Login

MET

Met - News dalle Pubbliche amministrazioni della Toscana centrale

News dalle Pubbliche Amministrazioni
della Città Metropolitana di Firenze


IN PRIMO PIANO....

Regione Toscana Competenze trasversali, nuove risorse dalla Regione Toscana
Percorsi di qualità per favorire l'accesso al mondo del lavoro dei nostri giovani. Impegno economico complessivo iniziale di oltre 630 mila euro "La Regione Toscana continua ad investire convintamente nei percorsi di alternanza scuola lavoro. Purtroppo l'attuale governo ha sminuito l'alternanza, riducendo il monte ore minimo e i relativi finanziamenti alle scuole. Noi, in accordo con le parti sociali, crediamo invece che percorsi ASL di qualità siano una grande opportunità per i nostri giovani per favorirne l'accesso al mondo del lavoro. Per questo aiutiamo le scuole a realizzare progetti di qualità, coerenti con l'indirizzo di studi, attraverso una seria alleanza con le imprese e le professioni. Il presente avviso finanzierà progetti per il potenziamento dei percorsi di alternanza scuola lavoro. In particolare, per quegli istituti tecnici e professionali che vorranno riportare a 400 le ore di alternanza, la Regione provvederà a reintegrare i fondi che lo Stato ha tagliato". L'assessora a lavoro, formazione ed istruzione della Regione Toscana, Cristina Grieco, ha così illustrato lo scopo dell'avviso sui percorsi per le competenze trasversali e l'orientamento, ex alternanza scuola lavoro, approvato dalla Giunta regionale.

Il fine della delibera, che prevede inizialmente un impegno economico complessivo di oltre 630 mila euro sul Por FSE 2014/2020, a cui si aggiungeranno ulteriori due milioni di euro derivanti dalla quota di riserva di efficacia del medesimo POR a favore della crescita e dell'occupazione, è supportare le relazioni tra il mondo della scuola e quello del lavoro per facilitare l'accesso a quest'ultimo innalzando le competenze digitali, nel quadro della cosiddetta "quarta rivoluzione industriale".

L'avviso, che prevede un finanziamento per le ore aggiuntive negli istituti tecnici e professionali, rientra nel progetto regionale Giovanisì finalizzato all'autonomia dei giovani.

I progetti devono essere presentati ed attuati da un'associazione temporanea di scopo, Ats, costituita o da costituire a finanziamento approvato, composta obbligatoriamente da un istituto tecnico o un istituto professionale statale o partitario in qualità di capofila, da un'impresa iscritta al relativo registro presso una camera di commercio toscana, un organismo formativo accreditato o che si impegna ad accreditarsi entro l'avvio delle attività.

Possono in ogni caso partecipare all'associazione temporanea, in qualità di partner, i soggetti che intendono avere un ruolo attivo nel progetto, quali ad esempio le camere di commercio, le associazioni di categoria e gli enti locali, purché non sia stato superato il numero complessivo di cinque partner per ciascuna Ats.

Per la realizzazione dei progetti è necessario che il soggetto attuatore di attività formative sia in regola con la normativa regionale in materia di accreditamento. In caso contrario, il suo apporto dovrà limitarsi alla messa a disposizione di risorse umane e strumentali.

Gli istituti tecnici o gli istituti professionali possono partecipare al massimo a due proposte progettuali, o in qualità di capofila o in qualità di partner, ed ogni partenariato può presentare una sola proposta, pena l'esclusione di tutte le proposte in cui è presente. Ogni membro dell'associazione, incluso il capofila, può partecipare al massimo a due proposte progettuali.

I progetti sono finanziabili per un importo minimo pari a 80 mila euro e non superiore a 100 mila euro. Essi devono essere realizzati prevedendo un monte ore aggiuntivo di almeno 200 ore rispetto a quanto attualmente previsto dalla normativa statale. I progetti hanno inoltre uno sviluppo modulare e dovranno descrivere per ciascun modulo anche il piano di monitoraggio in itinere e finale.

I progetti, infine, dovranno avere una durata massima di 12 mesi a partire dalla data di sottoscrizione della convenzione da parte della Regione. E l'avvio delle attività deve avvenire entro 60 giorni di calendario dalla sottoscrizione della convenzione stessi.

I progetti sono finanziati fino ad esaurimento delle risorse disponibili in base al punteggio ottenuto nella valutazione tecnica.
19/08/2019 12.38 Regione Toscana
Ufficio stampa Comune di Marradi Marradi: nuovo look per 'Corte delle domenicane'
Lo spazio, inaugurato il 18 agosto, è stato rigenerato per attività culturali, ricreative, sociali Marradi si riappropria di un pezzo della sua storia e uno spazio in disuso da anni: la corte interna del Centro culturale Dino Campana, conosciuta come “Corte delle domenicane”. L'intervento di riqualificazione e rigenerazione si è concluso da poco e ieri pomeriggio il sindaco Tommaso Triberti ha tagliato il nastro insieme ai progettisti, membri della Giunta e del Consiglio Comunale e i rappresentanti delle Associazioni operanti nel Centro Culturale.
Lo spazio è stato ripensato e recuperato per farne un luogo da vivere e fruibile dalla comunità, con diverse attività culturali, sociali e ricreative: nuova pavimentazione e nuovi arredi e strutture, illuminazione a Led per fare della corte interna uno spazio polivalente nel quale poter organizzare attività culturali, didattiche, sociali e ricreative, come seminari e conferenze, allestimenti e mostre temporanee, concerti, area lettura e 'Cinema sotto le stelle'. 
Si tratta di un investimento di circa 33.000 euro, finanziato per 15.000 euro dal contributo ottenuto al bando “Spazi Attivi” di Fondazione CRF e il resto dal Comune. Il restyling è stato studiato dal gruppo di progettisti "Urban Life" di Sesto Fiorentino e realizzato con la condivisione delle varie associazioni operanti all'interno del Centro Culturale in un percorso partecipato. 
Non può che essere soddisfatto il sindaco Tommaso Triberti: “Abbiamo rigenerato e rendiamo nuovamente a fruizione pubblica una parte del paese, con una sua storia e funzione, che era in disuso da molto tempo. E ora ritorna ai marradesi come spazio di ritrovo e aggregazione, per attività culturali, sociali e creative, per sviluppare le attività del Centro Dino Campana e per la biblioteca comunale, per utenti e studenti. La cultura come momento di aggregazione e crescita per la  comunità".
Intanto, a poca distanza, cioè nel tratto del fiume Lamone che attraversa il centro del paese, il Consorzio di Bonifica Romagna Occidentale sta eseguendo lavori concordati con l'Amministrazione comunale per il prolungamento e il consolidamento della sponda sinistra dove nascerà un'area verde pubblica: "Il fiume è una risorsa enorme che troppo spesso viene poco valorizzata. Oggi abbiamo il dovere di curarlo da un punto di vista turistico ma non solo. Nei prossimi anni, questo chiediamo anche agli enti sovracomunali, dovremo investirci molto, in termini di risorse e di priorità politiche, oggi partiamo simbolicamente proprio dal cuore del paese, realizzando una nuova area verde a disposizione di tutti".
19/08/2019 15.37 Ufficio stampa Comune di Marradi

