Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Comune di Vinci Il Giorno di Leonardo 2019, la più grande festa per Leonardo, nella sua Vinci.
Domenica 28 Aprile a Vinci (Fi) la grande festa dedicata a Leonardo, dalle 10:00 alle 19:30. Una giornata intera con 50 eventi gratuiti, tra spettacoli, performance, musica, visite guidate, laboratori, installazioni, tutte dedicate al Genio, per celebrare la sua nascita il 15 aprile 1452 a Vinci, nell’anno in cui ricorrono i 500 anni dalla sua scomparsa. Un arcobaleno di eventi per festeggiare e scoprire le infinite sfumature del Genio Universale, nella sua Città natale. L’intera città di Vinci si trasformerà in un grande festival di un giorno dedicato al suo più illustre cittadino, domenica 28 Aprile dalle 10:00 alle 19:30. La grande festa si snoderà in tutta la città, dalla Piazza delle Libertà, alle Piazze del Centro storico, e poi , lungo la strada verde , fino alla Casa Natale di Anchiano, con 50 eventi gratuiti, tutti dedicati alle infinite sfumature del Genio universale.

Ci sarà infatti un “arcobaleno” di eventi, con performance teatrali, visite guidate, installazioni artistiche, murales, “marchingegni volanti”, laboratori creativi, tutti dedicati a Leonardo. Una grande manifestazione ideata e voluta dalla Proloco Vinci che ha unito le Associazioni di Vinci e non solo per rendere omaggio al Genio universale, con il Patrocinio del Comune di Vinci, del Comune di Amboise, in un ponte ideale tra il luogo della nascita e il luogo della morte di Leonardo. L’evento è Patrocinato inoltre della Regione Toscana, e vanta la collaborazione della Biblioteca Leonardiana e del Museo Leonardiano. E per la prima volta anche un comune della Città metropolitana ha dato il suo appoggio, Sesto Fiorentino, che per l’occasione, farà venire a Vinci La Pina, la biblioteca su tre ruote, tutta allestita con libri per bambini su Leonardo.
Una grande giornata dedicata a scoprire e conoscere Leonardo, per raccontarlo, celebrarlo, ritrovarlo e festeggiarlo nella sua Vinci.

Un breve cenno alla storia della manifestazione. Nel 1952, nel 5° centenario della Nascita di Leonardo, Vinci festeggiò Leonardo alla presenza delle massime autorità dello Stato, il Presidente della Repubblica Luigi Einaudi e il Presidente del Consiglio Alcide De Gasperi. A partire dal 1959, Proloco e Comune di Vinci decisero di celebrare “Il Giorno di Leonardo” una giornata di festeggiamenti per il Vinciano, con veicoli aerei, il lancio di una corona d’alloro sulla casa Natale e l’imbandierata del paese con i colori rosso gialli e manifestazioni nel paese. Negli anni seguenti questa tradizione si è persa ma nel 2017, grazie all’impulso della Proloco che ha saputo riunire Associazioni, Istituzioni attività di Vinci e non solo, “Il Giorno di Leonardo” è tornato a Vinci, ed è diventata una festa che si reinventa di anno in anno, in un crescendo di eventi e coniugando tradizione, innovazione e creatività sotto il segno di Leonardo, anche grazie a Sostenitori di anno in anno sempre più prestigiosi.

Quest’anno Il Giorno di Leonardo assume un significato particolare, dopo la visita del Presidente della Repubblica a Vinci nel giorno della nascita di Leonardo, e nell’anno in cui tutto il mondo celebra i 500 anni dalla sua scomparsa e dal suo ultimo volo. Per questo motivo ci saranno 50 eventi, tutti gratuiti, tra Arte, Natura e creatività disseminati nel paese. Più di 500 bandiere in tutta Vinci nei colori della città, 500 biglietti con le frasi di Leonardo distribuite al pubblico presente. Leonardo verrà raccontato in 500 secondi ( in una performance teatrale creata per l’occasione in Piazza conti Guidi). In Piazza Guido Masi più di 500 “faccine” (dei partecipanti) verranno ritratte in una performance artistica sul grande busto di Leonardo, che di anno in anno troneggia al centro dell’evento. 5 personaggi dei quadri di Leonardo si animeranno in veri e propri spettacoli ( “La Gioconda, Il Musico, in Via Roma e la Bella Ferroniere, e i due personaggi dell’Annunciazione” in Piazza dei Conti Guidi) e 5 writer all’opera, realizzeranno “live” 5 murales a partire da 5 citazioni di Leonardo, in vari punti della città: tutti eventi da non perdere. Una curiosità: anche il logo della manifestazione quest’anno è incorniciato da un pentagono multicolore per celebrare il 5° centenario.

Il Giorno di Leonardo riserva inoltre visite guidate gratuite “sulle orme del Genio”, nel Battistero della Chiesa di S.Croce, dove è stato battezzato, passeggiate “nella Natura del giovane Leonardo”, alla scoperta della Strada Verde e della Pescaia, la possibilità di sfogliare i Fac-simili dei Codici di Leonardo all’interno della Biblioteca Leonardiana, oltre alle spiegazioni del registro notarile dei da Vinci e un’introduzione alla visita della Casa Natale. (Il percorso museale rimane a pagamento secondo le consuete tariffe).

Come da tradizione, nella città imbandierata, ci sarà il tradizionale lancio della corona dal cielo sulla casa Natale di Anchiano, il volo di “marchingegni volanti”, il suono della Banda di Vinci e in Piazza della Libertà la torta di compleanno (realizzata dalle pasticcerie di Vinci) offerta a tutti i partecipanti , a chiusura della festa e del corteo, che quest’anno omaggerà il Genio, in maniera “poliedrica”, in un vero e proprio viaggio nel tempo.

Inoltre, un concorso fotografico a premi (per iscriversi www.fotoclubvinci.it), l’angolo degli “amici Francesi”, specialisti della pittura e del disegno di Leonardo, interpretazioni degli studi di Leonardo con materiali riciclati, installazioni legate al mondo del design, il ponte salvatico del Museo Ideale Leonardo da Vinci che verrà montato e smontato lungo la Strada Verde, ma anche balli rinascimentali e performance in costume.

Grande spazio è dedicato ai più piccoli, con laboratori creativi, spettacoli, palloncini di compleanno e la biblioteca viaggiante in Piazza della libertà.
Non mancherà un punto di ristoro per il corpo e per l’anima, ad Acquaria, dove per pranzo, si potrà godere di uno dei panorami più suggestivi su Vinci.
Quindi un grande festival dedicato a Leonardo e per Leonardo, totalmente gratuito e per tutti, che in un giorno mette al centro il più grande Vinciano nella sua terra natale. “Ci aspettiamo”, dicono gli organizzatori, “che l’evento richiamerà a Vinci migliaia di persone come negli scorsi anni, e diventerà la più grande festa d’Italia per Leonardo. E’ significativo che ci abbiano già contattato alcune televisioni nazionali estere che verranno a Vinci per creare un documentario sull’evento”, confessa la Presidente Stefania Galletti.

Nel frattempo, sui social e sulla pagina Facebook “Il Giorno di Leonardo”, continuano ad arrivare come ogni anno i video messaggi di auguri a Leonardo da ogni parte del mondo, da personaggi famosi e amici del Genio Universale (#augurileonardo).
24/04/2019 15.30 Comune di Vinci
Città Metropolitana di Firenze Metrocittà Firenze, sì a progetto Confindustria per miglioramento performance negli enti pubblici
Indici per individuare i processi virtuosi e il migliore percorso organizzativo Sì dal Consiglio della Città Metropolitana di Firenze a un proposta avanzata da Confindustria Firenze per il miglioramento delle performance complessive degli enti pubblici, grazie a indici di misurazione delle attività "svolte in settori d'attività a forte impatto sul cittadino" e di indici di natura economico-finanziaria. Il progetto punta a individuare i processi virtuosi e i migliori sistemi organizzativi, rendendoli ancora più efficienti anche con meccanismi di premialità.
Dai consiglieri l'auspicio di un allargamento dell'applicazione del progetto anche ai Comuni del territorio metropolitano fiorentino.
24/04/2019 13.17 Città Metropolitana di Firenze
Firenze Fiera La Fortezza degli Artigiani
Mercoledì 24 aprile il via a MIDA 2019 l’83a Mostra Internazionale dell’Artigianato Si apre Mercoledì 24 aprile alle ore 10,00 all’insegna di qualità e originalità MIDA 2019, l’83a Mostra Internazionale dell’Artigianato di Firenze, che si svolgerà fino al 1 maggio alla Fortezza da Basso.

Una mostra che con un format e allestimenti rinnovati, punta a valorizzare l’artigianato vero, i singoli artigiani e produttori, selezionati da un Comitato scientifico di esperti, in linea con gli obiettivi originali della Mostra quando nacque, nella primavera del 1931, prima assoluta in Italia.

Per otto giorni consecutivi, dalle 10 alle 20, i visitatori potranno ammirare un’infinita varietà di creazioni artigiane, fra il ‘saper fare’ delle storiche botteghe e le spinte avveniristiche dell’artigianato digital e dei maker, mentre dalle 20 alle 22 con ingresso gratuito potranno visitare le due grandi mostre realizzate in omaggio a Firenze e alla Toscana: Firenze su misura: Wunderkammere Le sette meraviglie della Toscana, e gustare le eccellenze della ristorazione e del cibo di strada alla Corte dei Sapori.

In fiera oltre 500 espositoriprovenienti da ogni angolo d’Italia, da paesi europei come Danimarca, Francia, Polonia, Russia, Spagna ed extraeuropei quali l’Azerbaijan(per il primo anno in mostra), Birmania, Cina, India, Iran, Madagascar, Nepal, Marocco, Siria, Sud Africa, Tunisia, Turchia e Vietnam.

