è stata realizzata con il contributo di Comune di Fiesole, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Dorin, Fondazione CR Firenze, Sammontana, Unicoop Firenze, CFT.
21/08/2018 10.12 Redazione di Met
Comune di Figline e Incisa Valdarno Figline Incisa. Eventi: ecco gli ultimi appuntamenti di fine agosto
Mercoledì lirica al Circolo Fanin. Poi una serata di storie al femminile al Perlamora Festival e tanto altro Mercoledì 22 agosto alle ore 21,10 si terrà un nuovo appuntamento con la lirica del “Great Italian Opera Night” presso il Salone Ariano del Circolo Fanin (via Magherini Graziani, a Figline). Interverranno la soprano Dorothee Saunders, la mezzosoprano Tiziana Somigli e il pianista David Boldrini. Saranno eseguire brani delle opere di Tosti, Bizet, Offenbach, Mozart, Verdi e Mascagni. Per info: 333.4959130 oppure accademiabuontalento@gmail.com.

Inoltre, nell'ambito del Perlamora Festival, venerdì 24 agosto alle 21,30, è in calendario una serata di storie al femminile. Sarà infatti presentato il libro di Sandra Landi dal titolo “Ottavia e le altre” (ed. Le Lettere), a cura della psicologa e psicoterapeuta Piera Spannocchi. Seguirà la performance “Resistere per esistere”, che consiste nella diffusione della voce dell’autrice del libro, con l’accompagnamento musicale di Guido Marzano. Ad introdurre l’incontro sarà Ottavia Meazzini, assessore alle Politiche sociali del Comune di Figline e Incisa.

Sabato 25 agosto è in cartellone invece una serata di beneficenza. Dalle 20 il locale Aqua di Figline ospiterà un apericena con spettacolo, finalizzato ad acquistare un ecografo, a servizio dalla Pediatria dell’ospedale Serristori di Figline che ha manifestato l’esigenza di averne uno in reparto. L’acquisto del macchinario sarà curato dal circolo Fanin, nell’ambito del progetto “Insieme nel bene sociale”. Si tratta dello stesso progetto al quale si è scelto di destinare le offerte raccolte durante la Festa della Repubblica 2018. L'evento è patrocinato dal Comune e sostenuto da varie realtà territoriali. Per prenotare, anche via sms, basta rivolgersi al circolo Fanin al numero 392.6399897, oppure chiamare la Pro loco Marsilio Ficino allo 055.9153509 oppure direttamente il locale Aqua allo 055.9510017 [Scarica la locandina da www.fiv-eventi.it].

Il mese di eventi si chiuderà all'arena del Teatro Garibaldi (piazza Serristori, Figline) che domenica 26 agosto, alle 20,30, ospiterà lo spettacolo dal titolo “L’ombra antica del cielo”, danze e letture per la rappresentazione del rito di fondazione della città. L’evento è curato dal Comune in collaborazione con Archeo club Valdarno superiore, con il contributo del Consiglio Regionale della Toscana, nell’ambito delle celebrazioni dedicate alla Giornata degli Etruschi.

Infine, si ricorda che dal 31 agosto al 4 settembre a Figline tornano il Perdono e il Palio di San Rocco a Figline. A Incisa, Palio dei Ciuchi e Festa del Perdono sono in programma dal 14 al 18 settembre. Ulteriori dettagli saranno presto disponibili sul sito www.fiv-eventi.it.
21/08/2018 9.58 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Unione Comuni Valdarno Valdisieve Pelago: si è dimessa l’Assessore Cuccuini
Per il momento non sarà nominato nessun nuovo componente della Giunta L’assessore alla Pubblica Istruzione Alessandra Cuccuini ha rassegnato le proprie dimissioni, dalla Giunta Comunale “per motivi strettamente personali legati alla vita familiare e lavorativa”.
Con una lettera presentata al Sindaco di Pelago lo scorso 14 agosto Alessandra Cuccuini “ringrazia il primo cittadino per la fiducia sempre dimostrata, i colleghi della giunta per la preziosa collaborazione prestata e i dipendenti comunali, augurando a tutti un buon lavoro” e rassegna le proprie dimissioni da assessore.
"Con rammarico – afferma il Sindaco Renzo Zucchini - prendo atto della decisione di Alessandra di dimettersi. La ringrazio per il proficuo lavoro che ha svolto in questi due anni al servizio della nostra comunità e per il sostegno che ancora offre alla giunta nel rimanere una Consigliera di maggioranza".
Il Sindaco Zucchini al momento non nominerà un nuovo assessore e redistribuirà le deleghe di Cuccuini tra i componenti della Giunta.