Alia Spa - Servizi Ambientali Firenze. Torna regolare lo spazzamento notturno delle strade
Dopo la sospensione estiva nella notte tra lunedì 19 e martedì 20 agosto riprende regolarmente il lavaggio e lo spazzamento notturno delle strade interessate dal divieto di sosta mensile Dopo la sospensione estiva, su tutto il territorio comunale di Firenze riprende regolarmente da stanotte (tra lunedì 19 e martedì 20 agosto) il lavaggio e lo spazzamento notturno delle strade interessate da divieto di sosta mensile per pulizia strade.

Per conoscere la cadenza dei divieti di sosta per pulizia della propria o di altre strade, consultare il sito web di Alia alla pagina https://www.aliaspa.it/puliziastrade/ o chiamare il Call Center di Alia ai numeri 800 – 888. 333 ( da rete fissa) e 199.105.105 (da rete mobile, con costi secondo il piano tariffario del proprio gestore), attivo dal lun al ven dalle ore 08.30 alle ore 19.30; il sab dalle 08.30 alle 14.30.
19/08/2019 9.39 Alia Spa - Servizi Ambientali
Questura di Firenze Calendario Polizia di Stato 2020: Paolo Pellegrin firma i 12 scatti
La Polizia di Stato inizia a svelare il progetto del calendario istituzionale edizione 2020. Come prenotarlo Quest’anno, la realizzazione dei 12 scatti che hanno il compito di ritrarre il delicato ruolo degli uomini e delle donne della Polizia di Stato, è stata affidata alla professionalità del noto fotografo Paolo Pellegrin, vincitore di dieci edizioni del World Press Photo.

Dal 2005 membro effettivo di Magnum Photos, una delle più importanti agenzie fotografiche del mondo, con le sue fotografie ha voluto ritrarre l’attività operativa delle donne e degli uomini della Polizia di Stato, attraverso un racconto che mette a fuoco l’umanità dei poliziotti.

Passione, impegno e servizio, tre parole che rappresentano al meglio l’autenticità della Polizia di Stato e che indicano la volontà di essere sempre vicini alla gente, mettendo a disposizione del Paese il proprio lavoro.

Anche quest’anno la realizzazione del calendario ha trovato la partenship di Unicef Italia Onlus. Il ricavato della vendita verrà devoluto al Comitato italiano per l’Unicef per sostenere il progetto connesso alla celebrazione del “Trentesimo anniversario della Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”, occasione per riaffermare i diritti degli under 18. Nonostante siano trascorsi 30 anni dalla firma della Convenzione ONU, infatti, ancora troppi bambini vengono privati dei loro diritti, vivendo situazioni di degrado, abuso e violenze.

Grazie all’ormai consolidata partnership con UNICEF, dal 2001 ad oggi sono stati raccolti circa 2 milioni e 650 mila euro e completati diversi progetti, tra cui il progetto UNICEF “Yemen”, cui la vendita dei calendari della Polizia di Stato 2019 ha permesso di devolvere 176.949 euro.

Tutti i cittadini potranno prenotare il calendario da parete (costo 8 euro) e il calendario da tavolo (costo 6 euro), entro il prossimo 23 settembre,facendo un versamento sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “ Comitato Italiano per l’Unicef”. Sul bollettino dovrà essere indicatala causale Calendario della Polizia di Stato 2020 per il progetto Unicef “Trentesimo anniversario della Convenzione ONU dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza”.