Ricco il programma degli eventi e delle lavorazioni dal vivo. Si parte subito alle 11 alla Sala della Volta nello spazio della mostra Firenze su Misura: Wunderkammer con ‘Parrucche; un omaggio a Leonardo” a cura della storica bottega fiorentina Filistrucchi; mentre alla Polveriera, a partire dalle 10, all’interno de Le sette Meraviglie della Toscana si potrà ammirare a fianco di un doratore all’opera, ceramisti e sigaraie al lavoro. Alle 15, in programma Cigar Experience, una degustazione guidata a cura delle Manifatture del Sigaro Toscano e alle 17 la conferenza la “Lavorazione dell’alabastro” a cura di Alab’arte di Volterra.

Tante le iniziative al padiglione Rastriglia nella sezione I Nuovissimi. Per gli appassionati di artigianato digitale, da non perdere alle ore 11 l’inaugurazione della mostra New perspective ok Making. Circular craft, con un incontro aperto al pubblico del laboratorio per la sostenibilità DIDALabs e Legambiente.

Nel padiglione Cavaniglia per i cinefili MIDA 2019 proporrà tutti i giorni, dalle 10:30 alle 19:00, una non-stop di documentari e film su artigianato e design, intitolata Atelier. Tempi e forme dell’artigianato, a cura di Milano Design Film Festival.

Protagonisti di un’installazione multimediale dedicata alla città - Sonus Firenze prodotta da Sensemedia, sono gli artigiani fiorentini d’eccellenza, al lavoro nelle loro botteghe. Come i liutai Vettori, l’orafo Alessandro Dari, la scuola del cuoio, l’antico Setificio Fiorentino…

Fittissimo il calendario delle iniziative con show cooking e degustazioni nella sezione L’artigianato del gustoal piano attico del padiglione Spadolini. Si inizia alle 11.30 con un Corso di degustazione a cura dell’Associazione Italiana Sommelier e alle 12.30 con lo show cooking: Giuliano Tartufi e il mondo del tartufo fresconello spazio Le Delizie di Leonardo a cura di Leonardo Romanelli. Alle 14.00 sarà la volta di Davide Del Duca, chef dell’Osteria Fernanda di Roma, a cura di Taste Factory – Solstizio d’Estate.

Da non perdere, a partire dalle ore 15, al Teatrino Lorenese, la presentazione del progetto di internazionalizzazione di Intrecci Academy – l’Alta Formazione di Sala nel mondo.

Ci sarà spazio anche per laboratori e lavorazioni in diretta al padiglione Arsenale (Fureria) come quelle proposte dal Club del Punto in Croce di tombolo, trapunto fiorentino, macramé… In programma anche laboratori di origami, di gioielli in micro-mosaico, di tintura naturale e stampa eco-print su tessuto.
24/04/2019 8.41 Firenze Fiera
Carabinieri-Comando provinciale di Firenze Capolinea Peretola-Aeroporto, ubriaco minaccia il conducente del Tram, denunciato
I Carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti presso il capolinea della tramvia Peretola-Aeroporto ed hanno denunciato un 47enne, in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di alcool Nel primo pomeriggio di ieri, 23 aprile, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti presso il capolinea della tramvia Peretola-Aeroporto ed hanno denunciato un 47enne della provincia di Latina, senza fissa dimora, per i reati di minaccia ad incaricato di pubblico servizio ed interruzione di pubblico servizio. L'intervento era stata richiesto poiché il conducente del tram della Linea 2 Tratta piazza Unità direzione Peretola Aeroporto, giunto al capolinea era stato minacciato dall’uomo che, in evidente stato di alterazione dovuta all’assunzione di alcool, gli proferiva offese brandendo un pezzo di vetro marrone, presumibilmente di una bottiglia di birra. All’interno del tram una passeggera completamente spaventata è stata messa al sicuro dal conducente del tram sino all’arrivo dei Carabinieri che con non poche difficoltà hanno fatto scendere e tranquillizzare l’uomo
24/04/2019 11.52 Carabinieri-Comando provinciale di Firenze
Comune di Firenze Firenze. 25 Aprile anniversario della liberazione dell'Italia dall'occupazione nazista e dal regime fascista
Le iniziative in programma per la ricorrenza del 74° anniversario Come ogni anno Firenze, Medaglia d’oro della Resistenza, ricorderà la Liberazione nazionale dal regime nazista e fascista, con una serie di cerimonie e iniziative.
Si inizia alle ore 8 con l’esposizione del Tricolore assieme alla bandiera Europea mentre dalle ore 9 verranno apposte in vari luoghi che ricordano i Caduti, delle corone di alloro.
In Sala d'Arme di Palazzo Vecchio, è visitabile la mostra "Piccoli passi verso la Costituzione" nell'ambito dei lavori realizzati dalle classi per il progetto Le Chiavi della Città, promossa in collaborazione con l'Assessorato all'Educazione.
In Piazza Santa Croce alle ore 10, ci sarà la cerimonia solenne dell'Alzabandiera con deposizione di una corona di alloro e preghiere di suffragio in ricordo dei Caduti di tutte le guerre.
A seguire il corteo raggiungerà alle ore 11,l’Arengario di Palazzo Vecchio per la cerimonia ufficiale
Alle ore 16.30 Piazza Santa Croce
Cerimonia dell'Ammainabandiera al termine delle celebrazioni del 74° anniversario della Liberazione Nazionale
La giornate si conclude con il Concerto per la cittadinanza, alle 17.30 della Filarmonica Gioacchino Rossini sull’Arengario di Palazzo Vecchio
23/04/2019 14.02 Comune di Firenze
Comune di Scarperia e San Piero Scarperia San Piero. Grandi lavori alla Palestra di Scarperia
Adeguamento sismico ed efficientamento energetico Prosegue l’attuazione del Piano degli Investimenti per il triennio 2019-2021, approvato dal Consiglio Comunale, con l’inizio nei primi giorni di maggio dei lavori di adeguamento sismico ed efficientamento energetico della palestra di Scarperia in Via F.lli Cervi.

L’edificio oggetto dell’intervento si trova all’interno del complesso scolastico di Scarperia ed è destinato a palestra che è utilizzata dalle scuole primaria e secondaria durante l’orario delle attività didattiche e dalle associazioni sportive locali in orario extrascolastico.

La palestra è inserita all'interno del Piano di Protezione Civile e l'Amministrazione Comunale ha deciso di adeguarla sismicamente classificando l’immobile come “Edificio Strategico” da utilizzare come ricovero sicuro in caso di calamità.

Alla progettazione dell'intervento di adeguamento sismico è stata associata anche la manutenzione straordinaria di tutti gli impianti (elettrico, idrico e di riscaldamento) e della parte architettonica con rifacimento dei pavimenti e dei rivestimenti, delle tinteggiature, degli spogliatoi. E' previsto inoltre un intervento di efficientamento energetico con la messa in opera di pannelli isolanti in polistirene, la sostituzione degli infissi, la realizzazione di cappotto esterno in polistirolo, la sostituzione della caldaia e l’illuminazione interna con lampade Led. Il tutto per portare l’edificio in classe energetica B (dall’attuale E) con conseguente risparmio stimato di oltre il 45% di consumo di energia elettrica. Sarà inoltre installato sulla copertura della palestra un impianto fotovoltaico che, con la produzione di energia elettrica, consentirà di diminuire i consumi dell’intero plesso scolastico di Scarperia ed in particolare della mensa scolastica dove tutte le attrezzature della cucina, per motivi di sicurezza, sono alimentate da corrente elettrica anziché da gas.

L’investimento ha un costo complessivo per l’Amministrazione di circa 1.500.000- di euro che sono finanziati per euro 250.000 con risorse comunali e per i rimanenti euro 1.250.000 con contributi del Cipe e della Regione Toscana che il Comune ha ottenuto partecipando con i propri progetti ad appositi bandi.

