Login

MET


Comune di Firenze
In via Canova due panchine viola per “costruire gentilezza”
L’inaugurazione con la vicesindaca Bettini, l’assessore Guccione, il presidente del quartiere 4 Dormentoni
Due panchine viola, simbolo di gentilezza. Sono state inaugurate ieri, giovedì 29 luglio, nell’àmbito del progetto nazionale ‘Costruiamo Gentilezza’, ideato e coordinato dall’Associazione Cor et Amor, e della ‘Settimana nazionale delle panchine viola’, nel giardino condominiale di via Canova 166, a Firenze (Quartiere 4), adiacenti al murale dedicato al capitano della Fiorentina Davide Astori. Con un omaggio a Mario Mazzoni, maestro di calcio e di vita.
Alla cerimonia hanno partecipato: la vicesindaca Alessia Bettini; l’assessore alle politiche giovanili Cosimo Guccione; il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, promotore dell’iniziativa; Erina Patti, vicesindaca e assessora alla gentilezza di Quincinetto (TO); Anna Maria Palma, ambasciatrice del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza; Luca Nardi, coordinatore attuazione progetto nazionale Costruiamo Gentilezza; Massimo Cremasco, Gestione Grandi Eventi Cure2Children; Massimo Cervelli, vicepresidente Museo Fiorentina; Daniela Baldi, Coop. Cepiss; Luca Talluri, presidente Casa Spa.
L’iniziativa è promossa direttamente dal Quartiere 4, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale di Firenze, del progetto nazionale Costruiamo Gentilezza, di Cure2Children, del Museo Fiorentina, di Casa Spa e della Coop. Cepiss. La verniciatura delle panchine è stata effettuata dai ragazzi e dal servizio di operativa di strada Q4, con materiale fornito da Cure2Children. Le due frasi riportata sulle panchine sono a cura del Museo Fiorentina e dei Ragazzi del servizio di operativa di strada Q4. Casa Spa ha la gestione del condominio e del giardino al cui interno si trovano le panchine viola della gentilezza.
La Settimana Nazionale delle panchine viola si prefigge di portare le buone pratiche di gentilezza nelle comunità locali e sportive anche attraverso un complemento d’arredo facilmente riconoscibile che identifichi simbolicamente la gentilezza come valore condiviso: il colore viola infatti è dato dall’unione del rosso, simbolo di concretezza, e del blu, simbolo di profondità.
“Da sempre siamo attenti a promuovere iniziative che denotano un forte senso di comunità e una grande attenzione a cittadinanza attiva, partecipazione e coesione. – ha detto la vicesindaca Bettini -. La gentilezza deve entrare sempre di più a pieno titolo tra i valori che guidano il nostro agire quotidiano anche come amministratori. Firenze ha sottoscritto il Manifesto delle Città Gentili e ha così aderito al movimento collettivo nazionale Italia Gentile, progetto dell’Associazione My Life Design ONLUS e Daniel Lumera, proprio per mettere nero su bianco la necessità di cambiare paradigma per affrontare le sfide del futuro. Le panchine viola inaugurate oggi sono un atto simbolico che rafforza questa volontà. Grazie ai promotori del progetto Costruiamo Gentilezza per la bella iniziativa”.
"Incoraggiare – ha detto Cosimo Guccione, assessore allo sport e alle politiche giovanili – la pratica della gentilezza che è sicuramente un valore che tutta la comunità condivide, ha un’importante ricaduta sociale su ogni cittadino, in tutti i contesti sportivi, scolastici, di gioco, familiari. La panchina viola è simbolo di gentilezza che si contrappone anche al bullismo, alla discriminazione e violenza". "Senza dimenticare - ha concluso - che sono state sistemate accanto al murale che ricorda il capitano della Fiorentina Davide Astori, un esempio per tutti di correttezza e di rispetto, due aspetti fondamentali della gentilezza".
“Due panchine viola della gentilezza, le prime nel nostro quartiere – dichiara il presidente del Q4 Mirko Dormentoni -. È l’inizio di un viaggio nelle buone pratiche della gentilezza che desideriamo fare nell’àmbito della Settimana nazionale delle panchine viola, alla quale abbiamo dato la nostra adesione per il Comune di Firenze. La gentilezza è rispetto, accoglienza, sobrietà, affetto ed emozione. Tutti valori che noi da sempre promuoviamo. La collocazione delle due panchine viola accanto al murale dedicato al ‘capitano per sempre’ della Fiorentina Davide Astori arricchisce l‘iniziativa dei contenuti dello sport vero. Come pure il ricordo che, grazie al Museo Fiorentina, faremo del grande Mario Mazzoni, un esempio di vita e correttezza che ha animato il mondo del calcio dai vertici nazionali alla vivace galassia di quello giovanile”
“L’inaugurazione delle panchine (o panche) viola rappresenta un’opportunità per far conoscere concretamente l’importanza della gentilezza per accrescere il benessere delle comunità locali e sportive – il fair play è gentilezza -, in particolar modo quello dei bambini e dei giovani”, spiegano dall’Associazione Cor et Amor che coordina l’attuazione del progetto nazionale. Ad oggi sono 163 le comunità locali e sportive, che in tutte le regioni Italiane inaugureranno almeno una panchina viola.

Ulteriori informazioni su https://costruiamogentilezza.org/

30/07/2021 11.23
Comune di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto