Login

MET


Anci Toscana
Arti di strada, oggi primo incontro della Comunità di pratica
Comuni toscani al lavoro per promuovere e sostenere le forme del 'quarto teatro'
Prima riunione oggi nella sede fiorentina di Anci Toscana della Comunità di pratica per le Arti di strada, il gruppo di lavoro regionale per promuovere, sostenere e rappresentare presso tutte le sedi istituzionali la rilevanza dell’Arte di strada dal punto di vista culturale, economico e sociale. L’incontro è stato indetto e coordinato da Giacomo Cucini, responsabile del progetto “Sistema degli spettacoli dal vivo” di Anci Toscana e sindaco di Certaldo, Comune dove ogni anno si tiene Mercantia, il più importante festival italiano del settore.

“I nostri obiettivi sono diversi e condivisi – spiega Cucini – Ovvero: adottare misure e strategie condivise per la valorizzazione, il sostegno e la promozione delle arti di strada; promuovere semplificazioni normative; armonizzare regolamenti e procedure, soprattutto per i Comuni più piccoli che spesso non possono avere personale dedicato; individuare percorsi promozionali comuni e definire un unico calendario dei Festival della Toscana; intercettare fondi comunitari non solo per attingere a risorse, ma anche per conoscere ed entrare in contatto con contesti internazionali”. In questo primo incontro, particolare attenzione è stata data al tema del rapporto tra il regolamento sulle arti di strada e i piani di sicurezza.

Erano presenti oggi i Comuni di Certaldo, Pistoia, Pontedera, Sinalunga, San Miniato, Montale, Gambassi e Pietrasanta; hanno inoltre aderito alla Comunità anche Viareggio, Reggello, Altopascio, Signa, Scandicci, Castiglion Fiorentino, Tavarnelle val di Pesa, Sinalunga e Capolona.

30/01/2019 12.16
Anci Toscana


 
 

Google


Vai al contenuto