Login

MET


Comune di Quarrata
Quarrata. Coronavirus Covid-19. Buoni alimentari: come richiederli e a chi spettano
Il Comune ha deciso il rinvio delle scadenze del Cosap e delle rette dei servizi educativi
Lo scorso 29 marzo il Governo ha disposto l'erogazione ai comuni di fondi straordinari di solidarietà alimentare. Al Comune di Quarrata sono stati assegnati € 184.753,34, che saranno ripartiti in questo modo: € 140.000 per l'erogazione di buoni spesa e € 44.753,34 acquisto generi alimentari per l'emporio sociale.

Sia i buoni spesa che i generi alimentari saranno destinati a coloro che, in questo momento di emergenza sanitaria nazionale, si trovano in un momento di grave disagio economico. Tutte le informazioni su come richiederli e a chi spettano sono sulla pagina dedicata del sito del Comune di Quarrata: https://bit.ly/2X1AIH1

“Questo contributo di solidarietà alimentare – afferma il sindaco Marco Mazzanti - è un sostegno molto importante che lo Stato, attraverso i comuni, offre alle persone più colpite da questa crisi che, da sanitaria si è presto trasformata in economica. Tante persone sono oggi preoccupate, oltreché per la propria salute, anche per le ripercussioni economiche che questa crisi sta producendo sulle proprie famiglie, sulle proprie attività, sull'intero Paese. A queste preoccupazioni è necessario corrispondere tempestivamente. Per questo motivo, come Comune, abbiamo già previsto il rinvio a fine maggio della prima rata della Tari, che altrimenti sarebbe scaduta il 31 marzo. Con ordinanza sindacale del 1 aprile abbiamo inoltre posticipato dal 30 aprile al 30 giugno il pagamento del Cosap relativo a passi carrabili, chioschi, dehors, mercati. Nei prossimi giorni inoltre delibereremo in giunta alcune misure relative alle tariffe dei servizi educativi: la scadenza delle rette di nidi, mensa e scuolabus dei mesi di gennaio, febbraio e dei primi giorni di marzo (quelli fruiti) sarà posticipata al 30 giugno, mentre nessun importo sarà chiesto alle famiglie per il periodo in cui i bambini non hanno potuto usufruire dei servizi perché sospesi per decreto”.


Come richiedere i buoni alimentari

Destinatari. Possono usufruire del sostegno alimentare:

- le persone che in questa situazione di emergenza causata dal Covid 19 hanno subito forti decurtazioni del reddito: per esempio, coloro che, in questo periodo, hanno perso il lavoro (licenziamenti, contratti a tempo determinato non rinnovati, ecc.); coloro che sono stati messi in Cassa integrazione o strumenti similari (come ad esempio il Fondo d’integrazione salariale), che hanno avuto una forte riduzione del reddito e che hanno anche carichi familiari; le partite IVA, titolari di piccole aziende che hanno drasticamente ridotto il loro volume d’affari (rientranti nei codici Ateco definiti dagli ultimi D.P.C.M.) e lavoratori intermittenti, che pur avendo contratti attivi, hanno avuto drastiche riduzioni nelle chiamate;

- le persone in stato di bisogno già seguite o che vengono intercettate adesso dai Servizi sociali del Comune;

- le persone e i nuclei, familiari, che pur non rientrando nelle precedenti categorie, si trovano in una situazione di bisogno, a seguito dell'emergenza sanitaria in corso.

Considerati i caratteri di eccezionalità e temporaneità della misura nazionale, non sarà richiesta la presentazione dell'ISEE, poiché essa fotografa la situazione dell'anno precedente e dunque non quella attuale.

Interventi previsti. Due sono le linee di intervento attivate: da un lato è stata incrementata la disponibilità di acquisto dei generi alimentari destinati all’Emporio Sociale, gestito dal Comune di Quarrata in collaborazione con il “Pozzo di Giacobbe”, la Casa della Solidarietà, la Cooperativa sociale “L’Orizzonte”, la cooperativa Sociale “Gemma”, “Integra Coop. Sociale, la Fondazione “S.Atto”; dall’altro saranno erogati dei buoni spesa dal valore minimo di € 150,00 euro (per un nucleo familiare composto da una persona), che può aumentare sulla base del numero dei componenti della famiglia. I buoni danno diritto ad acquistare beni alimentari e generi di prima necessità negli esercizi commerciali del territorio. Non sarà possibile acquistare alcolici e superalcolici.I beneficiari dei buoni spesa dovranno risiedere nel Comune di Quarrata e rientrare nelle categorie indicate precedentemente. La domanda per richiedere il sostegno alimentare può essere presentata tramite mail, mediante compilazione del modello di autocertificazione scaricabile dalla pagina dedicata del sito internet del Comune: https://bit.ly/2X1AIH1. L’autocertificazione dovrà essere inoltrata via mail all’indirizzo servizi.sociali@comune.quarrata.pistoia.it. La validità delle domande sarà verificata dal Comune, che risponderà per e-mail dando eventuale conferma del diritto al buono e comunicando le modalità per il ritiro. Per coloro che non dispongono di una casella di posta elettronica è possibile essere aiutati nella compilazione dell’autocertificazione dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico (U.R.P.), via Corrado da Montemagno, 19, a partire da lunedì 6 aprile p.v., nei seguenti giorni ed orari: da lunedì a venerdì dalle 8,30 alle 12,30, sabato dalle 8,30 alle 12,00. Per informazioni ulteriori è possibile contattare i numeri: 0573 771439 - 0573 771441 - 0573 771440

02/04/2020 13.33
Comune di Quarrata


 
 


Vai al contenuto