21/08/2018 11.03 Unione Comuni Valdarno Valdisieve

Comune di Firenze Il Museo Novecento chiude il mese di luglio con un +30% di ingressi
Il miglior dato dall'apertura del 2014. Il Museo di piazza Santa Maria Novella va incontro all'autunno con un netto aumento dei visitatori e si prepara ad accogliere? un progetto retrospettivo dedicato a Piero Manzoni, un focus sull'architetto Benedetta Tagliabue e un nuovo appuntamento con la serie “Il disegno dello scultore” La nuova linea del Museo Novecento voluta dal direttore artistico Sergio Risaliti sta dando ottimi frutti. E se già nei mesi di maggio e giugno il numero dei visitatori era notevolmente aumentato, il mese di luglio ha visto raggiungere il traguardo del +30% con 4.200 visitatori paganti (a cui si aggiungono i circa 500 intervenuti alle inaugurazioni, dibattiti e eventi speciali) contro i circa 3.200 del luglio 2017 (di cui 2.020 provenienti dalla mostra Ytalia). Un risultato importante, superato solo nel luglio 2014, primo mese di apertura del Museo dopo l'inaugurazione del 24 giugno dello stesso anno.

“Un risultato che ci riempie di gioia – ha detto il direttore artistico Sergio Risaliti – e conferma il trend positivo e il desiderio di fiorentini e turisti di cominciare a vivere questo museo in maniera nuova e totalizzante. I numeri sono sempre relativi, ma sono un indice da prendere in considerazione, e su cui soffermarsi. Per noi operatori è significativo questo tipo di riscontro, vuol dire che stiamo investendo le nostre energie nella giusta direzione e che la nostra visione di un museo vivace e multitasking, in grado di fare da palestra per giovani curatori e studiosi e fuori dal giro della spettacolarizzazione dell’arte può servire a intercettare un pubblico vasto e al tempo stesso assai esigente. Un museo è cosa ben diversa da un semplice spazio espositivo, anche se il programma di mostre ne può determinare la sua identità specifica rafforzando la sua mission di istituzione per la formazione e sensibilizzazione, assieme a quella conservativa” .

E il Museo si prepara ad accogliere i nuovi progetti che arriveranno con l'inizio della stagione autunnale. Si comincia con un focus retrospettivo dedicato a Piero Manzoni - realizzato in collaborazione con la Fondazione Piero Manzoni di Milano - che rientra nel progetto “Solo”, una serie di piccole rassegne monografiche che vanno ad alternare artisti presenti nella collezione permanente Alberto della Ragione ad artisti che invece non ne fanno parte. Dopo “Solo. Emilio Vedova”, il 18 settembre (fino al 13 dicembre) aprirà quindi i battenti “Solo. Piero Manzoni”, primo progetto monografico dedicato a Manzoni in uno spazio istituzionale di Firenze, che si focalizza sugli “oggetti” – o meglio i “concetti-oggetti” – che l’artista produsse dal 1959 al 1962.

Stesse date per il terzo appuntamento del progetto “Il Tavolo dell'architetto”, curato da Laura Andreini, che questa volta vede protagonista Benedetta Tagliabue, architetto milanese che ha progettato, tra le altre cose, il Parlamento scozzese a Edimburgo, il nuovo mercato di Santa Caterina a Barcellona e il Padiglione spagnolo dell'Expo 2010 di Shanghai.

Al primo piano prosegue (fino al a 27 settembre) la mostra “Artisti al Teatro. Disegni per il Maggio Musicale Fiorentino” ideata dal direttore artistico del Museo Sergio Risaliti, realizzata grazie alla collaborazione con la Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e curata da Moreno Bucci. A novembre invece sarà la volta del secondo appuntamento della serie “Il disegno dello scultore”, dedicato al disegno come madre di tutte le arti.
21/08/2018 11.29 Comune di Firenze
Autostrade per l'Italia A1 Milano-Napoli Direttissima, sarà chiuso il tratto compreso tra Barberino e l'allacciamento con la A1 Panoramica
Per lavori di manutenzione nella notte tra il 23 e il 24 agosto Autostrade per l'Italia comunica che sulla A1 Milano-Napoli Direttissima, dalle ore 22:00 di giovedì 23 alle ore 06:00 di venerdì 24 agosto, sarà chiuso il tratto compreso tra Barberino e l'allacciamento con la A1 Panoramica località "La Quercia", in direzione di Bologna, per lavori di manutenzione agli impianti.
Saranno contestualmente chiuse le seguenti stazioni autostradali:
-Barberino: in entrata verso Bologna;
-Firenzuola-Mugello e Badia: in entrata verso Bologna ed in uscita per chi proviene da Firenze.
Inoltre, dalle ore 21:00 di giovedì 23 alle ore 06:00 di venerdì 24 agosto, sarà chiusa l'Area di Servizio Aglio est, situata all'interno del tratto chiuso.
Pertanto, chi viaggia da Firenze verso Bologna, dovrà percorrere la A1 Milano-Napoli Panoramica.
Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky), su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre e su La7. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24
21/08/2018 11.32 Autostrade per l'Italia
Unione Montana dei Comuni del Mugello "Museo in Musica", doppio appuntamento nel weekend in Mugello
Musica classica alla Casa di Giotto e musiche popolari a Casa d'Erci Un doppio appuntamento questo weekend in Mugello de “Il Museo in Musica”, rassegna musicale nei musei del territorio promossa dall'Unione dei Comuni del Mugello con le Scuole Comunali di Musica Mugello (direzione artistica di Franco Baggiani). Venerdì 24 agosto alle 17,30 al Museo Casa di Giotto a Vespignano, Vicchio, è di scena la musica classica con il “Quartetto Cherubini”. E le musiche popolari toscane allieteranno l'ultima domenica agostana, il 26, al Museo Casa d'Erci a Grezzano, nel comune di Borgo, alle 17.
Nel mese di settembre sono tre gli appuntamenti: il 2 alle 17 al Museo di Sant'Agata Artigiana e Contadina di Leprino musica popolare “La Toscana nel cuore”, il 4 alle 21 al Museo della Vite e del Vino (Villa Poggio Reale) a Rufina jazz con “Rag Time Night”, e infine, il 7 alle 21 al giardino del Palazzo Pretorio a Barberino di Mugello blues, gospel e jazz con “Talking Ties”.
L'ingresso è gratuito.

Info: scuole comunali di musica Mugello, tel. 055 8331000, 3287816084, info@scmmugello.it , www.scmmugello.it ; Ufficio Sviluppo Economico e Culturale Unione Montana Comuni Mugello, tel. 055 84527209, www.mugellotoscana.it
21/08/2018 10.34 Ufficio Stampa Unione Comuni Mugello
Autostrade per l'Italia A11 Firenze-Pisa nord, sarà chiusa l'entrata della stazione di Prato est, verso Firenze
Per lavori di ripristino danni a seguito di incidente, nella notte tra il 23 e il 24 agosto. Autostrade per l'Italia comunica che sulla A11 Firenze-Pisa nord, dalle ore 22:00 di giovedì 23 alle ore 06:00 di venerdì 24 agosto, sarà chiusa l'entrata della stazione di Prato est, verso Firenze, per lavori di ripristino danni a seguito di un incidente.
In alternativa si consiglia di utilizzare l'entrare della stazione autostradale di Prato ovest.
Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità e sui percorsi alternativi sono diramati tramite: i collegamenti "My Way" in onda sul canale 501 Sky Meteo24; sulla App My Way scaricabile gratuitamente dagli store di Android e Apple; su Sky TG24 HD (canali 100 e 500 di Sky), su Sky TG24, disponibile al canale 50 del digitale terrestre e su La7. Sul sito autostrade.it, su RTL 102.5, su Isoradio 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV Infomoving in area di servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il call center Autostrade al numero 840.04.21.21, attivo 24 ore su 24