In ambito locale, la ricevuta del versamento dovrà poi essere presentata all’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Questura di Firenze - in via Zara 2 -che fornirà dettagli sulla consegna.
19/08/2019 13.38 Questura di Firenze
Comune di Castelfiorentino Castelfiorentino. L’Africa meno conosciuta, quella dei villaggi
Mercoledì 21 agosto terzo spettacolo nel Cortile ex carcere con “Sguardi”, realizzato da TeAltro e interpretato da Francesco Mattonai (inizio 21.30, replica 22.30 - ingresso libero) L’Africa meno conosciuta, quella dei villaggi. Un’Africa sicuramente povera ma anche più autentica, raccontata da un “improbabile viaggiatore” attraverso i suoi appunti. E’ questa la trama dello spettacolo “Sguardi”, un’opera di teatro di narrazione scritta e interpretata da Francesco Mattonai, in programma mercoledì 21 agosto (ore 21.30 e 22.30 – Via Tilli) nel Cortile ex Carcere nell’ambito della Rassegna “L’Ora d’Aria” (ingresso libero, gradita offerta).
Realizzata dalla Compagnia TeAltro di Barberino Tavarnelle, l’opera presenta in chiave autoironica un viaggio attraverso l'Africa dei villaggi, un'Africa poco conosciuta che si incontra uscendo dai grandi centri urbani, fatta di capanne e strade polverose, dove la vita quotidiana è scandita da enormi difficoltà ma anche dalla grande forza vitale dei suoi abitanti. Al centro del racconto, il rapporto umano e sociale tra i viaggiatori e i locali, con le sue difficoltà comunicative e la forte empatia.
Uno spettacolo che trae spunto da alcuni viaggi fatti da Francesco Mattonai in Ciad e Kenya, nell’ambito di alcuni progetti di cooperazioni internazionale organizzati in passato dal Comune di Tavarnelle Val di Pesa. (ancora oggi, il Comune di Barberino Tavarnelle ha un partenariato con la diocesi di Doba in Ciad).
"Dopo un lungo periodo di riflessione – osserva Francesco Mattonai - ho deciso di raccontare quello che avevo visto: un rapporto tra Europa e Africa complicato, ma che vale la pena di vivere. il racconto dal vivo mi è sembrato il metodo migliore".
"Altre Storie di Francesco Mattonai" è la pagina fb da cui seguire i suoi lavori.
Dopo quello del 21, l’”Ora d’Aria” tornerà mercoledì 28 agosto con l’ultimo spettacolo a cura della compagnia “Spiattori” (TeatroCastello), che presenteranno la divertente commedia “Chi trova una valigia trova un tesoro”.
La rassegna è organizzata dall’associazione “TeatroCastello” in collaborazione con l’associazione “All’Ombra di Membrino e il patrocinio del Comune di Castelfiorentino.
La rassegna “L’Ora d’Aria” è stata resa possibile grazie al contributo di alcuni sponsor: Il Tirillò Art & Craft, parrucchiere Berta by Carlo, Techno Video Hi Fi. Promozione a cura di Fabio Marini, con la sua linea di illustrazioni The Hugo Show quest’anno dedicata al 50° anniversario dello sbarco sulla Luna.
19/08/2019 10.58 Ufficio stampa Comune di Castelfiorentino
Comune di Firenze Firenze. Tramvia, partiti scavi archeologici per la linea 3.2 in zona piazza Beccaria
Giorgetti: “Propedeutici allo sviluppo progettuale. Scavo più ampio oggi e domani” Al via il 19 agosto i saggi archeologici per la realizzazione della linea tranviaria 3.2. “Si tratta di indagini preliminari che servono a completare il progetto della tramvia verso Bagno a Ripoli. - spiega l’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti – Gli scavi arriveranno alla profondità di circa un metro e mezzo. Sono necessari per valutare l’esistenza di ritrovamenti archeologici, in particolare per verificare la presenza di testa della mura di Arnolfo, quelle che furono abbattute quando furono costruiti i viali del Poggi, o ancora di vecchie ghiacciaie, quest’ultime presumibilmente nella zona di viale Giovine Italia. Gli scavi si svolgono la notte e le ricerche durante il giorno per ridurre al minimo l’impatto. Sulla base dei risultati di queste indagini avremo indicazioni fondamentali che condivideremo con la Soprintendenza per poter sviluppare al meglio l’aspetto progettuale della nuova linea”. I lavori in questa prima fase riguardano il tratto da viale Matteotti a viale Giovine Italia, compresi piazzale Donatello e piazza Beccaria. La durata complessiva è di due settimane. “In questi primi giorni ha luogo lo scavo che occupa maggiore spazio sulla viabilità, poiché è trasversale all’altezza di piazzale Donatello: abbiamo scelto volutamente questo periodo in cui il traffico in città è più ridotto, sappiamo che è quello che comporta più criticità. - fa ancora presente Giorgetti - Lo scavo vero e proprio si svolge in orario notturno ma durante il giorno gli archeologi compiono le ricerche, da qui la necessità del restringimento a una sola corsia nei primi giorni di questa settimana. La prosecuzione dei lavori sarà più semplice: la seconda fase questa settimana riguarda lungarno Pecori Giraldi in direzione uscita della città. Settimana prossima invece gli scavi si sposteranno nella direzione opposta, in entrata, nel tratto da piazza Beccaria verso piazza della Libertà”.
19/08/2019 16.18 Comune di Firenze
Comune di Firenze Firenze. Centri estivi da tutto esaurito: quasi 3mila i bambini iscritti nel 2019
L’assessore Funaro in visita dai ragazzi: “Quest’anno aumentata l’offerta e il numero degli iscritti” Continuano a crescere le presenze ai Centri estivi organizzati dalla direzione istruzione e servizi educativi del Comune di Firenze. Ed è aumentata anche l’offerta, che per l’estate 2019 ha portato a ben 4822 i turni settimanali, a cui hanno partecipato e stanno partecipando quasi 3mila bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni (nel 2018 erano stati 4594 i turni con 2751 bambini iscritti). Il servizio educativo è molto vario e offre occasioni di svago e di crescita per tutti i gusti e in tutti i quartieri: vengono infatti organizzati laboratori manuali ed espressivi, giochi, narrazioni fantastiche, visite a mostre e musei in collaborazione con Mus.e, sport, tornei, piscine, escursioni e molto altro. “Queste iniziative ludico-culturali organizzate dall'Amministrazione Comunale o in collaborazione con cooperative e associazioni in estate sono un’offerta educativa importantissima per i ragazzi e contemporaneamente un aiuto importante per le famiglie e per i genitori che lavorano” ha detto l’assessore all’educazione Sara Funaro che nei giorni scorsi ha visitato vari centri estivi, fra cui quelli organizzati alla scuola Andrea del Sarto e alla piscina Costoli nel Q2, alla Fattoria dei Ragazzi e alla scuola Laura Poli del Q4 e ai centri estivi della scuola Mameli nel Q5. “I bambini e i ragazzi hanno con i nostri centri estivi un’occasione di socializzazione, svago, creatività, crescita e sperimentazione – ha aggiunto Funaro – e contemporaneamente possono sviluppare la propria fantasia seguiti passo passo da educatori preparati e selezionati sulla base di titoli di studio, specializzazioni e professionalità”. “Il Comune di Firenze punta molto sui centri estivi – ha aggiunto Funaro – e anche quest’anno abbiamo investito 1,6 milioni di euro per dare ai nostri ragazzi un’offerta educativa e di svago di alto livello”.
19/08/2019 12.37 Comune di Firenze
Redazione di Met Aperitivo sui merli. Palazzo dei Vicari di Scarperia. Il secondo appuntamento venerdì 23 agosto
Il programma prevede una breve visita guidata alle sale del Palazzo dei Vicari dove è esposta la 46a Mostra dei Ferri Taglienti dal titolo “Le coltellerie di Scarperia: tradizione e innovazioni” Lame scarperiesi, tramonto, luna piena e.. spritz!

Dopo un po’ di attesa data dai lavori di restauro del Palazzo dei Vicari, tornano i tanto richiesti “Aperitivi sui merli”. Il secondo appuntamento è per Venerdì 23 Agosto 2019 con la possibilità di scegliere tra due orari: le 19:00 oppure le 20:00.
Il programma prevede una breve visita guidata alle sale del Palazzo dei Vicari dove è esposta la 46a Mostra dei Ferri Taglienti dal titolo “Le coltellerie di Scarperia: tradizione e innovazioni” e a seguire un aperitivo sui suggestivi merli di facciata del palazzo, con stuzzichini in stile toscano.
Vi aspettiamo quindi per gustare un fresco aperitivo in uno dei borghi più belli d’Italia, ed ammirare lo splendido panorama di Scarperia alle luci del tramonto, aspettando insieme la crescita della luna piena.
Prossimo appuntamento: Domenica 15 Settembre 2019.

Prenotazione obbligatoria, posti limitati.
19/08/2019 10.59 Redazione di Met
Comune di Rignano sull'Arno Rignano. Il Sindaco propone la candidatura di Giovanni Nerbini per le "Tre Corone d'Oro"
Il Sindaco Daniele Lorenzini ha reso pubblica e inviato al Presidente del Consiglio la propria proposta Stamani il Sindaco Daniele Lorenzini ha inviato al Presidente del Consiglio Comunale e reso pubblica la propria proposta di candidatura di Don Giovanni Nerbini per la benemerenza delle "Tre Corone d'Oro" 2019.

"In questi anni del suo cammino nella nostra Comunità - scrive il Sindaco - Giovanni Nerbini si è contraddistinto per il suo operato con le persone e con le famiglie del territorio, oltre a quello con le associazioni parrocchiali con le quali ha portato avanti le attività della propria missione.
Impegno che proprio grazie a Don Giovanni e alLa Formica Onlus, insignita del premio delle Tre Corone lo scorso anno, ha permesso che si concretizzasse nel nostro paese l’esperienza della mensa parrocchiale a sostegno dei più bisognosi.
Non ultimo il grande sforzo e la difficile decisione di progettare, insieme alla ristrutturazione della Chiesa di S. Maria Immacolata, l’intero rinnovamento degli spazi parrocchiali che permetterà di avere nuovi locali ancora più fruibili ai giovani e alle associazioni del territorio.
Sono certo che anche nel suo nuovo percorso, seppur in una realtà ben diversa dalla nostra, sarà pienamente in grado di portare avanti i valori che lo contraddistinguono, per tutte queste motivazioni propongo la sua candidatura che ritengo possa interpretare anche il pensiero di molti nostri concittadini."

Giovanni Nerbini è stato il Parroco di Rignano sull'Arno negli ultimi dodici anni e vicrio generale della Diocesi di Fiesole; lo scorso maggio è stato nominato dal Papa come nuovo Vescovo della Diocesi di Prato, per essere poi ordinato lo scorso 30 giugno.

Si ricorda che, per la concessione delle Tre Corone d'Oro, le proposte istruite sono trasmesse alla Presidenza del Consiglio Comunale, che cura la formazione della proposta complessiva in seduta congiunta con la Conferenza dei Capigruppo Consiliari, eventualmente ricorrendo ad audizioni per gli approfondimenti ritenuti necessari. La decisione dell’organo così composto è assunta a maggioranza qualificata dei 4/5, attribuendo a ciascun Capogruppo consiliare un numero di voti pari al numero dei componenti il suo Gruppo.
19/08/2019 11.26 Comune di Rignano sull'Arno
Uncem Enti Locali, 400 milioni di Euro per mettere in sicurezza scuole e strade
Domande entro il 15 Settembre 2019 Sono 400 i milioni destinati ai Comuni che possono richiederli per effettuare interventi di messa in sicurezza su strade, scuole, altre strutture di proprietà comunale, ponti e viadotti.

--- Decreto e modello di domanda allegati alla News ---

Gli enti locali hanno tempo fino al 15 settembre prossimo per inviare telematicamente al ministero dell'Interno (dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali, direzione centrale della Finanza Locale) le richieste di contributi per il 2020, previsti dalla legge di bilancio per il 2018 (articolo 1, comma 853, della legge n.205/2017), a condizione che non abbiano beneficiato delle risorse previste dall'articolo 1, comma n.974, della legge n.208/2015.

