Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Città Metropolitana di Firenze Terremoto. 104 persone, questa notte, nei centri di ospitalita in Mugello
I dati della Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala che 104 sono state le persone accolte, questa notte, nei centri di ospitalità allestiti per quanti sono stati colpiti dal terremoto in Mugello: 29 nei locali dell'Autodromo predisposti dalla Protezione civile della Metrocittà, e 75 nella palestra della scuola media del Comune di Barberino in via Agresti.
Nella notte tra il 9 e il 10 dicembre complessivamente gli ospiti, dislocati in sei centri, alcuni dei quali poi chiusi nelle giornate successive, sono stati 473; la notte tra il 10 e l'11 dicembre 314, tra l'11 e il 12 dicembre 282, quindi 120 ieri notte e stanotte 104.
14/12/2019 11.18 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Firenze Strings City, Partita la 4/a edizione del festival diffuso dedicato agli strumenti a corde. Mattinata da tutto esaurito a Firenze
La kermesse riunisce tutte le istituzioni musicali fiorentine nel segno della bellezza. Calorosa accoglienza della città per la maratona musicale con 90 eventi in oltre 50 location cittadine. Domenica la rassegna si allarga ai comuni della cintura metropolitana Calorosa accoglienza della città per la quarta edizione di Strings City, festival diffuso dedicato agli strumenti a corde, che si è aperto questa mattina a Firenze. Una vera e propria maratona musicale, in corso fino a domani 15 dicembre, guidata da violini, viole, pianoforti, arpe, chitarre e voci straordinarie per 90 concerti in 50 luoghi d’arte tra palazzi storici, musei, biblioteche, teatri, luoghi iconici della città e location dal sapore più contemporaneo.

Numerosi gli eventi che hanno registrato il tutto esaurito nel corso della mattinata, inaugurata dal saluto del Comune di Firenze con l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi che ha aperto ufficialmente la kermesse al Salone Magliabechiano della Galleria degli Uffizi.

Strings City è un’iniziativa del Comune di Firenze, promossa da Tommaso Sacchi, assessore alla Cultura, moda e design e, inoltre, fa parte del progetto Accordi Metropolitani per cui la Scuola di Musica di Fiesole ha ricevuto il contributo dalla Città Metropolitana di Firenze. Strings City è un’iniziativa a cura della Scuola di Musica di Fiesole con Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, Maggio Musicale Fiorentino e Orchestra della Toscana, con la partecipazione di Amici della Musica Firenze e Orchestra da Camera Fiorentina e con Musicamorfosi e Tempo Reale, il sostegno di Fondazione CR Firenze e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, la media partnership di Rai Radio Classica, la collaborazione di New York Film Academy che curerà la documentazione video del festival e la partnership tecnica di The Student Hotel Firenze. La documentazione fotografica di Strings City sarà realizzata anche con la partecipazione degli studenti della LABA di Firenze. Il coordinamento organizzativo e della comunicazione di Strings City è curato da H+.

La due giorni di musica non stop prosegue snodandosi in tutta la città fino ad approdare, domenica, nei comuni della città metropolitana Borgo San Lorenzo, Calenzano, San Casciano in Val di Pesa, Sesto Fiorentino. Tra gli eventi più attesi della seconda giornata, il concerto unitario, simbolo della rassegna, riunirà sul palco del Teatro Goldoni i quattro enti promotori del festival, la Scuola di Musica di Fiesole, il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, il Maggio Musicale Fiorentino e l’Orchestra della Toscana (ore 11) e il concerto Le mille e una nota: passaggi musicali tra Oriente e Occidente nel corso del quale l’ensemble della Fujairah Fine Arts Academy, l’unico Conservatorio pubblico del mondo arabo, suonerà insieme all’Orchestra del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio (ore 17). Gran finale del festival, al Saloncino del Teatro della Pergola, col quintetto d’archi The Mozart Quintets Project III formato da Lorenza Borrani al violino, Maia Cabeza al violino, Simone Jandl alla viola, Max Mander alla viola, Luise Buchberger al violoncello (ore 21).

Tutti i concerti sono gratuiti, fino a esaurimento posti, alcuni dei quali prenotabili online. Il programma completo sarà disponibile sul sito www.stringscity.it

Strings City è una iniziativa del Comune di Firenze e, inoltre, fa parte del progetto Accordi Metropolitani per cui la Scuola di Musica di Fiesole ha ricevuto il contributo dalla Città Metropolitana di Firenze. Strings City è un’iniziativa a cura della Scuola di Musica di Fiesole con Conservatorio di Musica Luigi Cherubini, Maggio Musicale Fiorentino e Orchestra della Toscana, con la partecipazione di Amici della Musica Firenze e Orchestra da Camera Fiorentina e con Musicamorfosi e Tempo Reale, il sostegno di Fondazione CR Firenze e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, la media partnership di Rai Radio Classica e la collaborazione di New York Film Academy che curerà la documentazione video del festival. Partner tecnico The Student Hotel Firenze. La documentazione fotografica di Strings City sarà realizzata anche con la partecipazione degli studenti della LABA di Firenze. Il coordinamento organizzativo e della comunicazione di Strings City è curato da H+ mentre il progetto grafico è di Zetalab.

Strings City è anche in diretta sui social:
Facebook: facebook.com/stringscity
Instagram @stringscityfirenze
Twitter @StringsCityFi
14/12/2019 15.54 Comune di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Barberino, nuova scossa, di magnitudo 3.0
Avvertita poco prima delle 18 con epicentro a 5 chilometri dal capoluogo. La popolazione di nuovo in strada Un terremoto di magnitudo ML 3.0 è avvenuto nella zona 5 km E Barberino di Mugello alle 17:55:53 ora italiana con coordinate geografiche (lat, lon) 44.01, 11.3 ad una profondità di 8 km. La scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione che si è riversata fuori dalle case.
14/12/2019 19.37 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Firenze La Card del Fiorentino da adesso si può regalare
Da sabato 14 dicembre la versione Gift della Card sarà in vendita nelle biglietterie accreditate Da sabato 14 dicembre 2019, nelle biglietterie del Museo di Palazzo Vecchio, di Museo Novecento e della Cappella Brancacci, sarà possibile acquistare la Card in una nuova e bellissima confezione Gift per un'idea regalo a Natale e non solo, per coinvolgere genitori, figli, amici e compagni nella scoperta del patrimonio artistico della città.