21/08/2018 11.51 Autostrade per l'Italia
Comune di Firenze Commercianti aggrediti, la solidarietà del Comune di Firenze
Raddoppia il presidio in via De Neri, ecco gli ultimi interventi su San Lorenzo Solidarietà del Comune di Firenze ai commercianti aggrediti nelle ultime ore in due diverse zone della città, via Dei Neri e San Lorenzo. L’assessore allo sviluppo economico Cecilia del Re e l’assessore alla sicurezza Federico Gianassi hanno espresso la ferma condanna “per i fatti inaccettabili avvenuti domenica e ieri: una rissa tra un negoziante e alcuni turisti in via dei Neri, e le minacce verbali contro un’esercente nella zona di San Lorenzo. Si tratta di fatti distinti che però il Comune stigmatizza in ugual misura: in città non ci sono zone ‘franche’ e nessuno deve pensare di poter fare o dire qualsiasi cosa. Ci auguriamo che i colpevoli vengano puniti”. L’assessore Del Re questo pomeriggio ha espresso la vicinanza del Comune visitando direttamente le vittime delle aggressioni. Per via Dei Neri, dove sono particolarmente alte le concentrazioni di bar, ristoranti e punti di ristoro, l’assessore ha annunciato il raddoppio, già da domani del presidio della Polizia municipale: dalle 12 alle 15 e poi dalle 18 alle 21”. Nell’area di San Lorenzo da maggio ad oggi sono stati sequestrati oltre 13 mila pezzi tra borse, poster, ombrelli, occhiali, bigiotteria varia, con 64 sequestri amministrativi e 10 penali. “L’attività contro il commercio abusivo è incessante – ha dichiarato l’assessore Gianassi -: In questi mesi l’amministrazione ha sempre avuto un buon rapporto di collaborazione con tutti gli esercizi ‘regolari’ e non è ammissibile che chi rispetta le leggi venga minacciato. Siamo in contatto diretto con i commercianti per intervenire in tempo reale e anche nel caso dell’ultimo episodio la commerciante ha contattato direttamente gli agenti antidegrado che sono subito accorsi”. “Tutti i giorni – ha continuato Gianassi – nell’area di San Lorenzo ci sono otto agenti di Polizia municipale, quattro in divisa e quattro in borghese, che si muovono tra i banchi e le strade. Da settembre, inoltre, altri 16 vigili che saranno assunti grazie a un progetto finanziato dall’Ente CariFirenze, saranno utilizzati per presidiare il centro storico e una parte saranno dislocati proprio in San Lorenzo. Vogliamo andare avanti su questa strada e non saranno le minacce a fermarci”. (edl)
21/08/2018 19.16 Comune di Firenze
Comune di Dicomano Dicomano: il Maggio Metropolitano agli scavi archeologici
Domenica 26 agosto si esibisce il coro del Maggio Fiorentino “Il Maggio Metropolitano” fa tappa nel comune dicomanese domenica prossima, 26 agosto. All'area archeologica di Frascole alle 18 gli artisti del Coro del Maggio Musicale Fiorentino si esibiranno in un concerto lirico.
Finanziato dalla Città Metropolitana di Firenze, “Il Maggio Metropolitano” è un progetto della Fondazione Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Firenze dei Teatri.
L'ingresso è gratuito.