La durata dei lavori è stimata in dodici mesi durante i quali la palestra non sarà utilizzabile. Ma sarà comunque garantita per le scuole primaria e secondaria e per le associazioni la possibilità di svolgere l’attività scolastica di educazione motoria e l’attività sportiva. E’ già stato messo a punto un piano alternativo che prevede l’utilizzo di altre strutture: il tendone e gli spazi esterni del campo sportivo di Scarperia, il tendone del Circolo MCL e, in accordo con il Comune di Borgo San Lorenzo, la palestra di Ronta. Per ora, fino alla fine del corrente anno scolastico, gli alunni usufruiranno del tendone e degli spazi esterni del campo sportivo di Scarperia, mentre le associazioni sportive (pallamano e pallavolo) continueranno la propria attività utilizzando il tendone del Circolo MCL, la palestra di Ronta e la palestra di San Piero, quest’ultima solo per disputare le partite di campionato. Per il nuovo anno scolastico e la nuova stagione agonistica sono in corso di valutazione anche altre strutture. L’obiettivo è quello di ridurre al minimo le difficoltà organizzative derivanti dalla presenza del cantiere. L’amministrazione comunale confida nella comprensione e nel senso di responsabilità di tutti i cittadini che saranno coinvolti dai disagi che la realizzazione di importanti lavori di ristrutturazione della palestra potrà causare.
24/04/2019 10.27 Comune di Scarperia e San Piero
Regione Toscana 25 aprile, il presidente della Regione: festeggiare non è retorica ma difesa di un patrimonio di tutti
Il presidente il 25 aprile sarà a Firenze, città medaglia d'oro per la Resistenza e per il valor militare dal 10 agosto del 1945 Festeggiare la nostra liberazione dal fascismo e dal nazismo come italiani, come Toscani, significa certamente gioire ancora una volta; meditare, custodire la memoria dei partigiani e di tutti gli antifascisti che hanno riconquistato le nostre città alla civiltà e al rispetto dell'uomo sull'uomo; assicurarsi che questa memoria giunga ai giovani, nelle scuole, nelle famiglie, nei luoghi di aggregazione e di vita.
Questo il senso delle iniziative per il 25 aprile secondo il presidente della Regione Toscana che sottolinea come celebrare il 25 Aprile serva anche a ritrovare la radice della democrazia rappresentativa, dei partiti democratici, del parlamento, delle libere elezioni.
Ecco perché il 25 Aprile - spiega ancora - è sopratutto una grande responsabilità collettiva: consapevolezza che libertà e democrazia non sono "doni" ma conquiste raggiunte con la lotta; patrimonio collettivo da presidiare e manutenere costantemente.
In questo senso ricordare è militare, battersi e parteggiare. Essere partigiani della memoria è l'esigenza profonda del tempo presente. In questo tempo i diritti dei lavoratori, delle donne, l'inviolabilità delle persone e la Costituzione stessa sono tornati sotto attacco.
Festeggiare il 25 Aprile non è quindi vuota retorica - come balbettano i tanti improvvisati maestri dell'indifferenza - ma rispetto e difesa di queste grandi premesse della nostra Repubblica. Non bisogna essere pessimisti né disperare, la Costituzione italiana è viva. E se lo è la Carta, lo sono anche i valori e le forze storiche di fondo che hanno contribuito a scriverla. In questo orizzonte c'è la spinta ideale con la quale impegnarsi, affrontare e vincere le sfide attuali. Il presidente conclude informando che, domani, sarà a Firenze, città medaglia d'oro per la Resistenza e per il valor militare dal 10 agosto del 1945 (un anno dopo la sua liberazione dal nazifascismo avvenuta l'11 agosto del'44)
24/04/2019 14.41 Regione Toscana
Comune di Figline e Incisa Valdarno Antisismica: rilevatori in tutte le scuole di Figline e Incisa
Permetteranno di guadagnare secondi preziosi per mettersi in salvo durante i terremoti. In programma anche nuovi lavori di messa in sicurezza È terminata, in tutti i 16 plessi scolastici comunali (dall’infanzia alle secondarie di primo grado), l’installazione dei dispositivi di pre-allarme sismico Poseidon e al momento è in corso la fase di taratura.

Si tratta di una tecnologia basata sull’analisi delle onde che si propagano durante un terremoto (onde primarie) funzionale a segnalare un sisma in arrivo e a guadagnare secondi preziosi per mettersi in sicurezza, prima del verificarsi delle onde sismiche distruttive.

Oltre all’installazione di questi dispositivi in tutte le scuole per una spesa di circa 39mila euro, la ditta Newtrade è stata incaricata di formare - attraverso l’organizzazione di incontri, simulazioni ed esercitazioni - studenti, insegnanti, personale scolastico e genitori sul funzionamento di questi dispositivi e su come reagire in caso di rilevazioni sismiche.

Ricordiamo che già dal 2015 il Comune ha investito sull’antisismica, effettuando monitoraggi e indagini approfondite su tutti gli edifici scolastici, in modo da rilevare eventuali criticità e provvedere agli adeguamenti. Nell’ambito di questi controlli, quindi, sono stati programmati tutta una serie di interventi, alcuni già ultimati e altri da effettuare durante la prossima pausa estiva. Se nell’estate 2017 e 2018, infatti, sono stati eseguiti rispettivamente 487mila euro di adeguamenti antisismici sulla Scuola Petrarca e 95mila euro sulla scuola della Massa, nell’estate 2019 si procederà con la chiusura della progettazione della stessa tipologia di interventi nella sede figlinese della scuola “Da Vinci” (via Garibaldi) e con l’esecuzione di adeguamenti statici nella sede di Matassino, oltre che con la messa in sicurezza delle Scuole Del Puglia e Cavicchi (infanzia e primaria) per un investimento complessivo di 1 milione di euro.

Infine, è in corso anche l’acquisto di banchi scolastici antisismici, che inizialmente saranno installati in una classe pilota: questo tipo di banchi garantisce sia una comoda attività didattica, sia una sicura protezione in caso di emergenza.
24/04/2019 10.13 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Calenzano Calenzano. Inaugurato il nuovo cippo dedicato a Don Bortolotti
Domani 25 aprile le celebrazioni del 74° anniversario della Liberazione Inaugurato stamani il nuovo cippo dedicato a Don Eligio Bortolotti, il parroco ucciso dai nazisti a Baroncoli il 5 settembre 1944.

Il monumento era stato distrutto lo scorso anno, insieme alla grotta naturale in cui era collocato, dal crollo del muro di sostegno della strada. Con la ristrutturazione del muro, è stata programmata anche la ricollocazione del monumento, per mantenere questa importante testimonianza della nostra storia e degli orrori del nazi-fascismo.

Le celebrazioni del 74° anniversario della Liberazione proseguiranno domani, 25 aprile, con la deposizione delle corone ai cippi sul territorio comunale, ritrovo alle 8.30 davanti al Municipio e successivamente la commemorazione, alle ore 10, al monumento ai caduti in piazza Vittorio Veneto.

Il momento più partecipato è, come da tradizione, la celebrazione a Valibona, luogo della prima battaglia della Resistenza toscana. Le escursioni partiranno alle 7.30 dalla Casa del Popolo di Calenzano, a cura dell’associazione Assieme e alle 9.30 da Le Croci, località “Tiro al Piattello”, a cura del circolo Arci Le Croci e di “Passeggiate tra Storia e Natura”.

Le manifestazioni a Valibona inizieranno alle 10.30 con l’incontro “Il lupo e altri abitantii del bosco”, a cura dell’associazione Lupo Appenninico Calenzano. Alle 12 si terranno le celebrazioni istituzionali al cippo dai caduti.

Previsto un pranzo all’aperto a cura del circolo Arci di Carraia e della Pubblica Assistenza di Calenzano. Alle 14 sarà possibile partecipare alla camminata con visita guidata alle forme di carsismo superficiale della Calvana, a cura del Gruppo Speleologico USCA. Alle 14.30 presso il Memoriale si terranno le letture dal titolo “Una favola per il 25 aprile” di e con Antonio Fazzini, a cura del Teatro delle Donne.

La giornata si concluderà alle 18 al circolo Arci Le Croci con un “Aperitivo della Liberazione”. Sulla via per Valibona, dal Tiro al Piattello fino al quadrivio dopo Valibona, il traffico veicolare sarà vietato dalle ore 8 alle 18.
24/04/2019 12.51 Comune di Calenzano
Comune di Greve in Chianti Adeguamento del campo sportivo. Al via i lavori per l'ampliamento dello stadio di San Polo in Chianti
I lavori di ampliamento si concluderanno entro giugno. Il ringraziamento del presidente della Asd San Polo Claudio Menghetti che nel 1969 partecipò, ventenne, alla costruzione del campo sportivo Per Claudio Menghetti, presidente della società calcistica Asd San Polo e il suo team, quest’anno ci sarà una grande vittoria da portare a casa. La frazione grevigiana è pronta a compiere un salto di qualità che punta ad investire sullo sport chiantigiano e sul futuro calcistico dei talenti locali. Tra qualche settimana prenderanno il via i lavori di adeguamento del campo sportivo di San Polo in Chianti, investimento che il Comune ha sostenuto con una spesa complessiva pari a circa 60mila euro. L’impianto, che ha una lunga storia alle spalle, nato dalla passione per il calcio nel 1969 ad opera dell’allora amministrazione comunale e della stessa comunità, tra cittadini e imprenditori coinvolti direttamente nella costruzione del campo, sarà ampliato ed esteso di circa 7 metri secondo le normative vigenti. L’intento dell’amministrazione comunale è quello di consentire alla società sportiva di portare avanti le conquiste e i successi che gradualmente negli anni hanno determinato l’ascesa in classifica della formazione chiantigiana.