La Card del Fiorentino continua ad essere acquistabile online anche per un titolare diverso da chi ne effettua l’acquisto: in tal caso la Card del Fiorentino andrà ritirata e attivata esclusivamente dal titolare entro e non oltre sei mesi dall’acquisto presso le tre biglietterie accreditate: Museo di Palazzo Vecchio (ore 9-17, giovedì 9-12.30), Museo Novecento (11-17.30, giovedì 11-12.30) e Cappella Brancacci (ore 10-16, domenica 13-16).

La Card è riservata esclusivamente ai residenti di Firenze e dei Comuni della Città Metropolitana, costa 10 euro, è valida per 365 giorni dal momento del ritiro in biglietteria e permette l’accesso ai Musei Civici e ai luoghi di Cultura del Comune di Firenze e tre visite guidate su prenotazione presso:

Museo di Palazzo Vecchio (inclusi: Scavi del Teatro Romano, Torre e Camminamento di ronda, mostra “Gli Arazzi Medicei nella Sala dei Duecento”)
Museo Novecento
Museo Stefano Bardini
Cappella Brancacci
Fondazione Salvatore Romano
Santa Maria Novella (accesso da p.za Stazione, 4)
Memoriale di Auschwitz
Museo del Bigallo
Museo del Ciclismo Gino Bartali
Forte di Belvedere
Torre San Niccolò, Torre della Zecca, Porta Romana e Baluardo San Giorgio, Porta San Frediano

La Card è personale e non cedibile. Al momento dell’accesso in ciascun museo o luogo di cultura è necessario esibire, su richiesta, un documento di identità in corso di validità.
L’accesso a tutti i luoghi elencati sarà consentito secondo gli orari e le modalità in vigore al momento della visita. Inoltre si ricorda che non è consentito più di un accesso nella medesima giornata allo stesso museo o luogo di cultura.
La prenotazione per le visite guidate e per l’accesso ai seguenti luoghi è comunque obbligatoria: Cappella Brancacci, Museo di Palazzo Vecchio per la mostra “Gli Arazzi Medicei nella Sala dei Ducento”, Torre San Niccolò, Torre della Zecca, Porta Romana, baluardo San Giorgio, Porta San Frediano, Memoriale di Auschwitz.
Le visite guidate a Torre San Niccolò, Torre della Zecca, Porta Romana, baluardo San Giorgio, Porta San Frediano (visitabili solitamente nel periodo estivo), non vengono scalate dalle tre previste dalla Card.

Per informazioni e prenotazioni tel. +39 055 2768224 - 2768558 e.mail: info@muse.comune.fi.it
14/12/2019 15.51 Comune di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Viabilità: senso unico alternato sulla Sp 34 "Di Rosano"
Provvedimento adottato a causa di movimenti franosi A causa degli effetti del maltempo, sulla Sp 34 "di Rosano", si è verificata una nuova caduta di materiali di frana sulla carreggiata. "Sul posto - avvertono Francesco Casini, Sindaco di Bagno a Ripoli, e Monica Marini Sindaco di Pontassieve, delegati della Città Metropolitana per la viabilità nel Chianti-Fiesole e nell’area Valdarno Valdisieve - sono intervenuti fin dall’alba i tecnici della Metrocittà, i Vigili del fuoco e i Carabinieri. È stato stabilito il senso unico alternato almeno per le prossime 72 ore".
Nella giornata di lunedì dunque la strada resterà a senso unico alternato e potrebbero esserci alcune ripercussioni sulla viabilità.
“Con i tecnici della Città metropolitana - spiegano Casini e Marini - siamo al lavoro per concludere definitivamente l’intervento di messa in sicurezza della strada e delle coste laterali alla carreggiata. Ad oggi è necessario il recupero di almeno 2 milioni di euro per concludere il lavoro ma è nostro preciso e primario obiettivo chiudere in modo completo il cantiere per ripristinare definitivamente la totale agibilità della strada, per la sicurezza delle migliaia di cittadini che ogni giorno transitano da questa fondamentale arteria metropolitana”.
14/12/2019 11.30 Città Metropolitana di Firenze
Regione Toscana Erp, via libera a manutenzione straordinaria per 623 alloggi nel fiorentino
Come saranno utilizzati i circa 3,4 milioni e la ripartizione nei singoli comuni Via libera da parte della Regione Toscana al programma di riutilizzo dei proventi derivanti dalla gestione e dalla cessione delle case di edilizia residenziale pubblica portati avanti dal Lode di Firenze nel 2018. Con 3.383.140 euro saranno effettuati interventi di manutenzione straordinaria in 623 alloggi distribuiti nell'area fiorentina.

La delibera che autorizza gli interventi è stata approvata dalla Giunta regionale nel corso della sua ultima seduta, su proposta dell'assessore regionale alla casa Vincenzo Ceccarelli, che ha ricordato il grande impegno della Toscana nel rilancio delle politiche per il diritto alla casa.

"Nel corso dell'ultima legislatura - ha detto - la Toscana ha investito oltre 250 milioni di euro in favore delle politiche sulla casa. Abbiamo destinato a questo settore ben più di quanto promesso. Solo nel triennio 2017-19 abbiamo dato oltre 110 milioni di euro per la costruzione di nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica, cifra cui si aggiungono numerosi altri tipi di intervento e di sostegno. Resta comunque il problema delle tempistiche necessarie per progetti e realizzazioni e quello della manutenzione ordinaria e straordinaria. Per affrontare questi temi stiamo sperimentando nuove formule, come il 'bando per l'invenduto' che dà la possibilità ai comuni di acquistare e destinare ad alloggi popolari gli appartamenti rimasti invenduti sul mercato, oppure l'assegnazione di fondi specificamente destinati alla ristrutturazione di alloggi di risulta, che così potranno velocemente essere riassegnati. Per quest'ult imo intervento la Toscana già dal 2020 destinerà circa 10 milioni all'anno".

