Login

MET


Regione Toscana
Innovazione urbana, la Regione Toscana finanzia un nono progetto a Montemurlo e Montale
Diventano 9 i progetti di innovazione urbana finanziati in Toscana inseriti i comuni di Montemurlo e Montale, uniti nel progetto "M+M"
I Progetti di innovazione urbana (Piu) finanziati in Toscana diventano 9. I Comuni di Montemurlo e Montale, uniti nel progetto "M+M", hanno sottoscritto lo scorso 28 maggio un Accordo di programma con la Regione e sono stati ufficialmente inseriti tra i Piu finanziati dalla Toscana, in coerenza con la legge 65/2014 e con le politiche europee di coesione 2014/2020.

Scopo dei Piu è favorire il recupero urbanistico e al tempo stesso aumentare l'inclusione sociale e ridurre il disagio. Il progetto "M+M2, che vede Montemurlo capofila, riceverà un finanziamento da 2.168.000 euro che sarà destinato alla riqualificazione del tessuto urbano della valle del torrente Agna, a cavallo del confine amministrativo dei due Comuni. L'obiettivo è superare le divisioni e mettere in rete spazi e servizi pubblici.

In particolare sono previsti dall'accordo la risistemazione delle piazze centrali dei due Comuni, la creazione di un nuovo asilo nido, il potenziamento di strutture per l'animazione sociale e la partecipazione delle comunità, il recupero di immobili esistenti destinati a servizi per l'economia e per l'inserimento della popolazione straniera, l'implementazione del sistema della mobilità dolce (via ciclo-pedonale) del quale la nuova passerella sull'Agna costituisce già una porzione, significativa perchè supera il torrente che separa i due Comuni.

"Siamo felici - ha detto l'assessore regionale all'urbanistica Vincenzo Ceccarelli - di esser riusciti a finanziare un nono Progetto di innovazione urbana, in aggiunta a quelli di Prato, Pisa, Cecina, Empoli, Poggibonsi insieme a Collevaldelsa, Pistoia, Lucca e Rosignano Marittimo. I PIU sono uno strumento prezioso per recuperare il patrimonio edilizio esistente, riqualificarlo e al tempo stesso dotare i nostri comuni di spazi e servizi condivisi, pensati per le nuove esigenze della nostra società. La Toscana sosterrà Montemurlo e Montale per ora con un primo finanziamento da 2.168.000 euro, ma stiamo già lavorando per trovare altre risorse da destinare al progetto, per portare il contributo a 4 milioni".

Tutti gli interventi previsti dal PIU dovranno essere conclusi entro il 2021.

"Finalmente daremo un cuore a Montemurlo creando quell'effetto città che a noi manca - ha detto il sindaco di Montemurlo Mauro Lorenzini - Questo è il progetto dei montemurlesi, nato dalle indicazioni emerse dal percorso partecipativo che si è svolto tra novembre 2015 e marzo 2016. Grazie a importanti risorse europee abbiamo potuto ascoltare i desideri e le aspettative dei cittadini. Rispetto all'idea iniziale, che prevedeva interventi complessivi tra Montemurlo e Montale per 9 milioni di euro, il progetto è stato ridimensionato senza però perdere di vista le priorità indicate dai cittadini".

"Sono molto soddisfatto per questo risultato - ha aggiunto il sindaco di Montale Ferdinando Betti - Questa firma che ci dà una grande opportunità per riqualificare il nostro centro urbano. Nei prossimi anni a Montale verranno realizzate opere importanti e per questo posso solo ringraziare la Regione che ha attivato anche il nono PIU in graduatoria, quello che ci riguardava. Tra gli interventi principali che andremo a realizzare, oltre alla riqualificazione della piazza, a miglioramenti sulla viabilità e alla realizzazione di un percorso ciclabile per collegare Montemurlo e Montale, c'è anche il recupero di una struttura centrale oggi fatiscente che sarà trasformata in un centro culturale".

30/05/2018 15.33
Regione Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto