Login

MET


Regione Toscana
AiLoveRunning 2021, il 7 novembre l’evento solidale sportivo sulle colline di Careggi
L’evento solidale sportivo organizzato ogni anno da Ail Firenze
AiLoveRunning è l’evento solidale sportivo organizzato ogni anno da Ail Firenze (Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma) in collaborazione con il Gruppo sportivo Maiano, affiliato Uisp, per sostenere progetti assistenziali-scientifici legati alla lotta contro le malattie del sangue. Il progetto di quest’ultima edizione (da sostenere tramite le donazioni dei partner e le iscrizioni dei partecipanti) sarà la ristrutturazione di 5 stanze di Casa Ail, la struttura di accoglienza che ospita gratuitamente malati e familiari in cura negli ospedali fiorentini.

Per partecipare all’evento, che si terrà domenica 7 novembre, in presenza e in modalità virtuale tramite app, occorre iscriversi entro il 5 novembre su www.ailoverunning.it. La quota di iscrizione è di 10 euro.

La manifestazione sportiva, da 5 km (percorso Montalve) o 10 km (percorso Ruffignano), è patrocinata da Regione Toscana, Comune di Firenze, Comune di Sesto Fiorentino, Città Metropolitana di Firenze, Azienda ospedaliero-universitaria Careggi, Cesvot.

“Ringrazio Ail per la generosità con cui è al nostro fianco da tanti anni, mettendo a disposizione delle famiglie, in modo gratuito, spazi e accoglienza - commenta il presidente Eugenio Giani -. Il nostro sistema sanitario, impegnato anche sul fronte della lotta alla leucemia, linfomi e mieloma, può contare su una valida rete di associazioni, che condividono con noi l’obiettivo di offrire le migliori cure possibili a coloro che sono colpiti da queste malattie e aiuto concreto alle loro famiglie attraverso l’ospitalità gratuita in luoghi confortevoli, in un momento delicato delle loro vite. Apprezzo molto questa iniziativa - conclude - perché mette insieme solidarietà e sport, sensibilizzando anche sui corretti stili di vita”.

“In questo contesto abbiamo fatto importanti investimenti, garantendo soluzioni innovative nell’interesse dei pazienti. Tra queste, ad esempio, abbiamo aumentato il numero di centri dove viene somministrata la terapia Car-t, una nuova cura genica utilizzata per alcuni tumori del sangue, quando trapianto e farmaci non hanno funzionato. La stiamo già somministrando nelle aziende ospedaliero-universitarie di Careggi e Meyer a Firenze, e in quelle di Pisa e Siena - dichiara l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini -. La definizione di questi quattro centri ha richiesto notevoli investimenti in attrezzature e formazione del personale, per poter mettere a disposizione dei cittadini questa innovazione terapeutica, garantendo al tempo stesso la massima prossimità territoriale delle terapie. Il nostro sistema sanitario è sempre in evoluzione. Cerchiamo di migliorarlo continuamente e sempre in stretta sinergia con le associazioni di volontariato, come Ail, che ringrazio per l’impegno e il contributo in tutti questi anni. Il 7 novembre non sarà soltanto una giornata di solidarietà, ma anche di socialità e sport da condividere tutti insieme all’insegna della tutela della salute”.

“Ail Firenze accoglie gratuitamente i malati e i relativi familiari accompagnatori per il periodo delle cure che devono sostenere presso i centri ospedalieri fiorentini. Offrendo ospitalità agli assistiti, l’Associazione si adopera per farli sentire a casa anche nel luogo dove si sono recati temporalmente per il periodo delle cure in un momento di difficoltà - spiega il professor Alberto Bosi, presidente di Ail Firenze -. La struttura di accoglienza ha costante bisogno di manutenzione per questo chiediamo supporto alla cittadinanza, per sostenere gli interventi atti a migliorare la permanenza degli ospiti in particolari condizioni fisiche e a rendere più efficace la sanificazione degli ambienti”.

Da alcuni anni a questa parte, infatti, quando i fondi lo rendono possibile, l’Associazione ha iniziato la trasformazione delle stanze: fino ad ora 5 stanze sono state ristrutturate, delle 15 presenti nella struttura di Piazza Meyer. L’obiettivo di quest’anno è riuscire a ristrutturare altre 5 stanze aggiuntive. La ristrutturazione di ciascuna stanza avrà un costo di circa 5mila euro, che prevedono la messa in posa di linoleum su pavimenti e pareti per una migliore sanificazione; un letto sanitario motorizzato; un’asta reggi flebo; un tavolino porta vivande; un mobiletto porta medicinali; arredamento vario; e i costi di manodopera.

“In tanti parlano da sempre di scendere in campo! Noi con Ail si scende in campo per davvero, anzi si scende per strada! - aggiunge Gaia Nanni, testimonial Ail Firenze -. È una festa, un modo per prestare gambe e fiato a chi ha la strada più in salita. Non immagino cosa più bella dell'essere insieme il 7 novembre!”.

Secondo le attuali normative, quest’anno l’evento si svolgerà in presenza (dalle ore 9 in Piazza Meyer 2, a Firenze) per un massimo di 500 partecipanti (i primi che iscrivendosi sceglieranno questa modalità); tutti gli altri potranno partecipare in modalità virtuale e in autonomia tramite apposita app per monitorare le prestazioni.

Chi si iscriverà in presenza potrà ritirare l’esclusiva maglia tecnica AiLoveRunning- Urban Vision e la sacca Meno Trenta; chi invece parteciperà in modalità virtuale potrà scaricare la app. La quota di iscrizione è di 10 euro.

L’evento è reso possibile grazie alla generosità di Urban vision spa, Arno Manetti ascensori, Banca Ifigest, Meno Trenta surgelati e di tanti altri partner.

21/10/2021 13.59
Regione Toscana


 
 


Met -Vai al contenuto