I circa 3,4 milioni del Lode fiorentino saranno utilizzati per:

- Comune di Bagno a Ripoli: manutenzione in 56 alloggi tra via P.Nenni n3-11 a Ponte ad Ema e via E.de Nicola n.3/30 e 3/18, risorse per 475.704 euro;

- Comune di Barberino Tavernelle Val d'Elsa: manutenzione in un alloggio in via Piana n.8, risorse per 14.153 euro;

- Comune di Borgo San Lorenzo: manutenzione in 12 alloggi in località Ronta in via Pieri Stella n.1-5, risorse per 69.403 euro;

- Comune di Calenzano: manutenzione in un alloggio in via Il Pino, risorse per 2.975 euro;

- Comune di Campi Bisenzio: manutenzione in 25 alloggi in San Donnino, via Oberdan n.30, risorse per 63.581 euro;

- Comune di Dicomano: manutenzione in 8 alloggi in piazza Matteotti, risorse per 9.790;

- Comune di Fiesole: manutenzione in 22 alloggi in località Girone, via delle Viacce, risorse per 37.570 euro;

- Comune di Firenze: manutenzione in 53 alloggi di via Marangoni n.10/1-5 (risorse per 500.000 euro) e in 48 alloggi di via del Cimento n.14/1-3 (risorse per 995.655 euro);

- Comune di Firenzuola: manutenzione in 24 alloggi di via Verdi n.2-4-6-8, risorse per 11.263 euro;

- Comune di Greve in Chianti: manutenzione in 40 alloggi tra via Allende n.33-35 41, località Passo dei Pecorai via Dalla Chiesa n.8-12 e località Strada via Togliatti n.5-7, risorse per 41.741 euro;

- Comune di Impruneta: manutenzione in 5 alloggi in località Falciani lungo la via Chiantigiana per il Ferrone n.25-25/a-e, risorse per 62.010 euro;

- Comune di Incisa e Figline Valdarno: manutenzione in 2 alloggi in via della Resistenza n.83, risorse per 22.811 euro;

- Comune di Lastra a Signa: manutenzione in 6 alloggi in località Malmantile via delle Mimose n.11, risorse per 124.516 euro;

- Comune di Pelago: manutenzione in 4 alloggi in località Borselli via Casentinese n.180, risorse per 30.332 euro;

- Comune di Pontassieve: manutenzione in 36 alloggi in località Molino del Piano via di Rimaggio n.36-46, risorse per 117.835 euro;

- Comune di Rignano sull'Arno: manutenzione in 6 alloggi in via Togliatti n.6, risorse per 27.742 euro;

- Comune di San Casciano in Val di Pesa: manutenzione in 12 alloggi in località Montopolo via della Libertà n.25-27, risorse per 32.025 euro;

- Comune di San Godenzo: manutenzione in 6 alloggi in via Camporenzi n.1, risorse per 6.050;

- Comune di Scandicci: manutenzione in 64 alloggi tra via Garibaldi n.2 , via Pisana n.319 in località Casellina, via del Pantano n.67/a-h, risorse per 354.813 euro;

- Comune di Scarperia San Piero: manutenzione in 10 alloggi in via dei Medici n.10 (Villa Adami), risorse per 42.475 euro;

- Comune di Sesto Fiorentino: manutenzione in 94 alloggi in via Moravia n.58-60 (risorse per 200.000 euro) e in 78 alloggi di viale Ariosto n.25-49 (risorse per 191.121 euro);

- Comune di Signa: manutenzione in 12 alloggi di via Kolbe n-9,10,14, risorse per 21.564 euro.
14/12/2019 9.31 Regione Toscana
Ordine degli Architetti di Firenze Piazza Stazione si “illumina” con il Firenze Light Festival: per la prima volta una proiezione artistica sulla Palazzina Reale
Il Centro per l'Architettura, sede di Ordine e Fondazione Architetti Firenze, sarà uno dei nuovi luoghi di “F-Light”: l'accensione lunedì 16 dicembre alle 18.30 Piazza Stazione e la Palazzina Reale si accendono di una nuova luce. Quest'anno, per la prima volta, il Centro per l'Architettura sede di Ordine e Fondazione Architetti Firenze partecipa a “F-Light”, il Firenze Light Festival, con la proiezione di un video artistico sulla superficie esterna della struttura.

Da lunedì 16 dicembre, quando alle 18.30 è in programma l'accensione della proiezione, al 6 gennaio 2020, tutte le sere la Palazzina Reale sarà “illuminata” dal video realizzato da The Fake Factory, che contribuirà a dare un nuovo volto notturno a tutta la zona di piazza Stazione.

“Una nuova iniziativa per continuare a fare della Palazzina Reale quel presidio per la sicurezza, la cultura e la socialitàdi cui la zona della stazione ha bisogno, e che va ad aggiungersi alla tante attività aperte a tutti i cittadini che già vengono organizzate al suo interno e che vogliamo incrementare ancora – spiegano Ordine e Fondazione Architetti Firenze – con questa proiezione artistica accendiamo letteralmente le luci sull'edificio e sull'intera area, che è il primo biglietto da visita per coloro che arrivano a Firenze in treno e ora anche in aereo, dopo l'attivazione della linea della tramvia dall'aeroporto”.

Ormai da tempo, uno dei principali obiettivi di Ordine e Fondazione Architetti Firenze è quello di rendere il Centro per l'Architettura di piazza Stazione un punto di riferimento per la zona e per l'intera città, uno spazio sempre più aperto verso l'esterno attraverso eventi e iniziative, perché l'utilizzo reale e continuo da parte di professionisti e cittadini, un'adeguata accessibilità e un'offerta culturale varia ne facciano un elemento di rivalorizzazione e sicurezza per tutta l'area.

A novembre, l'area esterna della Palazzina Reale, quella dell'Esedra, attualmente delimitata da una cancellata, era stata al centro di un laboratorio operativo organizzato nell'ambito di “Spazi Sospesi”, il progetto promosso da Ordine degli Architetti, Fondazione Architetti e Comune di Firenze con la curatela scientifica di Ground Action per indagare le aree irrisolte o indeterminate di Firenze, con l'obiettivo di riflettere e immaginare un futuro per valorizzare e far vivere maggiormente anche questo spazio di piazza Stazione.

Il video che sarà proiettato sulla superficie esterna della Palazzina Reale dal 16 dicembre al 6 gennaio (in orario 17.30 - 22) sarà dedicato alla luna, tema dell'edizione 2019 del Firenze Light Festival, dal titolo “Moon F-Light”, ispirato al cinquantesimo anniversario dello sbarco dell'uomo sulla Luna.
14/12/2019 15.01 Ordine degli Architetti di Firenze
Comune di Empoli Fontana dei Leoni, il restauro avverrà d’estate
Verso il recupero di un altro simbolo empolese. Prosegue il percorso per restituire dignità al patrimonio culturale della città Un’altra notizia importante per Piazza Farinata degli Uberti, per il centro storico di Empoli, e per uno dei simboli della città.