L’Asd San Polo da sei anni gioca nella seconda categoria del campionato nazionale grazie all’impegno della società e al talento di giovanissimi atleti che costituiscono la prima squadra, provenienti da San Polo, Tavarnelle, Figline, Firenze, la cui età si aggira intorno ai vent’anni. “Rivolgiamo un ringraziamento al Comune per l’opera pubblica che ci permetterà di giocare in casa evitando le trasferte in altre sedi di impianti sportivi – dichiara Claudio Menghetti – mantenere viva la cultura sportiva nel nostro territorio è di fondamentale importanza, ha un ruolo decisivo nella formazione educativa degli adolescenti, è un antidoto alla noia e un toccasana per il benessere psicofisico di giovani e adulti, costituisce un importante punto di aggregazione sociale per il paese, inoltre la nostra è una società che collabora con altre realtà presenti nel Chianti, siamo orgogliosi del percorso di collaborazione attivato con la Grevigiana che allena e svolge l’attività legata alla scuola calcio nel nostro impianto sportivo. Esprimiamo tutta la nostra soddisfazione nel veder realizzata una nostra esigenza, sono molto legato al campo sportivo di San Polo e al calcio chiantigiano di cui mi occupo da quando, ventenne, mi impegnai concretamente a dare una mano nella realizzazione del campo”. I lavori si concluderanno entro giugno.
24/04/2019 8.48 Comune di Greve in Chianti
Comune di Firenze Inaugurato il murale dedicato al partigiano Silvano Sarti
L’opera è firmata dallo street artist e architetto DesX ed è stata realizzata su un muro dell’impianto sportivo gestito dall’Audace Legnaia che si affaccia su via Antonio del Pollaiolo Un grande murale nel Quartiere 4 dedicato ai temi della Resistenza e alla memoria di Silvano Sarti, il partigiano ‘Pillo’ simbolo della liberazione di Firenze, morto qualche mese fa. E’ quello inaugurato stamani alla presenza del sindaco, dell’assessore a sport e politiche giovanili e del presidente del Quartiere 4. L’opera è firmata dallo street artist e architetto DesX ed è stata realizzata su un muro dell’impianto sportivo gestito dall’Audace Legnaia che si affaccia su via Antonio del Pollaiolo. Il sindaco ha ringraziato la moglie di Sarti e ha sottolineato come questo 25 aprile sarà il primo senza di lui. La memoria, secondo il sindaco, è un patrimonio talmente grande che ognuno ha il dovere di tramandarla, facendone vivere i valori e ricordando che la libertà è di tutti. L’assessore ha ricordato come dopo l’opera di Jorit dedicata a Mandela, nel Quartiere 5, è stato scelto di ricordare il partigiano Pillo e il suo impegno civile per la liberazione di Firenze, aggiungendo che la promozione della street art è un’operazione culturale per lanciare messaggi trasversali sul tema dei diritti e dei valori. Il presidente del quartiere ha ricordato la figura del partigiano Pillo e le iniziative dell' 'aprile resistente', tra le quali domani pomeriggio alle 15 una passeggiata della memoria a Ugnano e Mantignano dove furono trucidati i partigiani che vollero difendere l'acquedotto (ritrovo davanti alla chiesa di San Bartolo a Cintoia). (edl)
24/04/2019 14.14 Comune di Firenze
Publiacqua spa Publiacqua. Principali cantieri sulla rete idrica del Comune di Firenze
Mercoledì 24 aprile, lavori per rifacimento allacci, sostituzione rete idrica, e manutenzione su tombini ecc Informiamo i cittadini del Comune di Firenze sui principali cantieri sulla rete idrica attivi in città nella giornata di oggi. Lavori per rifacimento allacci, sostituzione rete idrica, e manutenzione su tombini ecc. Di seguito i cantieri che vanno ad aggiungersi a quello comunicati nei giorni scorsi e che potrebbero avere effetti sul traffico locale:

- via del Motrone (altezza civico 69), restringimento carreggiata per lavoro con autospurgo;

- Piazza degli Unganelli, restringimento carreggiata per manutenzione chiusino;

- via Console (altezza civico 12), chiusura marciapiede e restringimento carreggiata per rifacimento allaccio.
24/04/2019 9.42 Publiacqua spa
Asl Toscana Centro Due casi di Epatite A a Signa. Indagine epidemiologica ancora in corso. Già attuata la vaccinazione per i contatti stretti
I due casi si sono verificati a distanza di pochi giorni in una Scuola dell’Infanzia di Signa, l' unità funzionale di igiene, sanità pubblica e nutrizione della zona Fiorentina nord-ovest si è attivata allo scopo di predisporre gli interventi ritenuti utili a contenere al massimo la possibile circolazione del virus.
In una Scuola dell’Infanzia di Signa si sono verificati due casi di Epatite virale A in due bambini appartenenti alla stessa sezione.
Il primo caso è stato notificato in data 17 aprile, il secondo in data 20 aprile.

Considerata la tempistica della comparsa della sintomatologia, si può escludere che il secondo caso si sia verificato per contagio dal primo.

Dall’indagine epidemiologica (ancora non conclusa) sui due casi non è al momento emersa l’origine dell’infezione, da ricercare sia all’interno della scuola, che in ambito amicale o familiare.
La unità funzionale di igiene, sanità pubblica e nutrizione della zona Fiorentina nord-ovest si è attivata allo scopo di predisporre gli interventi ritenuti utili a contenere al massimo la possibile circolazione del virus.
E’ stata predisposta, ed in parte già attuata, la vaccinazione dei familiari dei due casi ed è stata organizzata una seduta vaccinale rivolta ai compagni di classe ed ai collaboratori ed operatori scolastici.

Sono stati anche informati i pediatri di libera scelta della zona, al fine della sorveglianza sanitaria dei propri assistiti.

E' stato inoltre programmato un intervento di sanificazione della scuola, come previsto dalla procedura Aziendale.

Ricordiamo che il virus responsabile dell’epatite A (Hav) è un picornavirus appartenente al genere degli Hepatovirus.
La malattia ha un periodo di incubazione che va da 15 a 50 giorni e un decorso generalmente autolimitante e benigno.
Sono pure frequenti le forme asintomatiche, soprattutto nei bambini.
Una quota delle infezioni, specialmente se contratte in giovane età, rimane asintomatica.
I pazienti guariscono completamente senza mai cronicizzare; pertanto, non esiste lo stato di portatore cronico del virus A, né nel sangue, né nelle feci.

La trasmissione avviene per via oro-fecale. Il virus è presente nelle feci 7-10 giorni prima dell’esordio dei sintomi e fino a una settimana dopo.

In genere il contagio avviene per contatto diretto da persona a persona o attraverso il consumo di acqua o di alcuni cibi crudi (o non cotti a sufficienza).
24/04/2019 8.22 Asl Toscana Centro
Ufficio Stampa Associato del Chianti La Liberazione, un passo dopo l’altro. Camminate della memoria e della Resistenza tra le colline del Chianti per celebrare insieme i valori del 25 aprile
Tanti gli eventi organizzati per celebrare il 74mo anniversario della Liberazione dai Comuni in collaborazione con le associazioni e i cittadini. Associazioni, studenti e cittadini parteciperanno numerosi alle cerimonie itineranti organizzate a San Casciano, Barberino Tavarnelle e Greve
Tra camminate della memoria, pietre di inciampo e percorsi di letture sulla Resistenza, il Chianti scende in piazza per ricordare e far festa intorno al momento fondativo dell’Italia democratica: la Liberazione dall’occupazione nazifascista. L’iniziativa del 25 aprile nel Chianti sarà un viaggio collettivo e itinerante attraverso i percorsi e le testimonianze condivise della memoria, presso i monumenti ai caduti e nei luoghi in cui si sono consumati alcuni degli episodi più efferati del secondo conflitto mondiale, come gli eccidi di Pratale e Fabbrica, a causa dei quali hanno perso la vita, per mano nazifascista, decine di civili come vittime del passaggio del fronte. Per rendere omaggio al settantaquattresimo anniversario della Liberazione è stata organizzata una giornata ricca di celebrazioni e di eventi che farà tappa in ogni borgo e frazione dei Comuni di Barberino Tavarnelle e San Casciano con la partecipazione attiva di cittadini, studenti, associazioni e formazioni musicali.

San Casciano
Al fianco delle istituzioni la comunità sancascianese celebrerà la ricorrenza accompagnata dal Corpo musicale Oreste Carlini. La giornata del 25 aprile si apre davanti al palazzo comunale alle ore 9:45 con la deposizione della corona alla lapide in ricordo dei cittadini trucidati dalle truppe tedesche. Da via Machiavelli prenderà il via il corteo per le vie cittadine diretto alle pietre di inciampo in via Roma e al monumento ai caduti in piazza della Repubblica. È qui che si terrà il saluto del sindaco e del direttore dell'Istituto storico della Resistenza in Toscana Matteo Mazzoni. Alcune delegazioni partiranno poi per rievocare il 25 aprile nei diversi luoghi che si legano storicamente alla Liberazione come piazzale Dante Tacci, il Cimitero americano, il Tondo delle Corti, Calcinaia e Valigondoli, Cerbaia, Montefiridolfi e Fabbrica. Contemporaneamente da Mercatale un altro gruppo di cittadini e rappresentanti delle istituzioni partiranno alle ore 9 dalla Casa del Popolo per aderire alla camminata della memoria attraverso luoghi e i boschi segnati dal passaggio del fronte in ricordo di Camillo Sieni, ucciso dai tedeschi in località Perseto. Seguirà alle ore 13 un pranzo nel bosco. Le associazioni presenti saranno Cgil Spi, Auser, Anteas, Acli, Anpi, Oreste Carlini, Progetto Irene, Arci, Fnpi Cisl, Casa del Popolo di Mercatale, Associazione Arcobaleno, Istituto comprensivo di San Casciano Val di Pesa Il Principe.

Barberino Tavarnelle
Anche il Comune di Barberino Tavarnelle organizza dalle ore 9 un percorso di cerimonie per la deposizione delle corone al monumento ai caduti a Vico d’Elsa, presso il Largo Dei Caduti nei lager a Tavarnelle, a San Donato in Poggio, a Sambuca Val di Pesa, in piazza Mazzini a Barberino, in piazza Matteotti a Tavarnelle a Marcialla. L’iniziativa sarà accompagnata dalla Filarmonica Giuseppe Verdi di Marcialla e prevede la partecipazione degli studenti dell'Istituto comprensivo Don Milani e nel pomeriggio dalle ore 16 il tema della Resistenza sarà ripercorso attraverso le letture a cura di tanti cittadini impegnati nella passeggiata “Barberino Tavarnelle in Cammino” lungo il percorso pedonale tra Barberino e Tavarnelle. L’evento è organizzato dal circolo Arci La Rampa, Auser Barberino Tavarnelle, Anpi sezione soci Coop Barberino Tavarnelle.