Per maggiori informazioni e il programma completo visitare il sito del Comune: www.comune.dicomano.fi.it
21/08/2018 14.25 Comune di Dicomano
Comune di Pontassieve Pontassieve - Cookstock 2018
Novità e conferme: Una quinta edizione che si preannucia speciale Cookstock 2018: Pontassieve 7-9 settembre

Un’edizione con protagonisti grandi chef

Una riscoperta del fiume Sieve e della tradizione locale

Fervono i preparativi per la 5° edizione di Cookstock, ove la Sieve con l’Arno si confonde. Quest’anno insieme agli storici promotori – Comune di Pontassieve, Ruffino e Associazione Cavolo a merenda – si sono aggiunti altri importanti partner come aziende locali e associazioni, oltre che al rinnovato supporto anche dell’amministrazione di Pelago e di sponsor che sostengono la manifestazione.

Un’edizione che cresce con nuovi eventi, nuovi luoghi, il ritorno di grandi chef e momenti legati alla cucina e al vino. Una edizione che nel format dei tre giorni – da venerdì 7 a domenica 9 – vede crescere l’offerta per tutti quei visitatori che decideranno di immergersi nell’atmosfera di un festival che unisce il gusto, il buon cibo, il buon vino e tante occasioni per apprezzare, scoprire e riscoprire le nostre tradizioni enogastronomiche. Guidati dall’entusiasmo dei volontari dell’associazione Cavolo a Merenda e grazie all’apporto di tante realtà del territorio, la quinta edizione si preannuncia ricca di contenuti.
'''
La “riscoperta” '''sarà uno dei temi guida dalla kermesse. I sapori familiari di una grande griglia dell’azienda Gerini in piazza Boetani, restituiranno quell’atmosfera familiare e festosa del cibo consumato insieme in spensieratezza. Ad accompagnare le pietanze verranno serviti i vini dell’azienda Ruffino, attraverso un’apposita installazione per la mescita del vino in fiaschi tradizionali, grazie all’enoteca del Cavolo a Merenda. La piazza sarà pronta a stuzzicare l'appetito di tutti, con l’evento “il pranzo della domenica” che “racconterà” il rito in un vero pranzo della domenica in famiglia.

Gli stessi sapori della tradizione li ritroveremo in Piazza XIV Martiri con stand e laboratori di pasta fatta in casa, protagonista indiscusso il tortello di Colognole, con la bontà di quei piatti che profumano della “cucina delle nostre nonne”. Nella stessa piazza spazio anche alla tradizione del Comune gemellato di Znojmo che proporrà uno stand della loro Pivo, una delle più apprezzate birre artigianali della Repubblica Ceca, con l’allestimento vivaistico curato da Mr. Garden. “Cuore pulsante” di Cookstock, sarà ancora una volta piazza Vittorio Emanuele II, che da sempre ospita gli artigiani del gusto con i colori e i sapori dei foodtruck. Tante le riconferme rispetto alle passate edizioni (La Toraia, Pescepane, Ape Scottadito, Nura, Fatti di fritto, Panino Tondo) e numerosi altri stand per soddisfare palati di ogni genere grazie alla collaborazione con Pizzeria Sandrino, Aperol Spritz, Gelateria Sottani, Tartufi del Mugello, Testaroli della Lunigiana ed Enoteca Ruffino. La piazza ospiterà anche un evento speciale con la finale del contest insalata di riso (domenica 9 ore 17.00). Uno dei piatti estivi per eccellenza che vedrà concorrenti da tutta la Regione sfidarsi sulle interpretazioni e rivisitazioni di questo “colorato” piatto tradizionale. Un’altra sfida, sarà il palio delle Massaie, una dimostrazione tra le mani sapienti di massaie che contenderanno ad uno chef professionista il “tortello” migliore. Il ponte Mediceo torna ad ospitare i cooking show: uno dei simboli della città ospita 4 momenti condotti dal direttore artistico Leonardo Romanelli e realizzati da importanti chef, dallo chef stellato Peter Brunel - già protagonista in una delle passate edizioni - passando per Andrea Mattei fino a novità come Stefano Dai e Dario Cecchini, quest’ultimo pittoresco ed esuberante macellaio diventato famoso per la sua “ciccia”. Il Ponte Mediceo sarà inoltre luogo di festeggiamenti e celebrazioni, a partire dal momento inaugurale venerdì alle ore 18, con il taglio del nastro accompagnato da uno spettacolo di libera danza “Transumanze” a cura dell’associazione “Movimenti”. Altra importante novità assoluta sarà l’arrivo di Cookstock lungo le rive del fiume Sieve. Dalla colazione all’aperitivo nel Lido, in via del Prato, una riscoperta del fiume con attori ad accompagnare i dolci della pasticceria Da.Ma. e l’eccellenza del caffè Mokarico, per proseguire con presentazioni di libri in un originale cocktail bar e due “speciali” cooking show dello chef Edoardo Tilli e della food blogger Sandra Pilacchi. In Via Ghiberti conferme per il foodtruck nostrano “Pancia piena” con la novità dell’ex-fondo Bolognesi che si trasformerà in un salotto dove sarà possibile assaggiare liquori locali, dal gin di Ferrano alla Vodka del Mugello.