Le richieste possono riguardare una o più opere pubbliche, nei seguenti limiti di importo:

- 1.000.000 di euro per Comuni con una popolazione fino a 5.000 abitanti;
- 2.500.000 di euro per Comuni con popolazione da 5.001 a 25.000 abitanti;
- 5.000.000 di euro per Comuni con popolazione superiore a 25.000 abitanti.

I Comuni interessati devono comunicare la richiesta telematicamente compilando il modello informatizzato approvato con il decreto 2 agosto 2019, pubblicato nella Gazzetta ufficiale di ieri (Serie generale n.188 del 12 agosto 2019). Il modello è disponibile on line sul sito del dipartimento, direzione centrale della Finanza locale, nell'area riservata per la trasmissione delle certificazioni. A questo link: https://dait.interno.gov.it/finanza-locale/area-certificati

Ulteriori indicazioni su tipologie di investimento, modalità e termini di trasmissione e casi di esclusione dalla procedure sono indicati nel decreto, da leggere a questo link: https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2019/08/12/19A05152/sg.
19/08/2019 12.10 Uncem Toscana
Comune di Calenzano Fauna del parco in salute, attesi i risultati delle analisi per la riapertura del Neto
Nuovo sopralluogo dopo la chiusura disposta il giorno 16 agosto Questa mattina il personale dell'area Ambiente e Viabilità del Comune di Calenzano insieme al vice sindaco Alberto Giusti ha effettuato un nuovo sopralluogo nel Parco del Neto, dopo la chiusura disposta il giorno 16 agosto.

Non sono state trovate nuove carcasse di volatili né di altri animali: decine di anatre si aggirano anzi in prossimità dell'ingresso principale e sono presenti nei corsi d'acqua del parco. In apparente salute anche le decine di tartarughe che da sempre popolano il laghetto: il sopralluogo pare quindi escludere problemi relativi alle acque. "Dalla chiusura del Parco non sembrano essere morte altre anatre né altri animali.

Attendiamo i risultati delle analisi della Asl sulle carcasse e le analisi chimiche richieste dal Comune sulle acque per appurare cosa sia successo e riaprire il Parco, ma a questo punto sembra probabile un fattore "umano" più che ambientale." dichiara Giusti.

L'amministrazione ricorda inoltre che il servizio di guardiania interno al Parco è temporaneamente sospeso per consentire la riorganizzazione dei volontari da parte delle Associazioni anziani di Calenzano e Sesto Fiorentino: la nuova convenzione sarà firmata in autunno.
19/08/2019 13.22 Comune di Calenzano
Comune di Carmignano Carmignano. Al sindaco Prestanti il premio di Legambiente “Ambasciatori del territorio"
Il primo cittadino: "Un riconoscimento per tutta la nostra comunità per l'impegno profuso per costruire uno sviluppo di tutti" Il sindaco Edoardo Prestanti ha ricevuto sabato a Ripescia, in provincia di Grosseto, il premio di “Ambasciatore del territorio" per le buone pratiche territoriali nella lotta contro l'uso di pesticidi in agricoltura, la tutela della salute pubblica e per l'impegno a favore della costruzione di uno sviluppo sostenibile che nasce dal basso.

La consegna del riconoscimento è avvenuta nell'ambito della trentunesima edizione di “Festambiente", il festival nazionale di ecologia e solidarietà promosso da Legambiente. A premiare il sindaco Prestanti il presidente di Legambiente Stefano Ciafani, la vicepresidente della Commissione agricoltura Susanna Cenni e il responsabile nazionale agricoltura di Legambiente Angelo Gentili.

Questa la motivazione del riconoscimento: “Nel Comune di Carmignano è stato messo al bando per il terzo anno consecutivo l'uso di prodotti erbicidi contenenti il principio attivo del glifosato sull'intero territorio comunale. Con l'ordinanza ‘Stop pesticidi' si è deciso di tutelare la salute e l'igiene pubblica, oltre alle falde acquifere e il suolo. Inoltre – si legge ancora nella motivazione – è stato avviato contemporaneamente un percorso d'informazione e condivisione con la comunità, per costruire un'alleanza fra i protagonisti dello sviluppo locale. Un patto solido, che comprende agricoltori, associazioni, amministratori e cittadini, per lo sviluppo sostenibile del territorio".

“Un riconoscimento per tutta la nostra comunità per l’impegno profuso fino ad oggi per costruire uno 'sviluppo di tutti', dove ambiente, salute e crescita economica vanno di pari passo - ha commentato il Sindaco Edoardo Prestanti -. Natura, paesaggio, agricoltura, arte e storia possono e devono essere il nostro modello vincente".
19/08/2019 11.36 Comune di Carmignano
Comune di Firenze Firenze. Estate al Q4: il 10 settembre Premio Stenterello 2019 a Leonardo Pieraccioni
Da giovedì 22 agosto torna a Villa Vogel il grande cinema a cura di Andrea Muzzi Proseguono gli eventi estivi a ingresso gratuito organizzati dal Quartiere 4 al Parco di Villa Vogel.

Torna dal 22 agosto al 10 settembre la rassegna cinematografica curata da Andrea Muzzi che culmina con il Premio “Stenterello”.

“Non poteva mancare il grande cinema a Villa Vogel – dichiara il Presidente del Q4 Mirko Dormentoni -. A portarlo, come sempre da tre anni a questa parte, sarà l’attore, autore e regista cinematografico e teatrale Andrea Muzzi, che ne è direttore artistico e che vive nel nostro quartiere. Sempre ottima la programmazione di film commedia che hanno lasciato un segno originale e indelebile nel panorama italiano, mentre la terza edizione del Premio Stenterello, dopo Athina Cenci e Pamela Villoresi, andrà quest’anno a Leonardo Pieraccioni. Sarà per noi un piacere e un onore premiare uno dei registi e attori più popolari del cinema italiano, che dialogherà con il pubblico la sera di giovedì 10 settembre. Vi aspettiamo!”.