Greve in Chianti
A Greve i temi della Liberazione saranno ripercorsi attraverso la presentazione di un volume negli spazi della biblioteca comunale di Greve in Chianti, in programma domani alle ore 21. Nell'ambito del ciclo di eventi in biblioteca il Comune ha organizzato un incontro con Matteo Barucci, autore del libro “Sulla strada per Firenze la Brigata Senigaglia e la strada di Pian d'albero 20 giugno 1944” (edizione Pacini). L'iniziativa sarà introdotta dallo storico Francesco Fusi. Sarà presente l'assessore alla Cultura. Un'altra camminata della memoria è quella proposta per venerdì 26 aprile alle ore 8.30 (con punto di ritrovo presso Fonte al Lamo - Poggio alla Croce) lungo il sentiero della memoria Monte Scalari - Pian d'Albero. L’iniziativa è organizzata dai Comuni di Greve e Figline Incisa in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e invita i cittadini a partecipare alla camminata attraverso i luoghi della Brigata Senigaglia e dello sfondamento alleato del fronte tedesco, tra i segni delle trincee. Pranzo al sacco. Informazioni: Matteo 328 10 23339.
24/04/2019 8.48 Ufficio Stampa Associato del Chianti
Comune di Sesto Fiorentino Sesto Fiorentino. 25 aprile, celebrazioni per il 74esimo anniversario della Liberazione
Programma Giovedì 25 aprile si terranno le celebrazioni per il 74esimo anniversario della Liberazione dell’Italia dal Nazifascismo.

Alle ore 8,45, presso il Cimitero Maggiore, è prevista la deposizione di corone commemorative; seguirà, alle 9,30 presso la Pieve di San Martino, una messa in suffragio dei Caduti.

Alle 10,30, da piazza Vittorio Veneto, autorità e cittadini si muoveranno in corteo per la deposizione di corone ai Monumenti ai Caduti e al Partigiano. Alle 11, in piazza De Amicis, sono previsti gli interventi di Roberto Corsi, Presidente della Sezione ANPI di Sesto Fiorentino, Alessandro Orsetti, padre di Lorenzo, caduto in Kurdistan, e del Sindaco del Comune di Sesto Fiorentino.

Seguirà un’esibizione della Banda Musicale di Sesto Fiorentino.
24/04/2019 10.16 Comune di Sesto Fiorentino
Alia Spa - Servizi Ambientali Alia. Scandicci, da giugno porta a porta nelle vie Bachelet, Casellina e Sette Regole
Giovedì 2 maggio assemblea all’Acciaiolo ( ore 18.30) per illustrare i dettagli
Nelle vie Bachelet, di Casellina e Sette Regole da lunedì 10 giugno 2019 partirà il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti “porta a porta”, predisposto insieme all’Amministrazione Comunale di Scandicci. Nello specifico, si tratta del servizio “porta a porta” per organico, imballaggi (plastica,metallo, tetrapak, polistirolo), carta e cartone, residuo non differenziabile. Il vetro, invece, dovrà essere conferito nelle apposite campane stradali. Per spiegare nel dettaglio qual è la zona interessata e le modalità di raccolta del nuovo servizio, e al fine di avere un confronto costruttivo sul progetto, Comune di Scandicci ed Alia organizzano un secondo incontro pubblico con i cittadini e le aziende interessate dal nuovo sistema di raccolta, che si terrà giovedì 2 maggio 2019 alle ore 18,30 presso il Castello dell'Acciaiolo (via Pantin, 63 - Scandicci).

La nuova modalità permetterà di aumentare la percentuale di raccolta differenziata e ne migliorerà al tempo stesso la qualità. Le famiglie e le aziende interessate riceveranno in questi giorni una lettera di Alia e del Comune di Scandicci con le informazioni sul nuovo sistema di raccolta e sull'incontro pubblico del 16 aprile.


Dai primi di maggio, alcuni informatori di Alia - muniti di tesserino di riconoscimento – contatteranno tutte le utenze coinvolte nel progetto, consegnando gratuitamente il materiale informativo e fornendo notizie dettagliate sul nuovo servizio. Gli informatori non sono autorizzati a chiedere e ricevere denaro, e in nessun caso sarà necessario il loro ingresso all’interno delle abitazioni.


Qualora non fossero trovate persone in casa o presso le aziende, sarà lasciato un avviso con le indicazioni per il ritiro del materiale.

Per ogni ulteriore informazione è a disposizione il Call Center di Alia, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 08.30 alle ore 19.30, il sabato dalle ore 08.30 alle ore 14.30 ai numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore) oppure il form web “Dillo ad Alia”.
24/04/2019 12.04 Alia Spa - Servizi Ambientali
Regione Toscana Promozione e animazione dei "Centri commerciali naturali": in arrivo bando da 280mila euro
Obiettivo del bando è stimolare i privati a presentare progetti di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali per arginare la spopolamento delle attività commerciali e l'abbandono dei piccoli centri storici E' prossimo all'apertura un bando regionale che mette a disposizione finanziamenti a sostegno delle attività di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali in particolare per realizzare azioni di potenziamento e di promozione dell'offerta turistica nei centri minori toscani. La dotazione finanziaria ammonta a 280 mila euro.

L'obiettivo del bando è stimolare la propensione dei privati alla presentazione di progetti di promozione e animazione dei Centri Commerciali Naturali nel tentativo di arginare lo spopolamento delle attività commerciali e l'abbandono dei piccoli centri storici e di rilanciare l'attrattività turistica e sostenere le reti di piccoli esercizi di vicinato e dell'artigianato che si trovano nei borghi e nei piccoli comuni.

Il bando è strettamente collegato sia alle azioni messe in campo dalla Regione per promuovere e valorizzare i borghi toscani che al bando recentemente aperto per la concessione di contributi a sostegno degli investimenti per le infrastrutture per il turismo ed il commercio e per interventi di micro-qualificazione dei Centri Commerciali Naturali riservato ai Comuni ubicati nelle Aree Interne con popolazione fino a 20 mila abitanti.

Il testo completo del bando, che sarà pubblicato sul BURT, conterrà l'indicazione dei beneficiari, dei requisiti di ammissibilità e dei criteri di valutazione dei progetti, delle spese ammissibili. Il contributo massimo erogabile non potrà superare il 50% del valore delle spese ammissibili fino ad un massimo di 30 mila euro. I progetti per essere ammessi devono avere un valore totale minimo di 7 mila euro. Il beneficio è concesso in regime di de minimis. La gestione del bando è stata affidata a Sviluppo Toscana Spa.
24/04/2019 13.04 Regione Toscana
Alia Spa - Servizi Ambientali Alia: servizi “porta a porta”
Porta a porta nei giorni del 25 aprile ed il 1° maggio in 14 comuni area pratese, pistoiese e piana fiorentina Alia informa che in occasione dell’Anniversario della Liberazione, giovedì 25 aprile, saranno effettuati i servizi di raccolta “porta a porta” in tutti i 14 comuni gestiti dalla Direzione Territoriale 3 .

Per la giornata di mercoledì 1° maggio, Festa dei Lavoratori, i servizi “porta a porta” saranno invece effettuati solo nei comuni di Prato, Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino.

Nei restanti 11 comuni serviti (Agliana, Cantagallo, Carmignano, Montale, Montemurlo, Poggio a Caiano, Quarrata, Vaiano , Vernio, oltre a Calenzano e Signa) mercoledì 1° maggio il servizio di raccolta non sarà svolto ma sarà recuperato ( per la frazione prevista ) sabato 4 maggio.
24/04/2019 12.22 Alia Spa - Servizi Ambientali
Comune di Firenze Lotta all’abuso di alcool: trovati e sanzionati due minimarket che vendevano alcolici dopo le 21
Continuano i controlli da parte della polizia municipale Continuano i controlli della Polizia Municipale per la corretta osservazione dell’ordinanza di divieto della vendita di alcolici dopo le 21. La scorsa settimana una pattuglia della Polizia Amministrativa ha sanzionato un minimarket per vendita di alcool dopo le 21: il gestore ha venduto una bottiglia di vino a un giovane straniero e per questo è stato sanzionato con un verbale da 1.000 euro. Anche una pattuglia dell’Antidegrado ha effettuato alcuni controlli in centro: ha infatti colto la responsabile di un esercizio commerciale mentre vendeva ad una donna straniera di 25 anni una bottiglia di birra. Anche per lei è scattata la sanzione da 1.000 euro per vendita di alcool dopo le 21. (sp)
24/04/2019 8.03 Comune di Firenze
Comune di Greve in Chianti Greve. Bosco di San Michele, il Comune cerca una ditta che acquisti 10 ettari per il taglio selettivo di alberi in piedi
Il bando per l’affidamento dell’appalto a ditte boschive specializzate scade il 30 aprile. L’operazione rientra nel piano di gestione forestale del Comune approvato dalla Città Metropolitana Sono dieci complessivamente gli ettari del complesso forestale di San Michele che il Comune di Greve ha messo in vendita al costo di 11mila euro circa nell’ambito di un bando pubblico. L’operazione, che rientra nel piano di Piano di Gestione Forestale del complesso forestale Monte San Michele, redatto sulla base delle norme previste approvato dalla Città Metropolitana, ha l’obiettivo di favorire lo sviluppo delle piante più vigorose dell’area boschiva attraverso il taglio selettivo e il diradamento di alcune alberature. L'aggiudicatario ha il compito di eseguire il taglio, l'allestimento e tutti i lavori necessari al diradamento. Il Comune di Greve vende dunque un quantitativo di alberi in piedi che potranno servire per la produzione di cippato e altre necessità legate alle funzioni del legno.

Sono richiesti vari tipi di attività tra cui il taglio raso, il taglio selettivo di manutenzione, il taglio di diradamento selettivo. La vendita all’asta si propone di affidare in appalto a ditte boschive specializzate lotti costituiti da boschi di conifere, nello specifico pino nero e abete di douglasia, destinati al taglio di diradamento selettivo, oltre al taglio di manutenzione per la sicurezza del transito e della sosta a margine della strada principale. Il bando scade il 30 aprile. Informazioni e dettagli sull’asta sono disponibili sulla rete civica del Comune http://www.comune.greve-in-chianti.fi.it/
24/04/2019 8.46 Comune di Greve in Chianti
Comune di Empoli Empoli. Leggenda Festival scalda i motori. Già aperte le prenotazioni per gli eventi a numero chiuso
In poche ore oltre 260 richieste. Su 120 appuntamenti la metà è a numero chiuso La seconda edizione di Leggenda Festival si avvicina, dal 16 al 19 maggio, ben quattro giorni di spettacoli, presentazioni di libri, incontri con autori, laboratori, letture ad alta voce, mostre, tutti ad ingresso gratuito, dedicati ai bambini e ai ragazzi da 0 a 14 anni, ma anche alle famiglie, a insegnanti, educatori ed esperti, e in generale a tutti gli amanti delle storie e della lettura.