Piazza Verdi a San Francesco si conferma inoltre il luogo dove il gusto è anche sport con il torneo di Street Basket organizzato dal Circolino la Buca insieme al Valdisieve Basket, la piazza ospità anche stand di aziende del territorio e tutte le sere musica live.

Conferma anche per le visite alle Cantine Ruffino (il sabato e la domenica dalle 16 alle 22), la stessa azienda propone inoltre lungo via Tanzini Ruffino Cares, un progetto di sensibilizzazione al consumo responsabile di vino, nella stesa via sarà allestito un particolare angolo green con la presenza di installazioni floristiche e laboratori di orticoltura curate dello storico vivaio Mati di Pistoia.

Alla conoscenza e scoperta del vino sarà invece dedicata la Sala delle Colonne del Comune di Pontassieve, la sala espositiva del palazzo comunale, che si affaccia su Piazza Vittorio Emanuele II, si trasforma nei tre giorni di Cookstock nella sala degustazioni tra le quali spicca quella dedicata alle tre “B” (Barolo, Brunello, Bolgheri) e una “verticale” di vini Classici del nostro territorio (Ruffino Riserva Ducale Oro, Nipozzano Vecchie Viti, Il Lastricato Trebbio, Selvapiana Bucerchiale). Spazio anche agli sponsor come AER e BCC Pontassieve e alle associazioni che cureranno lo spazio olistico in Via Tanzini e il comitato in “Bianco e Nero” che darà il benvenuto ai visitatori in Via Roma. All’interno del nuovo spazio aperto de Le Muratine, si va dall’interculturalità alle nuove tecnologie, con una mostra fotografica sul popolo Saharawi e la tenda del “Thè del deserto” che si uniranno ad un’esperienza di virtual reality per vivere la cucina in 3D. Nota di colore: l’animazione con l’associazione Circo Tascabile e il fascino dei Tamburi giapponesi.



Segui gli eventi in programma su www.cookstock.it; FB Cookstock; instagram Cookstock
21/08/2018 13.23 Comune di Pontassieve

Comune di Certaldo Certaldo. “Cittadini si diventa, anche grazie alla scuola”
Il sindaco firma ed invita a firmare la proposta di legge sull’educazione civica Cittadini non si nasce, cittadini si diventa. Grazie agli esempi di chi ci circonda, grazie all’educazione che si riceve a casa, ma anche e soprattutto a quella che si può ricevere a scuola. Per questo il sindaco Giacomo Cucini, che ha firmato la proposta di legge di iniziativa popolare promossa da ANCI e Comune di Firenze per la introduzione dell’insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma a scuola, invita i certaldesi a fare altrettanto e firmare per questa proposta di legge: per dare alla scuola italiana nuovi spazi e strumenti di azione per l’educazione civica.

