Login

MET


Ordine degli Architetti di Firenze
Stazione Foster, l'Ordine degli Architetti: “Evitare che rimanga un'altra opera incompiuta”
“La scommessa è trasformarla in un'opportunità di crescita per una parte di Firenze, unendola al sistema dei trasporti e al quartiere, ma non può più essere lasciata in sospeso”
Stazione Foster
“La stazione Foster è uno dei cantieri più attesi della città e dobbiamo evitare il rischio che rimanga un'altra opera incompiuta. Oltre che soluzione per il traffico ferroviario nazionale e regionale e del traffico su gomma, la scommessa è quella di trasformarla in un'opportunità di crescita per una parte del tessuto urbano di Firenze, trovando un giusto collegamento con il quartiere, con il polo fieristico della Fortezza e con la stazione di Santa Maria Novella.

Indietro non si può più tornare: la stazione è stata programmata da anni, anche in funzione della sua realizzazione è stato scelto il tracciato della linea 2 della tramvia, e a questo punto una riflessione sul futuro di questo polo scambiatore non può più essere rimandata, affrontando tutte le tematiche di relazione urbanistica che la realizzazione di una stazione comporta.

È il momento di integrare le competenze necessarie per attuare quelle scelte che consentano di concludere la realizzazione del cantiere, perché si possa finalmente portare a regime il sistema del traffico cittadino, ancora in fase di rodaggio sulla tramvia, per integrarlo con quello ferroviario e su gomma.

Parlare della realizzazione della Stazione Foster investe il complesso tema dei trasporti su cui si gioca la futura partita di Firenze, pena la sua esclusione da un circuito nazionale”.

L'Ordine degli Architetti di Firenze

30/10/2018 17.40
Ordine degli Architetti di Firenze


 
 


Vai al contenuto