Dopo aver avviato l’iter per il recupero di Palazzo Ghibellino, la Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo per il restauro della fontana dei Leoni.

«Si tratta di un altro passo avanti verso la riqualificazione del centro storico della città di Empoli. Dopo il restauro della Nike di Piazza della Vittoria – spiega il vicesindaco Fabio Barsottini – e le attività di recupero dei palazzi storici del Comune, adesso tocca alla fontana dei Leoni di Piazza Farinata degli Uberti. Questa notizia ha un sapore ancora migliore considerato che avviene nell’anno in cui festeggiamo i 900 anni dall’incastellamento di Empoli».

«Lo scopo del restauro della Fontana delle Naiadi del Pampaloni – sottolinea l’assessore alla cultura Giulia Terreni – è quello di far tornare all’antico splendore un simbolo della nostra piazza e della nostra città, a cui tutti gli empolesi sono affezionati. Grazie a questo intervento sono sicura che sarà nuovamente apprezzata l’estetica delle forme plastiche e dei valori cromatici dell’opera, evitando un ulteriore peggioramento delle condizioni di conservazione dei materiali, già di per sé molto fragili. Dobbiamo esser tutti più orgogliosi del nostro patrimonio artistico e culturale, preservandone la bellezza e i valori, educando anche le nuove generazioni al rispetto del nostro passato».

L’amministrazione comunale vuol ringraziare tutti coloro che hanno contribuito, anche e soprattutto attraverso la grande campagna ‘Abbraccia Empoli’, promossa da Unicoop, a questo prossimo intervento di recupero. Si sono impegnati per questo importante restauro anche Fondazione Cassa di Risparmio di San Miniato, sempre molto attenta e sensibile al recupero dei monumenti nel nostro territorio. Interventi di recupero e restauro come questo, sono sinonimo di una vera unione e appartenenza alla nostra comunità. A contribuire sono stati anche l’Empoli F.C., i tifosi dell’Unione Clubs e la Libreria Rinascita.

Dopo l’ok della Giunta Barnini al progetto definitivo nei prossimi giorni si passerà al vero e proprio iter di gara. Il costo complessivo è di 123.700 euro di cui 66.000 euro di contributo privato, la restante parte arriverà direttamente dal Comune. La gara di appalto dovrebbe partire ufficialmente entro il prossimo gennaio. I lavori potrebbero partire fra la primavera e l’estate, periodo ideale per un restauro di questo tipo

LA FONTANA – La composizione generale della fontana si deve all’ingegner Giuseppe Martelli, l’autore delle Naiadi a sostegno del piatto alla base dello zampillo centrale è lo scultore Luigi Pampaloni ed i Leoni posti ai quattro angoli sono ascrivibili a Luigi ed Ottaviano Giovannozzi. La fontana è datata 1828. Lo scopo del restauro sarà sostanzialmente quello di un recupero estetico che favorisca una corretta lettura dei valori plastici e cromatici dell’opera e contemporaneamente arresti l’azione dei fenomeni di degrado, tutto questo per evitare un ulteriore aggravamento delle condizioni di conservazione dei materiali. La superficie della fontana sarà controllata centimetro per centimetro. I problemi conservativi dei materiali, cioè il marmo apuano e la pietra arenaria grigia, si manifestano periodicamente. Particolarmente invasiva è la formazione di strati di calcare, ma anche la formazione di vegetazione (alghe, formazioni fungine, etc). Nel restauro è compreso la manutenzione del sistema di distribuzione e controllo per l'erogazione e la portata d'acqua dei getti della fontana.
14/12/2019 15.16 Comune di Empoli
Città Metropolitana di Firenze Nuovo polo scolastico 'Meucci Galilei' Firenze. Intesa tra Metrocittà e Cassa Depositi e Prestiti
Il Sindaco Dario Nardella e l'Amministratore delegato Fabrizio Palermo firmeranno un protocollo lunedì 16 dicembre alle ore 15.30 nella Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi Lunedì 16 dicembre 2019, alle ore 15.30, nella Sala Pistelli Palazzo Medici Riccardi (Firenze, via Cavour 1), il Sindaco della Città Metropolitana di Firenze Dario Nardella e l'Amministratore delegato della Cassa Depositi e Prestiti Fabrizio Palermo, firmeranno oggi un Protocollo d’Intesa fra Cassa Depositi e Prestiti e la Città Metropolitana per la realizzazione del Nuovo Polo scolastico "Meucci Galilei" nel Quartiere 4 di Firenze. I contenuti dell'accordo saranno illustrati alla Stampa.
14/12/2019 0.08 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Firenze Gli auguri del sindaco Nardella alla città
Appuntamento giovedì 19 alle 17 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio Giovedì, 19 dicembre, il sindaco Dario Nardella farà gli auguri alla città. Il tradizionale incontro per gli auguri di Natale e fine anno è in programma alle 17 nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Ci saranno anche il Corteo storico della Repubblica fiorentina con le Madonne fiorentine.

Oltre agli auguri del sindaco, alle 17.30, ci saranno l’esibizione del coro della Polizia municipale diretto dal maestro Fabio Del Cioppo e lo spettacolo a cura de ‘I Nuovi Giovane Teatro della Toscana’. A seguire, alle 18, brindisi in Sala d’Arme. (fp)
14/12/2019 13.55 Comune di Firenze
Comune di Figline e Incisa Valdarno Una delegazione russa a Figline per commemorare i caduti sovietici
Sabato mattina una delegazione del Consolato e della Federazione Russa in Italia ha visitato il monumento di Sant’Andrea e ha prelevato un campione di terreno, che sarà usato per un monumento commemorativo in Russia Si è tenuta questa mattina la visita di una delegazione del Consolato e della Federazione Russa in Italia al monumento di Sant’Andrea (che si trova lungo la strada che da Figline porta a Greve in Chianti), dedicato all’eccidio di Pian d’Albero. È lì che si è tenuta una doppia cerimonia, con rito cattolico e ortodosso, seguita dalla raccolta di una piccola quantità di terreno, a cura dei delegati russi e della sindaca Giulia Mugnai.

L'obiettivo è di portarla - insieme ad altri campioni di terreno prelevati in altri luoghi in cui i soldati sovietici persero la vita, durante la Seconda Guerra Mondiale - in Russia, dove è in corso la costruzione della Basilica Generale delle Forze Armate di Russia.