Calendario delle proiezioni nello Spazio Eventi di Villa Vogel, con inizio alle 21.15:

giovedì 22 agosto – “Pranzo di Ferragosto”, 2008, di Gianni Di Gregorio, con Gianni Di Gregorio, Valeria De Franciscis, Marina Cacciotti, Maria Calì, Grazia Cesarini Sforza, Alfonso Santagata

giovedì 29 agosto – “Madonna che silenzio c’è stasera”, 1982, di Maurizio Ponzi, con Francesco Nuti, Edy Angelillo, Massimo Sarchielli, Giovanna Sammarco, Ugo Bencini, Giovanni Nannini, Novello Novelli, Ricky Tognazzi

martedì 10 settembre – Consegna del Premio Stenterello a Leonardo Pieraccioni. A seguire, proiezione del film “Se son rose”, 2018, di Leonardo Pieraccioni, con Leonardo Pieraccioni, Michela Andreozzi, Elena Cucci, Caterina Murino, Claudia Pandolfi, Gabriella Pession, Mariasole Pollio, Antonia Truppo, Nunzia Schiano, Sergio Pierattini, Gianluca Guidi

Info: https://quartieri.comune.fi.it/quartiere-4
19/08/2019 10.54 Comune di Firenze
Comune di Certaldo Certaldo. Quartieri: “Programmiamo la riqualificazione per tutto il paese e le frazioni sul modello già realizzato per il campo sportivo”
I sopralluoghi e l’impegno del sindaco Cucini e dell’assessore Masini. Un elenco di priorità all’insegna di pianificazione e trasparenza Riqualificare strade, marciapiedi e mobilità dei quartieri di Certaldo che necessitano di interventi, replicando il modello di pianificazione dei lavori attuato in questi ultimi due anni per il quartiere del campo sportivo. Questo l’obiettivo che la giunta comunale si è prefissata e al quale sta già lavorando in questo mese di agosto. Il sindaco Giacomo Cucini e l'assessore alla riqualificazione urbana Jacopo Masini hanno da poco effettuato agosto una ricognizione per i quartieri del centro urbano e delle frazioni e, nelle prossime settimane, insieme al vicesindaco con delega al bilancio ed opere pubbliche Francesco Dei e gli uffici del settore viabilità, redigeranno una programmazione da portare all’approvazione della Giunta comunale.

“L’esigenza di riqualificare la mobilità pedonale, i marciapiedi e le aree di sosta di Certaldo nasce dalla considerazione che gran parte del nostro tessuto urbano è stato progettato negli anni ’50 e ’60 – dice il sindaco Giacomo Cucini – una progettazione che, purtroppo, non aveva previsto lo sviluppo che è avvenuto in termini di aumento di numero e dimensione degli automezzi, che oggi si muovono a fatica in molte strade mettendo a rischio l’incolumità dei pedoni; né le esigenze di maggiore accessibilità, per consentire di muoversi in sicurezza non solo alle mamme con passeggini, ma anche al crescente numero anziani e disabili”.

“Nel precedente mandato – prosegue il sindaco Cucini – abbiamo riqualificato il quartiere del campo sportivo, che univa a queste difficoltà la caratteristica di un’altissima densità abitativa. Vogliamo ora applicare il modello usato per il campo sportivo anche agli altri quartieri urbani e nelle frazioni che manifestano queste problematiche. Nelle prossime settimane faremo un atto di indirizzo che servirà per stilare una programmazione pluriennale, mettendo in fila le esigenze e dando delle priorità. Sarà una programmazione per quartieri, chiara e trasparente, che poi inizieremo a finanziare e realizzare. Sicuramente ci vorranno diversi anni per finanziare e realizzare il tutto, ma così i cittadini potranno avere chiaro sia quali sono le linee di intervento che i modi ed i tempi di realizzazione. Abbattimento delle barriere architettoniche, sicurezza dei pedoni, sistemazione delle aree di sosta, che oltre a dare maggiore qualità di vita ai nostri concittadini, saranno anche un elemento utile all’attrattività turistica sempre più sensibile e attenta a queste tematiche inclusive”.

19/08/2019 13.14 Comune di Certaldo
Comune di Pistoia Pistoia città “Plastic free”: dal primo settembre entra in vigore un'ordinanza per limitare l'uso della plastica
Vietati la commercializzazione e la distribuzione di prodotti monouso in plastica per la somministrazione di cibi e bevande da parte di associazioni, enti, soggetti privati in occasione di feste, sagre, eventi su area pubblica di tutto il territorio comunale Dal primo settembre entra in vigore l'ordinanza del Comune di Pistoia con la quale l'Amministrazione, dando seguito all’adesione alla campagna Plastic Free Challenge promossa dal Ministro dell’Ambiente, ha dato il via ai provvedimenti finalizzati alla progressiva riduzione dell’impiego della plastica sul territorio comunale. Il provvedimento vieta a qualunque tipo di soggetto (associazioni, enti, soggetti privati, ecc.) di commercializzare e distribuire prodotti monouso in plastica (bicchieri, piatti, posate, cannucce, stoviglie, contenitori, sacchetti ecc.) per la somministrazione di cibi e bevande in occasione di feste, sagre, manifestazioni ed eventi pubblici di qualsiasi genere organizzati sul territorio del comune di Pistoia su aree e spazi pubblici, al chiuso o all’aperto. Dal primo settembre, pertanto, questi materiali dovranno essere in materiale biodegradabile e compostabile.

