Login

MET


Comune di Prato
Prato. Femminicidio, impegno continuo contro la violenza di genere
"Davanti a questi eventi drammatici sono scosse le coscienze di ognuno di noi"
"In questo momento innanzitutto esprimo a nome dell'intera città vicinanza alle famiglie distrutte da una tragedia che lascia tutti sconvolti. Il primo pensiero va a una bambina che a soli due anni ha perso i propri genitori probabilmente nel modo più terribile, e ai nonni". Così il sindaco Matteo Biffoni dopo l'uccisione di Claudia Corrieri per mano del compagno che poi si è tolto la vita. "Il nostro impegno in questi anni per combattere la violenza di genere, per una legge che tuteli i figli vittime di femminicidio, per una cultura del rispetto deve essere ancora più forte. In queste ultime ore sulla stampa nazionale leggiamo notizie sconfortanti, commenti su gonne troppo corte o atteggiamenti considerati poco attenti. Niente può mai giustificare l'uccisione di un'altra persona, niente può minimamente motivare l'uccisione di una donna. Lavorare sulla cultura del rispetto degli altri e delle relazioni è fondamentale. Davanti a questi eventi drammatici sono scosse le coscienze di ognuno di noi, di tutta la nostra comunità".

"Quello della violenza di genere è un problema che è ancora oggi difficile da arginare. L’abbiamo detto a più riprese, è un’emergenza rispetto alla quale tutti dobbiamo lavorare quotidianamente: esiste una questione maschile, che va affrontata con tutti gli strumenti possibili e da tutti i versanti - sottolinea l'assessore alle Pari opportunità Ilaria Santi -. È un problema di sicurezza, di cultura delle donne e degli uomini, di strumenti personali per affrontare i conflitti e le separazioni che sono naturali nelle relazioni interpersonali e in particolare in quelle sentimentali".

18/09/2020 15.12
Comune di Prato


 
 


Vai al contenuto