Login

MET


Città Metropolitana di Firenze
Srt 436 tra San Miniato e San Pierino. Sì del Consiglio della Metrocittà all'accordo di programma
Lo schema approvato all'unanimità su proposta del consigliere delegato alla Viabilità Giacomo Cucini
Il Consiglio della Città Metropolitana di Firenze, su proposta del consigliere delegato alla Viabilità per l'Empolese Valdelsa Giacomo Cucini, ha approvato all'unanimità lo schema di accordo di programma per la progettazione e realizzazione dell'intervento di adeguamento e messa in sicurezza della Srt 436 (primo stralcio), dall'intersezione con via Marconi (nel comune di San Miniato) fino a San Pierino (nel comune di Fucecchio), compresa la realizzazione della pista ciclopedonale.
Cucini ha illustrato la situazione della Srt 436, facente parte del Demanio della Regione Toscana e che presenta, nel tratto dalla Località di San Pierino nel Comune di Fucecchio, all’intersezione con Via Marconi nel Comune di San Miniato, "una larghezza inadeguata rispetto ai volumi di traffico e non rispetta i necessari standard di sicurezza".

Come da apposita convenzione del 2017, tra Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Fucecchio e Comune di San Miniato, il Comune di Fucecchio si è occupato a titolo gratuito dell’adeguamento del progetto di fattibilità tecnico-economica dell’opera, successivamente sottoposto alla Conferenza dei Servizi indetta dal Settore Progettazione e Realizzazione della Viabilità Regionale Firenze-Prato e Pistoia, conclusasi con esito positivo.

Il progetto di fattibilità tecnico-economica è suddiviso in due stralci funzionali: il primo per un importo delle opere di euro 1.483.646,71 e il secondo di euro 666.353,29.

A maggio 2020 la Regione Toscana ha promosso, approvandone le finalità, un apposito accordo di programma con Città Metropolitana di Firenze, Comune di Fucecchio e Comune di San Miniato, per la progettazione e realizzazione del primo stralcio funzionale dell’intervento, stabilendo che per quanto riguarda il secondo stralcio, le condizioni organizzative e finanziarie per la sottoscrizione di un ulteriore accordo di Programma saranno verificate dai soggetti interessati nel corso delle annualità 2020 e 2021.

Lo schema di accordo stabilisce che il Comune di Fucecchio svolgerà la funzione di stazione appaltante e si occuperà inoltre con finanziamenti propri della progettazione definitiva ed esecutiva; le spese per appalto, esecuzione lavori e spese tecniche correlate, compreso collaudo tecnico amministrativo finale, saranno garantite da fondi della Regione Toscana; il collegio di vigilanza sul rispetto degli impegni assunti tramite l’accordo di programma oggetto di approvazione, sarà composto dal Presidente della Giunta Regionale che lo presiede, dal Sindaco del Comune di Fucecchio, dal Sindaco del Comune di San Miniato e dal Sindaco della Città Metropolitana di Firenze.

Non sono previsti a carico di Città Metropolitana di Firenze impegni finanziari per la progettazione e realizzazione del primo stralcio funzionale del progetto.

Per il consigliere del Centrodestra per il cambiamento Paolo Gandola "l'atto riguarda una delle strade più martoriate del territorio. Siamo intervenuti più volte evidenziando problemi strutturali. Ora c'è la volontà di andare oltre, ma spiace che siano poco chiari i tempi, perchè capitoli di finanziamento vengono genericamente indicati sull'annualità 2021".

15/07/2020 21.04
Città Metropolitana di Firenze


 
 


Vai al contenuto