Login

MET


Redazione di Met
Scuole. Gandola, Ramello e Testai su nuova palestra Checchi a Fucecchio
"Ora la Città Metropolitana acceleri"
Stamani "finalmente, in Consiglio metropolitano, è stata approvata la ratifica della convenzione tra Città Metropolitana e Uisp per la realizzazione della palestra all’interno dell’Istituto di Istruzione Superiore “Checchi” di Fucecchio, un’opera attesa ormai da troppi anni, visto che sin dal lontano 2002 – anno di inaugurazione del polo – la struttura ne era sprovvista".
Per il consigliere metropolitano del Centrodestra per il cambiamento Paolo Gandola (Fi) "a ormai 17 anni dalla sua apertura si colma una mancanza grave. È infatti del tutto incomprensibile e alla luce dei tempi inaccettabile che nel 2019 un istituto superiore di cotanta importanza non sia dotato di una palestra propria per le attività sportive dei ragazzi. Finalmente, grazie all’importante contributo fornito dalla Fondazione Vodafone Italia tramite Uisp la costruzione della palestra potrà prendere il via".
Il contributo, di 100.000 euro a fondo perduto è frutto del bando OSO (Ogni Sport Oltre) del dicembre 2018 e prevede che sia realizzata una palestra polivalente per la pratica della pallavolo, del basket, del sitting volley e beach volley sia per atleti normodotati che disabili "garantendo, quindi, una perfetta integrazione di servizi per entrambe le utenze. Il costo complessivo stimato è di Euro 400.000 ripartito tra città metropolitana (300.000 euro) e fondazione Vodafone Italie con Uisp (100.000 euro).
Da tempo "attendiamo la realizzazione di questa struttura - dichiarano congiuntamente Gandola, Ramello e Testai, rispettivamente consigliere metropolitano e consiglieri comunali di Forza Italia presso il Comune di Fucecchio - La notizia del finanziamento ottenuto tramite la fondazione Vodafone ci ha lasciati positivamente sorpresi e siamo molto felici che sia stata premiata soprattutto la progettualità di creare una struttura polivalente che permetta lo svolgimento delle attività motorie e sportive che possano integrare normodotati e disabili. Adesso, però, attendiamo fatti concreti che permettano di cantierare i lavori entro l’estate del 2020".
"Non c’è più tempo da perdere – proseguono i Consiglieri – Ora, dopo la ratifica, Città Metropolitana acceleri immediatamente sulla progettazione definitiva ed esecutiva in modo da essere in grado di appaltare i lavori entro pochi mesi colmando una grave carenza strutturale che gravava sul polo e sulle tante centinaia di studenti che lo frequentano".

27/11/2019 15.43
Redazione di Met


 
 

Google


Vai al contenuto