“La cerimonia di oggi è stata molto significativa, perché mette in evidenza che la conservazione della memoria ha un valore universale - ha sottolineato la sindaca Giulia Mugnai -. L’eccidio di Pian d’Albero è una ferita ancora aperta per il nostro territorio e, proprio in virtù della sua importanza, abbiamo lavorato e stiamo lavorando affinché non venga mai dimenticata. Oltre ai progetti con le scuole, rientrano in questo lavoro di conservazione e promozione, iniziato già negli anni scorsi, il fumetto a tema firmato da Putignano, il murale realizzato da Stefano Sergiampietri, che si trova in zona stazione di Figline insieme alle pannellature a fumetti realizzate da Kleiner Flug, la ricerca di Matteo Barucci sull’eccidio avvenuto al casolare Cavicchi e sulla Brigata Sinigaglia e il Sentiero della Memoria, che con un percorso ad anello da Poggio alla Croce conduce a Pian d’Albero e Badia Montescalari. Il sentiero è in fase di realizzazione, in collaborazione con Anpi, Cai, Comune di Greve in Chianti e con alcune associazioni del territorio, che ci stanno dando una mano per portarlo a termine entro metà 2020”.
14/12/2019 15.05 Comune di Figline e Incisa Valdarno
Comune di Calenzano Calenzano: festa in piazza, musica e laboratori
I prossimi appuntamenti del programma della biblioteca e di Luci d’Inverno, la rassegna culturale del Comune Mercatino, spettacoli in piazza e poi musica al teatro Manzoni e laboratori per grandi e piccini. È il programma dei prossimi giorni di Luci d’Inverno, la rassegna culturale promossa dal Comune.

Domani, domenica 15 dicembre, dalle 10 alle 19 in piazza Vittorio Veneto si terrà il mercatino di arte e ingegno e street food. Dalle 15.30 alle 17, sempre in piazza, sarà la volta di “Codex Naturae”, performance itinerante di luce con trampoli, hula hoop, giocoleria e musica dal vivo, a cura dell’ATC e della scuola di arti circensi “Antitesi”.

Sempre domenica 15 dicembre, alle 16 presso MuFiS – Museo Comunale del Figurino Storico, al castello, si potrà partecipare ai “Giochi di Natale” per bambini da 6 a 11 anni. Alle 16.30 al Teatro Manzoni andrà in scena “String City”, concerto a cura del Maggio Musicale Fiorentino nell’ambito del festival diffuso dedicato alla musica degli strumenti a corda.

Lunedì 16 dicembre alle 16.30 nella sede dell’Associazione Anziani in piazza De André si terrà il laboratorio “Ricicla, crea, addobba. È Natale” da 4 a 99 anni, a cura della cooperativa sociale CAT.

Programma completo su www.comune.calenzano.fi.it. Info e prenotazioni solo telefoniche: servizio cultura 055.88.33.292/448; CiviCa 055.88.33.421
14/12/2019 14.47 Comune di Calenzano
Comune di Firenze Viabilità piazza delle Cure, la precisazione degli uffici
“Disagi al traffico nella giornata di ieri dovuti a mezzo in panne su via Bolognese” I disagi al traffico nella zona circostante piazza delle Cure verificatisi nella giornata di ieri venerdì 13 dicembre sono stati causati da problemi verificatisi su viabilità circostanti, in particolare da un mezzo in panne in via Bolognese. Il semaforo di piazza delle Cure è stato verificato dai progettisti con l'intera mobilità della piazza e non sono emerse criticità specifiche. È quanto precisano gli uffici in replica alle dichiarazioni di consiglieri del centrodestra.
14/12/2019 15.20 Comune di Firenze

Comune di Fucecchio Fucecchio, la scuola diventa museo
La primaria “G. Carducci” porta l’arte tra i banchi grazie al progetto eTwinning “Giocondi”
Da scuola a museo il passo può essere breve. Nei giorni scorsi la scuola primaria “G. Carducci” di Fucecchio, nell’ambito del progetto eTwinning “Giocondi”, incentrato sul genio di Leonardo Da Vinci, ha permesso agli studenti di approfondire tanti aspetti legati all’arte e alle sue forme, con particolare riferimento proprio alle opere di Leonardo, trasformandosi in un vero e proprio museo tra i banchi.

Ogni classe che ha preso parte al progetto ha avuto un tema da sviluppare. La III A, insieme alle insegnanti Lucia Fattori e Maria Teresa Scarantino, ha sperimento tutte le fasi di realizzazione di un’opera d’arte ed in particolare del ritratto (l’ispirazione con le sue muse, il disegno e le tecniche pittoriche), approfondendo allo stesso tempo il lavoro e le opere di Leonardo. La classe III C, con le insegnanti Patrizia Moriani e Claudia Cappelli, ha realizzato il tg Leo, una web radio in cui i bambini hanno raccontato in chiave ironica il genio e le sue invenzioni, con un focus sulla tecnica del volo. La classe III D, guidata dall’insegnante Ilaria Gradassi, ha preso spunto dai dipinti leonardiani per sviluppare l’aspetto emozionale, attualizzando i contenuti di alcune opere in chiave umoristica e capovolgendo la prospettiva dal punto di vista dei bambini. La classe III E, con le insegnanti Lorella Daniero e Sibilla Panicucci, referenti del progetto, ha realizzato divertenti giochi con protagonista Leonardo, utilizzando materiale di recupero e coinvolgendo le famiglie nella loro costruzione, per sviluppare momenti di condivisione in cui dar libero sfogo alla creatività e alla tecnologia manipolativa. Le classi V A-C-E , insieme all’insegnante Gerardina Grieco, hanno valorizzato le competenze paesaggistiche e cartografiche del genio, effettuando una ricostruzione di Vinci in prospettiva con le tecniche del chiaro scuro e della sovrapposizione. La VB, con le insegnanti Grazia Lasalvia e Lisa Nerucci, ha analizzato la tecnica del carboncino, ponendo l’accento sull’espressività dei volti leonardiani e sui disegni preparatori delle invenzioni. L’ex classe V C, guidata dalle insegnanti Monica Rofi e Cristina Pratesi, oltre che rivisitare in chiave moderna la Gioconda, ne ha riprodotto con materiale di recupero una gigantografia con l’uso della pixel art. Gli studenti delle ex classi V A e V E, insieme all’insegnante Sibilla Panicucci, hanno costruito rispettivamente una fedele riproduzione del paracadute e del ponte leonardiano, assumendo il ruolo di piccoli inventori.