Da ieri, martedì 23 aprile, sono aperte le prenotazioni degli eventi a numero chiuso del Festival e già in poche ore si sono registrate oltre 260 prenotazioni.
Degli eventi in programma nei quattro giorni del Festival circa 60, su un totale di 120, sono a numero chiuso e necessitano di prenotazione.

PRENOTAZIONI AL FESTIVAL LEGGENDA – E’ possibile prenotarsi online agli eventi di Leggenda Festival attraverso l’uso della piattaforma Eventbrite che è collegata direttamente al sito di Leggenda.

Dal sito www.leggendafestival.it è sufficiente cliccare sul link PROGRAMMA. Qui si apre una pagina con i quattro giorni del Festival, da cui è possibile visualizzare tutti gli eventi e fare ricerche per target di età.

Selezionando l’evento a cui si vuole partecipare è possibile avere in dettaglio la descrizione dell’incontro. Se l’evento è su prenotazione sarà presente il pulsante blu “Per prenotazioni” che rimanderà direttamente alla piattaforma di Evenbrite.


In pochi passi sarà possibile prenotarsi; è richiesto un indirizzo e-mail in quanto a prenotazione effettuata, il biglietto arriverà all’indirizzo indicato.

Il biglietto deve essere stampato o presentato su dispositivo mobile al momento dell’ingresso in sala.

Per gli eventi dedicati ai bambini il biglietto è a nome del bambino e consentirà l’ingresso anche ad un adulto accompagnatore.

Gli eventi in programma la mattina di giovedì 16 maggio e la mattina di venerdì 17 maggio sono riservati alle scuole.

I CONTATTI - PER ULTERIORI INFORMAZIONI sul Festival Leggenda, sui protagonisti, sul programma e sulle prenotazioni agli eventi, tutti gratuiti, potete consultare il sito www.leggendafestival.it, la pagina Facebook Leggenda Festival Empoli, il profilo Instagram @leggendafestival, inviare una e-mail all’indirizzo leggenda@comune.empoli.fi.it o chiamare la Sezione Ragazzi della Biblioteca al numero 0571757873.

24/04/2019 12.06 Comune di Empoli
Città Metropolitana di Firenze Metrocittà Firenze. 1 milione di euro per il Ponte di Marcignana
Approvata dal Consiglio una variazione di bilancio. Ecco le voci di spesa E' stata approvata dal Consiglio della Città Metropolitana di Firenze una variazione di bilancio per finanziare alcune voci di spesa, comprensive di 1.000.000,00 di euro per il Ponte di Marcignana, collocato tra Empoli e Cerreto Guidi, chiuso da alcune settimane perché interessato a lavori di ristrutturazione. Infatti, in seguito alle verifiche condotte sul ponte, i tecnici della Città Metropolitana hanno riscontrato criticità su una spalla della struttura. In particolare una volta ultimato lo scavo sono emersi sensibili cedimenti alle travi in cemento armato con funzione di tiranti. Hanno perciò disposto di continuare a tenere chiusa l'infrastruttura in accordo con i Comuni di Empoli e di Cerreto Guidi.

Al tempo stesso è dato il via libera a un progetto esecutivo d'intervento che sarà realizzato in modo da garantire la riapertura del ponte entro l'inizio del prossimo anno scolastico. Tale intervento in accordo con il genio civile prevede il consolidamento della spalla e ulteriori adeguamenti alla struttura al fine di rendere il ponte idoneo al transito veicolare.


Grazie alla variazione di bilancio, altri 677.763,59 euro sono destinati a maggiori spese per la manutenzione ordinaria della rete viaria mentre 415.865,28 per quella straordinaria delle strade di pertinenza della Metrocittà (comprese quelle interessate dal Giro d’Italia).
La variazione adottata stabilice 537 mila euro di spese per la progettazione del nuovo polo scolastico Meucci-Galilei, 321 mila euro per gli istituti scolastici Buontalenti e Giotto Ulivi e 105 mila euro da destinare a maggiori spese per la valorizzazione del percorso archeologico di Palazzo Medici Riccardi.
24/04/2019 13.35 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Barberino di Mugello Il Principe e la sua rosa. Il giardino stellato fiorisce. Sbocciano le rose del Chianti e i fiori selvatici nel parco dell'Osservatorio nel bosco della collina di Montecorboli, nel comune di Barberino Tavarnelle
Il Parco Botanico del Chianti apre le porte domenica 28 aprile per un’esperienza naturalistica da condividere all’aria aperta. Un pomeriggio di esplorazione tra cielo e terra all’interno del parco che si estende intorno all’Osservatorio polifunzionale del Chianti La primavera chiantigiana continua a fare il suo corso mostrando il volto più gradevole di uno dei momenti più intensi dell’anno, ricchi di colori e profumi che evadono dalla ricchezza della vegetazione mediterranea. La natura si risveglia anche nel Parco botanico del Chianti dove si preparano a sbocciare le Rose del Chianti, corteggiate dalla presenza di diverse specie di fiori selvatici, tra cui anemoni, allius, dianthos, globularia, gladiolus. E’ un angolo di paradiso toscano dove le piante aspirano a conquistare le stelle, crescendo in libertà nel bosco della collina di Montecorboli, nel comune di Barberino Tavarnelle (FI). E le incantano con i loro nomi ‘volgari’ che richiamano il linguaggio realistico e popolare della tradizione toscana. Nel parco sono presenti Spadacciole, Agli delle bisce, Damigelle, Cicerchioni, Garofanine spaccasassi, Vilucchi bicchierini, Garofani dei Certosini, Vedovelle dei Prati.

La natura selvatica delle rose e dei fiori è il punto di contatto tra cielo e terra, culla vegetale dell’Osservatorio polifunzionale del Chianti che punta il suo occhio speciale aldilà dell’atmosfera. Domenica 28 aprile, dalle ore 14.45 alle ore 18, l’Opc offre un’occasione speciale per ammirare e conoscere le potenzialità e le risorse del parco. Si tratta di un gioco aperto alle famiglie, agli adulti e ai bambini, che invita alla scoperta dei tesori naturalistici presenti nella vasta area boschiva. L’obiettivo dell’Opc è quello di creare un’esperienza che permetta di trascorrere un pomeriggio all’aria aperta, esplorare e osservare la natura in un contesto paesaggistico di pregio, a due passi dagli antichi borghi di San Donato in Poggio, Pietracupa, Cortine, Prumiano. L’iniziativa è curata dalla responsabile dell’Osservatorio ambientale, sezione dell’Opc, nonché guida ambientale Barbara Guazzini.

L’ampio parco botanico del Chianti, con le stanze vegetali e i sentieri immersi nella natura chiantigiana, nati dalla passione di Isabella Devetta, si ispira al giardino all’italiana e contrappone al rigore geometrico, nella progettazione degli spazi, l’ordine e l’armonia dei boschi del Chianti. “In questo bosco, caratterizzato dalla presenza di vari sentieri erbosi - dichiarano Isabella Devetta e Barbara Guazzini - si possono seguire i processi naturali delle stagioni ed ammirare la flora che cresce in natura, l’idea che oltre dieci anni fa diede lo spunto alla creazione del parco è stata quella di creare un giardino con le specie che nascono spontaneamente nell’area che copre una superficie di 5 ettari, uno dei periodi più spettacolari in cui le piante si lasciano ammirare nel loro massimo splendore è la primavera”.

Il giardino è suddiviso in alcune “stanze” o zone a tema, costruite utilizzando piante spontanee che si trovano nei boschi del parco o di zone limitrofe ed alcune piante tipiche coltivate bei nei poderi e giardini chiantigiani. Il Parco abbraccia l’Opc, centro di ricerca scientifica di rilievo internazionale dove, anche grazie ad un team di altissimo livello, coordinato dall’astrofisico Emanuele Pace, e ad un potente e sofisticato telescopio, tra i più grandi d’Italia, si effettuano ricerche e studi per esplorare la complessità e i misteri ancora non rivelati del cosmo ed in particolare degli esopianeti, i pianeti gemelli simili alla Terra. L’iniziativa è adatta a bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni. Il punto di ritrovo è alle ore 14.45 presso il parcheggio, all'inizio del sentiero di accesso al Parco Botanico del Chianti. L’iniziativa durerà 3 ore circa. Si raccomanda un abbigliamento comodo e adatto all'attività all'aperto. Per l’evento è richiesta la prenotazione. E' necessario effettuare la prenotazione entro le ore 12 di sabato 27 aprile al 333 1192517 o tramite email info@osservatoriochianti.it. Costo 8 euro.
24/04/2019 16.35 Comune di Barberino di Mugello
Regione Toscana State of the Union: economia circolare e diritti umani, due eventi organizzati dalla Regione
Una riflessione su economia circolare e diritti umani grazie a due eventi:"Verso un'economia circolare" è il titolo della tavola rotonda che si terrà giovedì 2 maggio alle ore 15 alle 17, il secondo appuntamento venerdì 3 maggio, "Stavolta Voto! L'Europa, non solo un esempio di globalizzazione riuscita, ma un baluardo di pace, rispetto dei valori e diritti democratici – Citizens Dialogue on Human Rights", questo il titolo dell'evento, che si terrà dalle 14.30 alle 16.30 Economia circolare e diritti umani: questi i temi attorno ai quali si apre la riflessione grazie a due eventi organizzati dalla Regione a margine dello State of the Union, l'annuale conferenza organizzata dall'Unione Europea che si terrà a Firenze dal 2 al 4 maggio.