«Questo provvedimento – spiega l'assessore all'ambiente Gianna Risaliti – è un primo passo per rendere Pistoia Comune “Plastic free”, ovvero libero dalla plastica con l'obiettivo di ridurre la produzione complessiva dei rifiuti, la percentuale di rifiuti dannosi per l'ambiente, aumentando la parte destinata al compostaggio. In questa fase è molto importante anche orientare e sensibilizzare i cittadini a comportamenti virtuosi e consapevoli sul rispetto dell'ambiente».

Come riportato nell'ordinanza, «la produzione mondiale ogni anno di materie plastiche è di oltre 300 milioni di tonnellate di cui almeno 8 finiscono nei mari minacciando le specie marine e gli ecosistemi».

Insieme all'ordinanza, l'Amministrazione comunale ha diffuso anche una circolare interna che raccomanda ai responsabili di tutti i servizi di attuare progressivamente ogni azione utile a ridurre, per quanto possibile, l'acquisto di prodotti in materiale plastico non biodegradabile e, in subordine, non riciclabile. Nelle sedi comunali e nei luoghi in cui vengono erogati servizi da parte del Comune, quindi, dovranno essere gradualmente eliminati tutti i prodotti in plastica monouso, in particolare quelli legati alla fornitura di generi alimentari e alla somministrazione di cibi e bevande.

La riduzione della produzione della plastica è prevista da una legge dello Stato del 2017 che, appunto, vieta di commercializzare contenitori non biodegradabili. Dopodiché, nel 2018, l'Unione europea ha emanato specifiche direttive per ridurre sensibilmente la plastica su tutto il territorio europeo. Il 28 giugno scorso la Regione Toscana ha emanato una legge contenente “Misure per la riduzione dell'incidenza della plastica sull'ambiente” che vieta l'utilizzo di contenitori di plastica monouso in occasione di manifestazioni o eventi organizzati dagli Enti pubblici, nonchè l'utilizzo anche nei parchi, nelle aree protette e sulle spiagge. Infine lo scorso febbraio, il consiglio comunale ha votato all'unanimità una mozione (presentata dal Movimento 5 stelle) sul tema della riduzione della plastica. Con il provvedimento appena emanato il Comune di Pistoia estende il divieto previsto dalla legge regionale a tutti gli eventi organizzati sulle aree pubbliche, anche se da soggetti privati.

L'ordinanza prevede che Polizia Municipale e altri organi di controllo verifichino l'osservanza del provvedimento. I trasgressori rischiano sanzioni amministrative da un minimo di 25 a un massimo di 500 euro.
19/08/2019 13.03 Comune di Pistoia
Comune di Montespertoli Montespertoli. Grande successo per la “Grande Cocomerata”
La festa di ferragosto organizzata in "piazza Nova" in collaborazione con il Comune di Montespertoli, Fratres e Associazione Commercianti Oltre cinquecento fette di cocomero a km 0 sono state offerte da Coop Montespertoli e gustate con soddisfazione dagli intervenuti allietati da musica in piazza.
L'evento è stato rigorosamente plastic free per un consumo etico, consapevole e sostenibile.

“Ringrazio a nome di tutta la Coop – tiene a precisare Luciano Cutrini, Presidente di Coop Montespertoli – Alessio Mugnaini, Sindaco di Montespertoli e Carlotta Vercesi per la collaborazione, la popolazione tutta: clienti e non clienti di Coop Montespertoli, i Fratres e i commercianti. Voglio ringraziare ad uno ad uno anche tutti coloro che a vario titolo hanno aiutato a far sì che questa festa fosse una bella occasione conviviale (in ordine sparso): Mario Niccolai, Sergio Giannettoni, Vanessi Becchi (Fratres), Nello Maurizi (Fratres), per Coop: Massimiliano Maionchi, Rita Salvi, Paola Mazzoni, Francesca Ferroni. Inoltre: Giovanna M. Carli, Ambra Ghizzani, Raffaella Lari ed Elisa Puccioni del gruppo CIM (Comunicazione Immagine Marketing). Dalla sinergia e dalla passione possono nascere momenti importanti come questo".
La Festa di Ferragosto è stata dunque un momento importante per coloro che sono rimasti a Montespertoli e nelle località vicine. Hanno partecipato alla Festa anche numerosi turisti presenti nelle strutture ricettive del paese.

info evento: 0571 608254 interno 5
infoline WhatsApp 0039 3392574776
anche sui social
19/08/2019 11.13 Comune di Montespertoli
Comune di Firenze Firenze. “Non ci resta che piangere” compie 35 anni, proiezione il 17 settembre in piazza del Carmine. Evento gratuito
L’assessore Sacchi: “Ogni anno celebreremo un grande must della tradizione toscana e fiorentina” Un film che ha lasciato un segno indelebile nella storia della commedia all’italiana, una proiezione divertente in cui la sfrontatezza del fiorentino Roberto Benigni e la dolcezza del napoletano Massimo Troisi danno vita a una storia divertentissima che si snoda a suon di battute: è “Non ci resta che piangere”, che a distanza di 35 anni dalla sua uscita nelle sale cinematografiche, sarà proiettato il 17 settembre in piazza del Carmine, riproponendoci l’inaspettato viaggio nel tempo del maestro elementare Saverio e del bidello Mario.

Alle 21 ci sarà la proiezione di uno speciale sulla realizzazione del film, scritto e diretto da Massimo Troisi e Roberto Benigni, con interviste agli autori e la proiezione gratuita del lungometraggio sulla facciata della chiesa, a cura dell’associazione l’associazione culturale Bang!

L’iniziativa sarà anche l’occasione per ricordare la prematura scomparsa dell’artista Massimo Troisi avvenuta 25 anni fa.

