Login

MET



Controlli voce Chiudi controlli
: Volume:  1 Velocità  1 Tono:  1
Città Metropolitana di Firenze
Cooperazione internazionale: contributi straordinari della Metrocittà Firenze a favore dei Comuni del territorio
Le domande dovranno essere presentate via pec al seguente indirizzo: cittametropolitana.fi@postacert.toscana.it entro e non oltre il 30 novembre 2022
Pubblicato dalla Città Metropolitana di Firenze l’avviso pubblico per la concessione di contributi economici straordinari, per un totale di 40 mila euro, a favore dei Comuni del territorio per il sostegno di iniziative, progetti ed attività di cooperazione internazionale svolti nel corso dell’anno 2022.

Potranno presentare domanda di contributo i Comuni della Città Metropolitana, anche in forma associata, che propongono un progetto di cooperazione internazionale di interesse metropolitano.

Nel caso di presentazione della richiesta in forma associata, dovrà essere obbligatoriamente indicato il capofila in qualità di responsabile del progetto.

Ciascun Comune potrà presentare una sola domanda in qualità di proponente o Capofila di un raggruppamento di Comuni; qualora uno stesso Soggetto intenda partecipare anche ad altri progetti, il suo coinvolgimento dovrà essere limitato ad un solo ulteriore progetto.

I partenariati sono aperti a soggetti qualificati che i Comuni intendano coinvolgere.

Modalità di presentazione delle domande

I soggetti interessati possono presentare una sola domanda di ammissione, utilizzando i modelli “A”, “B”, “C” allegati.

Se la domanda è presentata in qualità di capofila, dovranno essere allegati anche gli statuti dei soggetti partner non comunali.

Le domande dovranno essere presentate via pec al seguente indirizzo:

cittametropolitana.fi@postacert.toscana.it entro e non oltre il 30 novembre 2022.

L’Amministrazione declina fin d’ora ogni responsabilità per disguidi di qualunque natura che impediscano il recapito delle domande nel termine stabilito dal presente avviso.

Costituiscono motivo di esclusione: modalità diverse di presentazione della domanda da quella sopra indicata, il mancato rispetto dei termini sopra indicati, la mancata sottoscrizione della domanda e la mancata presentazione di tutti i documenti richiesti.

Criteri di valutazione delle iniziative
La valutazione delle richieste sarà effettuata in base ai seguenti criteri:

1) Qualità del progetto, con particolare riferimento alla capacità di realizzare azioni concrete e/o di sensibilizzazione, eventualmente anche sul territorio del Paese beneficiario del progetto di cooperazione internazionale, in grado di stimolare ulteriori azioni.

2) Carattere aggregativo del progetto, con particolare riferimento alla sinergia fra comuni e altri partner, alla valenza intergenerazionale e/o interculturale delle iniziative, all’interesse in scala metropolitana che il progetto sia in grado di stimolare in materia
cooperazione internazionale.

3) Potenzialità del progetto in relazione ai destinatari a cui si rivolge, con particolare riferimento alla utenza potenzialmente raggiungibile dalle azioni previste dal progetto e alla efficacia delle azioni finalizzate al suo ampliamento, al coinvolgimento della cittadinanza in chiave multietnica e multiculturale ed alla capacità di favorirne l’integrazione.

4) Cofinanziamento in risorse economiche e in kind (es. fornitura di attrezzature, di materiali di consumo, ...) da parte del soggetto proponente o/e del partenariato.

5) Esperienza maturata in progetti di cooperazione internazionale del Comune proponente e/o del partenariato in progetti di cooperazione internazionale negli ultimi 10 anni.

Assegnazione contributi

L’importo del contributo sarà correlato alla effettiva rispondenza del progetto ai criteri di cui al presente avviso e comunque proporzionato all’ammontare complessivo dei fondi a disposizione.

Il contributo è compartecipazione alla copertura dei costi del progetto e non potrà superare l’80% della spesa complessiva prevista, come desunta dal piano economico presentato.

In sede di rendicontazione, il soggetto beneficiario dovrà dimostrare di aver sostenuto spese vive riferite al progetto per l’intero ammontare del contributo concesso, al netto di eventuali entrate.

Modalità di erogazione dei contributi

Il contributo sarà liquidato a seguito della presentazione della seguente documentazione:

• relazione illustrativa dell’iniziativa, sottoscritta dal Sindaco e corredata da:
• copia della documentazione probatoria della sua realizzazione (rassegna stampa, locandine, manifesti, fotografie e altro materiale promo-pubblicitario o documentario) o in alternativa dichiarazione di effettivo svolgimento; risultati raggiunti (relazioni, statistiche, etc.);
• rendiconto economico, con voci in entrata e uscita, e corredato da documentazione giustificativa per le entrate e documentazione giustificativa quietanzata per le spese;
• dichiarazione di ritenuta alla fonte;
• dichiarazione di conto corrente dedicato.

Tutta la documentazione di rendicontazione dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante.

Il Soggetto ammesso a contributo in qualità di “capofila” potrà rendicontare anche spese sostenute dagli enti mandanti, purché la documentazione presentata sia espressamente riferita al progetto ammesso a contributo.

La Città Metropolitana di Firenze, a fronte dei contributi erogati, potrà effettuare controlli sulla documentazione attestante le spese sostenute per la realizzazione dei progetti finanziati.

10/11/2022 13.38
Città Metropolitana di Firenze


 
 


Met -Vai al contenuto