Login

MET


Comune di Tavarnelle Val di Pesa
Il futuro di Sambuca e San Donato nella visione urbanistica del piano operativo
Riqualificazione e valorizzazione dei centri storici delle frazioni ispirate al tema della città pubblica. Oltre al piano operativo, il Comune ha programmato importanti investimenti per le frazioni di Sambuca e San Donato finalizzate al miglioramento degli spazi pubblici e al potenziamento di servizi e infrastrutture
Paesaggi, centri storici, spazi pubblici, servizi alla persona. E’ la vita di comunità, con i suoi bisogni e suoi desideri realizzati con una nuova visione strategica del tessuto urbano e del contesto naturalistico delle aree di campagna a proiettare il Chianti nella costruzione di un futuro unito. Un articolato programma di investimenti per oltre 3milioni di euro ed un percorso di crescita sociale ed economica che implementa l’occupazione: due punti cardine che rappresentano testa e cuore del piano operativo comunale, adottato dal Consiglio comunale di Tavarnelle.

Il documento di programmazione e gestione del territorio elaborato della giunta Baroncelli spazia dalla valorizzazione della qualità ambientale, tesa a consolidare il rapporto tra la comunità e il torrente Pesa, alla creazione di nuove infrastrutture pubbliche e concrete opportunità di lavoro nelle frazioni di Sambuca e San Donato. “Misure e interventi puntuali – specifica il sindaco David Baroncelli - che sostengono, con la semplificazione delle norme e delle procedure, i pilastri su cui si regge l’economia chiantigiana tra cui il manifatturiero, il turismo, l’agricoltura, il commercio”.

Nell’area di Sambuca l’amministrazione comunale metterà a segno significativi investimenti che mirano alla riqualificazione del centro storico e alla valorizzazione del lungopesa. In particolare tra le opere più rilevanti il Comune realizzerà la nuova pavimentazione dell’antico ponte di Romagliano, la riqualificazione dell’area di via Giovanni XXIII in corrispondenza dei giardini, l’illuminazione pubblica e nuovi arredi urbani nel centro della frazione. Il sindaco ha progettato il miglioramento dei percorsi pedonali che costeggiano il fiume per potenziarne le caratteristiche di accesso mantenendo il contatto stretto con la natura e tutelando la qualità ambientale dell’area.

“Il punto centrale è il rapporto - rimarca - che deve essere coltivato attraverso lo sviluppo del tessuto urbano e la sua riqualificazione”. Quanto alle possibilità di sviluppo, il sindaco Baroncelli fa leva sul ruolo dell’attrazione degli investimenti nel settore manifatturiero. “La chiave che adotteremo per creare sviluppo nell’intera area del Chianti si muove su più fronti – aggiunge – le azioni sono tese alla semplificazione burocratica degli adempimenti, alla capacità di riutilizzo dei volumi presenti nell’area industriale di Sambuca e all’introduzione di norme più agili e snelle che favoriscano il settore economico, nelle sue diverse sfaccettature; lavoriamo per connotare le prestazioni sostenibili e innovative di un territorio in grado di migliorare competitività e fruibilità e impiantare nuove attività di servizio al suo interno”. Il sindaco sottolinea l’importanza della nascita di un nuovo stabilimento produttivo nell’area industriale di Sambuca. “E’ in arrivo un grande marchio italiano di respiro internazionale - precisa - che porterà a Tavarnelle numerosi posti di lavoro, un investimento molto importante che crediamo possa costituire volano e esempio per tutto il territorio”.

A San Donato in Poggio il piano operativo prevede una serie di interventi finalizzati alla valorizzazione dei centri storici. “La città come luogo di scambio, relazione, incontro e vita vissuta delle persone”. E’ da questo principio che l’amministrazione comunale prende le mosse per garantire nuovi servizi di qualità a chi risiede, studia e lavora nel tessuto urbano di San Donato. L’obiettivo è anche quello di dare risposte al settore ricettivo in linea con le esigenze del turismo. “ll tema dei centri storici – spiega il sindaco - implica un’opera attenta di progettazione, abbiamo previsto la realizzazione e la riorganizzazione delle aree a parcheggio, infrastrutture a verde pubblico, punti panoramici al di fuori delle mura, nuovi presidi comunali, come la scuola che sorgerà nell’area adiacente al negozio Coop, e misure specifiche a sostegno del commercio e delle infrastrutture turistiche”.

09/07/2018 13.58
Comune di Tavarnelle Val di Pesa


 
 

Google


Vai al contenuto