L’evento è stato impreziosito dalla presenza di un Leonardo in carne ed ossa , alias Lorenzo Zingoni dell’associazione Memento Ridi, che ha sbalordito i piccoli con il suo prototipo super realistico di ornitottero, e dalla narrazione coinvolgente di favole leonardiane da parte dell’esperto teatrale Sergio Bulleri. Ospiti il sindaco Alessio e Spinelli e l’assessore alle Politiche Educative Emma Donnini che hanno apprezzato tutti gli elaborati, complimentandosi con bambini e docenti e lasciando le loro positive impressioni anche sul twinspace della piattaforma.
14/12/2019 14.51 Comune di Fucecchio
Comune di Firenze Viabilità, manutenzione delle porte telematiche nel centro di Firenze
Ecco i cantieri stradali della prossima settimana C'è anche la manutenzione di alcune porte telematiche in centro storico tra i principali cantieri stradali al via la prossima settimana a Firenze.

Ecco il dettaglio dei lavori:

Via della Mattonaia: dal 16 al 19 dicembre ci saranno lavori di manutenzione alla porta telematica. I lavori saranno notturni dalle 21 alle 6 nel tratto dall'intersezione con viale Gramsci nella corsia preferenziale, con divieto di transito e sosta.

Via dei Bardi: per manutenzione porta telematica lavori notturni (21-6) dal 16 al 19 dicembre all'altezza del civico 48 con restringimento di carreggiata e istituzione del senso unico alternato e revoca della ztl.

Via Aretina: per lavori Publiacqua di rifacimento del manto stradale dal 16 al 17 dicembre ci sarà un restringimento di carreggiata dall'intersezione tra via Giolitti all'intersezione con via Bonomi, con conseguente divieto di sosta e l'istituzione del transito vietato ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate.

Via degli Abeti: il 16 dicembre dalle 7 alle 19 ci saranno lavori edili con strada interrotta all'incrocio con via dei Pini e senso unico in via dei Pini.

Borgo Santa Croce-via Magliabechi: lavori edili dal 16 al 18 dicembre dalle 9 alle 18. Saranno istituiti i divieti di transito in Borgo Santa Croce nel tratto Benci-Magliabechi e in via Magliabechi nel tratto Borgo Santa Croce-Corso Tintori.

Via dei Coverelli: dal 16 al 17 dicembre in orario 9-18.30 strada chiusa nel tratto Via dei Santo Spirito-via del presto di San Martino.

Via dei Bassi: lavori per nuovo allaccio idrico dal 16 al 20 dicembre, con strada chiusa nel tratto Saletto-via Divisione Garibaldi.

Via Civitali: previsti lavori di manutenzione del verde dal 16 al 17 dicembre. Ci sarà la strada interrotta nella corsia lato fabbricati con divieto di transito.

Via dei Barbadori-via dello Sprone-via dei Belfredelli-via dei Ramaglianti: a causa del posizionamento di un autocarro con gru per sollevamento di materiale edile il 16 dicembre dalle 7 alle 18 saranno presi alcuni provvedimenti. In via dello Sprone nel tratto Guicciardini-Belfredelli sarà istituito il senso unico; via dei Barbadori e via Ramaglianti saranno interrotte all'altezza del cantiere; e in via dei Belfredelli sarà istituito il divieto di sosta.

Piazzetta Valdambra-via Valdichiana: lavori di verifica e manutenzione facciate, con cantiere in due fasi. Si parte in piazzetta Valdambra con restringimento di carreggiata dal 18 al 19 dicembre in orario 8-18 all'intersezione con via di Novoli; si prosegue dal 19 al 21 dicembre in via Valdichiana con divieto di transito tra i civici 7 e 31.

Via Vittorio Emanuele II-Via Corridoni: lavori di riparazione di chiusi e pozzetti ammalorati in due fasi. Si inizia dal 16 al 17 dicembre in orario notturno in via Vittorio Emanuele II con restringimenti di carreggiata all'altezza di piazza Dalmazia e all'incrocio con via Maestri del lavoro e divieto di transito nel tratto Alderotti-Celso; dal 18 al 19 dicembre, sempre in orario notturno, divieto di transito in via Corridoni tra Dalmazia e Bini e in piazza Dalmazia all'incrocio con via Corridoni.

Via Pietrapiana: per lavori edili dal 18 al 19 dicembre (orario 8-17), sarà istituito il senso unico nella direttrice piazza dei Ciompi-Borgo Allegri in direzione via dell'Agnolo e via Pietrapiana sarà chiusa da piazza Sant'Ambrogio e Ciompi.
14/12/2019 13.53 Comune di Firenze
Città Metropolitana di Firenze Metrocittà Firenze premia i "cittadini metropolitani per lo Sport". Ecco i nomi
La consegna dei riconoscimenti con Nardella e Armentano mercoledì 18 dicembre 2019, alle ore 17.30, nella Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi La Città Metropolitana di Firenze conferirà mercoledì 18 dicembre 2019, alle ore 17.30, nella Sala Luca Giordano di Palazzo Medici Riccardi, il premio “Cittadino Metropolitano per lo Sport" agli atleti Ilaria Di Giulio, Jordan Ariani, Lorenzo Bacci,
Andrea Galardini, Carlo Sestini, Jacopo Cipriani, Federico Dini, Leonardo Fabbri, Larissa Iapichino, Andrea Cosi, Filippo Megli, Mario Nicotra, Paola Biagioli, Leonardo Deplano, Lorenzo Zazzeri, Linda Caponi, Simone Ciulli, Alessio Cornamusini, Daniele Cassiani.
Saranno il Sindaco Dario Nardella e il consigliere delegato allo Sport Nicola Armentano a consegnare i riconoscimenti insieme agli ospiti d’onore Gianni De Magistris e Svetlana Koritova
Il premio, spiega Nicola Armentano, è stato istituito per "celebrare le personalità che più si sono distinte nella disciplina sportiva, nella narrazione dello sport, in quello che è il percorso di vita che ognuno di loro ha tra sport, sociale e nella promozione della pratica sportiva, contribuendo così a rafforzare i valori per le nuove generazioni, che contraddistinguono il nostro territorio che vive e sostiene lo sport in tutte le sue categorie, siano esse agonistiche o ludiche".

