Login

MET


Comune di Lastra a Signa
Lastra. Bando per la concessione in gestione di Villa Caruso
Fino al 5 ottobre è possibile presentare progetti
Villa Caruso
I soggetti interessati dovranno presentare progetti in grado di valorizzare la villa sia dal punto di vista economico che strutturale. Il Comune conserverà la piena proprietà dell'immobile, saranno garantite giornate per finalità artistico/culturali ad uso pubblico


C’è tempo ancora fino al 5 ottobre per presentare progetti di valorizzazione di Villa Caruso Bellosguardo riguardanti i locali interni della struttura che il parco monumentale della residenza appartenuta al grande tenore napoletano Enrico Caruso. Il bando per l’affidamento in concessione lanciato dall’amministrazione comunale e pubblicato sul sito del Comune di Lastra a Signa (Sezione Bandi di gara e appalti) è rivolto a soggetti che siano orientati allo sviluppo dell’interazione fra creatività e innovazione non solo in ambito culturale, a cui parte di Villa Caruso dovrà continuare ad essere destinata, ma anche in tutte le trasformazioni e destinazioni d’uso compatibili a livello urbanistico con il complesso storico.
L’obiettivo dell’amministrazione comunale è dare inizio al percorso di recupero di Villa Caruso Bellosguardo allo scopo di prevedere una migliore finalizzazione con l’obiettivo di consentirne la sostenibilità economico finanziaria.
I progetti presentati dovranno essere in coerenza con le linee strategiche dell’amministrazione comunale, che conserverà la piena proprietà dell’immobile, e quindi mirati alla valorizzazione del complesso immobiliare della Villa sia dal punto di vista economico che strutturale, con la previsione di mantenerne comunque una parte destinata ad un ambito artistico culturale ad uso pubblico.
Potranno essere proposte destinazioni d’uso di ampio respiro, da turistico- ricettive a culturali fino a strutture finalizzate alla cura e alla salute della persona; l’amministrazione comunale si riserva la garanzia del mantenimento del museo Enrico Caruso nella attuale collocazione con la possibilità di gestione dell’attività museale da parte del futuro concessionario sulla base degli indirizzi politico amministrativi e culturali forniti sempre ed esclusivamente dal Comune. Il Museo dovrà essere obbligatoriamente aperto 24 ore medie settimanali su base annua con l’accesso libero al parco nell'orario di apertura. L’amministrazione comunale potrà utilizzare una porzione della villa e del parco per 5 eventi promozionali di rappresentanza per un numero massimo di 15 giorni e 3 eventi culturali per un massimo di giorni 3 giorni.
Il bando, redatto dagli uffici comunali in collaborazione con l’Agenzia del Demanio, resterà aperto fino al 5 ottobre, ricordiamo che gli interessati potranno richiedere un sopralluogo alla villa, obbligatorio per la presentazione della domanda, entro il 28 settembre. Maggiori informazioni sul sito www.comune.lastra-a-signa.fi.it.

19/09/2018 13.17
Comune di Lastra a Signa


 
 

Google


Vai al contenuto