"Verso un'economia circolare" è il titolo della tavola rotonda che si terrà in Sala Pegaso, Palazzo Strozzi Sacrati (piazza Duomo 10, Firenze) giovedì 2 maggio alle ore 15 alle 17, con la partecipazione del presidente della Regione.

Al centro del dibattito ambizioni europee e contributi locali per migliorare la vita dei cittadini. L'obiettivo è quello di creare un dibattito sull'interconnessione tra le sfide future delle economie verdi e circolari e la loro effettiva attuazione a livello regionale e nazionale attraverso i fondi strutturali. Le misure proposte dall'Ue per sostenere un'economia circolare aiutano le imprese e i consumatori a intraprendere la transizione verso un'economia dove le risorse sono utilizzate nel modo più sostenibile possibile.

La sfida è utilizzare in modo efficiente materie prime, prodotti e rifiuti, ottenendo il massimo valore promuovendo al tempo stesso il risparmio energetico e riducendo le emissioni di gas serra. Pertanto, le Regioni, in collaborazione con le istituzioni nazionali, possono e si considereranno garanti di tali misure a livello locale. Contribuiranno a rendere la vita dei loro elettori più verde e più sostenibile.
La Toscana ricicla circa il 56% dei rifiuti prodotti. L'obiettivo è raggiungere il 70% entro il 2020 e l'80% entro il 2023. Il restante 20% dovrebbe essere composto da
5% rifiuti di trattamento meccanico biologico (MBT), 7% materiale di incenerimento, 8% residuo per discariche. I progetti puntano a realizzare 6 nuovi biodigestori entro il 2022.

Vai al programma e alle iscrizioni online

Il giorno successivo, il venerdì 3 maggio, secondo appuntamento, sempre nell'ambito dello State of the Union. "Stavolta Voto! L'Europa, non solo un esempio di globalizzazione riuscita, ma un baluardo di pace, rispetto dei valori e diritti democratici – Citizens Dialogue on Human Rights": questo il titolo dell'evento, che si terrà sempre nella sala Pegaso della Regione (Palazzo Strozzi Sacrati, piazza Duomo 10), dalle 14.30 alle 16.30, una sessione di dialogo con i cittadini in cui il presidente della Regione Toscana e membro del Comitato europeo delle Regioni discuterà apertamente con il pubblico.

Il pubblico potrà interagire direttamente con gli ospiti, partecipando a un dialogo costruttivo su molti dei temi principali della conferenza.
24/04/2019 7.58 Regione Toscana
Unione Montana dei Comuni del Mugello In Mugello, nella natura con Ultra Trail e Magnalonga
Nel weekend a Bilancino c'è anche 'Sport Festival' Una gara "100% natura": l'Ultra Trail Mugello torna con oltre 700 atleti alla partenza. La sesta edizione si corre, come sempre, nello stupendo contesto ambientale del complesso forestale Giogo-Casaglia.Triathlon e numerose attività sportive di scena invece nel "Bilancino Sport Festival".

Nel fine settimana anche visite guidate, mostre, attività culturali, il mercatino "Dalla soffitta alla cantina". E conclude i lunghi ponti di festività la tradizionale Magnalonga del 1° Maggio...


Per saperne di più: www.mugellotoscana.it


In primo piano

28/04 – ULTRA TRAIL MUGELLO

Giunge alla sesta edizione la gara “100% natura” che si corre nello splendido e affascinante contesto ambientale del complesso forestale regionale Giogo-Casaglia: 700 atleti provenienti da varie parti d'Italia e del mondo. E per il pubblico, "Vivi la gara con noi" :un'occasione per coinvolgere il pubblico che parteciperà e assisterà al passaggio degli atleti sul percorso. 4 proposte: Passo del Giogo-Albergo il Giogo, dalle 7,30 alle 9,30, sarà offerta la colazione; Casa d’Erci, dalle 8,15 alle 11, uno spuntino dolce e salato con bevande; Capanna Marcone, dalle 9,30 alle 14 vin brule´ e bruschetta; Rifugio i Diacci, dalle 9,45 alle 16, uno spuntino dolce e salato con bevande e/o un pranzo a prezzo scontato.

Info: www.ultratrailmugello.it


27 e 28/04 - BILANCINO SPORT FESTIVAL

Barberino di Mugello, Lago di Mugello

In occasione della gara nazione di triathlon"Ironlake Mugello", due giorni all’insegna dello sport con tante discipline da provare e scoprire nell’area dell’Andolaccio, sulle sponde del Lago di Bilancino

Info: www.prolocobarberino.net


1/05 - MAGNALONGA

Scarperia

28^ edizione percorso che si snoderà dal centro storico di Scarperia fino a Ponzalla per poi tornare a Scarperia con due percorsi diversi : uno più breve di 11 Km e uno più impegnativo di 21 Km nella natura con ristori a base di prodotti del Mugello. I proventi serviranno a finanziare una serie di attività di benificienza. Partenza e registrazione dalle ore 8.30 presso ASD GS Scarperia in V. G. Matteotti 52. Per info e prenotazione: VisitMugello.com - 327 0560310 - 3459923146


Escursioni

25/04 – SORGENTI DA ASCOLTARE

da Badia a Moscheta a Casetta di Tiara

Ore 9.15 ritrovo a Badia di Moscheta, evento/trekking sulle orme del “viaggio d’amore” di Dino Campana e Sibilla Aleramo. A cura di Ass. Arzach.

Info e prenotazioni: 055 4490514


Mostre, musica e appuntamenti culturali

dal 16/03 al 1/05 - "ABISSI DI COLORE" di Gianfranco Gobbini e tributo allo zafferano

Vicchio, Casa di Giotto

Mostra itinerante dell'artista di Città della Pieve, con dedica allo zafferano della sua terra

Info: www.gianfrancogobbini.it


25/04 e 01/05 – VISITE GUIDATE ALLA CASA DI GIOTTO

Vicchio, Casa di Giotto – colle di Vespignano

Visite guidate gratuite alla casa dove nacque il celeberrimo pittore, immersa nella splendida campagna di Vicchio. 25/04 alle ore 10.30; 01/05 alle ore 15.30

Info: 328 5990920


25 e 27/04 e 1/05 – VISITE GUIDATE A BOSCO AI FRATI

Scarperia e San Piero, Convento di Bosco ai Frati

Visite guidate gratuite: la chiesa, il convento e il museo di San Bonavventura al Bosco ai Frati.

Giovedì 25/04 : alle ore 10 e ore 15

Sabato 27/04 e mercoledì 1/05: alle 10.00

Domenica 28/04: alle 15.00

Per info e prenotazioni: Biblioteca di San Piero ( 055 8486791) e di Scarperia (055 8431630)

Info: www.boscoaifrati.org


27/04 – I CONFLITTI DELLA MEMORIA

Barberino di Mugello, Sala Palazzo Pretorio – ore 16,00

La memoria dei conflitti, Claudio Carpini Intervengono: Paolo Guidotti, Benso, Celine Botta, Francesco Fusi (Istituto Storico della Resistenza Toscana)

Ciclo di conferenze e mostra iconografica del progetto "I Conflitti della Memoria. Barberino e la Linea Gotica".

Info: www.comunebarberino.it


30/04 - “ISTRUZIONI PER DIVENTARE FASCISTA” di e con Michela Murgia

teatro Corsini, Barberino di Mugello ore 21

Info: https://www.teatrocorsini.it/


01/05 – RADUNO NATURISTA

Fiume Diaterna, Firenzuola

18° raduno sul Diaterna a cura dell'Associazione Anita. Pulitura del fiume con guanti e buste ecologiche. Musicisti, poeti e cantanti.

Info: 339 5330279 -  www.italianaturista.it


Autodromo del Mugello

28/04 – CIV CAMPIONATO ITALINO VELOCITà MOTOCICLISMO 2019

Scarperia e San Piero, Autodromo internazionale del Mugello

Gara motociclistica

Campionato Italiano Velocità Motociclismo 2019 - CIV Round 2
ELF CIV - National Trophy - Yamaha R1 Cup

Info: 055 8499111 - www.mugellocircuit.it


Mercatini

28/04 - DALLA SOFFITTA ALLA CANTINA

Borgo San Lorenzo, Piazza Dante

Ogni quarta domenica del mese, dalla mattina al tramonto puoi trovare tutto quello che riguarda antiquariato, collezionismo, vintage, opere del proprio ingegno e tanto altro uscito dalle cantine e dalle soffitte dei vari espositori provenienti dalle province di Firenze, Prato e Pistoia con qualche presenza dalla Romagna.