In allegato: un breve curriculum per ogni atleta
14/12/2019 14.30 Città Metropolitana di Firenze
Comune di Firenze Cinque delibere al voto nel Consiglio comunale di Firenze di lunedì
La seduta convocata per le 14,15 nel Salone dei Duecento Il Consiglio comunale è convocato per lunedì prossimo, 16 dicembre, alle 14,15 nel Salone dei Duecento. Si comincia con l'ora dedicata al Question Time, a seguire l'apertura della seduta con i 30 minuti per domande di attualità e comunicazioni.

I lavori proseguiranno con cinque delibere al voto: "Procedura ai sensi dell'articolo 194, comma 1 let. a) D.Lgs 267/2000 per riconoscimento debito fuori bilancio a seguito di sentenza del Tribunale di Firenze n.2084/2019"; "UISP (Unione Italiana Sport per Tutti) Comitato di Firenze - Garanzia fideiussoria su mutuo di euro 1.743.000,00= contratto con l'Istituto per il Credito Sportivo (ICS) - Rinegoziazione durata e rateizzazione mensile del mutuo garantito"; "Razionalizzazione periodica delle partecipazioni del Comune di Firenze ex art. 20, D.Lgs. 19 agosto 2016 n. 175 - Ricognizione partecipazione possedute - Individuazione partecipazioni da alienare e azioni di razionalizzazione. – Relazione sull’attuazione deliberazione 2018/CC/70"; "Regolamento UE 2016/679 sul trattamento dei dati personali. Convenzione per le funzioni di responsabile della protezione dei dati tra la città metropolitana di Firenze e il comune di Firenze"; "Indirizzi per la predisposizione del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza 2020/2022".

Nell'ordine del giorno anche numerose interrogazioni, mozioni, ordini del giorno e risoluzioni che saranno esaminati nella prossima seduta già convocata per giovedì 19 dicembre dalle ore 10 alle ore 13. (fdr)

Il dettaglio dei lavori è consultabile al link: https://www.comune.fi.it/system/files/2019-12/2019-12-16%20-%20ordine.pdf

Diretta della seduta sul canale youtube del Consiglio comunale

https://www.youtube.com/channel/UCXdLhwYzwI9159Ei7TDTn4w
14/12/2019 13.56 Comune di Firenze

Regione Toscana Convegni: Chiesa russa a Firenze, a 120 anni dalla posa della prima pietra
L’incontro si è tenuto a palazzo del Pegaso. Il presidente Eugenio Giani: “Sento in questa Chiesa un biglietto d’identità della città e un cuore pulsante, un esempio di pace e comunione tra i popoli” Un incontro per ripercorrere i “120 anni della posa della prima pietra della Chiesa russa ortodossa in Firenze” e per parlare delle origini e delle prospettive della presenza russa nel capoluogo toscano. Quello che si è tenuto, questa mattina, a palazzo del Pegaso.

Dopo un excursus sulle famiglie russe fiorentine che hanno lasciato il segno in città, il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani si è soffermato a parlare dell’importante rapporto tra la cultura latina e quella slava che “offre il senso profondo della storia - ha detto Giani - ed è un rapporto bellissimo e diretto da incentivare e rivitalizzare con iniziative sul piano economico, sociale e artistico”.

Nel suo intervento il presidente propone poi un’altra idea di Europa: “Dobbiamo considerare l’Europa fisica - ha detto - che va oltre l’Unione europea e che si stende tra gli Urali e l’Atlantico”. “Lo spirito delle religioni - conclude Giani - ce lo dà proprio Firenze” e ricorda “nel 1439 visse con il Concilio l’incontro tra la Chiesa d’Oriente e d’Occidente. Sento in questa Chiesa un biglietto d’identità della città e un cuore pulsante, un esempio di pace e comunione tra i popoli”. La Chiesa russa oggi “testimonia un esempio di relazione d’amicizia amicale di Firenze, la Toscana e l'Italia con la cultura e la Russia”.

All’incontro sono intervenuti S.E. Aleksander Avdeev, ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Federazione russa presso la Santa Sede, S.E. Sergey Razov’, ambasciatore straordinario e plenipotenziario della Federazione russa nella Repubblica italiana e nella Repubblica di San Marino, S.E. Reverendissima Irenei (Steenberg), vescovo della Chiesa ortodossa russa in Europa Occidentale, rev. Padre Georgij Blatinskij, arciprete della Chiesa ortodossa russa di Firenze. A moderare è stata Cristiana Bossi.
A presiedere il convegno è stato Stefano Garzonio dell’Università di Pisa. Le relazioni sono state a cura di Marcello Garzaniti che ha parlato di “Massimo il Greco, Firenze e la Russia fra Lorenzo il Magnifico e Ivan il Terribile”; Cinzia Cadamagnani che ha affrontato il “Convegno ecumenico di Firenze del 1892 e Lev Tolstoj”. L’intervento di Giuseppina Larocca si è centrato sui “Nuovi dati sulla comunità russa di Firenze a cavallo tra Ottocento e Novecento” mentre Michail Talalaj si è soffermato sull’”Attività letteraria-pubblicistica dell’arciprete Vladimir Levitskij, edificatore della chiesa”.

Domani, domenica 15 dicembre alle 10 alla chiesa russa ortodossa San Nicola Taumaturgo (via Leone X),si terrà il rito religioso solenne accompagnato dal coro della Chiesa.
14/12/2019 14.58 Regione Toscana
Gruppo Ferrovie dello Stato Pesantemente vandalizzato nella notte un treno regionale a Borgo San Lorenzo
Distrutti i vetri delle porte e dei finestrini di molte vetture Nuovo e pesantissimo atto vandalico questa notte ai danni di un treno regionale in sosta a Borgo San Lorenzo.
Ignoti hanno praticamente distrutto i vetri delle porte e dei finestrini di molte vetture del convoglio.
Trenitalia sporgerà denuncia contro ignoti.
L’atto vandalico di questa notte comporta, oltre a un notevole danno economico - da una prima stima di 30/40.000 euro - per Trenitalia, anche possibili disagi per i viaggiatori della linea Firenze - Borgo San Lorenzo poiché, per riparare i danni, si prevede il fermo del convoglio in officina per circa una settimana.
14/12/2019 16.43 Gruppo Ferrovie dello Stato

Unione Comuni Valdarno Valdisieve Lunedì alla Chiesa di San Salvatore i professori dell’Orchestra e gli artisti del coro del Maggio Musicale Fiorentino
Nell’ambito del “Maggio Metropolitano” Una serata di grande musica nel territorio reggellese. Lunedì prossimo, 16 dicembre alle 21 nella Chiesa di San Salvatore a Leccio ci saranno i Professori dell’Orchestra e Artisti del Coro del Maggio Musicale Fiorentino. Protagonisti saranno Silvia Capra, Soprano, Leonardo Melani, Tenore, il Quartetto d’Opera composto da Leonardo Matucci e Luigi Papagni al Violino, Dezi Herber alla Viola, Renato Insinna al Violoncello.
Saranno eseguite musiche di Mascagni, Cilea, Puccini, Verdi, Mozart, Leoncavallo, Puccini e Verdi.

14/12/2019 13.54 Unione Comuni Valdarno Valdisieve

Comune di Fucecchio Palio di Fucecchio, cavalli in “Buca” il 29 marzo e il 26 aprile
L’assemblea fissa le date delle corse di primavera L’assemblea dell’associazione Palio delle Contrade “Città di Fucecchio”, composta dai presidenti delle 12 contrade e dai membri del Cda, ha ufficializzato le date nelle quali verranno disputate le due sessioni delle Corse di Primavera, l’evento che precede il Palio di maggio e che porta a Fucecchio cavalli e fantini pronti a sfidarsi sull’anello in terra battuta della “Buca”.

Per l’edizione 2020 le date prescelte sono quelle di domenica 29 marzo e domenica 26 aprile. Una scelta, quella dell’assemblea, che vuol dare la massima visibilità e partecipazione all’evento, evitando concomitanze con corse e manifestazioni che si tengono in altre città italiane.

Le Corse di Primavera saranno precedute da otto giornate di apertura della pista per le prove libere. Le date scelte in questo caso sono le seguenti: 4, 11, 18 e 25 febbraio, 3, 10, 17 e 24 marzo.
14/12/2019 14.50 Comune di Fucecchio
Comune di Firenze Firenze città amica delle api: accordo tra Regione, Comune e operatori per sostenere il settore e creare un ambiente urbano accogliente
Il sindaco Nardella e l’assessore Del Re: “Anche nelle città è necessario intervenire per rilanciare il settore apistico fortemente colpito dai cambiamenti climatici e tutelare la biodiversità”. L’assessore Remaschi: “Un ulteriore strumento di sostegno e attenzione per questo comparto” Sostenere e rilanciare il settore degli apicoltori, dopo un 2019 catastrofico a causa dei cambiamenti climatici. È l’obiettivo dell’accordo tra Regione Toscana, Comune di Firenze e associazione regionale Produttori apistici toscani (Arpat) firmato oggi in Palazzo Vecchio dall’assessore regionale all’Agricoltura Marco Remaschi, dal sindaco Dario Nardella e dall’assessore all’Ambiente e agricoltura urbana del Comune di Firenze Cecilia Del Re e da Duccio Pradella per Arpat. Alla base dell’accordo, l’impegno a realizzare azioni per garantire un ambiente urbano accogliente per la vita delle api e a promuovere iniziative di comunicazione sull’importanza del settore per la tutela della biodiversità.

“Firenze è città amica delle api – hanno detto il sindaco Nardella e l’assessore Del Re - e da qui vogliamo lanciare un grido d’allarme per richiamare l’attenzione su un settore in crisi a causa dei cambiamenti climatici. Il 2019 è stato un anno catastrofico per gli apicoltori e ha indotto la Regione Toscana a intervenire con misure eccezionali a sostegno del settore: con l’accordo di oggi, vogliamo mettere insieme le energie per rilanciare anche nelle città un comparto essenziale anche per il mantenimento e la tutela della biodiversità”.

“Il settore dell'apicoltura è tanto importante quanto delicato nei suoi equilibri – ha detto l’assessore Remaschi -: è infatti quello che risente con maggior forza degli effetti del cambiamento climatico, che incide in modo significativo sugli alveari sia direttamente a causa delle temperature anomale, che indirettamente a causa delle fioriture troppo spesso insufficienti a garantirne la produttività e il sostentamento degli alveari stessi. In questa ottica – ha proseguito Remaschi -, ogni azione messa in campo a tutela delle api e degli apicoltori è utile ad aumentarne la tutela. Come regione Toscana abbiamo attuato di recente una serie di azioni: la riduzione dell'utilizzo di fitofarmaci, tra cui il glifosate e la concessione di micro–finanziamenti a tasso zero a favore delle piccole e medie imprese agricole toscane del settore apistico che hanno registrato la perdita della produzione di miele. Questo protocollo di intesa quindi rappresenta un ulteriore ed importante strumento per garantire, anche in ambito urbano, una maggiore attenzione alle api e agli apicoltori”.

In Toscana il settore del miele conta 5mila apicoltori e 93mila alveari, con una produzione di circa 3mila tonnellate nel 2018. Il comparto è in sofferenza a causa dei cambiamenti climatici, che portano a eventi estremi, sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi e intense e al rapido passaggio dal sole al maltempo. Con l’accordo, il Comune di Firenze si impegna a riconoscere l’importanza delle api e dell’apicoltura come patrimonio essenziale per la tutela della biodiversità; sostenere lo sviluppo delle attività apistiche come opportunità di lavoro e inclusione sociale; incrementare nel verde pubblico cittadino la coltivazione di specie vegetali di importanza nettarifera (come, ad esempio, la facelia sulle rive dell’Arno); ridurre l’uso di biocidi su tutto il territorio comunale; vietare l’uso di fitofarmaci che possano essere dannosi per le api. La Regione Toscana si impegna a promuovere anche in altre città il contenuto dell’accordo e a collaborare per la buona riuscita di ogni iniziativa congiunta per rilanciare il settore. Arpat, che conta oggi circa 800 soci per un totale di 27mila alveari in Toscana, promuoverà presso i propri associati le azioni messe in campo e a collaborare alla buona riuscita delle iniziative. Il protocollo ha durata di cinque anni.

Per far fronte alla crisi del settore, la Regione Toscana è già intervenuta con misure per migliorare la produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura, anche attraverso una programmazione triennale, la definizione di indirizzi per la riduzione del glifosato in agricoltura e l’impiego di fondi assegnati dal Ministero delle politiche agricole. Il Comune di Firenze già da tempo non utilizza erbicidi per la manutenzione del verde pubblico e degli spazi pubblici. (sc)
14/12/2019 13.52 Comune di Firenze
 
 




Vai al contenuto