Login

MET


Fondazione Giovanni Michelucci
Fare memoria. Gli arredi di Michelucci a Villa Il Roseto
Mostra da a venerdì 26 novembre a mercoledì 22 dicembre
Da venerdì 26 novembre a mercoledì 22 dicembre la Fondazione Giovanni Michelucci in collaborazione con il Comune di Fiesole, promuove “Fare memoria. Gli arredi di Michelucci a Villa Il Roseto”, la mostra a cura di Alessandro Masetti, dedicata all’impegno progettuale di Giovanni Michelucci nel campo dell’arredo e dell’allestimento di interni dal 1919 agli anni Ottanta.

Il nuovo allestimento tematico di Villa “Il Roseto” per la prima volta mette in luce una selezione di prototipi, pezzi unici e mobili delle produzioni in serie costituenti parte integrante dell’arredamento delle case nelle quali Michelucci e la moglie Eloisa Pacini hanno abitato fino al trasferimento a Fiesole negli anni Cinquanta. Il mobilio della casa-studio, infatti, rappresenta il primo nucleo patrimoniale che l’architetto dona e lega indissolubilmente alla sua Fondazione sin dalla costituzione nel 1982.

Un patrimonio di arredi che attraverso un itinerario cronologico negli ambienti di rappresentanza della villa, dialoga con fotografie, opere d’arte e documenti d’archivio raccontando quell’intenso rapporto di stima e collaborazione coltivato dall’architetto con eccellenti maestranze artigiane toscane. L’itinerario di visita propone circa cinquanta pezzi a firma del maestro, molti dei quali inediti, riscoperti in seguito alle operazioni di riordino del patrimonio della Fondazione, che hanno permesso di approfondire le ricerche in questo ambito dell’attività michelucciana.

Partendo dalle decorazioni per la Chiesa Russa Ortodossa di Firenze forgiate nelle Officine Michelucci nel 1902 – quando Giovanni ancora bambino rimane incantato nell’osservare le maestranze artigiane a lavoro – negli ambienti della villa si susseguono eccellenti esempi rappresentativi delle decadi più prolifiche della sua attività di “designer”.

Dopo gli esordi con l’imponente sedia di matrice espressionista del 1919, si passa alle prime produzioni sporadiche degli anni Venti, finché nel 1927 con l’artigiano-imprenditore Renzo Gori fonda a Pistoia la società “La Suppellettile” sbizzarrendosi nella creazione di mobili di ispirazione déco.

Gli anni Quaranta sono valorizzati con focus tematici sulle molteplici esperienze legate al ruolo di direttore artistico della Galleria Vigna Nuova a Firenze, per la quale disegna raffinati “Mobili moderni d’arte” come la Sedia Scapolare ispirata alla conformazione delle scapole umane. Il percorso si conclude nella Sala dell’Arca, sede dello studio del maestro, in cui è possibile confrontare la produzione artigianale dei pezzi unici con i tavoli e le sedie realizzate in serie per le aziende Poltronova (anni Sessanta), Fantacci e Delecta (anni Settanta e Ottanta).

La mostra rientra nell’ambito di “Design, Arte, Artigianato: ricominciare oggi da Michelucci” la rassegna di eventi che a partire dalla valorizzazione dell’esperienza michelucciana, mira a stimolare il dibattito sulle pratiche contemporanee del “fare” design.

Il progetto è promosso da Fondazione Giovanni Michelucci in collaborazione con FAF – Fondazione Architetti Firenze, ADI Associazione per il Disegno Industriale, Delegazione Toscana; AND rivista scientifica di architettura e design; Design Campus – DiDA – Università degli Studi di Firenze e MIDA – Mostra Internazionale dell’Artigianato, con il patrocinio di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze e Comune di Fiesole, e il sostegno di Fondazione CR Firenze.

La mostra, ad ingresso gratuito, apre al pubblico dal 26 novembre al 22 dicembre nei giorni lunedi`, mercoledi` e venerdi` con turni alle ore 10.00, 11.00 e 12.00.

Prenotazione obbligatoria tramite email all’indirizzo amici@michelucci.it specificando data, turno, nome, cognome, email e recapito telefonico di ogni partecipante.

Per poter accedere alla Fondazione è obbligatorio presentare il green pass e l’uso della mascherina.

Tutte le informazioni per il programma generale e iscrizione agli eventi su www.michelucci.it/daa2021



Informazioni


Fare Memoria. Gli arredi di Michelucci a Villa Il Roseto

Mostra tematica sulla produzione di arredi artigianali e in serie di Giovanni Michelucci.

a cura di Alessandro Masetti


Fondazione Giovanni Michelucci

Villa “Il Roseto”, via Beato Angelico 15, Fiesole


La mostra, ad ingresso gratuito, apre al pubblico dal 26 novembre al 22 dicembre nei giorni lunedi`, mercoledi` e venerdi` con turni alle ore 10.00, 11.00 e 12.00.

Prenotazione obbligatoria tramite email all’indirizzo amici@michelucci.it specificando data, turno, nome, cognome, email e recapito telefonico di ogni partecipante.

Per poter accedere all’esposizione è obbligatorio presentare il green pass e l’uso della mascherina.


Iniziativa promossa dalla Fondazione Giovanni Michelucci in collaborazione con il Comune di Fiesole.

Gruppo di lavoro

Andrea Aleardi, Massimo Colombo, Alessandro Masetti, Laura Miccio, Nadia Musumeci, Alessandra De Vizia, Monica Giannini, Leonardo Vitti.

25/11/2021 8.11
Fondazione Giovanni Michelucci


 
 


Met -Vai al contenuto