Info: www.prolocoborgosanlorenzo.it


E in arrivo:

3-5 Maggio La Fiera di Maggio (Dicomano)

4-5 Maggio Mugello Wild (Borgo San Lorenzo)


A teatro nel Mugello: spettacoli stagione teatrale 2018/2019

Qui link alla sezione del sito con i cartelloni del Teatro Corsini di Barberino di Mugello, Teatro Giotto di Borgo san Lorenzo, Teatro Giotto di Vicchio, Teatro degli Animosi di Marradi

https://www.mugellotoscana.it/it/info/news-e-comunicati/540-theatre-schedule-in-mugello.html


Per consultare il programma completo degli eventi nel Mugello e per gli approfondimenti:
www.mugellotoscana.it

In questa newsletter sono segnalati gli appuntamenti comunicati e pervenuti direttamente all'Ufficio Turismo dell'Unione Montana dei Comuni del Mugello: tel. 055 84527185 - turismo@uc-mugello.fi.it


25/04/2019 9.32 Unione Montana dei Comuni del Mugello
Comune di Calenzano La “variante lavoro” del comune di Calenzano è efficace
Pubblicata oggi sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana
24 aprile 2019 – Con la pubblicazione oggi sul Bolettino Ufficiale della Regione Toscana, n. 19, la “variante lavoro” è efficace e permette quindi ampliamenti e cambi di destinazione d’uso ad alcune aziende del territorio,allo scopo di incentivare lo sviluppo e creare quindi nuovi posti di lavoro.
Lo scheletro della ex-Manetti&Roberts
In seguito alla mancata presentazione di osservazioni la variante, adottata dal Consiglio Comunale, è approvata d’ufficio ed è efficace a partire da oggi. Si dà così una risposta alle imprese, che potranno operare in tempi certi, senza aspettare l’approvazione del nuovo Piano Operativo.
In particolare la variante riguarda un ampliamento in via del Pratignone, una previsione turistico-ricettiva in via Vittorio Emanuele e il ritorno ad una previsione produttiva per lo scheletro della ex-Manetti&Roberts nei pressi dell’autostrada.
Tutte azioni di trasformazione che sono in coerenza con le enunciazioni del nuovo Piano Strutturale Intercomunale, che conta tra i suoi principali obiettivi la rigenerazione urbana come strumento per mantenere la vocazione produttiva delle zone industriali, favorendo così la crescita di imprese e occupazione.
24/04/2019 13.40 Comune di Calenzano
Unione Comuni Valdarno Valdisieve Si avvicina la quinta edizione de “La Leonessa” sabato 27 e domenica 28
E domani tutto pronto per la Biofioricola Si svolgerà sabato e domenica prossimi a Pelago la quinta edizione de La Leonessa, la ciclostorica del Chianti Rufina e della Montagna Fiorentina, valida anche come Prima Tappa della Coppa Toscana Vintage 2019.
Dopo i circa 150 partecipanti dello scorso anno, per il 2019 gli iscritti hanno già superato quota 130: con loro la bellissima Piazza Ghiberti di Pelago tornerà ancora una volta a riempirsi con le mille sfumature delle tante maglie di lana, oltre a numerosi mezzi d’epoca.
Come da tradizione, i percorsi si svilupperanno su quattro distanze: due itinerari più facili, la passeggiata ed il percorso corto, e due itinerari più impegnativi, ovvero i percorsi intermedio e lungo, con la leggendaria ascesa su sterrato verso il Passo della Consuma. “La Leonessa” transita su antichi percorsi oggi poco battuti che toccano molte delle principali architetture rurali della zona risalenti in gran parte al Basso Medioevo; si attraversano coltivazioni caratteristiche come viti e oliveti, presso vecchi edifici di campagna salendo fino alle meravigliose foreste secolari vallombrosane: si potranno ammirare numerose vedute panoramiche, variazioni continue di punti di vista e percezioni sempre diverse del territorio della Montagna Fiorentina, oltre ai ristori di Colle, Ferrano, Consuma e Poggio al Commissario all’insegna dei tipici prodotti toscani e dei celebri vini ed oli d’oliva della zona.
Novità della manifestazione sarà il primo "Pinzani Day", spazio dedicato alla figura del grande telaista di origine pelaghese Giusto Pinzani. Durante il pomeriggio di sabato ci sarà la mostra dedicata ad alcune delle sue opere più prestigiose aperta dalle 14 alle 20 presso la "Bottega del Ghiberti" nella piazza omonima. Alle 17 si terrà alla Casa del Popolo un incontro dedicato al grande artigiano “Pinzani: l'uomo, il maestro”, con testimonianze e racconti legati alla figura biografica, di uomo di sport e meccanico.

Le iscrizioni sono ancora aperte e lo saranno fino a poco prima dell’inizio della manifestazione: per tutto ciò che riguarda l’evento, il regolamento, i percorsi, i luoghi di pernottamento e quant’altro, sarà sufficiente consultare il sito ufficiale www.leonessaciclostorica.it .

Ricordiamo anche che domani, 25 aprile, nel centro storico di Pelago per tutta la giornata c’è la Biofioricola di Primavera 2019. Dalle 9 alle 19 in via Vittorio Emanuele e piazza Ghiberti ci sarà il mercato dei prodotti biologici, fiori, artigianato artistico, mostre, laboratori per bambini ed animazione. Durante la giornata si potranno visitare le mostre: “Silenzi-Dipinti e maioliche” di Renzo Del Lungo e la Mostra Mercato di Beneficienza “Mamme d’ieri Nonne d’oggi per gli uomini di domani” a cura del Gruppo Terza Età Lucia Rasponi e progetto Sartoria Kigoma Tanzania “Jan Goodal Institute”.
Per chi fosse interessato, si potrà anche fare pranzo e cena a Pelago grazie alla Croce Azzurra Sezione Pelago e della Casa del Popolo.
Per consultare il programma completo della Biofioricola: http://www.comune.pelago.fi.it/eventi-notizie/biofioricola-2019.

24/04/2019 11.02 Unione Comuni Valdarno Valdisieve
Comune di Montespertoli La Torricella: riqualificazione ultimata dall’Amministrazione di Montespertoli
Sta per concludersi l’intervento per la realizzazione delle opere di urbanizzazione Si stanno per concludere i lavori per la realizzazione delle opere di urbanizzazione in località La Torricella, nella frazione di Montagnana.
Gli interventi hanno riguardato la riasfaltatura in via Pacinotti e largo Newton, l'eliminazione dell'avvallamento presente in largo Newton e il relativo risanamento della massicciata stradale, la realizzazione di una piccola zona pavimentata con masselli autobloccanti tra largo Newton e via Volterrana Nord, da adibire a zona per l'attesa dello scuolabus, il rifacimento della segnaletica orizzontale, con gli stalli di sosta, la striscia di mezzeria, i margini della strada, gli attraversamenti pedonali e gli stop.
E poi, la pavimentazione in masselli autobloccanti del percorso presente all'interno dell'area verde e della piazzetta pedonale lungo via Pacinotti, nuove panchine, cestini e un gioco attrezzato per bambini.
Infine, la riqualificazione ha consentito la realizzazione del tratto di fognatura per il collegamento dei reflui dell'attuale depuratore, alla fognatura nera presente in centro strada, e la piantumazione di essenze arboree nell'area verde adiacente a largo Newton e via Pacinotti. Il maltempo ha fatto slittare di qualche giorno la conclusione dei lavori, pertanto nelle prossime settimane l'intervento di riqualificazione verrà ultimato.
24/04/2019 15.17 Comune di Montespertoli
Comune di Castelfiorentino L’Oratorio di Castelnuovo, un piccolo “gioiello” della Valdelsa del ‘700
Sabato 27 aprile presentazione del recupero dell’immobile (di proprietà privata) sul quale è stata manifestata l’intenzione di metterlo a disposizione anche per iniziative pubbliche Un Oratorio del ‘700, che due anni fa era praticamente ridotto a un rudere, torna a nuova vita. Tutto questo grazie alla buona volontà di un privato, che dopo averlo acquistato ha realizzato un intervento di ristrutturazione allo scopo di ripristinarne la fisionomia originaria, senza snaturare la sua identità. Un immobile di pregio, dunque, sul quale è stata manifestata l’intenzione di metterlo a disposizione anche della comunità, attraverso eventi espositivi, convegni, ecc...
E’ l’Oratorio di San Giuseppe di Castelnuovo d’Elsa, un piccolo “gioiello” edificato nel 1735 dal messer Giuseppe Maria Venturi, che sabato 27 aprile (ore 17.00) sarà presentato alla cittadinanza nel corso di una serata alla quale parteciperanno il Sindaco e l’Assessore alla Cultura del Comune di Castelfiorentino.
Recuperato integralmente grazie a Massimo Guidi (proprietario dell’immobile), l’Oratorio si presentava al momento dell’acquisto in un pessimo stato di conservazione. La cappella risultava mancante di una porzione della copertura (che aveva subito un cedimento strutturale), determinando così un progressivo deterioramento anche all’interno, in particolare dell’altare e di tutto l’apparato decorativo, sottoposti alle intemperie e a una forte umidità.
Sebbene l’immobile non fosse vincolato dalla Soprintendenza, sono state effettuate scelte finalizzate alla realizzazione di un intervento di tipo conservativo, teso a salvaguardarne le caratteristiche di fondo.
Alla serata inaugurale interverranno (oltre al Sindaco e all’Assessore alla Cultura), il proprietario, Massimo Guidi, il geometra Gianni Tomasulo, la restauratrice Gianna Taccetti. Di fronte all’Oratorio, sarà allestita anche una mostra che ripercorrerà le varie fasi dell’intervento di ripristino dell’immobile.
Al termine della presentazione, è prevista in Piazza Santa Barbara una merenda-cena organizzata dal Circolo Arci e dal Comitato Festaiolo di Castelnuovo (in caso di maltempo, questa iniziativa si terrà di fronte al Circolo Arci).



24/04/2019 11.28 Ufficio stampa Comune di Castelfiorentino
Città Metropolitana di Firenze Fi-Pi-Li, chiusura rampa in uscita svincolo di Montelupo in direzione Firenze
Dal 30 aprile al 2 maggio, per un trasporto eccezionale A motivo di un trasporto eccezionale, l'Ufficio Viabilità della Città Metropolitana di Firenze ha stabilito sulla strada di grande comunicazione Fi-Pi-Li la chiusura della rampa in uscita dello svincolo di Montelupo Fiorentino, in direzione Firenze, dalle ore 01.00 del 30 aprile alle ore 23 del 2 maggio 2019.
Sarà predisposta la segnaletica di preavviso e di percorso alternativo.
24/04/2019 14.02 Città Metropolitana di Firenze
 
 




Vai al contenuto