Login

MET


Fondazione Zeffirelli
Fondazione Zeffirelli. Pillole di spettacolo. Il teatro americano e la crisi di un sogno
Curiosità e brevi racconti sulla storia del Teatro e del Cinema sul sito della Fondazione Franco Zeffirelli Onlus
L'appuntamento con Pillole di Spettacolo, la rubrica virtuale di curiosità e brevi racconti sulla storia del Teatro e del Cinema e sulla carriera di Franco Zeffirelli, affronta oggi l'arrivo del teatro americano in Italia nel secondo dopoguerra.
È Visconti a far conoscere al pubblico italiano i testi della nuova drammaturgia statunitense, con la loro carica analitica volta a raccontare la controversa e crudele società americana.

A Firenze durante la messa in scena de La via del tabacco dell’americano Erskine Caldwell, Zeffirelli conosce Luchino Visconti al cui fianco lavorerà da quel momento come aiuto regista e scenografo. Poco dopo infatti, nel 1949, il giovane Zeffirelli firmerà le scene di Un tram che si chiama desiderio di Tennessee Williams per la regia di Luchino Visconti.

Sono poi degli anni '60 le messe in scena in Italia dei capisaldi contemporanei della drammaturgia americana come Chi ha paura di Virginia Woolf? e Un equilibrio delicato di Edward Albee e Dopo la caduta di Arthur Miller, di cui uno Zeffirelli maturo professionalmente firmerà la regia e le scene. (https://www.fondazionefrancozeffirelli.com/pilloledispettacolo/).

Pillole di Spettacolo rappresenta un modo per rimanere vicini al pubblico della Fondazione che continua a essere attiva sui canali social, in attesa della riapertura dopo l'emergenza sanitaria.
#storiedarchivio #pilloledispettacolo

01/07/2020 9.48
Fondazione Zeffirelli


 
 


Vai al contenuto