Login

MET


Comune di Empoli
“Empoli 900”, in scena il Processo a Farinata degli Uberti. Ecco la giuria che darà il verdetto finale
Domenica 10 novembre, alle 17, Teatro "Il Momento", Via del Giglio. Il nobile condottiero ghibellino è colpevole o innocente? L’evento, ‘prima’ assoluta, organizzato dalla Compagnia di Sant'Andrea-Volo del Ciuco
In occasione del 755° anniversario dalla morte di Farinata degli Uberti e nell’ambito degli eventi che rientrano nel programma dei 900 anni dall’incastellamento della città, la Compagnia di Sant'Andrea-Volo del Ciuco, grazie al patrocinio del Comune di Empoli e alla Regione Toscana, celebra la ricorrenza con un avvenimento unico nel suo genere: il Processo a Farinata degli Uberti, domenica 10 novembre 2019 alle 17, nella sala teatro Il Momento, Via del Giglio, 59. L’ingresso è libero.

Messo in scena da Monia Balsamello con la regia di Federico Lavezzo (Freddy), sarà una vera e propria opera teatrale basata su un testo inedito, scritto appositamente per l'occasione, in cui la recitazione degli attori sarà accompagnata da musiche originali suonate dal vivo e proiezioni di alcune immagini di sand art.

"Chi fa la Storia non ha tempo per scriverla. Noi l'abbiamo scritta" è il motto adottato per la circostanza dalla Compagnia di Sant'Andrea-Volo del Ciuco che in questo omaggio a Manente degli Uberti, meglio noto come Farinata (Firenze, 1212 circa – Firenze, 11 novembre 1264), nobile condottiero ghibellino, a cui la nostra città ha dedicato una tra le sue piazze più prestigiose, ha creato una sinergia tra varie professionalità e competenze artistiche per regalare a Empoli un evento originale.

LA RAPPRESENTAZIONE TEATRALE - L'opera ripercorrerà i tratti più salienti della figura di Farinata e le circostanze storiche che lo hanno visto protagonista fino a quel 1260, anno in cui proprio a Empoli, dopo la sconfitta contro Siena a Montaperti, Farinata si schierò a viso aperto contro la distruzione di Firenze, che i vincitori avrebbero voluto vedere rasa al suolo.

Ma quale sarebbe stato il futuro di Empoli, già allora fiorente e vivace, se invece fosse stato dato seguito a quella volontà e Firenze non fosse più esistita?

È questa la domanda provocatoria che la rappresentazione teatrale della Compagnia di Sant'Andrea-Volo del Ciuco pone al pubblico, mettendo in scena un vero e proprio ‘processo impossibile’ in cui alla fine una giuria scelta per l'occasione sarà chiamata a dare il verdetto, dopo aver ascoltato le varie testimonianze, tra cui quella di ‘niente di meno che’ Dante Alighieri. La rappresentazione sarà accompagnata da musica live scritta appositamente per l'evento a cura di Francesca Bianconi, disegni con la sabbia realizzati dalla sand artist "Ghibli", reciterranno 11 attori ed artisti empolesi e fiorentini. Lo spettacolo in costumi medievali grazie al prezioso lavoro delle sarte della Compagnia di Sant'Andrea.

I COMPONENTI DELLA GIURIA – Per l’occasione è stata composta una giuria speciale, di sei donne e sei uomini: Brenda Barnini, sindaco del Comune di Empoli; Giulia Terreni, assesore alla cultura del Comune di Empoli; Rita Ciardelli, segreterio generale del Comune di Empoli; Simona Rossetti, sindaco di Cerreto Guidi; Stefania Terreni, dell’associazione Amici del Museo del Vetro; Vanna Arrighi; funzionario dell’Archivio di Stato di Firenze e docente di paleografia alla scuola Archivistica, Paleografia e Diplomatica presso lo stesso istituto, è presidente della associazione ‘Amici dell’archivio storico comunale’ di Empoli; Eugenio Giani, presidente del Consiglio Regionale; Enrico Sostegni, consigliere regionale; Fabrizio Biuzzi; assessore allo sport del Comune di Empoli; Massimo Marconcini, assessore all’ambiente del Comune di Empoli; Paolo Santini, storico e direttore di Quaderni di Archivio; Claudio Del Rosso, presidente della Compagnia di Sant’Andrea.

COLPEVOLE O INNOCENTE? - Farinata è dunque colpevole o innocente? Non resta che scoprirlo domenica 10 novembre alle 17 presso la Sala Teatro "Il Momento" di Empoli. L'ingresso sarà libero fino a esaurimento posti. E al termine del ‘processo’ e della rappresentazione teatrale è previsto un breve corteo storico con i figuranti della Compagnia di Sant’andrea, i tamburini e i flauti della contrada di Porta Fiorentina di Cerreto Guidi che si recheranno in Piazza Farinata degli Uberti dove il sindaco di Empoli Brenda Barnini porrà una corona di fiori a Palazzo Ghibellino, ai piedi della targa che ricorda il Concilio di Empoli tenuto da Farinata.

Piazza Farinata degli Uberti (foto da comunicato)

Farinata degli Uberti - Targa Palazzo Ghibellino (Foto da comunicato)

08/11/2019 11.45
Comune di Empoli


 
 

Google


Vai al contenuto