Login

MET


Redazione di Met
“Francobolli” e “timbri postali” realizzati in classe dai ragazzi
Sei classi pratesi (quattro elementari e due medie) coinvolte dal nuovo progetto ideato dall’Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” onlus
In… classe per imparare a predisporre e spedire lettere. È il senso dei laboratori didattici proposti dall’Istituto di studi storici postali “Aldo Cecchi” onlus: sono inseriti nel piano per l’offerta formativa delle scuole cittadine e realizzati in collaborazione con la biblioteca Lazzerini.

Nel suo complesso, l’esperienza, intitolata “Carte e timbri”, vede i giovanissimi cimentarsi per disegnare il “francobollo” (questo accade nelle quattro classi elementari coinvolte) e realizzare il “timbro postale” (nelle due medie, incidendo il linoleum). Tutti, poi, preparano la propria busta, da sigillare con la ceralacca. Partecipano le primarie “Cicognini”, “Iqbal” e “Rodari” nonché le secondarie “Buricchi” e “Ser Lapo Mazzei”. Nei sei incontri sta intervenendo il vice direttore Issp, Deborah Cecchi.

“È un modo divertente e coinvolgente per venire a contatto con il mondo della posta”, spiega il direttore, Bruno Crevato-Selvaggi. “Un conto è ascoltare qualcuno che spiega, un altro è fare da soli, sia pure sotto la guida di una persona esperta che rivela i «trucchi del mestiere» e vi aggiunge storie e curiosità”.

18/02/2020 13.10
Redazione di Met


 
 

Google


Vai al contenuto