"Conoscere e rispettare le regole è la base della convivenza civile. Trascurare l’educazione a questi principi – dice il sindaco Giacomo Cucini – vuol dire accettare chi arreca danni ai beni comuni e quindi a tutta la comunità che ne paga le conseguenze. Per questo credo che la proposta di legge per introdurre la materia di “Educazione alla cittadinanza” nelle scuole sia particolarmente importante. Lo vediamo nel concreto anche a Certaldo, paese dove la stragrande maggioranza dei cittadini rispettano le regole. Anche qui, purtroppo, accadono episodi di vandalismo che denotano un disinteresse, soprattutto di alcuni giovani ma non solo, nei confronti della società civile: danneggiamenti di cose, imbrattamenti, disturbo della quiete pubblica o maltrattamenti di animali sono gravi per il disagio sociale che denotano in chi li compie, non meno che per i danni causati. Ma non si tratta solo di prevenire gli atti vandalici. L’educazione alla cittadinanza può aiutare a ricostruire un senso di cittadinanza oggi smarrito: la politica urlata, la banalizzazione dei problemi complessi, i social network che sono catalizzatori di sfoghi disordinati e disinformati anziché strumenti per fare rete e realizzare insieme le cose; sono tutte tendenze in atto a livello generale che vanno invertite, se non vogliamo mettere a rischio la nostra democrazia. Il Comune di Certaldo, in collaborazione con le scuole del territorio, da sempre investe nella creazione di cittadini consapevoli con progetti come quello sulla memoria storica, della giunta dei ragazzi ed altro ancora. Ridare vigore a livello nazionale a questi temi è fondamentale per restituire centralità ai cittadini che possono e devono riscoprire che lo istituzioni ed il territorio che ci circonda sono di tutti noi, ci appartengono e quindi dobbiamo prendercene cura”.

La proposta di legge popolare può essere sottoscritta presso L'Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Comune di Certaldo, presso il Municipio, piazza Boccaccio 13 piano terra, dal lunedì al sabato dalle ore 8,30 alle ore 12,30; il martedì e il giovedì anche il pomeriggio dalle ore 15,30 alle 18,30.
21/08/2018 12.56 Comune di Certaldo

Unione Comuni Valdarno Valdisieve Dal 24 al 26 agosto a San Godenzo Festa della Birra
Un’immersione nell’autentica atmosfera bavarese Tre giorni dedicati alla birra e alle specialità bavaresi. Dal 24 al 26 agosto a San Godenzo nell’area feste del parco degli Alpini ci sarà la “Festa della Birra” organizzata dal Gruppo Sportivo. Da venerdì a domenica prossimi nel comune dell’Alta Valdisieve si potrà gustare ottima birra e prodotti tipici bavaresi, come lo stinco, wurstel e spatzle.
Gli stand gastronomici saranno aperti dalle ore 17 in poi. L’inaugurazione della festa è prevista per venerdì alle 18,30 con la spillatura della prima botte e il taglio del nastro. Da segnalare anche che sabato alle 16.30 ci sarà una sfilata di personaggi in costume bavarese. Per rallegrare le serate è previsto anche l’intrattenimento musicale.

21/08/2018 15.39 Unione Comuni Valdarno Valdisieve

Asl Toscana Centro Serristori. Nessun disagio per i pazienti
Di nuovo agibile da domani la stanza della sub intensiva dell’ospedale Tornerà agibile da domani la stanza di degenza della terapia sub intensiva dell’ospedale Serristori che ieri pomeriggio è stata interessata da uno sversamento di acqua per la rottura di una tubazione dell’impianto di climatizzazione.