“Con questa proiezione vogliamo celebrare i 35 anni del film di culto del 1984 e rendere omaggio alla memoria del grande Massimo Troisi - ha detto l’assessore alla Cultura Tommaso Sacchi -. La filosofia che anima questa iniziativa è la valorizzazione della commedia fiorentina e toscana, un grande patrimonio non solo di Firenze, ma dell’Italia intera. Ogni anno celebreremo un grande must della tradizione toscana e fiorentina”. “Sono certo che sarà una bellissima serata - ha continuato Sacchi - all’insegna del ricordo e del divertimento in una delle più belle piazze della città con la sua chiesa che farà da schermo per la proiezione del film. Tra l’assessorato e il Quartiere c’è un’ottima intesa per la valorizzazione dell’Oltrarno fiorentino”.

“Il grande cinema torna in piazza - ha affermato il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci - per celebrare questa volta il talento di Benigni e Troisi. Il Quartiere è entusiasta di questa iniziativa che stiamo organizzando e sono sicuro riscuoterà un grande successo di pubblico”.

Per Firenze è ormai diventata una tradizione organizzare serate dedicate a compleanni importanti della commedia fiorentina e toscana. Nel 2015 sono stati festeggiati il 100° compleanno del grande regista Mario Monicelli e i 40 anni del film ‘Amici Miei’ con la proiezione sulla facciata della Chiesa di Santo Spirito; nel 2016 in piazza Santo Spirito è stato celebrato il 20° anniversario del film ‘Il Ciclone’ di Leonardo Pieraccioni e nel 2018 è stato ricordato il 30° anniversario dell’uscita del film ‘Caruso Pascoski di padre polacco’ di Francesco Nuti con un evento in piazza del Carmine che ha riscontrato un grande successo di pubblico.

Tutti gli eventi sono stati proposti e realizzati dall’associazione culturale Bang! in collaborazione con l’amministrazione comunale
19/08/2019 12.43 Comune di Firenze
Comune di Firenze Isolotto, maiale thailandese per strada. Intervento della Municipale
L’animale scappato da casa con il padrone in vacanza Sono rimasti a dir poco sorpresi questa mattina gli agenti della Polizia Municipale del distaccamento dell’Isolotto. Sul marciapiede di via di Legnaia infatti passeggiava tranquillamente un maiale thailandese di circa 100 chili, una varietà di maiale domestico. Il proprietario è un uomo residente in una strada limitrofa che in questi giorni si trova in vacanza all’estero: la Municipale è risalita presto a lui e lo ha repentinamente informato dell’accaduto. L’animale, approfittando della sua assenza, aveva scavato una buca sotto la recinzione che lo ospitava, riuscendo a fuggire. Gli agenti sono riusciti a fargli indossare una sorta di “guinzaglio” e a riaccompagnarlo a casa, gettando delle mele lungo il percorso per invitarlo a seguirli. Una volta a destinazione è stato ripreso in consegna dal figlio del padrone, nel frattempo sopraggiunto a casa del padre perché avvisato dagli stessi agenti. Del fatto è stata informata anche la ASL per eventuali controlli sull’animale. Per il proprietario un verbale da 160 euro per la mancata custodia come stabilito dal regolamento animali. (sa. ca.)
19/08/2019 16.51 Comune di Firenze
Asl Toscana Centro - Pistoia Turista inglese operata d’urgenza in cardiologia al San Jacopo. Scrive una lettera per ringraziare l'equipe professionale
La paziente: "Le attenzioni e le cure dei medici e dello staff infermieristico sono state qualcosa mai sperimentato prima" Nei giorni scorsi una turista inglese in soggiorno a Montecatini Terme è stata sottoposta a un delicato intervento cardiaco d’urgenza presso l'Ospedale San Jacopo di Pistoia, diretto dalla dottoressa Lucilla Di Renzo, per una sindrome coronarica acuta, una condizione a elevato rischio di infarto. La storia di questa paziente ha lasciato il segno. Al suo rientro a casa ha scritto una toccante lettera di ringraziamento alla direzione sanitaria chiedendo di renderla nota.

“Le attenzioni e le cure da parte dei medici e dello staff infermieristico sono state qualcosa che non ho mai sperimentato prima- scrive la donna- osservare il loro lavoro di equipe è stato stupefacente, si sono presi cura di me come non è mai successo in nessun altro ospedale”.

La grave patologia delle arterie coronarie è stata trattata mediante un complesso intervento di angioplastica coronarica, da parte dell’equipe interventistica di emodinamica, costituita nell’occasione dai cardiologi Marco Comeglio (Direttore Cardiologia di Pistoia) e Roberto Becherini, dal personale infermeristico, le dottoresse Alice Paccagnini, Gianna Signorini, Paola Nocera, Maria Paola Donati, e dal tecnico di radiologia Alessandro Calloni.

Questa tipologia di intervento viene effettuata regolarmente nei presidi ospedalieri di Pistoia e Pescia: ogni anno sono trattati con angioplastica coronarica circa 700 pazienti.

“Mi hanno informata fin dall’inizio di quello che stava accadendo cercando di rassicurarmi sul tipo di intervento da eseguire- continua la paziente- non finirò mai di ringraziare per il grande lavoro di squadra del personale medico ed infermieristico durante l’intervento operatorio e per le successive cure e l’attenzione che mi è stata rivolta.”

Nella lunga lettera la signora ha voluto sottolineare la professionalità, l’organizzazione e l’umanità che ha incontrato in tutto il percorso di cura, dal momento della diagnosi presso la Cardiologia di Pescia, passando dall’intervento, fino al periodo di degenza presso la Terapia Sub-Intensiva della Cardiologia di Pistoia.
19/08/2019 12.51 Asl Toscana Centro - Pistoia
 
 




Vai al contenuto