Nessun disagio per i due pazienti nella stanza che già dimissibili da ieri, sono stati trasferiti dalla sub intensiva nell’highcare medica per il completamento delle cure.
21/08/2018 10.37 Asl Toscana Centro
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze I Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze hanno arrestato un 33enne per tentata rapina all'interno di un supermarket.
Furto delle 12 bottiglie di superalcoolici, del valore complessivo di oltre 110 euro Nel pomeriggio di ieri 20 agosto, un dipendente con mansioni di addetto alla sorveglianza di una nota catena di supermercati, presso il punto vendita di piazza Leopoldo notava un uomo che, guardandosi intorno, si era soffermato nella corsia di vendita dei superalcoolici. Da posizione defilata l’impiegato poteva notare che il soggetto prelevava dagli scaffali delle bottiglie di superalcoolici, occultandole all’interno di una borsa da spesa. Dopo averla riempita, il malvivente si dirigeva verso la barriera adibita al solo ingresso e, dopo aver atteso un cliente in entrata, approfittava dell’apertura della sbarra per fuggire. L’addetto alla vigilanza si poneva al suo inseguimento riuscendo ad afferrarlo per un braccio, ma il 33enne, per assicurarsi la fuga, lo spintonava, venendo però definitivamente bloccato dal direttore del centro commerciale e dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze, già attivati.
Per il furto delle 12 bottiglie di superalcoolici, del valore complessivo di oltre 110 euro, l’uomo, successivamente identificato nel 33enne, originario di Mentana (RM) ma domiciliato a Calenzano, già noto per reati analoghi e già tratto in arresto il 4 luglio scorso, veniva nuovamente arrestato e sarà giudicato per direttissima nella mattinata odierna

FIRENZE: TAGLIA I PNEUMATICI ALLE AUTO IN SOSTA. ARRESTATO.
Nella mattinata del 20 agosto 2018, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Firenze Rovezzano, nel corso di un predisposto servizio nella zona del supermercato Esselunga di via del Gignoro, ove nei giorni precedenti si erano verificati degli episodi di danneggiamento ad autovetture in sosta, sorprendevano , 63enne fiorentino, pregiudicato, mentre, mediante l’utilizzo di un paio di forbici, forava i pneumatici delle autovetture parcheggiate in via Calasso, strada adiacente al predetto centro commerciale. Nel vano del sottosella del ciclomotore utilizzato dal predetto per gli spostamenti, i militari rinvenivano e sequestravano anche due coltelli a serramanico. Lo stesso, non nuovo al compimento di simili episodi per i quali nel febbraio 2018 è stato denunciato in stato di libertà dai CC di Pontassieve, veniva tratto in arresto per danneggiamento aggravato e possesso di armi ed oggetti atti ad offendere.
L’arrestato è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo previsto nella mattinata odierna
21/08/2018 11.57 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Camera di Commercio di Firenze Corso per diventare consulente tecnico del giudice o delle parti
Il corso si svolgerà dal 19 settembre al 7 novembre 2018 La Scuola di Alta Formazione CTU e il Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa dell'Università degli Studi di Firenze organizzano un corso per fornire ai professionisti i requisiti per l'iscrizione e la permanenza nell'albo dei CTU presso il Tribunale di Firenze, oltre che per accrescere la loro professionalità in ambito tecnico-giuridico.

Il corso si svolgerà dal 19 settembre al 7 novembre 2018 presso il Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa dell'Università degli Studi di Firenze, in Via delle Pandette, Blocco D/6.

Il corso è suddiviso in una Prima Parte, a carattere generale, e una Parte specialistica dedicata alle problematiche specifiche attinenti ogni Ordine e/o Categoria di professionisti.

La Prima Parte prevede 5 moduli giuridici di 4 ore ciascuno (ovvero 5 lezioni). La Seconda Parte specialistica è costituita invece da due moduli specialistici di 4 ore ciascuno (ovvero due lezioni). Sono poi previsti un'ultima Sessione Finale riepilogativa e un Test finale di apprendimento.
21/08/2018 10.49 Camera di Commercio di Firenze
 
 




Vai al contenuto